Politecnico di Torino (logo)

Balsamo, Giulia

Rilievo, rappresentazione e analisi dei materiali come metodologia di indagine conoscitiva per una proposta di intervento su un padiglione dei Docks Dora a Torino.

Rel. Roberta Spallone, Simonetta Lucia Pagliolico. Politecnico di Torino, Corso di laurea in Architettura, 2007

Abstract:

Un edificio quale il complesso industriale dei magazzini Docks Dora può destare interesse per vari motivi relativamente ad interventi di restauro, progettazione, recupero e rifunzionalizzazione. Va tenuto presente che l�edificio è sotto tutela della Sovrintendenza ai Beni Architettonici ed Ambientali ed è parte del patrimonio storico culturale del nostro territorio per cui non si possono ipotizzare stravolgimenti di struttura che sovvertano l�identità dell�edificio stesso.

La scelta dell�edificio come argomento di tesi è legata al mio interesse per edifici di carattere industriale in calcestruzzo armato di inizio �900.

L�obiettivo dello studio è quindi di conoscere lo stato di fatto del complesso, analizzarne gli elementi costitutivi e suggerire un intervento conservativo limitato però al solo padiglione C.

La tesi si compone di due parti; la prima dedicata all�indagine storico-archivistica, la seconda parte al rilievo, all�analisi materica e del degrado ed infine al tipo di intervento proposto.

Il capitolo i della I parte è dedicato all�inquadramento territoriale e storico della zone ove risiede l�edifico ( nord ovest di Torino) ed elenca le motivazioni che hanno portato alla scelta di edificare in quella sede i magazzini quali supporto logistico al traffico delle merci in aumento per l�espansione demografica ed industriale della città. Sempre nel I capitolo vengono elencate la modalità del contratto intercorso fra l�amministrazione dei Docks Dora ed il Comune di Torino.

Nel capitolo Il si passa allo studio delle metodiche costruttive innovative

(sistema Hennebique) impiegate dalla Ditta G.A. Porcheddu su numerosi edifici sia industriali che civili dislocati sull�intero territorio nazionale.

Nel capitolo III si analizzano mediante schedature i documenti di archivio. La seconda parte della tesi è dedicata al rilievo ed alle proposte di restauro.

Il I capitolo comprende le norme e metodiche generali del rilievo e relativo metodo utilizzato nell�edificio in questione.

Il II capitolo è dedicato ad una analisi sui materiali che compongono la struttura, prevalentemente costituita da calcestruzzo armato per la struttura portante e laterizio per la muratura di tamponamento.

Il III capitolo si occupa dell�analisi delle cause e dei degradi presenti nella struttura. Parte dello stesso capitolo è dedicata alle metodologie di rappresentazione grafica dei degradi ed in seguito si descrive quella utilizzata. Sempre nel contesto del capitolo vengono descritte le indagini diagnostiche e relativi risultati ottenuti con la cortese collaborazione del Dipartimento DISMIC del Politecnico di Torino.

L�ultimo capitolo descrive la gamma dei possibili interventi che si possono realizzare mettendoli in relazione alle diverse tipologie di materiali e le scelte operate nel caso in esame.

Le tavole in allegato riproducono il rilievo geometrico, architettonico, materico e del degrado della fabbrica inserendo le proposte di intervento.

Sempre in allegato sono comprese le schede che riportano i risultati di laboratorio e le schede di analisi del degrado.

