Politecnico di Torino (logo)

Bruno, Paola

Arredi e cultura dell'abitare.

Rel. Piergiorgio Tosoni. Politecnico di Torino, Corso di laurea in Architettura, 2006

Abstract:

La tesi inizia con un'analisi storica dei cambiamenti, culturali e pratici, che si verificano in Europa in seguito alla Rivoluzione Industriale. I movimenti artistici di quel periodo ( in Belgio, Spagna, Inghilterra, Francia, Germania, Austria, Olanda e Scandinavia) rivolgono il loro interesse anche alla produzione industriale degli arredi. L'Italia è in po' in ritardo rispetto al resto dell'Europa ma il Novecento vede emergere nell'ambito del design molte personalità che acquisiranno fama internazionale.

Le aziende produttive del settore arredamento in Italia, confrontate con il mercato mondiale, si ritrovano in una posizione di leadership nelle esportazioni dei mobili. Questa situazione è in gran parte determinata dalla presenza sul territorio di distretti specializzati che solo ora cominciano a sorgere in altri paesi.

Analizzando alcune aziende italiane che producono mobili si riesce a cogliere meglio la situazione attuale e quali possano essere le strategie vincenti in ambito mondiale. Le aziende trattate nella tesi sono: B&B Italia e Cassina (mobili e complementi), Natuzzi (imbottiti), Snaidero e Valcucine (cucine). Gli aspetti affrontati riguardano la storia dell'azienda (quando, dove e da chi viene fondata la società); la presenza di showroom monomarca in Italia e all'estero a seconda della filosofia aziendale e delle tipologie di distribuzione dei prodotto; il centro ricerche e le relative invenzioni tecnologiche elaborate all'interno dell'azienda; le collaborazioni con designers esterni per l'ideazione di nuovi prodotti o per la progettazione e gli allestimenti dei negozi; i premi e i riconoscimenti ottenuti per uno specifico prodotto o per il lavoro svolto dall'azienda; le certificazioni e le normative; le strategie aziendali e le intenzioni future con analisi dei dati economici riguardanti il fatturato nazionale e le esportazioni. Con l'obiettivo di rimanere competitivi in ambito mondiale si rende necessario fare i conti con quei paesi che da qualche anno stanno prendendo piede nel settore tenendo in considerazione possibili strategie di sviluppo, come la delocalizzazione della produzione.

Relatori: Piergiorgio Tosoni
Soggetti: A Architettura > AC Arredamento
A Architettura > AS Storia dell'Architettura
A Architettura > AB Architettura degli interni
Corso di laurea: Corso di laurea in Architettura
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/845
Capitoli:

1. INTRODUZIONE STORICA

1.1 L'avvento dell'industria nel settore arredamento in Europa

1.1.1 Belgio: Mouvement Belge

1.1.2 Spagna: El Modernismo

l.1.3 Inghilterra: Modern Style

1.1.4 Francia: Art Nouveau

1.1.5 Germania: Jugendstil

1.1.6 Austria: Wiener Sezession

1.1.7 Olanda: De Stijl

1.2 L'avvento dell'industria nel settore arredamento in Italia

2. ANALISI DELLE AZIENDE PRODUTTIVE DEL SETTORE ARREDAMENTO IN ITALIA

2.1 L'industria italiana del mobile nel mercato mondiale: un competitore anomalo. Incontro con Mino Politi

2..1.1 Italia leader dell'esportazione grazie a distretti e design

2..1.2 Mercato frammentato e distretti industriali

2..1.3 Clima competitivo, innovazione di prodotto e cluster italiano del design2..1.4 Concentrazione e globalizzazione

