Politecnico di Torino (logo)

Densificazione e ridefinizione degli spazi abitativi a Berlino – La decostruzione del modello della Townhouse

Schiraldi, Rossana

Densificazione e ridefinizione degli spazi abitativi a Berlino – La decostruzione del modello della Townhouse.

Rel. Anna Maria Cristina Bianchetti. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura costruzione citta', 2017

Abstract:

Questa tesi nasce a partire da una serie di interessi e curiosità maturati in questi anni e in seguito a due esperienze di studio in Germania, la prima nel triennio alla Bauhaus-Universität Weimar e la seconda nella specialistica alla TU di Berlino.

L’oggetto di questa ricerca riguarda gli spazi abitativi della città contemporanea che ho scelto di studiare a Berlino, che è stata ed è ancora oggi uno dei più interessanti campi di sperimentazione urbanistica e architettonica.

In modo particolare ho analizzato le relazioni tra le forme dell’abitare individuale e condiviso e gli spazi abitativi di alcune tipologie: la Landvilla, la Stadtvilla e la Townhouse.

Per fare questo, attraverso l’osservazione dei piani di ricostruzione, l’interpretazione della letteratura sul tema del cambiamento a Berlino e l’osservazione dei dati strutturali, ho indagato su come i cambiamenti demografici e i processi di densificazione abbiano influito sulla ridefinizione degli spazi abitativi oggi.

Ho osservato i materiali della ricostruzione concentrandomi su un’area di Berlino dove si contano innumerevoli esempi di sperimentazioni legate all’ambito dell’abitare: il distretto storico-amministrativo di Mitte, dove l’edificato ricostruito secondo i dettami anti-modernisti del Planwerk Innenstadt del 1996-1999, coerenti con la struttura urbana settecentesca, coesiste con elementi modernisti avulsi dal contesto: le torri di Leipziger Strasse.

In questo scenario apparentemente segnato in modo esclusivo dal rapporto dialettico tra città modernista/isolato a corte a filo strada tradizionale, emerge l’isolato eccezionale di Caroline-Von-Humboldt Weg. Si tratta di un caso esemplificativo che rientra in un ambito di ricerca che ha individuato, in questa stagione di sperimentazioni, radici ideologiche, sociali e di mercato; un modello che si ripropone ogni volta con le stesse caratteristiche:

omogeneità sociale, profili non tradizionali, vantaggi legati allo stare in città, al vivere entro piccole cerchie, che concilia la vita familiare con la vita lavorativa e che è infine sostenuto da meccanismi economici che agevolano l’ingresso dei ceti medi nel centro storico della città. Tuttavia, dall’osservazione diretta di questo isolato, emergono questioni più complesse, talvolta in contraddizione con quelle che sono apparentemente le prerogative alla base di questo esperimento.

In conclusione ho quindi usato il progetto come strumento di conoscenza e sviluppato a scopo dimostrativo una proposta che mette in discussione alcuni aspetti dell’isolato di Mitte, adottando una strategia che punta ad una densificazione ma anche ad una maggior articolazione attraverso una varietà di appartamenti e un migliore rapporto con il contesto.

Molta parte del dibattito e delle sperimentazioni disciplinari si costruisce a partire dall’opposizione tra abitare da soli e in piccole cerchie, questa tesi si inserisce in questo piano di riflessione e ne sviluppa alcuni argomenti a partire da un luogo come come Berlino, che per anni è stata soprannominata ‘the hippiest city of the planet’ o ‘the Babylon on the Spree’ ma che oggi rischia sempre di più di trasformarsi in una città in cui è

sempre più messo in discussione il diritto all’abitare e il diritto alla città stessa.

Per ulteriori informazioni contattare:

Rossana Schiraldi, ross.schiraldi@gmail.com

Relatori: Anna Maria Cristina Bianchetti
Soggetti: A Architettura > AF Edifici e attrezzature per il tempo libero, le attività sociali, lo sport
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura costruzione citta'
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/6051
Capitoli:

INDICE

Introduzione

Ringraziamenti

1 La città che cambia

1.1 Berlino in trasformazione

1.2 Dall’IBA al Planwerk Innenstadt

1.3 Berlin does not love you

2 Le Townhouse di Caroline-von-Humboldt-Weg

2.1 Dal Planwerk Innenstadt alla Townhouse

2.2 Ideologia e mercato: 1’ Heimat come modello di investimento

2.3 Oltre ‘l’entre nous” e “l’enclave des richer

3 Lo spazio interno dell’abitare

3.1 Le Torri

3.2 Le Towhouse

4 Il progetto come strumento di conoscenza

4.1 Il sito

4.2 Il contesto. L’isolato berlinese

4.3 Il ridisegno dello spazio dell’abitare. La strategia

Conclusione

Bibliografia

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA

Ash Amin, Nigel Thrift, Città, Ripensare la dimensione urbana, Il Mulino, 2005

Alain Balfour, Berlin. The Politic of Order 1737-1989, New York, Rizzoli International Pubblication, 1990

Matthias Bernt, Britta Grell, Andrej Holm, The Berlin Reader. A Compendium on Urban change and Activism, Transcript Verlag, Bielefeld, 2013

