polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Modellazione e simulazione energetica di un edificio storico. Il caso studio del Conservatorio di musica Giuseppe Verdi di Torino = Energy modeling and simulation of a historic building. The case study of Conservatorio di musica Giuseppe Verdi in Turin

Vanessa Allegro

Modellazione e simulazione energetica di un edificio storico. Il caso studio del Conservatorio di musica Giuseppe Verdi di Torino = Energy modeling and simulation of a historic building. The case study of Conservatorio di musica Giuseppe Verdi in Turin.

Rel. Stefano Paolo Corgnati, Alfonso Capozzoli, Giorgia Spigliantini. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Restauro E Valorizzazione Del Patrimonio, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (19MB) | Preview
Abstract:

Secondo la UNEP, il settore edilizio sarebbe responsabile del 40% del consumo totale di energia a livello mondiale. Le politiche energetiche puntano non solo alla riduzione dei consumi ma anche alla riduzione delle emissioni di CO2 nell’ottica di un futuro sostenibile. Il territorio nazionale risulta altamente energivoro poiché il 30% del tessuto edilizio risulta essere costruito prima del 1945; di questi, l’1,8% è costituito da edifici tutelati i cui costi dei consumi energetici vanno a pesare sui bilanci della pubblica amministrazione. La letteratura sottolinea che le soluzioni di efficientamento per edifici nuovi ed esistenti risultano decisamente avanzate, al contrario non si può dire lo stesso per gli edifici storici. I software di simulazione energetica sono ad oggi gli strumenti più utilizzati per comprendere il comportamento di un edificio in termini di prestazioni energetiche. Essi vengono impiegati per prendere decisioni progettuali sia per il nuovo che per interventi di retrofit su edifici esistenti. I risultati generati da tali software spesso non predicono esattamente quello che accadrà nella realtà; il motivo di questa inesattezza risiede nel fatto che i consumi reali di un edificio sono influenzati dall'interazione che gli occupanti hanno con esso. L’obbiettivo di questo lavoro è pertanto quello di sopperire ai limiti dello strumento di simulazione inserendo dati vicini alla realtà per avere una base affidabile su cui individuare gli sprechi, derivanti da una gestione poco appropriata dell’edificio. Una volta validato il modello verranno implementate strategie di gestione ottimale degli impianti con il fine ultimo della riduzione dei consumi. Per tale scopo è stato utilizzato il software di simulazione energetica dinamica IDA-ICE ed il caso studio è un edificio storico di Torino che ospita il Conservatorio di musica. Il metodo del lavoro ha previsto 4 fasi principali: 1) Creazione del modello geometrico dell’edificio; 2) Modellazione degli impianti e inserimento di dati di utilizzo reali; 3) Simulazione e calibrazione del modello 4) Implementazione delle strategie di gestione ottimale. I risultati generati in seguito all'implementazione delle strategie mostrano come sia possibile ridurre considerevolmente i consumi energetici semplicemente adottando degli atteggiamenti tesi al risparmio. Il presente lavoro vuole sottolineare l’importanza dell’educazione dell’occupante (sia esso un gestore dell’edificio oppure un semplice utente) per una corretta gestione delle risorse energetiche.

Relators: Stefano Paolo Corgnati, Alfonso Capozzoli, Giorgia Spigliantini
Academic year: 2019/20
Publication type: Electronic
Number of Pages: 171
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Restauro E Valorizzazione Del Patrimonio
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-04 - ARCHITECTURE AND ARCHITECTURAL ENGINEERING
Ente in cotutela: UPM - ETSAM - Universidad Politécnica de Madrid (SPAGNA)
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/11882
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)