2.2 II processo di progettazione e sviluppo di un nuovo prodotto

2.2.1 La definizione del prodotto

2.2.2 L'industrializzazione

3. B&B ITALIA

3.1 La storia dell'azienda

3.2 Gli showrooms

3.2.1 Europa

3.2.2 Nord e Sud America

3.2.3 Asia e Oceania

3.2.4 Africa e Medio Oriente

3.3 Il centro ricerche aziendale

3.4 Le innovazioni tecnologiche e le collaborazioni con i designers

3.4.1 Gli stampi

3.4.1.1 Mario Bellini: 'A manta

3.4.1.2 Marco Zanuso: "Lombrico"

3.4.1.3 Gio Ponti: "Novedra"

3.4.1.4 De Martini, Falconi, Fois: "Enne Uno"

3.4.2 La schiumatura

3.4.2.1 Afra e Tobia Scarpa: "Coronado"

3.4.2.2 Mario Bellini: "Le Bambole"

3.4.2.3 Gaetano Pesce: "La Serie Up"

3.4.3 La struttura

3.4.3.1 Afra e Tobia Scarpa: "Coronado"

3.4.3.2 Mario Bellini: "Le Bambole"

3.4.4 Le altre collaborazioni

3.5 II Compasso d'oro

3.6 Le certificazioni e le normative

3.7 Le strategie d'impresa

3.7.1 Alcuni dati economici

4. CASSINA

4.1 La storia dell'azienda

4.2 Gli showrooms

4.2.1 Italia

4.2.2 USA

4.2.3 Francia

4.3 Il centro ricerche aziendale in collaborazione con i designers

4.3.1 Cassina e Gio Ponti

4.3.2 Cassina e Carlo de Carli

4.3.3 Cassina e Ico Parisi

4.3.4 Cassina e Giancarlo Frattini

4.3.5 Cassina e Afra e Tobia Scarpa

4.3.6 Cassina e Paolo Deganello

4.3.7 Cassina e Mario Bellini

4.3.8 Cassina e Vico Magistretti

4.3.9 Cassina e Toshiyuki Kita

4.3.10 Cassina e Gaetano Pesce

4.3.11 Cassina e Philippe Starck

4.3.12 Le altre collaborazioni

4.4 Il Compasso d'oro

4.5 Le certificazioni e le normative

4.6 Le strategie d'impresa

4.6.1 Alcuni dati economici

5. ANALISI DELL'AZIENDA NATUZZI

5.1 La storia dell'azienda

5.2 Gli showrooms

5.3 II centro ricerche aziendale

5.4 Le collaborazioni con i designers

5.5 I premi ed riconoscimenti

5.6 Le certificazioni e le normative

5.7 Le strategie d'impresa

5.7.1 Alcuni dati economici

6. ANALISI DELLA AZIENDA SNAIDERO

6.1 La storia dell'azienda

6.2 Gli showrooms

6.3 Il centro ricerche aziendale

6.4 Le collaborazioni con i designers

6.4.1 Snaidero e Pininfarina

6.4.1.1 Analisi di un progetto: il modello Ola

6.4.2 Snaidero e Lucci & Orlandini

6.4.2. 1 Analisi di un progetto: il sistema Es

6.5 I premi ed i riconoscimenti

6.6 Le certificazioni e le normative

6.7 Le strategie d'impresa

6.7.1 Alcuni dati economici

7. ANALISI DELLA AZIENDA VALCUCINE

7,1 La storia dell'azienda

7.2 Gli showrooms

7.3 Il centro ricerche aziendale

7.4 Il rispetto per l'ambiente

7.5 Le collaborazioni con i designers

7.6 I premi ed i riconoscimenti

7.7 Le certificazioni e le normative

7.8 Le strategie aziendali

7.8.1 Alcuni dati economici

Conclusioni

Bibliografia

Tavole:

BOSONI G. (a cura di), La cultura dell'abitare. Il design in Italia 1945-2001, SKIRA, Milano, 2002;

BRANZI A., Introduzione al design italiano, una modernità incompleta, Baldini&Castaldi, Milano, 1999;

CARUGATI D. G. R., Di cucina in cucina, Electa, Milano, 1998;