Maria Berning, Michael Braum, “Berliner Wohnquartiere: Ein Fuehrer durch 70 Siedlungen”, Dietrich Reimer Verlag, 1990

Cristina Bianchetti, Il Novecento è davvero finito. Considerazioni sull’urbanistica, Il Mulino, 2005

Cristina Bianchetti, Angelo Sampieri, Territori della condivisione, una nuova città, Quodlibet, 2014

Cristina Bianchetti, Spazi che contano. Il progetto urbanistico in epoca neo-liberale, Il Mulino, 2016

Klaus Theo Brenner, Stadttheater — Urban theatre : Manifeste für eine stillose Architektur, Berlin, Ernst & Sohn, 1994

Françoise Choay, Ta città : utopie e realtà, 1973

Davide Cutolo, T’altra IBA - T’internationale Bauausstellung Berlin 1984/1987 e il Behutsame Stadterneuerung di Kreutberg, rei. Carlo Olmo, Torino, 2012

Alberto Geuna, The city in the city : Berlin as a magnetic archipelago ; rel. Pierre-Alain Croset ; correl. Angelo Sampieri, Jean-Philippe Vassal, Torino, 2013

Mazen Haidar, Città e memoria, Beirut, Berlino, Sarajevo, Mondadori, 2006

Florian Hertweck, Sébastien Marot, The City in the city : Berlin, A Green Archipelago, Lars Muller Publishers, 2013

Eric. J. E. Hobsbawm, L’invenzione della tradizione, Einaudi, 2002

Rem Koolhaas, The Generic City, in OMA-Koolhaas R. e Mau B., S, M, L, XL, New York., The Monacelli Press, 1995

Chiara Mazzoleni, La costruzione dello spazio urbano: l’esperienza di Berlino, Franco Angeli, 2009

Silvia Malcovati, Michele Caja, Hans Stimman, La Townhouse berlinese, un esperimento tipologico, Milano, 2015, Cortina.

Hans Ulrich Obrist, “Rem Koolhaas” in “The Conversaztion Series”, Colonia, Verlag der Buchandlung Walter König, 2006

Philipp Oswalt, Berlino, Città senza forma, Roma, Meltemi, (ed.or., 2000), 2006

Paola Yiganò, I territori dell’urbanistica. Il progetto come produttore di conoscenza, Officina, Roma, 2010

Kristien Ring, Selfmade City, Jovis Verlag; Berlin 2013

Giovanni Semi, Gentrification. Tutte le città come Disneyland?, Il Mulino, Bologna, 2015

Hans Stimmann, “Berlino, 1940, 1953, 1989, 2000, 2010 : fisionomia di una grande città — Berlin : Physiognomy of a metropo¬lis”, Milano, Skira, 2010

Hans Stimman, Toivnhouses, Berlin, 2011, DOM

Oswald Mathias Ungers, Stefan Vieths, La città dialettica; Skira, Milano; 1997

Oswald Mathias Ungers, Stefan Vieths, ha città dialettica; Milano, Skira, 1997

ARTICOLI

Uwe Aulich, “Auf dem Friedrichswerder soll sich der Mittelstand ansiedeln Wohnen und arbeiten im Townhouse ”, http://www.berliner-zeitung.de/, 2003

N. Budde, R. Burghardt, K. Nedo, Townhouses. In: Arno Brandlhuber, Silvan Linden, “Disko”, “Norimberga”, Architektur und Stadtforschung,, 2010

Michele Caja, “Dalla Urban villa alla Townhouse. Progetti

recenti di residenza a Berlino”, in «QA», n. 24, sett. 2008, pp. 330-333

Pierre-Alain Croset, “Berlino ’87: la costruzione del passato”, “Casabelld’, n°. 506, 1984

Andrej Holm, “Auf dem Weg zum Bionade-Biedermeier. (Sub) kulturelle Aufwertunglogiken in Gentrification-Prozessen”, in:

“Diskus, Erankfurten Student_innen Zietschrift”, vol 1, pp. 40-44, 2009

Andej Holm, “Die Wohnungsfrage, Berlins Gentrification Mainstream’ lezione sulla mostra e conferenza “Die Wohnungsfrage” im Haus der Kulturen der Welt, 23-24 Ottobre 2015

Loretta Lees, Mark Davidson, “New-bmld “gentrification and London’s riverside renaissance”, in: "Environment and Planning A, vol. 37, pp. 1165 - 1190, 2005

G. Matzig, “Das Individuum schlägt %uriick”, http://www.sued- deutsche.de/, 2010

D. Müller, B. Stuff, “So wohnt es sich heute in der Leipziger Straße”,] in:- https://www.morgenpost.de, 2009

Mathias Stengel, “Endspurt für ein neues Stadtquartier in Mitte”, j <https://www.welt.de>, 2007

Oswald Mathias Ungers, “Berlino: quale piano?”, in: “Domus" n.756, Gennaio 1994

Christian Welzbacher, “Heimat als Investorenmodell”, In: “Baumeister", vol. 104, n°l, 2007

http://www.berlin-townhaus.de/

http://www.stadtentwicklung.berlin.de

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)