polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Haiti: lavoro e formazione per un percorso di riscatto sociale. Una micro impresa per materiali da costruzione a conduzione femminile = Haiti: employment and training for social redemption - A micro-enterprise for building materials managed by women

Ilaria Cannata'

Haiti: lavoro e formazione per un percorso di riscatto sociale. Una micro impresa per materiali da costruzione a conduzione femminile = Haiti: employment and training for social redemption - A micro-enterprise for building materials managed by women.

Rel. Gentucca Canella, Alfredo Mela, Valeria Cottino. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (121MB) | Preview
[img] Archive (ZIP) (Documenti_allegati) - Other
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (120MB)
Abstract:

Haiti è una terra in continua lotta contro povertà, violenza e disastri naturali, fattori conseguenti ad una storia travagliata e ad una critica localizzazione geografica: situato in un’area sismica e ciclonica, è il paese più povero e meno sviluppato dell’emisfero occidentale, con un sistema economico inefficiente ed un alto tasso di analfabetismo e disoccupazione. La popolazione fronteggia frequenti terremoti ed uragani, che provocano gravi danni per l’inadeguatezza della costruzione degli edifici. Un’ulteriore criticità nell'isola è la forte disuguaglianza di genere: le donne soffrono giornalmente di discriminazione, abuso fisico e psicologico, esclusione dalla vita pubblica e lavorativa. Architettura Senza Frontiere Piemonte ONLUS è presente nell'isola e collabora con le associazioni locali dal 2011. Il progetto EkoKay – costruire in paglia ad Haiti, è il frutto di diversi studi svolti in collaborazione con il Politecnico di Torino, che hanno portato ad individuare i blocchi di paglia di riso pressata come materiale ideale per la costruzione ad Haiti: garantisce buone prestazioni climatiche e antisismiche, permettendo di sfruttare gli scarti derivanti dall'abbondante produzione di riso. Lo scopo è trasmettere conoscenze per l’autonomia della popolazione nella costruzione di edifici in balle di paglia, con la possibilità di avviare una nuova filiera di produzione per diffondere un materiale sostenibile ed efficiente ma anche fornire nuove opportunità lavorative specialmente alle donne, che sopportano maggiori difficoltà in ambito lavorativo, essendo inoltre escluse dai settori considerati non tradizionali per la donna. La tesi di laurea prosegue questo progetto, analizzando potenzialità e limiti della nascita di una micro-impresa per la gestione di materiali da costruzione a conduzione femminile: si analizza innanzitutto il contesto attuale haitiano, per comprenderne dinamiche culturali e sociali; si propone poi una ricerca sull'architettura haitiana tradizionale ed i tratti caratteristici ma anche sulle problematiche riguardanti la costruzione. Il viaggio studio (30 settembre 2018-18 dicembre 2018) ha permesso di redigere una ricerca sociologica tramite interviste ad organizzazioni, imprese e donne haitiane, con lo scopo di individuare il ruolo della donna nel settore lavorativo in generale e nello specifico in quello edile, ma anche raccogliere dati sulla costruzione ad Haiti e sulle opinioni comuni sui materiali innovativi. L’elaborazione delle informazioni ottenute aiuta a definire le caratteristiche dell’impresa di balle di paglia dal punto di vista funzionale e formale. L’ipotesi di progetto parte da una scala più ampia: si definisce in primo luogo un possibile sistema di imprese che trattino materiali da costruzione autoctoni in diversi luoghi dell’isola, a seconda delle disponibilità del materiale stesso. Successivamente ci si concentra sul caso della paglia di riso dell’Artibonite: il progetto architettonico propone un complesso non solo per la produzione e vendita di balle di paglia, ma che offre maggiori servizi ed opportunità, per migliorare la qualità della vita locale, diventando un polo di riferimento per l’area in cui viene realizzato. Il progetto si sofferma su aspetti culturali e tradizionali dell’architettura haitiana, integrati ad un linguaggio contemporaneo, alla tecnologia delle balle di paglia e alla scelta di materiali sostenibili e compatibili con le disponibilità e le competenze della popolazione locale.

Relators: Gentucca Canella, Alfredo Mela, Valeria Cottino
Academic year: 2018/19
Publication type: Electronic
Number of Pages: 263
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-04 - ARCHITECTURE AND ARCHITECTURAL ENGINEERING
Ente in cotutela: Architettura Senza Frontiere Piemonte Onlus (HAITI)
Aziende collaboratrici: ArchitetturaSenzaFrontierePiemonte onlus
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/11781
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)