polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Asti: città che cambia: un'esperienza di progettazione urbana complessa

Grandi, Eleonora and Masento, Sara

Asti: città che cambia: un'esperienza di progettazione urbana complessa.

Rel. Agostino Magnaghi, Elena Vigliocco. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura (Restauro E Valorizzazione), 2007

Abstract:

Nel febbraio 2007 l'Assessorato all'Urbanistica e allo Sviluppo della città di Asti ha promosso l'iniziativa asti città che cambia con l'intento di investire in progetti e opere che disegnino il volto della città dei prossimi decenni. Per la prima volta Asti, anzichè affrontare di volta in volta i singoli problemi che si prospettano, prova a pensare all'assetto urbanistico nel suo complesso. L'idea proposta di progettazione partecipata ha invitato i cittadini a confrontarsi su problematiche ruardanti alcuni comparti della città.

I progetti presentati dall'Amministrazione comunale sono stati i seguenti:

_il Complesso delle Caserme;

_l'ex Caserma Colli di Felizzano,

_il Movicentro: la stazione di interscambio;

_l'ex Mattatoio civico;

_la piazza d'Armi.

L'argomento della tesi di laurea è il Complesso delle Caserme ad Asti, in passato grande contenitore destinato a servizi e ora in parte dismesso e in parte mal rifunzionalizzato; si tratta di un'area dalle indubbie valenze storico-architettoniche e con una preesistenza complessa con la quale misurarsi. - Il momento di ricerca del materiale ha permesso il confronto con l'Ufficio Tecnico del Comune di Asti, sensibile allo sviluppo dei comparti di trasformazione urbana, non più come singoli temi scollegati, ma attento ad una visione organica del territorio.

Poiché il tema da noi analizzato rientrava nella progettazione partecipata, l'Amministrazione comunale ci ha permesso di prendere parte all'iniziativa ed è in questa sede che abbiamo deciso di inserire nel nostro studio tutti e cinque i temi proposti perchè, secondo noi, ottenere uno sviluppo del territorio vuoi dire non affrontare singoli temi, ma rivolgere l'attenzione alla città nei suo complesso.

Relatori: Agostino Magnaghi, Elena Vigliocco
Tipo di pubblicazione: A stampa
Soggetti: U Urbanistica > UK Pianificazione urbana
A Architettura > AO Progettazione
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GG Piemonte
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura (Restauro E Valorizzazione)
Classe di laurea: NON SPECIFICATO
Aziende collaboratrici: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1023
Capitoli:

Prefazione p. 1

Lo sviluppo urbanistico della città

Il Comune e la nuove strutture della città p. 2

Asti nobilissima città del Piemonte, J. Laurus (1639) p 4

Tavola della struttura urbanistica di Asti, C. Morello (1656) p. 6

Asti. Veduta in Theatrum- Sabaudae, T. Borgonio e E P. Morosino (1667) p. 6

Le città del XVIII secolo p.l3

Catasto napoleonico (1810) p. 15

Pianta della città di Asti C. Bichi (1814) p. 17

Pianta della città di Asti condotta a miglior disposizione, C. Barbavara (1827) p. 18

Pianta della città di Asti e sue adiacenze, F. Bologna [1 839] P. 20

Città di Asti, D Berutto [1840) p. 21

Progetto di un Piano Regolatore d’Ornato M. Valessina (1849) p. 23

Piano Regolatore dei caseggiati e contrade, A. Destefanis (1851] p 25

Piano planimetrico, M. Valessina (1851) p. 29

Progetto di rettificazione della piazza dArmi nella città di Asti, M. Valessina (1852) p. 3D

Piano Parcellario M. Velessina (1854) p. 32

Nuovo Progetto di regolarizzare la piazza d’Armi nella città d’Asti permettendo la demolizione dell’Aia,

M. Valessina [1855) p. 34

Pianta della città di Asti con l’indicazione delle contrade illuminate a gas. M. Muller (1858) PV 35

