polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Validazione di un Simulatore di Guida con Sistema di Visione in Realtà Virtuale = Behavioral validation of a Driving Simulator equipped with a Virtual Reality Vision System

Gianmarco Tenca

Validazione di un Simulatore di Guida con Sistema di Visione in Realtà Virtuale = Behavioral validation of a Driving Simulator equipped with a Virtual Reality Vision System.

Rel. Marco Bassani, Lorenzo Catani. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Civile, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (12MB) | Preview
Abstract:

Il simulatore di guida del Politecnico di Torino è stato dotato di un sistema di visione di realtà virtuale. Prima di svolgere una qualsiasi ricerca, e per comprendere se i dati ottenuti al simulatore possano essere trasferiti al mondo reale, il nuovo componente deve essere validato dal punto di vista comportamentale. È stato condotto un esperimento coinvolgendo 33 test driver in una guida simulata, su un circuito costituito da strade extraurbane a due corsie e diviso in 7 tratti, separati da rotatorie e intersezioni a raso. I dati registrati al simulatore sono stati confrontati con dati derivanti da guide naturalistiche svolte sullo stesso circuito. Entrambe le guide sono avvenute in condizione di flusso libero. Il confronto è stato effettuato attraverso un’analisi comparativa e un’analisi statistica, quest’ultima svolta con i test di ipotesi z-test e t-test, per dimostrare la validità assoluta. Il comportamento longitudinale è stato valutato attraverso i dati di velocità estratti ogni 100 m, analizzando in totale 127 sezioni. La validità assoluta viene raggiunta nel 29% dei casi, principalmente all’inizio di ogni tratto durante la fase di accelerazione. Nei restanti punti di misura, le velocità medie misurate nell’ambiente virtuale sono risultate maggiori di quelle registrate sul campo, con una differenza significativa e sempre positiva. Il comportamento trasversale è stato studiato considerando solo un tratto del circuito, lungo 3.65 km, valutando la distanza di anticipazione media, la variazione di curvatura media lungo gli elementi di transizione e la curvatura media adottata nei tratti curvilinei. Per le prime due grandezze non è stata raggiunta la validità assoluta, tuttavia le distanze di anticipazione in campo simulato sono risultate sempre maggiori di quelle misurate in campo reale; invece la variazione di curvatura media misurata nell’ambiente virtuale è risultata sempre inferiore. Infine, la validità assoluta è stata ottenuta per i valori di curvatura media lungo le curve con ampio raggio (550 m) e lunghezza inferiore a 110 m. Nelle curve restanti, la prima caratterizzata da piccolo raggio (80 m), e l’ultima caratterizzata da raggio e lunghezza superiore a 500 m, la curvatura media simulata (in valore assoluto) è risultata maggiore di quella ottenuta in ambiente reale. In conclusione, sia per il comportamento longitudinale, sia per quello trasversale, si può assumere la validazione relativa del sistema di realtà virtuale.

Relators: Marco Bassani, Lorenzo Catani
Academic year: 2019/20
Publication type: Electronic
Number of Pages: 159
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Civile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-23 - CIVIL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/13061
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)