CHERUBINI S., EMINENTE G., II nuovo marketing in Italia, Franco Angeli, Milano, 1997;

CHIGIOTTI G., Pierluigi Spadolini, IL DESIGN, Edizioni CADMO, Firenze, 1998;

CONTI F., Il punto vendita di arredamento, Rima Editrice, Milano, 1992;

CUITO A., Spazi commerciali, Logos, Modena, 2002;

CURTIS W, L'Architettura moderna del Novecento, Bruno Mondadori, Milano, 1999;

DE FUSCO R., Storia dell'architettura contemporanea, Editori Laterza, Bari, 2000;

DE FUSCO R., Storia dell'arredamento: dal `400 al `900, Franco Angeli, Milano, 2004;

DE FUSCO R., Storia del Design, Laterza, Bari, 2002;

DE FUSCO R., Teorica di arredamento e design. Scritti brevi dagli anni '50 a oggi, Liguori Editore, Napoli, 2002;

FADY A., SERET M., Merchandising. Tecniche e metodi del commercio al dettaglio, ETAS LIBRI, Brugherio, 1992;

FERRARESI M., Pubblicità e comunicazione, Carocci Editore, Roma, 2002;

FOSSATI P., II design in Italia, 1945-1972, Giulio Einaudi editore, Torino, 1972;

FRAMPTON K., Storia dell'architettura moderna, Zanichelli Editore, Bologna, 1998;

GATZ K., HIEIL F., Negozi moderni: negozi, grandi magazzini, centri di vendita, CELI, Bologna, 1967;

GIGLIELMI E., II progetto architettonico: l'edilizia commerciale, La Nuova Italia Scientifica, Roma, 1996;

HOBSBAWM E.J., Il secolo breve, 1914-1991: l'era dei grandi cataclismi, Rizzoli, Milano, 1999;

MANG K., Storia del mobile moderno, Laterza, Roma, 1995;

MARELLI E., II negozio di arredamento, Metron, Mariano Comense, 1999;

MASTROPIETRO M., GORLA R. (a cura di), Un'industria per il design. La ricerca, i designers, l'immagine B&B italia, Edizioni Lybra Immagine, Milano, 1999;

MICHELI S.,I negozi: vita, morte e miracoli, Pontecorboli, Firenze, 1992;

MICHELI S., (a cura di), Progettare negozi:manuale perla progettazione di spazi commerciali, ALINEA, Firenze, 1996;

MICHELI S., Negozi, Motta, Milano, 2004;

MUNARI B., Da cosa nasce cosa, appunti per una metodologia progettuale, Editori Laterza, Bari, 2002;

NOYAGA M., L'interazione venditore-prodotto, Libreria Cortina Milano, Milano,1985;

PELLEGRINI L., La distribuzione commerciale in Italia, un quadro sistematico di un settore cruciale per l'economia e di grande rilevanza politico sociale: trasformazione e sviluppi, II Mulino, Bologna, 1996;

PENATI A., SEASSARO A. (a cura di), Progetto Processo Prodotto, Variabili di innovazione, GUERINI STUDIO, Milano, 2002;

ROSSELLI A., I METODI DEL DESIGN, clup, Milano, 1973;

TAFURI M., DAL CO F., Architettura contemporanea, Electa, Milano, 1998;

WEBMOBILI, FEDERMOBILI (a cura di), Snaidero case study, European Value Network,??

MADE IN LAB, B&B Italia Centro di Ricerca e Sviluppo, Casi studio relativi a laboratori esistenti, MIP POLITECNICO DI MILANO, 2004;

Siti internet

www.archimaqazine.com

www.bebitalia.it

www.cassina.com

www.divaniedivani.it

www.valcucine,it

www.snaidero.it

www.snaideroqroup.it

www.sapere.it

www.ilsole24ore.it

www.federmobili.it

www.webmobili.it

www.assarredo.it

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)