polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Aspetti tecnologici e progettuali del microtunnelling e modellazione 3D di un caso di studio = Technological and design aspects of microtunnelling and 3D modeling of a case study

Vincenzo Sergio Vespo

Aspetti tecnologici e progettuali del microtunnelling e modellazione 3D di un caso di studio = Technological and design aspects of microtunnelling and 3D modeling of a case study.

Rel. Monica Barbero, Georgios Kalamaras, Carlo Alessio. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Civile, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (22MB) | Preview
Abstract:

Nella prima parte della tesi viene trattato il microtunnelling dal punto di vista tecnologico. Si sottolineano le peculiarità di tale tecnologia, gli aspetti salienti delle fasi d’interramento di una nuova condotta e le diverse tipologie di microtunnelling che differiscono per vari fattori tra cui: la tecnologia con la quale avviene lo scavo; i sistemi di evacuazione dello smarino; le modalità con le quali vengono fornite le forze necessarie all’avanzamento e alla perforazione; la presenza di personale al fondo foro. Si illustrano i vari componenti coinvolti in un’applicazione con microtunnelling evidenziando le caratteristiche, i vantaggi, gli svantaggi, le alternative, gli sviluppi tecnologici, la funzione ricoperta, gli effetti sullo scavo di ciascuna componente. In particolare vengono discussi i seguenti elementi: testa di perforazione e utensili di scavo, sala controllo, sistema di guida e di spinta, anello ripartitore delle spinte, fluido bentonitico, impianto di trattamento dei fanghi, tubi di spinta e pozzi di spinta. Successivamente sono state esaminate le indagini propedeutiche a un progetto ingegneristico, appropriate a fornire la necessaria base di dati relativi alle caratteristiche e condizioni del sottosuolo (dal punto di vista chimico-fisico e geologico-geotecnico), e alla preesistenza di altri sottoservizi e oggetti sotterranei in genere. Inoltre è stata esposta la metodologia di calcolo, proposta dalla FSTT (2010), per la determinazione della spinta totale che è necessaria applicare alla colonna di conci per l’interramento di una nuova condotta. È stata posta l’attenzione anche sulla stabilità del fronte di scavo, soffermandosi soprattutto sul metodo dell’equilibrio limite proposto da Tamez E. (1985). In aggiunta sono stati studiati i bacini di subsidenze superficiali e sotterranei dovuti allo scavo meccanizzato di un microtunnel. Nella terza parte dell'elaborato si è trattato un caso di studio relativo alla realizzazione di una nuova condotta circolare, installata mediante la tecnologia del microtunnelling nella città metropolitana di Torino. Si è descritto il quadro di riferimento geostrutturale in cui si colloca l’opera così come il quadro conoscitivo litostratigrafico del suolo. Ci si è soffermati sulla caratterizzazione geotecnica delle unità geologiche riscontrate nel sottosuolo torinese e sulle conseguenziali scelte tecnologie, effettuate in fase di progetto, afferenti il microtunnelling. Infine sono stati realizzati diversi modelli bidimensionali e tridimensionali dello scavo del caso di studio con lo scopo di: determinare le subsidenze superficiali longitudinali e trasversali allo scavo; individuare lo spostamento radiale del terreno attorno allo scavo al procedere della perforazione; identificare la pressione di supporto al fronte di scavo; calcolare le sollecitazioni a cui saranno soggette le condotte e verificare i rivestimenti di progetto.

Relators: Monica Barbero, Georgios Kalamaras, Carlo Alessio
Academic year: 2018/19
Publication type: Electronic
Number of Pages: 292
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Civile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-23 - CIVIL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: AK Ingegneria Geotecnica Srl
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/11862
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)