polito.it
Politecnico di Torino (logo)

Reinterpretare il passato. Un approccio integrato alla trasformazione urbana nella Suzhou storica. Riabilitare la città antica. Sviluppo di un alloggio sostenibile basato sulle case tradizionali a corte.

Gina Carolina Martinez Marquez

Reinterpretare il passato. Un approccio integrato alla trasformazione urbana nella Suzhou storica. Riabilitare la città antica. Sviluppo di un alloggio sostenibile basato sulle case tradizionali a corte.

Rel. Francesca Frassoldati, Bianca Maria Rinaldi, Mauro Berta. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2018

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (20MB) | Preview
[img] Archive (ZIP) (Documenti_allegati) - Other
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (44MB)
Abstract:

Suzhou è una delle destinazioni turistiche più visitate in Cina, grazie al suo centro storico ben conservato, circondato da canali e dal paesaggio urbano unico. La città è anche rinomata per i magnifici giardini cinesi, la maggior parte dei quali sono stati dichiarati patrimonio mondiale dell'UNESCO come l'essenza e le tradizioni della cultura cinese.

Il lavoro di tesi ha studiato inizialmente i concetti principali dei giardini cinesi e le attuali dinamiche di trasformazione urbana legate al centro storico. Una nuova forma di urbanizzazione è quella proposta che reinterpreta la storica Suzhou; il masterplan propone un nuovo mix urbano che tenga conto del contesto storico e cerchi come fornire le necessità degli attuali abitanti e dei visitatori.

Riabilitare la città antica.

La popolazione cinese sta crescendo in modo avventato, il processo di urbanizzazione ha accelerato e richiede uno sviluppo più rapido delle abitazioni. Attualmente, le forme di alloggio più diffuse nelle città non sono associate alle forme abitative tradizionali cinesi, come le case a corte che, al contrario, hanno cominciato a scomparire anche in contesti storici.

Avvicinarsi a Suzhou, una città in cui il centro storico è stato smembrato in molti aspetti da moderni sviluppi, strutture o servizi stabiliti nella periferia. Vediamo uno scontro costante tra la vecchia e la nuova città. Tuttavia, per proteggere l'area rurale dal 1995, lo spazio per lo sviluppo urbano nella città è stato limitato, producendo la necessità di tornare ad abitare nella città vecchia dove la maggior parte delle case sono storiche.

Una delle principali caratteristiche costruite sono i cortili che la filosofia cinese ha trovato nei giardini cinesi e nelle case tradizionali. I cortili hanno un valore culturale oltre a offrire un legame persistente con la natura.

La proposta di progettazione mira quindi a comprendere le case dei cortili, individuando anche i loro concetti principali che costituiranno il punto di partenza per lo sviluppo delle nuove residenze situate nei quartieri XIjie e Changmen all'interno del centro storico di Suzhou.

Il progetto propone una nuova forma di abitare la città vecchia, derivata dalla reinterpretazione delle tradizionali case a corte rispettando la cultura e le tradizioni cinesi, ma allo stesso tempo rispondendo allo sviluppo urbano veloce di oggi. Migliorare le condizioni di vita e fornire ciò che è necessario per la popolazione urbana reale, in linea con lo standard abitativo cinese, è promosso come uno sviluppo più sostenibile.

Un modello per il restauro del patrimonio.

Negli ultimi anni, il turismo in Cina ha suscitato preoccupazione per la conservazione del patrimonio. Tuttavia, i regolamenti implementati per proteggere il patrimonio architettonico sono nati sotto il modello di una visione occidentale. Di conseguenza, queste norme mancano di protezione adeguata per i molti preziosi spazi storici e culturali, nonché la difesa del patrimonio immateriale, uno degli elementi più importanti della cultura cinese.

Questa tesi si concentrerà sul ripristino strategico di uno di questi piccoli luoghi nella vecchia Suzhou che ingloba diversi periodi storici cinesi. Pertanto, questa ricerca si propone come riferimento ai futuri piani di rinnovamento urbano nella vecchia Suzhou.

La proposta mira a ripristinare le aree adiacenti al Five Peaks Garden, la riabilitazione di una vecchia casa abbandonata e la rivalutazione del quartiere attraverso l'introduzione di nuove funzioni culturali.

In questo modo, è importante capire quale patrimonio sia davvero importante nel contesto cinese. A tal fine, è stato necessario affrontare la base dei regolamenti per la protezione e la valorizzazione del patrimonio in Cina.

Grazie all'interpretazione degli elementi tradizionali e alla creazione di aree emozionanti come i giardini cinesi, è possibile ridare la vita a un edificio storico abbandonato e migliorare lo stato del giardino all'interno del blocco. In questo modo, viene proposto come una forma di evocazione e conservazione attiva della memoria del passato.

Una nuova forma di alloggio.

In questa tesi, attraverso la ricerca della struttura urbana, dello stile architettonico e dello spazio del giardino in combinazione con l'analisi dell'attuale situazione del turismo a Suzhou, ho fatto una proposta di una forma alternativa di un hotel che incorpora un'architettura moderna per interpretare il genius loci di Suzhou. Mentre raccoglievo le informazioni necessarie per la mia indagine, ho usato la ricerca sul campo tradizionale per analizzare le caratteristiche dell'architettura locale, l'atmosfera e la composizione spaziale.

Ho adottato la "Strategia di costruzione degli edifici" definita da Alison Smithson per stabilire una struttura architettonica utilizzando la scala di costruzione tradizionale. Lo spazio interno dell'hotel sarà riempito dalla reinterpretazione della composizione spaziale e dell'atmosfera dei giardini di Suzhou. In questo modo, ho ottenuto un edificio a due piani che utilizza la scala architettonica locale come il suo osso, arricchito dalla sensazione del giardino, dalla vita poetica e dallo spirito locale di Suzhou e dall'uso di materiali e tecniche moderne.

Questo edificio in stile nuovo collega caratteristiche tradizionali e moderne, oltre a collegare le esperienze dei visitatori al contesto circostante. Spero che attraverso la nuova forma, i visitatori possano godere dei "viaggi lenti", sperimentare il vero stile di vita di Suzhou e la vera sensazione di "vivere il giardino".

Per ulteriori informazioni contattare:

Gina Carolina Martínez Márquez, caromartinez0794@hotmail.com

Nicole Stephanie Cardona Barbosa, nicolecardona08@gmail.com

Ling Xiang, ling.xiang334@gmail.com

Relators: Francesca Frassoldati, Bianca Maria Rinaldi, Mauro Berta
Academic year: 2018/19
Publication type: Electronic
Number of Pages: 52
Subjects: A Architettura > AF Buildings and equipment for leisure, social activities, sport
A Architettura > AO Design
A Architettura > AS History of Architecture
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-04 - ARCHITECTURE AND ARCHITECTURAL ENGINEERING
Ente in cotutela: The Chinese University of Hong Kong, School of Architecture (HONG KONG)
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/10071
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)