Politecnico di Torino (logo)

Cavigiolio, Bruna

Ipotesi per un museo dell'acqua.

Rel. Marco Vaudetti. Politecnico di Torino, Corso di laurea in Architettura, 2007

Abstract:

L'industrial heritage è ciò che resta delle attività di trasformazione svolte dall'uomo e del loro impatto sull'ambiente e sulla società.

L'archeologia industriale ha per oggetto molteplici elementi: dai documenti cartacei e dagli archivi d'impresa alle tecniche di produzione; dalle macchine, agli edifici, alle aree dismesse, dalle reti di comunicazione ed energetiche, alle infrastrutture territoriali.

Tutto questo variegato patrimonio viene analizzato con la finalità di favorirne la conoscenza e la salvaguardia mediante successivi interventi tesi a mettere in atto un processo di patrimonializzazione, cioè di acquisizione di nuovi valori simbolici.

Il rapporto tra patrimonio e sviluppo locale offre la possibilità di sperimentare metodologie di progettazione e riqualificazione dei beni dell'archeologia industriale nell'ambito delle politiche urbane e territoriali, di nuove opportunità economiche che fanno riferimento ad un passato storico e produttivo che si rivela come essenziale sedimentazione, in quanto rende possibile, attraverso la sua conoscenza, organizzare oggi un futuro in cui saranno riconoscibili le tracce dell'inizio di un percorso sociale di sviluppo e quindi, delle radici stesse di una società.

Dal momento in cui, negli anni cinquanta, l'architettura industriale diventa archeologia industriale sembra si affermino politiche di intervento intese a convertire il manufatto esclusivamente da un punto di vista culturale.

Non è però sempre possibile conservare i complessi industriali convertendoli in spazi espositivi che si racchiudono intorno al passato senza nessi con il presente.

Con maggiore frequenza all'estero, poi anche in Italia, è iniziata la trasformazione in funzione di attività variegate: residenze, uffici, biblioteche, centri commerciali, auditorium ecc.

Negli ultimi vent'anni l'idea di museo, di parco e di paesaggio si sono ritrovate ad essere considerate non più categorie distinte, ma piuttosto strettamente correlate in un progetto unificante e globale, tale è il museo diffuso che partendo dall'idea di museo, ha inglobato lo spazio aperto, il parco, che acquista oggi un significato non connotato semplicemente dallo spazio, ma piuttosto da cose ed eventi che lo abitano.

Relatori: Marco Vaudetti
Soggetti: D Disegno industriale e arti applicate > DG Design
A Architettura > AO Progettazione
A Architettura > AF Edifici e attrezzature per il tempo libero, le attività sociali, lo sport
Corso di laurea: Corso di laurea in Architettura
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/986
Capitoli:

L'archeologia industriale: introduzione al recupero

Gli Ecomusei

Significato dell'Archeologia industriale

La cronologia e la storia industriale

La nascita della fabbrica ottocentesca - Il controllo dell'energia

Vie d'acqua ed energia in Piemonte- Cinque casi di evoluzione industriale

Tipologie e tecnologie dello spazio industriale

La manifattura di Cuorgnè

Il villaggio Leuman a Collegno- un esempio di città operaia

Il Cuneese e i suoi setifici

Il Vercellese - storia di un territorio attraverso i suoi canali

Un territorio per un museo

La Stazione idrometrica di Santhià

Il recupero dello spazio

Il museo dell'acqua

Il percorso museale

Finalità dell'allestimento nella Palazzina

Relazione sul progetto

Il percorso

I padiglioni e i canali - riferimenti e tecnologia

Il vetro strutturale

L'allestimento

Bibliografia:

BATTISTI E., Archeologia industriale- Architettura, lavoro, tecnologia, economia e la vera rivoluzione industriale, Edizioni Jaca Book, Milano 2001.

FONTANA G.L., BONAVENTURA M.G., NOVELLO E., COVINO R., MONTE A., I Quaderni di: Patrimonio industriale, AIPAI, Roma 2005.

CHIERICI P., La fabbrica come laboratorio- I setifici di Cuneo alle Basse di Stura, Atti del Convegno, Celid, Cuneo 1996.

POGGIO P.P., GARLANDINI A.,Annali della Fondazione Luigi Micheletti, Memoria dell'industrializzazione, Fondazione L.Micheletti, Atti del Convegno, Brescia, 1987

MASSARENTE A., MAZZOTTA A., Il parco fluviale, le fabbriche e la città, Programmi e progetti di riqualificazione delle aree lungo il Cervo 'a Biella, Biella, 2004.

RONCHETTA C., MASSARENTE A., Ecomusei e Paesaggi, Edizioni Lybra Immagine, Milano 2004.

ABA' G., BERTOTTI G., RONCHETTO M., SIMOLETTO D., SAVIO A., La Manifattura di Cuorgnè, Edizioni Corsac, Cuorgnè 1995.

ABRIANI A., Patrimonio edilizio esistente- un passato e un futuro: il villaggio Leuman a Torino, Designers riuniti editori, Atti del Convegno, Milano 1981.

PALMUCCI L., Canali,cascine, protoindustria: i segni della presenza irrigua nella storia del territorio vercellese, Atti del Convegno, Torino 1992.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)