polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Riqualificazione tecnologica, energetica ed ambientale di un edificio scolastico: il caso della Scuola Secondaria di Primo Grado "Martiri della Libertà" a Brandizzo = Technological, energy and environmental requalification of a school building: the case of the Secondary School of First Degree "Martiri della Libertà" in Brandizzo

Federico Giuseppin

Riqualificazione tecnologica, energetica ed ambientale di un edificio scolastico: il caso della Scuola Secondaria di Primo Grado "Martiri della Libertà" a Brandizzo = Technological, energy and environmental requalification of a school building: the case of the Secondary School of First Degree "Martiri della Libertà" in Brandizzo.

Rel. Valentino Manni, Maria Cristina Azzolino, Silvia Gron. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (30MB) | Preview
[img] Archive (ZIP) (Documenti_allegati) - Other
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (47MB)
Abstract:

La proposta progettuale sviluppata nella tesi riguarda la riqualificazione tecnologica, energetica ed ambientale della Scuola Secondaria di Primo Grado “Martiri della Libertà”, nel Comune di Brandizzo. La scelta di intervenire su questa struttura pubblica ha due ragioni fondamentali: la prima, deriva dalle necessità dell’Amministrazione Comunale, la quale ha espresso il volere di apportare delle modifiche all’Istituto. La seconda, deriva invece dal volere dei cittadini, che tramite la sottoposizione e la compilazione di un questionario, hanno mostrato il loro interesse nei confronti della scuola. L’obiettivo che si è cercato di raggiungere con la tesi è stato quello rendere l’attuale Istituto più aperto al pubblico e più adatto allo svolgimento delle attività didattiche degli studenti. Questo è stato possibile grazie all’inserimento di nuove funzioni e all’ampliamento della superficie del giardino interno. A sostegno della scelta dell’oggetto di tesi è stato opportuno effettuare un’analisi a livello nazionale evidenziando la consistenza e lo stato di manutenzione delle scuole. Le strutture pubbliche scolastiche risultano ad oggi, avere necessità di interventi in ambito energetico e tecnologico. Questi infatti, sono i principali ambiti nei quali è stato proposto l’intervento riportato nella tesi. Lo stato dell’arte analizzato ha inoltre dimostrato come il caso studio selezionato possa essere una rappresentanza delle scuole pubbliche italiane. Durante le fasi della stesura della tesi ci si è interfacciati con tre figure: fondamentale è stato il ruolo dei docenti del Politecnico di Torino come guida nelle scelte apportate; in secondo luogo, la mansione del personale tecnico del Comune di Brandizzo, ha permesso di fornire informazioni di natura tecnica ed esigenziale, utili a capire quale fossero le scelte corrette da adottare; infine ci si è relazionati con i reali futuri fruitori della struttura scolastica. Occorre specificare che per la stesura della tesi e per la proposta progettuale, è stata consultata la normativa tecnica vigente in ambito scolastico, con particolare riguardo nei confronti degli aspetti volti al risparmio energetico, considerati elementi essenziali per l’ottenimento di una maggiore sostenibilità del risultato finale. Per rispondere a tutti gli aspetti progettuali, sono stati determinati gli ipotetici costi di massima da affrontare per realizzare l’intervento, andando a chiarificare quelli che potrebbero essere gli incentivi fiscali e le diverse agevolazioni economiche a livello nazionale. La tesi proposta chiarifica quale siano le condizioni di gran parte delle scuole attualmente in funzione sul territorio statale. Queste, come dimostra il caso studio, hanno degli ampi margini di miglioramento negli ambiti dei costi di gestione e del risparmio energetico. In particolare la fase finale della tesi, dove si analizzano i costi del progetto ed i relativi risparmi economici, mostra come un intervento di questo tipo, possa essere estremamente positivo. I tempi di ritorno economico si aggirano intorno ai 17 anni. Un arco temporale ridotto se si considera la vita utile dell’edificio stesso, che restando in funzione per ancora molti anni, garantirebbe una migliore e più efficiente gestione delle risorse per il suo utilizzo.

Relators: Valentino Manni, Maria Cristina Azzolino, Silvia Gron
Academic year: 2018/19
Publication type: Electronic
Number of Pages: 245
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Costruzione Città
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-04 - ARCHITECTURE AND ARCHITECTURAL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/11740
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)