Pianta Generale della città d’Asti, M. Valessina (1861) p. 36

Pianta di Asti, Guida della città e del circondano d’Asti (1879) p, 38

Pianta della città di Asti(1890) P40

Asti nell’anno 1898(1898) p. 4l

Schema n. I di Piano Regolatore e di ingrandimento, N. Gabiani [1900) p. 42

Schema n. II di Piano Regolatore e di ingrandimento, N. Gabiani (1 900) p. 45

Schema n. III di Piano Regolatore e di Ingrandimento, N. Gabiani (1900] p. 46

Progetto di massima di Piano Regolatore e di Ampliamento, N. Gabiani (1906] p. 47

Piano d’Ampliamento per la città d’Asti, Sezione nord - Zona C detta degli «Sbocchi a nord», N. Gabiani (1910) p50

Lo sviluppo urbanistico del primo dopoguerra p. 51

Piano Generale di Massima Regolatore Edilizio e di Ampliamento della città, E. Bianchini e R. Fagnoni, (1933-35) p. 53

Lo sviluppo urbanistico del primo dopoguerra p. 56

Piano Regolatore Generale della città di Asti (1974) p. 60

L’analisi storica

I Complesso delle Caserme il convento di Sant’Anna e Santo Spirito p. 64

Il Complesso delle Caserme: il convento del Carmine 74

Il Complesso delle Caserme: edificio di saldatura p. 76

Stratificazioni storico-morfologiche del Complesso delle Caserme p. 83

L’ex Caserma Colli di Felizzano p. 84

Stratificazioni storico-morfologiche delle ex Caserma Colli di Felizzano p. 87

Il Movicentro, la stazione di interscambio p. 88

Stratificazioni storico-morfologiche del Movicentro, la stazione di interacambio p. 84

L’ex Mattatoio Civico p 95

Stratificazioni storico-morfologiche dell’ex Mattatoio civico p. 97

La piazza d’Armi 98

Stratificazioni storico-morfologiche della piazza d’Armi p. 101

L’analisi dell’esistente

La città p. 102

Strumenti e metodi per la lettura del progetto

La matrice dei progetto p. 104

Il progetto

Il Complesso delle Caserme p. 113

Bibliografia p. 117

Bibliografia:

Bibliografia: LO SVILUPPO URBANISTICO DELLA CITTÀ

R. BIANCHINI, E. FAGNONI, Il Piano Regolatore di Asti in Urbanistica, n. 4, luglio-agosto 1935.

C. BOIDO, P DAVICO, Il disegno delle piazze porticate in Piemonte, Celid. Torino 2004.

G. BUTPJCO, Asti. Progetto e costruzione della città. 1918- 1940, Comune di Asti, Assessorato per la cultura. Ar barocchi nella città di Asti nel quad960.

V. COMOLI MANDRACCI, Appunti sull’evoluzioV COMOLI MANunti sull’evoluzione storico urbanisticaRACCI. Asti: la città come storia urbana, in N. GABilcareURA, Asti, Progetto e costruzione dellate-Ottocento, Gribaudo, Cavallermaggiore 1993.

P.Eione urbel Convegno, Da piazza Cattedrale alla di Asti, Asti l997.

S. GRASSI, Storia della città di Asti. Tip. Pila, Bologna 1981.

V MALFATTO, Vecchia Asti, immun tempo, AGA Editrice “Il Portichetto”, Cuneo 1980.

V MALFATTO, Asti. Itinerari della memoria, Agami, Cuneo 1993.

V ALFATTO, P. RAVIOLA, Asti in cartolina ... immagini come parole, L’artistica Savigliano, Savigliano 1984.

V MALFATTO, R ROGNA, Asti nella storia delle sue vie, Basegrafica, Cuneo 1990, voi. I-II

E OLLINO, Asti: normativa e costruzione della città fra Otto e Novecento, rei.

G.M. Lupo, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Torino, a.a. 1997-1998.

B. RAVIOLA, Analisi ed ipotesi dell’ex Ammazzatoio pubblico della citi di Asti, rel. PG. Tosoni, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Torino, a.a. 2004-2005

G. TRINCHERO, Analisi di un piano: il caso di Asti, rel. L. Mazza, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Torino, a.a. 1991-1992.

