polito.it
Politecnico di Torino (logo)

RE BOTICS PITTSBURGH Urban Manufacturing

Ginevra Serena

RE BOTICS PITTSBURGH Urban Manufacturing.

Rel. Roberta Ingaramo. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile, 2018

[img]
Preview
PDF (Tesi_di_laurea) - Tesi
Document access: Anyone
Licenza: Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives.

Download (41MB) | Preview
Abstract:

Reuse in Pittsburgh L’obiettivo di questa tesi è quello di studiare due principali macro temi, quello del riuso adattivo e quello della reintroduzione della manifattura in ambito urbano in stretta relazione con le nuove tecnologie, sviluppando quindi i temi di Smar City e di Smart Factory, all’interno di un contesto di città post-industriale della Rust-Belt, come quella di Pittsburgh. È stata scelta questa città come luogo di progetto non solo per il suo passato improntato fortemente sulla manifattura di tipo pesante, ma anche e soprattutto per il suo primato in ambito di innovazione che ha raggiunto, soprattutto negli ultimi anni, grazie alla ricerca in ambito di nuove tecnologie. Mi è sembrato quindi un ambiente adatto per la sperimentazione della reintegrazione nel tessuto urbano di un nuovo tipo di manifattura, legato all’industria 4.0, che con le sue caratteristiche può ricollocarsi in città in spazi non necessariamente nati per questo uso, ma le cui caratteristiche soddisfano i nuovi requisiti di questo nuovo sistema di produzione. La tesi è suddivisa quindi in due parti: una prima parte, in cui vengono affrontati i temi generali più a livello teorico, con uno sguardo onnipresente al panorama di Pittsburgh, e una seconda parte legata al progetto sviluppato secondo un livello di progettazione a scala urbana prima, e uno a scala architettonica dopo. Il progetto di urban design, che si evolve nell’area che corrisponde ai quartieri emergenti di Chateau e di Manchester, si incentra sulla progettazione di interventi puntuali che possano innescare un processo di evoluzione e di auto-rigenerazione urbana realizzabile in un futuro prossimo, nell’arco di 10-15 anni. Si è poi passati alla progettazione del riuso di un warehouse, con un forte carattere identitario, reinserendo appunto la manifattura 4.0 in un constesto di uso misto, non solo all’interno dell’edificio stesso, ma anche all’interno dell’area circostante apportando anche in questo caso un insieme di benefici, sociali ed economici verso la comunità del quartiere.

Relators: Roberta Ingaramo
Academic year: 2018/19
Publication type: Electronic
Number of Pages: 128
Subjects:
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura Per Il Progetto Sostenibile
Classe di laurea: New organization > Master science > LM-04 - ARCHITECTURE AND ARCHITECTURAL ENGINEERING
Ente in cotutela: Carnegie Mellon University of Pittsburgh (STATI UNITI D'AMERICA)
Aziende collaboratrici: UNSPECIFIED
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/10052
Modify record (reserved for operators) Modify record (reserved for operators)