polito.it
Politecnico di Torino (logo)

APPROCCIO PRESTAZIONALE PER LA STIMA DEI DANNI CAUSATI DAL SISMA = LOSSES ASSESSMENT WITH PERFORMANCE BASED SEISMIC APPROACH

Pierpaolo Castellaneta

APPROCCIO PRESTAZIONALE PER LA STIMA DEI DANNI CAUSATI DAL SISMA = LOSSES ASSESSMENT WITH PERFORMANCE BASED SEISMIC APPROACH.

Rel. Bernardino Chiaia. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Civile, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (6MB) | Preview
Abstract:

Negli ultimi decenni, i terremoti hanno avuto un forte impatto sul nostro paese, registrando, oltre al tragico bilancio in termini di perdite di vite umane, un elevato impatto socio-economico, principalmente causato dall’elevata densità abitativa e dalla notevole fragilità del nostro patrimonio edilizio. I dati registrati a seguito degli ultimi eventi hanno evidenziato come anche con terremoti di medio-bassa intensità, si sono verificati danni significativi sia per componenti strutturali che non. I costi di riparazione per ripristinare tali componenti alle condizioni antecedenti all’evento sismico, possono costituire una porzione rilevante del costo totale di ricostruzione, diventando insostenibili in regioni a medio-alta sismicità. Questi aspetti hanno confermato l’esigenza di una valutazione più ampia del comportamento, non esclusivamente legata alla salvaguardia della vita degli occupanti. Oggi giorno risulta quindi fondamentale una corretta quantificazione delle perdite attese, al fine di garantire uno sviluppo sostenibile e resiliente delle comunità nelle aree a rischio. La stima delle perdite economiche per il recupero funzionale delle costruzioni, potrebbe aiutare il governo, compagnie assicurative e proprietari stessi, a definire le priorità di intervento o le polizze per la prevenzione dei disastri, e più in generale, per la qualità e la sicurezza delle costruzioni. Come oggetto di studio di questo lavoro di tesi si propone una valutazione del comportamento di edifici in cemento armato con tamponature in laterizio, progettati per soli carichi gravitazionali. L’approccio allo studio di questa tipologia strutturale segue le linee guida suggerite da FEMA P-58 (US Federal Emergency Management Agency), che permettono la valutazione delle performance strutturali in termini di perdite economiche, attirando cosi l’attenzione di un pubblico più vasto rispetto alle sole comunità di ingegneri. La metodologia si basa su un approccio probabilistico che utilizza i risultati di analisi di pericolosità sismica del sito e simulazioni di risposta strutturale, per fornire in output misure quantitative delle performance dell’edificio. Le differenze tra i sistemi costruttivi del Nord America rispetto alle altre nazioni sono significative, limitando quindi l’applicazione dell’approccio. È perciò necessario integrare funzioni di “fragilità” e di “conseguenza” di varie componenti rappresentative del patrimonio edilizio italiano. L’obiettivo è quello di determinare le perdite economiche attese in uno specifico periodo di tempo, considerando tutti i terremoti che potrebbero verificarsi in tale periodo, e la probabilità di occorrenza associata a ciascun evento.

Relators: Bernardino Chiaia
Academic year: 2018/19
Publication type: Electronic
Number of Pages: 181
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Civile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-23 - CIVIL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/11089
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)