polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Patrimonio culturale, paesaggio e pianificazione nell'Alto Monferrato = Cultural heritage, landscape and planning in the Alto Monferrato

Stefano Cunietti

Patrimonio culturale, paesaggio e pianificazione nell'Alto Monferrato = Cultural heritage, landscape and planning in the Alto Monferrato.

Rel. Andrea Longhi. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Paesaggistico-Ambientale, 2019

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (57MB) | Preview
[img] Archive (ZIP) (Documenti_allegati) - Other
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (165MB)
Abstract:

La prima parte pone il problema di quali possono essere le correlazioni tra identità e paesaggio, in particolare nelle aree rurali in un mondo ormai globalizzato. L'obiettivo è di capire se l’identità è legata al paesaggio, mentre oggi è sempre più legata alla tecnologia e non al luogo. Nella seconda parte vengono raccolti gli strumenti utili alla valorizzazione e alla conservazione del paesaggio specialmente per il Piemonte. Nello stesso tempo esistono anche strumenti a livello europeo e internazionale per lo sviluppo rurale. In alcuni casi la legislazione regionale è molto ricca su alcuni temi, ma è carente a livello nazionale o viceversa. È il caso ad esempio del piano del turismo di cui è presente un piano di sviluppo a livello nazionale, ma non esiste a livello regionale, tranne che un osservatorio statistico per misurare i flussi. Nella terza parte ho inquadrato l’area del Distretto del Novese, ente associativo di comuni per la promozione per lo sviluppo, la valorizzazione e la promozione del territorio in cui ho svolto un tirocinio da inizio Ottobre 2018 a metà Gennaio 2019. In questo capitolo ho inserito i lavori svolti durante lo stage: un questionario con interviste realizzate su internet e di persona all’evento Dolci Terre di Novi durato tre giorni nel centro fieristico della città di Novi Ligure; la ricognizione dei beni all’interno del Distretto da cui sono state elaborate diverse cartografie una delle quali contenente un percorso romanico voluto dalla Regione. La ricerca dei beni è stata realizzata attraverso l’analisi di libri sul tema e attraverso i portali istituzionali dei comuni, dove venivano in parte indicati. Il paesaggio è qualcosa con cui ogni uomo ha a che fare ogni giorno, fa parte della sua vita e ne determina anche la qualità. Il paesaggio dell’Alto Monferrato ha perso gran parte del suo valore durante lo sviluppo industriale nato nel dopoguerra, insediatasi principalmente nel fondovalle e sulle arterie stradali e ferroviarie verso Genova. Il territorio che già aveva importanti legami storici con la città, è divenuto uno sfogo importante anche per il porto: basta pensare alla realizzazione del retroporto e dell’attuale progetto del Terzo Valico. Lo sviluppo del triangolo industriale ha generato una cesura importante rispetto alla sua tradizione agricola e una perdita di manutenzione del paesaggio. Nella quarta parte ho cercato individuare le associazioni attive sul territorio che pur avendo obiettivi comuni operano separatamente Il territorio ha numerosi progetti attivi, grazie a privati che si sono messi in gioco volontariamente e per proprio amore del luogo in cui vivono, riuscendo anche ad ottenere denaro da fondazioni bancarie, enti pubblici e privati. In aggiunta sono presenti diversi enti nati e finanziati da bandi europei già attivi.

Relators: Andrea Longhi
Academic year: 2018/19
Publication type: Electronic
Number of Pages: 165
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Pianificazione Territoriale, Urbanistica E Paesaggistico-Ambientale
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-48 - REGIONAL, URBAN AND ENVIRONMENTAL PLANNING
Ente in cotutela: Albert-Ludwigs-Universität Freiburg im Breisgau (GERMANIA)
Aziende collaboratrici: COMUNE DI NOVI LIGURE
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/10138
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)