Politecnico di Torino (logo)

Sità, Elena

Il centro storico di Bussoleno: dall'analisi storica ad un'ipotesi di riqualificazione.

Rel. Chiara Ronchetta, Enrico Lusso. Politecnico di Torino, Corso di laurea in Architettura, 2006

Abstract:

Il presente lavoro ha come oggetto di studio il centro storico di Bussoleno.

La scelta di lavorare su questo borgo non è stata casuale ma è stata dettata dalla volontà di far conoscere ed apprezzare agli abitanti del posto, e non solo, la qualità e le caratteristiche che questo centro, seppur minore, possiede. II tentativo è quello di riportare in evidenza le tracce del passato che rischiano di scomparire sotto decenni di interventi e alterazioni incontrollati al fine di riuscire a definire un quadro di intervanti rispettosi dei caratteri originali, non solo dei fronti edilizi, ma dello spazio pubblico nel quale gli edifici si inseriscono e con il quale si relazionano, contribuendo a definire l'immagine complessiva del centro storico. Tutto questo pur non perdendo di vista i requisiti oggi irrinunciabili quali la funzionalità, l'accessibilità, e la sicurezza a cui bisogna far fronte per un'attenta e puntuale ideazione.

In questo senso si è rilevata fondamentale la prima parte, di ricerca, basata sulla consultazione e catalogazione delle fonti d'archivio: i catasti descrittivi, i quali, benché redatti con finalità fiscali e privi dei documenti grafici, unitamente alla cartografia dell'epoca forniscono, comunque, numerosi ed utili informazioni sull'organizzazione del territorio e dell'impianto urbano. Successivamente, la ricostruzione dell'impianto medievale supportata da una planimetria più recente, quella del catasto napoleonico (la prima ad individuare l'abitato suddividendolo in lotti), ha permesso di individuare quegli elementi, sia a livello urbanistico che a livello di organizzazione del costruito, sui quali si è lavorato, nella seconda parte della tesi, al fine di restituire al borgo la sua memoria storica.

II progetto sullo spazio pubblico - tenuto conto degli interventi messi in atto dal Comune nel 2002 in un Piano di Riqualificazione Urbana per alcune parti del centro storico - indica le ipotesi d'intervento riguardanti la ripavimentazione di alcune strade, e il completamento dell'arredo urbano. Inoltre suggerisce di rievocare la memoria e di reinterpretare, con i mezzi e i materiali attuali, quei segni forti legati all'architettura del passato (il tracciato delle mura, il posizionamento delle porte urbiche, il percorso del fossato...) al fine di ricostruire un'immagine urbana riconoscibile e facilmente memorizzabile agli occhi di tutti.

Dallo spazio pubblico il lavoro si è spostato, infine, ai prospetti degli edifici che si affacciano sulla via Walter Fontan, considerando le tematiche del restauro e della manutenzione - sulla base di una Normativa messa a punto per il centro storico di Bussoleno - sull'immagine complessiva delle singole cellule edilizie e della via nel suo insieme.

Fissare i criteri ai quali dobbiamo attenerci per effettuare quegli interventi di manutenzione e ristrutturazione delle parti esterne degli edifici del nostro centro storico, individuare la tipologia dei materiali più idonei per le nostre facciate, riprogettare gli spazi urbani sulla base delle indagini stratigrafiche, non dev'essere visto come un limite alla possibilità di ristrutturazione. E' invece la via più giusta da seguire per valorizzare l'identità storica del nostre abitazioni e per restituire il volto originario al nostro centro storico.

Relatori: Chiara Ronchetta, Enrico Lusso
Parole chiave: analisi storica - riqualificazione - bussoleno - val di susa
Soggetti: U Urbanistica > UN Storia dell'Urbanistica
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GG Piemonte
R Restauro > RA Restauro Artchitettonico
Corso di laurea: Corso di laurea in Architettura
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/812
Capitoli:

Introduzione

Capitolo 1_ Le fonti d'archivio

1.1 II catasto descrittivo

Capitolo 2_ Inquadramento territoriale

2.1_ Insediamenti sull'antica via "francigena"

Capitolo 3_ La fondazione della villanova

3.1_ Bussoleno e il "burgus clausus"

Capitolo 4_ L'organizzazione della lottizzazione

Allegato_ Schedatura del catasto descrittivo

Capitolo 5_ Lo spazio pubblico

5.1_ Analisi delle caratteristiche architettonico - ambientali

5.2_ II progetto di riqualificazione dello spazio urbano

Capitolo 6_ Il privato

6.1_ Ipotesi di recupero dei fronti edilizi

6.2_ Normativa illustrata sui fronti edilizi

Allegati_ Abachi degli elementi architettonici

Bibliografia

Bibliografia:

Sull'analisi storica si veda:

· E. OLIVERO, Il castello e la casa forte di San Giorio in Val Susa, Torino, F.lli Bocca-Librari di S.M. 1925, pp. 15,16.

·A. CROSETTO, C. DONZELLI, G. CATINO WATAGHIN, Per una carta archeologica della valle di Susa, "B.S.B.S.", L XXIX (1981), pp. 355-412.

· G. SERGI, Potere e territorio lungo la strada di Francia. Da Chambéry a Torino fra X e XIII secolo, Napoli, 1981.

