polito.it
Politecnico di Torino (logo)

"Educare al paesaggio. Un contributo conoscitivo e metodologico per un progetto didattico nelle scuole di Corio." = "Landscape education. Landscape studies and methodological proposals for a didactical project in Corio Municipality's schools”.

Andrea Viviana Devesa

"Educare al paesaggio. Un contributo conoscitivo e metodologico per un progetto didattico nelle scuole di Corio." = "Landscape education. Landscape studies and methodological proposals for a didactical project in Corio Municipality's schools”.

Rel. Claudia Cassatella. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Paesaggistico-Ambientale, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (23MB) | Preview
Abstract:

Questo lavoro fondamenta le sue basi sul concetto di paesaggio adottato dalla Convenzione Europea sul Paesaggio (CEP) - approvato dal Consiglio d'Europa nel 2000 ed entrato in vigore nel 2004 - e sulla necessità che pone in materia di istruzione al paesaggio, al fine di contribuire alla formazione di una società che valorizzi e richieda paesaggi di qualità, poiché questi svolgono un ruolo importante di interesse generale in campo culturale, ecologico, ambientale e soprattutto sociale. Il Consiglio d’Europa con la successiva Convenzione Quadro sul Valore dell’Eredità Culturale per la Società (Convenzione Faro), permette ampliare e rinforzare il rapporto di paesaggio ed istruzione. Il paesaggio è diventato un contenuto curricolare necessario nelle diverse fasi educative, non solo a livelli superiori e di formazione tecnica professionale, ma anche nella fase di istruzione primaria e secondaria obbligatoria. Pertanto, è necessario formare in primo luogo i giovani cittadini ed aiutare gli insegnanti in modo che siano sensibilizzati e sviluppino capacità di rispetto e apprezzamento alle questioni paesaggistiche; in secondo luogo che siano forniti di strumenti e di conoscenze necessarie per una corretta valorizzazione del paesaggio; questo processo educativo è la prima azione da intraprendere per raggiungere gli obiettivi stabiliti dal CEP. Consapevole dei limiti sulle conoscenze e sentimenti che i cittadini del Comune di Corio hanno, in particolare gli scolari, sul loro paesaggio come patrimonio comune, ma certa dei valori presenti e latenti sul territorio, emersi dopo un attento analisi metodologico, viene proposto in questo lavoro un processo attraverso il quale avviare l’educazione al paesaggio, facendo uso e parte delle iniziative e risorse già presenti nell'intorno locale. Quindi, da un'analisi del concetto di paesaggio da un punto di vista sociale, sua percezione, suoi valori e componenti, i processi d’identificazione e sensibilizzazione si arriva al concetto di educazione al paesaggio; di questo modo si stabiliscono le basi di partenze. Di seguito un attento sviluppo del quadro cognitivo del territorio di Corio, da un punto di vista storico, pianificatorio, ambientale e percettivo-fruitivo, è possibile individuare i diversi paesaggi che compongono e caratterizzano il luogo come parti di un tutto (puzzle paesaggistico), insiemi all’identificazione dei valori, delle dinamiche, criticità e tendenze di ogni singola unità. Data questa realtà, viene sviluppata una traccia didattica, con l'obiettivo di raggiungere la consapevolezza e la formazione in materia paesaggistica, attraverso una semplificazione didattica dei metodi scientifici di analisi e interpretazione dei paesaggi, che permetta realizzare una diagnosi ed una prognosi, il cui scopo è suggerire azioni per la conservazione ed il miglioramento del paesaggio, comprendendo le sue componenti antropiche e fisiche. Infine, appellare alla consapevolezza del valore che il paesaggio rappresenta per la loro società, essendo compito dei giovani lasciarlo in eredità nel miglior modo possibile per le generazioni che verranno. Questo modello di analisi e proposta è impostato su questo comune in particolare, essendo però letto come prototipo processuale applicabile su altri comune con realtà simili.

Relators: Claudia Cassatella
Academic year: 2019/20
Publication type: Electronic
Number of Pages: 181
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Paesaggistico-Ambientale
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-48 - REGIONAL, URBAN AND ENVIRONMENTAL PLANNING
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/13248
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)