L. VERGANO, Storia di Asti, Tip. S. Giuseppe, Asti 1951.

M. VIGLINO DAVICO, L’assetto urbanistico di Asti nel XVIII secolo, in M. NIACERA (a cura di), Benedetto Alfieri. L’opera astigiana. Lindau. Torino 1992.

L’ANALISI STORICA: IL COMPLESSO DELLE CASERME

V COMOLI MANDRACCI, L’evoluzione storica del complesso delle Caserme, in Appunti sull’evoluzione storico -urbanistica di Asti, Comune di Asti, Asti 1971, Allegato VII.

A. CROSETTO, E. ZANDA, Caserma “Giorgi”(ex Casermone) Strutture romane e medievali, in Asti. Indagini in centro storico e nel territorio comunale, in Quaderni della Soprintendenza Archeologica del Piemonte. N 16, Torino 1999.

N. GABIANI, Le torri, le case-Forti ed i palazzi nobili medievali in Asti, Forni Editore Bologna, Pinerolo 1906.

L. GENTILE. Storia della chiesa di Asti, La Tipografia, Asti 1934. S.G. INCISA, Asti nelle sue chiese ed iscrizioni, L’Archivio, Bologna 194.

M. C. VISCONTI CHERASCO, Il convento di S. Anna e S. Spirito in Asti in M. MACERA (a cura di), Benedetto Alfieri, l’opera astigiana, Lindau, Torino 1992.

L’ANALISI STORICA: L’EX CASERMA COLLI DI FELIZZANO

V. MALFATTO, R. ROGNA, Asti nella storia delle sue vie, Base grafica, Cuneo 1990, voi. 1.

P. MASCARINI, P PIZZOCOLO, M. ROCCHI, Progetto di recupero dell’area occupata dall’ex caserma Colli di Felizzano di Asti, rel. B. Bianco, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, a.a. 1999-2000.

L’ANALISI STORICA: IL MOVICENTRO, LA STAZIONE D’INTERSCAMBIO

G. BUTRICO, Asti. Progetto e costruzione della città. 1918-1940, Comune di Asti, Assessorato perla cultura. Archivio storico, Asti 1981.

CITTA’ DI ASTI, Sistemazione della stazione ferro lana. Relazione della Commissione nominata dal Consiglio Comunale. Tipografia Paglieri e Raspi, Asti 1910.

COMUNE DI ASTI. ASSESSORATO) PER LA CULTURA, Asti, Progetto e costruzione della città. 1848- 1918. L’arciere, Cuneo 1981

ANALI STORICA: L’EX MATTATOIO CIVICO

B. RAVIOLA, Analisi ed ipotesi di trasformazione dell’ex Ammazzatoio Pubblico della città di Asti, rei. PG. Tosoni, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, a.a. 2005-2006.

Relazione sul progetto di ampliamento del Quartiere della Mussa, Asti 20 settembre 1836 Mie e calcoli 1834-1872.j

Ricerca di locaS.C.A.. Atti del Consiglio Comunale dal 6 marzo 1849 alio Atri del Consiglio Comunale, vol. 1/36 18e e di Sant’Anna - Occupazione di siFaldone Speciale 10/BIS/S, fasc. 6.]

Completamento di piazza Alfieri. Studio e parere perla costruzione di un palazzo ad uso della Provincia e della Prefettura, 1956, [in A.S.C.A., LL.PP, fald. 46, Piazza Alfieri, Corso Alfieri e via Teatro Alfieri 1916-19581

Piano Regolatore generale del comune di Asti - Esame delle osservazioni - provvedimenti. [in A.S.C.A., LL.PP., cat. 10, ci. 19, fasc. 2, Perimetrazione del centro abitato e dei centro storico - precisazioni in ordine alla delimitazione de] centro storico, 1968.]

Estratti deliberazione C.C. del 20.6.68 n. 137 relativa a: Legge 6.8.67 n. 765, art. 17- Delimitazione del centro abitato. [in A.S.C.A., LL.PP., cat. 10, ci. 19, fasc. 2, Perimetrazione del centro abitato e del centro storico - precisazioni in ordine alla delimitazione del centro storico, I 968.]