Relatori: Roberta Spallone, Simonetta Lucia Pagliolico
Soggetti: A Architettura > AP Rilievo architettonico
T Tecnica e tecnologia delle costruzioni > TE Tecnologia dei materiali
Corso di laurea: Corso di laurea in Architettura
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/994
Capitoli:

VOLUME I:

Introduzione

Parte Prima

Capitolo 1: Il contesto storico che vede la nascita del complesso �Docks Torino Dora�

1.1 Contesto storico politico ed urbanistico

1.2 I nuovi magazzini Docks Dora

1.3 Le attività dell�area nord-est di Torino

Capitolo 2: La ditta Porcheddu ed il sistema Hennebique

2.111 sistema Hennebique e la Società G. A. Porcheddu

2.2 Le nuove tecniche ed alcuni esempi di edifici in c.c.a. realizzati dall�impresa G. A. Porcheddu

Capitolo 3: La storia dei �Docks Torino Dora�

3.1 Morfologia del complesso dei Docks Dora oggi

3.2 Ricostruzione storico archivistica delle vicende evolutive e trasformative del complesso

Parte Seconda

Capitolo 1: Il rilievo

1.1 Norme e regole generali sul rilievo

1.2 Il rilievo del Padiglione C

1.2.1 Documentazione fotografica

Capitolo 2: L�analisi dei materiali

2.1 Cenni teorici sui materiali

2,1.1 Malte ed intonaci

2.1.2 Il Calcestruzzo

2.1.3 L�acciaio

2.1.4 Il laterizio

Capitolo 3: I degradi

3.1 Cenni teorici sui degradi

3.1.1 Malte ed intonaci

3.1.2 Il Calcestruzzo

3.1.3 Il fenomeno della corrosione dell�acciaio

3.1.4 Il laterizio

3.2 Tecniche e metodi di individuazione dei degradi

3.2.1 Esempi di metodi di classificazione dei degradi

3.2.1.1 Metodologia Normal 1/88

3.2.1.2 Metodo �Dalla Costa�

3.2.1.3 Metodo �Fitzner et Heinrichs�

3.2.2 Rilievo e classificazione dei degradi utilizzato per il Padiglione C

3.3 Indagini diagnostiche

3.3.1 Prove in situ

3.3.2 Prove di laboratorio

3.3.3 Indagini proposte nel progetto di restauro del Padiglione C e risultati ottenuti

Capitolo 4: Gli interventi corticali

4.1 Le fasi dell�intervento

4.1.1.1 preconsolidamento

4.1.1.1 Consolidanti inorganici

4.1.1.2 Consolidanti a base di silicio

4.1.1.3 Consolidanti organici

4.1.1.4 Metodi di applicazione

4.1.2 La pulitura

4.1.2.1 Pulitura con mezzi meccanici

4.1.2.2 Pulitura con impiego di acqua

4.1.2.3 Pulitura con impacchi

4.1.3 La protezione

4.1.3.1 Sistemi diretti

4.1.3.2 Sistemi indiretti

4.1.4 Interventi di deumidificazione

4.2 Interventi suggeriti nel progetto di restauro del Padiglione C

Allegati:

I. Analisi di laboratorio

II. Schedature degradi

Bibliografia:

Parte Seconda:

MARIO DOCCI, DIEGO MAESTRI, Il rilevamento architettonico, storia metodi e disegno, Laterza, Bari 1992.

JEAN PAUL SAINT AUBIN, Il rilievo e la rappresentazione dell�architettura, Moretti e Vitali, Milano 1999.

CESARE CUNDARI, LAURA CARNEVALI (a cura di), Il Rilievo dei Beni Architettonici per la Conservazione, Atti del Convegno di Napoli 15/17 aprile 1999, Edizione Kappa, Roma 2000.

ROBERTA SPALLONE, Dispense. Rilievo geometrico e sua restituzione, Torino a.a. 2003-2004.

ALFREDO NEGRO, JEAN-MARC TULLIANI, LAURA MONTANARO, Scienza e tecnologia dei materiali, Celid, Torino 2001.

ALFREDO NEGRO, JEAN-MARC TULLIANI, LAURA MONTANARO, Scienza e tecnologia dei materiali per il restauro, Celid, Torino 2003.

CLAUDIO MONTAGNI, Materiali per il restauro e la manutenzione, Utet, Torino 2000.

