polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Introduzione di primitive service-oriented su reti ad-hoc in ambienti sfidanti = Introduction of service-oriented primitives on ad-hoc networks in challenging environments

Antonio Nunnari

Introduzione di primitive service-oriented su reti ad-hoc in ambienti sfidanti = Introduction of service-oriented primitives on ad-hoc networks in challenging environments.

Rel. Fulvio Giovanni Ottavio Risso. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica (Computer Engineering), 2019

[img] PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Restricted to: Repository staff only until 25 October 2020 (embargo date).
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (1MB)
Abstract:

Le tipologie di rete usate quotidianamente sono principalmente stabili e poco mutabili, dove con semplicità ci si può collegare a stampante, televisore ed in generale a servizi offerti all’interno della rete, ma esistono scenari dove non si è in grado di sviluppare un’ infrastruttura cosiddetta. Tuttavia la comunicazione è ancora possibile grazie ai moduli di rete presenti sui dispositivi mobili, come bluetooth, wifi o infrarossi. Diverse reti sperimentali implementano una rete che sfrutta le interfacce presenti sui devices per comunicare. Una caratteristica che le distingue sono i ritardi di comunicazione. Obiettivo della tesi è quello di sviluppare due moduli in grado di individuare i servizi presenti sulla rete e poterli consumare facilmente, senza dover preoccuparsi di ritardi, cadute di connessioni e guasti. La base per sviluppare i due moduli (Service Discovery e Virtual Service) è stata ibr-dtn, un implementazione di RFC5050. Partendo da questa base ci si è preoccupati di quale architettura fosse la migliore per distribuire la conoscenza dei servizi, valutando più approcci e punti di vista e cercando un giusto compromesso tra semplicità ed overhead della rete. Il passo successivo è stato quello di trovare una soluzione allo switch trasparente dei servizi. La soluzione proposta consiste in un modulo capace di indirizzare il traffico verso il miglior servizio e nel caso fosse necessario dirottare il traffico verso un nuovo nodo. Infine per verificare le prestazioni della rete con i nuovi moduli, verranno eseguiti test ed analizzati i risultati per trarne conclusioni e capire quali miglioramenti possono essere ancora effettuati.

Relators: Fulvio Giovanni Ottavio Risso
Academic year: 2019/20
Publication type: Electronic
Number of Pages: 88
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica (Computer Engineering)
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-32 - COMPUTER SYSTEMS ENGINEERING
Aziende collaboratrici: Tierra spa
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/12428
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)