L’ANALISI DELL’ESISTENTE

P. VIGANÒ, La città elementare, Skira, Milano 1999.

STRUMENTI E METODI PER LA LETTURA DEL PROGETTO

AA.VV, O.M. LTngers opera completa 1991-1998, Electa, Milano 1998.

AA.VV., Scenario 6, Futur Fossil, n P. VIGANÒ (a cura di), Siruadons, projects. scenarios Lor the European city and territor New terrirories, Officina edizioni, Roma 2004.

S. BRANDOLINI, Jo Coenen, G.G,, Barcellona 1995.

J. COENEN, Jo Coenen: the cliscoven of architecture, Ernst und Sohn, Berlino 1989.

L. D’HULST, Living in glass dreams , Luc D’Hulst, Londra 2000.

P. EISENMAN. Il giardino dei passi perduti, Marsilio, Venezia 20( )4.

H. HAAN, Jo Coenen: from urban design to architectural detaii, Birkauser, Basilea 2005.

A. MAGNAGHI, La qualità urbana, in A. MAGNAGHI, M. VAUDETTI (a cura di), La città ridisegnata, progetti per una proposta, Designers Riuniti Editori, Torino 1983.

J.C. MCCULLAGH, I] libro delle serre solari, Franco Muzzio & e. editore. Padova 1987.

L. MERCANDO, (a cura di), Archeo1oia in Piemonte. L’età romana, Umberto Allemandi & C., Torino 1988.

E NEUMEYER, Qswald Marhias Ungers Architetture 1951-1990, Electa, Milano 1991.

E. PANERO, La città romana in Piemonte, Gribaudo. Cavallermaggiore 2000. P. VIGANO’, La città elementare, Skira, Milano 1999.

Riviste:

B. BOTTERO. Il verde nella creazione di nuovi paesaggi, in Abitare, n.375, 1998, pp. 108-123.

N. BROWN, Jo Coenen, Architetto e insegnante, in Industria delle Costruzioni, n.327, 1999, pp. 6-11.

M. CALZOLARETTI, Il progetto urbano come progetto globale. La Zac di Bern; in Controspazio, n.6, 1995, pp. 14-21.

C. FEPSRATER, J.L. CANOSA & B. FIGUERAS,Jardìn Botanico, Barcelona, in AV Monogratias, n.81-82, 2000, pp. 112-115.

G, GALLI, (Z. AURELI. Architettura e tecnologia delle serre nel controllo bioclimatico del comfort ambientale, in Metamorfosi, n.45, 2003, pp. 49-5 1.

P. MAGNUSSON, Cosa fare di un parco. in Domus, n.856, 2003, pp. 76-8v.

S. MAMMI, Le serre solari, in Ville e Giardini, n.265, 1991, pp. 56, 57.

E. MAPELLI, Jean Pierre Buffi: la costruzione del paesaggio urbano, in Industria delle costruzioni, n.374, 2003, pp. 78-95.

S. MILESI, Progetti per Parigi di Jean Pierre Buffi, in Casabella, n.570, 1990, pp. 4-22.

E. MIRALLES, 13. TAGL1ABLE, Oasis surreal Parquc Diagonal Mar, in Arquitectura Viva, n.94-95, 2004, pp. 102-106.

L. MOLINARI, Jo Coenen a Mastricht Quartiere Cèramique, in Abitare, n.404, - 2001, pp. 154-160.

MVRD 1991-1997, in EI croquis, n.86, 199v.

NEUTELJNGS RIEDJ1992-1999, in El croquis, n.94, 1999.

A. ORLANDONI, Ilntervista a Wyni Maas - MVRDV, in The plan: archirecture & tecnologies in dettail, n. 13, 2006, pp. 146-154.

A. RATTI, Serre, verande e coperture in vetro, in Ville e Giardini, n. 294, 1994, pp. 52, 59.

KAZUYO SEJIMA 1988-1996. in El croquis, n.77. 1996.

W. TSCHOLL, Scuola di agraria nel castello Furstenburg, in Casabella, n. 03, 2002, pp. 44-55.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)