M. COLLEPARDI, J.J.OGOUMAH OLAGOT, F. SIMONELLI, R. TROLI, Il calcestruzzo vulnerabile: prevenzione, diagnosi del degrado e restauro, Ed. Enco, Ponzano Veneto 2005.

MARIO DALLA COSTA, Il progetto di restauro per la conservazione del costruito, Celid, Torino 2000.

CARLO AMERIO, GIOVANNI CANAVESIO, Materiali per 1 �edilizia, Sei, Torino 1999.

CARLO AMERIO, GIOVANNI CANAVESIO, Tecniche ed elementi costruttivi, Sei, Torino 1996.

ARIE GOTTFRIED, Quaderni del Manuale di progettazione edilizia I materiali tradizionali, Hoepli, Milano 2003.

ELENA TAMAGNO, Fornaci. Terre e pietre per i �ars aedflcandi, Umberto Allemandi, Torino 1987.

LORENZO LAZZARONI, MARISA LAURENZI TABASSO, Il restauro della pietra, Cedam, Padova 1986.

GIOVANNI G. AMOROSO, MARA CAMAITI, Scienza dei materiali e restauro, Alinea, Firenze 1997.

LUCIANO CUSSTNO, GIOVANNI SASSONE, Storia e evoluzione dei leganti, in �Atti e rassegna tecnica�, Nuova serie, Anno LIII, Gennaio 1999.

BERND FITZNER, KURT HEINRICHS, �Damage diagnosis on stone monumentsweathering forms, damage categories and damage indices�, pp. 11-56 in Understanding and Managing stone decay, Proceedings of the Intemational Conference �Stone Weathering and Atmospheric Pollution Network� (SWAPNET 2001); R. Prikryl and H. A. Viles, Editors, The Karolinium Press, Prague 2002.

MARISA LAURENZI TABASSO, Commissione Normal. che cos �è e come funziona, in �ARKOS� n°2, Gor, Milano agosto 1988, pp.3l-32.

GIOVANNA ALESSANDRINI, ADOLFO PASETTI, Elenco ragionato delle raccomandazioni Normal, in �ARKOS� n° 14, Gor, Milano giugno 1991, pp .26-34.

AA.WW, Il minimo intervento nel Restauro, atti del Convegno 18-19 giugno 2004, Nardini Editore, Firenze 2004.

Doc. Normal 1/88, Lessico per la descrizione delle alterazioni e degradazioni macroscopiche dei materiali lapidei, CNR-ICR, Roma 1988.

D. BONO, R. DOGLIONE, B. MACCHIORLATTF-VIGNAT, 5. PAGLIOLICO, G. PISTONE, J. M. TULLIANI, Intervento di manutenzione straordinaria dell �ed/ìcio LL. PP. del Comune di Torino sito in piazza S. Giovanni, Atti della Giornata di studio: Il ciclo di vita delle architetture in cemento armato: l�approccio ingegneristico e le ragioni della conservazione, Politecnico di Torino, 16 maggio 2007, in corso di stampa sulla collana Ex Fabbrica: Cultura, storia e tecniche della conservazione, Ed. Franco Angeli.

ALFREDO NEGRO, JEAN-MARC TULLIANI, LAURA MONTANARO, Dispense. Metodologie di analisi del degrado dei materiali, Torino a.a.2003-2004.

SIMONETTA LUCIA PAGLIOLICO, Dispense per il laboratorio di restauro. Il degrado dei materiali da costruzione, Torino a.a. 2002-2003.

SIMONETTA LUCIA PAGLIOLICO, Dispense per il corso di Scienza dei materiali, Torino a.a. 2002-2003.

GIORGIO BRUNETTI, Dispense per il laboratorio di restauro. Tecnica delle indagini non distruttive, Torino a.a.2002-2003.

ROBERTO VANCETTI, Il degrado degli edifici in calcestruzzo armato, in �Ricerca in campo edilizio nel La.Di.Spe. Civili�, in progress.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)