· L. PALMUCCI QUAGLINO, M. G. VINARDI PIPITONE, Il sistema delle fortificazioni nella bassa Valle di Susa: torri, castelli, case-forti, cinte, fortificazioni, in Atti del Primo Corso di Cultura Castellana, Torino 1982 (Quaderni dell'istituto Italiano dei Castelli Sezione Piemonte Valle d'Aosta, 3), pp. 49-67.

· L. PATRIA, Moenia vetera claudentia civitatem: alcuni problemi di topografia urbana nella Susa tardomedievale, in Segusium, Ricerche e studi valsusini, Susa, 1988, Vol. 24, pp. 17-38.

· G. AGUZZI, Il Piemonte paese per paese, Firenze, Bonechi, 1993, pp. 310315.

· F. PANERO, Villenove e ville franche in Piemonte: la condizione giuridica e socio-economica degli abitanti, in R. COMBA, A.A. SETTIA (a cura di), I borghi Nuovi, secoli XII e XIV, Società per gli Studi Storici, Archeologici ed Artistici della Provincia di Cuneo, Cuneo, 1993, pp. 195 -209.

· L. GRENCI, Sviluppo storico ed urbanistico della città di Ciriè. I catasti del 1482 e del 1564, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, rei. C. BONARDI, a.a. 1997-1998.

· F. BOSMAN, E. GENTA, Sviluppo insediativo del Burgus Sancti Ambrosii: indagine stratigrafica delle strutture murarie (sec. XI-XVI), in Spiritualità culture e ambiente nelle Alpi Occidentali, A. SALVATORI (a cura di), Stresa, ed. Rosminiane, 1998, pp. 181-195.

· R. VERSINO, San Giorio una villanova sabauda sulla via Francigena, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, rei. C. BONARDI, a.a. 19992000, p. 44.

· L. PATRIA, AS. CENTRO STORICO DI BUSSOLENO (a cura di) Bussoleno com'era, il Borgo Medievale, Bussoleno, del Graffio, 2000, pp. 11 -15.

· I. IOZZOLINO, Gestione della struttura urbana e insediativi in una castellania sabauda: Ciriè, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, rei. C. BONARDI, a.a. 1999-2000.

Sulla tema di riqualificazione dello spazio urbano e il recupero dei fronti edilizi si confronti:

· B. SECCHI, Piccoli centri, in Casabella, n° 504, 1984.

· D. MORELLI, Spazio pubblico urbano: metodologie di progetto, Edipuglia, Bari, 1986.

· L. ROSSI, Istruzioni dì recupero ambientale. Proposte per il centro storico di Cervia, Maggioli, Rimini, 1987.

· A. MAGNAGHI, P. TOSONI, La città smentita. Torino, ricerca tipologica in ambiti urbani di interesse storico, Designers riuniti, Torino, 1988.

· M. BALZANI, M. BINI, Elementi di arredo urbano. Introduzione alla lettura e al rilievo dei centri storici, Maggioli, Rimini, 1989.

· G. DE FERRARI, A. JOB, C. RONCHETTA, Recuperare la città: via Po a Torino, Roma, 1990 (Quaderni di AU, IN ASA).

· A. CECCHETTO, La costruzione della qualità urbana. Il Piano dello spazio pubblico e dell'arredo urbQno di Pergine Valsugana, Roma, 1991 (Quaderni di AU, IN ASA).

· A. JOB, C. RONCHETTA, Architetture del commercio e paesaggio urbano, Celid, Torino, 1990.

· P. CERVELLATI, La città bella: il recupero dell'ambiente urbano, Bologna, II Mulino, 1991.

· G. DE FERRARI, V. JACOMUSSI, C. GERMAK, O. LAURINI, li Piano di arredo urbano: problematiche e aspetti metodologici, La Nuova Italia Scientifica, Roma, 1994.

· C. RONCHETTA, C. BONARDI, Progetto di riqualificazione ambientale degli spazi pubblici di Giaveno, Politecnico di Torino, Dipartimento progettazione Architettonica e Dipartimento Casa - Città, Torino, 1996.

· A. GASPAROLI, La manutenzione delle superfici edilizie, Alinea, Firenze, 1997.

· P. C. FERRERO, M. S. ODELLO, Ceva la ricerca della qualità urbana tra storia e progetto, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, rei. C. RONCHETTA, a.a. 1999-2000.

· C. RONCHETTA, P. DELPIANO, Recuperare l'immagine urbana di Giaveno, Milano, Lybra Immagine, 2002.

- E. LUSSO, Platea e servizi nelle vìllenove signorili, in C. BONARDI (a cura di), La torre la piazza il mercato, Luoghi di potere nei borghi nuovi nel basso Medioevo, Centro Internazionale di Studi sugli Insediamenti Medievali, C.I.S.I.M. - Società per gli Studi Storici Archeologici ed Artistici della Provincia di Cuneo, Cherasco, Cuneo, 2003, pp. 127-154.

·L PATRIA, Caseforti e case torri tra Savoia, Piemonte e Delfinato: considerazioni sul patrimonio fortificato delle Alpi Cozie, in Caseforti, torri e motte in Piemonte (secoli X11-XVI), Atti del Convegno (Cherasco, 25 settembre 2004), "Bollettino della Società per gli Studi Storici, Archeologici ed Artistici della Provincia di Cuneo", CXXXII (2005), pp. 17135.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)