polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Analisi morfologica della troclea e studio della cinematica in pazienti affetti da gonartrosi e chirurgia computer assistita

Carmen Cionfoli

Analisi morfologica della troclea e studio della cinematica in pazienti affetti da gonartrosi e chirurgia computer assistita.

Rel. Cristina Bignardi, Alberto Audenino. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Ingegneria Biomedica, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (4MB) | Preview
Abstract:

Questo lavoro di tesi si fonda sullo studio del solco trocleare per la corretta pianificazione dell’impianto protesico in pazienti affetti da gonartrosi e sottoposti a interventi di protesi di ginocchio computer assistiti. In primo luogo, si è studiata la morfologia trocleare a partire da dati acquisiti tramite marker posizionati su reperi anatomici e salvati per mezzo di un software. In ambiente Matlab si è implementato un algoritmo per l’estrapolazione di questi dati e la realizzazione di un sistema di riferimento anatomico comune in cui esprimere tali dati, che in principio erano in un sistema di riferimento differente. In base allo studio degli scarti quadratici medi il metodo di Newton-Gauss è stato identificato come più idoneo rispetto a quello del Polinomio per il fitting del solco. Si è poi, collocata la protesi seguendo le stesse scelte relative a tagli tibiali e femorali e rotazioni effettuate dal chirurgo in ambito intra-operatorio così da ricreare in ambiente Matlab esattamente lo stesso posizionamento. Si è analizzata la curvatura protesica per confrontarla con quella anatomica individuando possibili punti di tangenza tra le due per poi ricavare gli angoli corrispondenti. L’ultima parte di questo studio è stato focalizzato sulla cinematica dell’articolazione del ginocchio protesico andando a studiare le traslazioni dei condili mediali e laterali sul piatto tibiale in funzione degli angoli di flesso ed estensione ricavati tramite la convenzione di Grood – Suntay. Si è giunti al risultato di assimilare il solco trocleare ad una circonferenza di raggio medio di 25,5 ± 5,6 mm e cercando delle correlazioni tra i parametri della circonferenza individuata ed altri parametri morfologici del paziente non è stata trovato alcun tipo di legame. Ci sono, però, delle differenze statistiche tra il raggio protesico e quello del solco (p<0.05) e anche nella la distanza antero-posteriore dello shaft anatomico rispetto all’asse meccanico e del raggio trocleare individuato (p<0.05). È stata calcolata la traslazione antero-posteriore dei condili, individuando un rollback medio di 9,0 ± 3,0 mm per il laterale di 6,1 ± 2,91 mm per il mediale. Tale traslazione del femore rispetto alla tibia è paragonabile con quanto trovato in letteratura, anche se, in questo caso, si hanno valori per il mediale più bassi.

Relators: Cristina Bignardi, Alberto Audenino
Academic year: 2018/19
Publication type: Electronic
Number of Pages: 90
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Ingegneria Biomedica
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-21 - BIOMEDICAL ENGINEERING
Aziende collaboratrici: Orthokey Italia s.r.l.
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/10664
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)