polito.it
Politecnico di Torino (logo)

La valutazione delle perdite a seguito di danno sismico in edifici industriali attraverso strumenti di analisi a scala territoriale. = Evaluation of economic losses due to seismic damage in industrial buildings using territorial scale analyses methods

Daniela Zedde

La valutazione delle perdite a seguito di danno sismico in edifici industriali attraverso strumenti di analisi a scala territoriale. = Evaluation of economic losses due to seismic damage in industrial buildings using territorial scale analyses methods.

Rel. Rosario Ceravolo, Erica Lenticchia. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Edile, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (21MB) | Preview
Abstract:

I recenti eventi naturali hanno dimostrato che il danno subito dagli edifici industriali, con la conseguente interruzione delle attività, ha delle ricadute sociali ed economiche molto forti che rallentano il recupero dell’area colpita. L’evento sismico del 2012 che ha colpito in modo particolare l’Emilia Romagna (oltre a Veneto e Lombardia) ha messo in luce la grande vulnerabilità degli edifici industriali costruiti nella maggior parte dei casi per resistere ai soli carichi verticali. Dopo tale evento le comunità di ricerca hanno condotto molti studi focalizzati sulle costruzioni in cemento armato prefabbricato, a scala territoriale e non. In particolar modo, la valutazione del rischio sismico a scala territoriale rappresenta uno strumento estremamente utile per conoscere lo stato di un sistema e per prevedere la risposta di quest’ultimo a un evento catastrofico. Nel caso di edifici ordinari il rischio sismico viene definito, nella maggior parte dei casi, in termini di perdita economica derivante dai danni subiti dalla componente strutturale; negli edifici industriali una stima di questo tipo risulta riduttiva, in quanto tale parte rappresenta soltanto una percentuale sul totale. Il passaggio ad una società più sicura e resiliente richiede strumenti migliori e standardizzati per la valutazione dei pericoli e dei rischi di eventi a bassa probabilità e ad alta conseguenza. Nel presente lavoro di tesi, è stata effettuata un’analisi a scala territoriale per valutare la pericolosità e il rischio sismico negli edifici industriali con il fine di sensibilizzare gli enti e coloro che si occupano di gestire tali attività a portare avanti azioni preventive di mitigazione del rischio di eventi catastrofici. Gli strumenti utilizzati sono prevalentemente due: il GIS (Geographic Information System) con ruolo chiave nella creazione di database e nella georeferenziazione dei dati e OpenQuake, software open-source sviluppato dalla GEM (Global Earthquake Model) per la valutazione della pericolosità e del rischio sismico a scala territoriale con analisi di tipo statistico o su singolo scenario. Oggetto di tali analisi è il Comune di Moncalieri su cui si è stata effettuata un’analisi a larga scala su tutti gli edifici per definire quali parametri potessero risultare influenti per la stima delle perdite economiche, tramite la costruzione di un database contenente i dati spaziali, tipologici e costruttivi; il database è stato implementato in una seconda fase tramite strumenti di Geoprocessing. Sulla base dei dati definiti per tutti gli edifici del Comune, gli edifici industriali sono stati caratterizzati in maniera più approfondita tramite l’aggiunta di informazioni quali il settore, l’attività, il numero di occupanti. Il database così definito è stato utilizzato per stimare le perdite economiche derivanti da danni sulle componenti strutturali, non strutturali, sui contenuti (macchinari, attrezzature specifiche), dall’interruzione dell’attività; si è inoltre valutata la possibilità di perdite umane derivanti da determinati scenari e dall’analisi stocastica. L’elaborazione di tali dati ha portato alla definizione di mappe del rischio sismico per l’intero territorio di Moncalieri e successivamente per la zona industriale oggetto di studio. I risultati ottenuti rappresentano uno strumento utile agli enti pubblici per pianificare interventi di mitigazione e gestione del rischio sismico, fornendo un’individuazione puntuale degli edifici più vulnerabili ed esposti.

Relators: Rosario Ceravolo, Erica Lenticchia
Academic year: 2019/20
Publication type: Electronic
Number of Pages: 232
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Edile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-24 - CONSTRUCTION ENGINEERING
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/12791
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)