Politecnico di Torino (logo)

Bosso, Alberto

Asti nell'ottocento : il nuovo centro cittadino e le sue emergenze architettoniche : il caso dell'Ala.

Rel. Annalisa Dameri. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio, 2017

Abstract:

INTRODUZIONE

La città in cui vivi è la tua casa.

Asti è la mia, né troppo grande né troppo piccola, a misura d'uomo, in cui si respira una gradevole atmosfera segno di un passato nobile e prestigioso. Asti, che ha conosciuto momenti di grande floridezza economica conserva nel suo tessuto urbano un'atmosfera medievale in armonia con i cambiamenti urbanistici susseguitosi. Le sue emergenze architettoniche come torri, caseforti, palazzi e portici ottocenteschi, se osservati con uno sguardo attento, rappresentano una testimonianza tangibile degli eventi storici e dei cambiamenti socio-economici che sono stati fondamentali nel definire lo sviluppo urbanistico della città.

Per questo, rispettoso e consapevole che il passato è la fonte di ogni crescita culturale, ho deciso di vivere la mia città non come spettatore ma come cittadino le cui radici si innestano nel proprio luogo di origine.

Questo lavoro rappresenta la continuità di un processo precedentemente intrapreso di studio della città volto ad ampliare ed approfondire le mie conoscenze. La ricerca è tesa all'analisi del processo di trasformazione del tessuto urbano, avvenuto per tutto il XIX secolo, nella città di Asti. L'analisi parte delineando il passaggio da una realtà prevalentemente agricola a quella di importante centro commerciale con le relative esigenze urbane. La risposta della città al fenomeno di espansione, sia di tipo demografico che produttivo, sfocia nella realizzazione della piazza d'Armi, avvenuta con il piano Berutto nel 1840. Questo rappresenta un momento storico su cui riflettere, segno di una volontà di adattamento alle esigenze create da un'economia in rapido sviluppo in cui l'agricoltura continua ad essere elemento fondamentale, in stretta relazione alle prime aziende nate. Parallelamente alla formazione della piazza d'Armi, in risposta alle crescenti esigenze commerciali, viene realizzata l'Ala per pubblici mercati, pensata e voluta per diventare sede di scambio e fulcro della vita cittadina. La sua imponente struttura composta da un corpo principale suddiviso in tre navate diventa fondo o quinta scenica della neonata piazza. Addossato al corpo principale è realizzata, una struttura più bassa semicircolare che si sviluppa intorno ad una corte interna.

Per ricostruire il più fedelmente possibile le caratteristiche architettoniche e funzionali dell'edificio, di cui si ha una frammentaria documentazione, si è provveduto ad analizzarne altri analoghi, tra i più significativi ed importanti presenti in Piemonte.

La vita dell'Ala, a partire da pochi anni dopo la sua costruzione è caratterizzata dalla costante ricerca di una funzione compatibile sia con le sue caratteristiche architettoniche sia con il contesto circostante. L'iniziale volontà di riutilizzo dell'edificio, con l'instaurarsi del regime fascista, portò alla costruzione della Casa del Fascio in piazza Alfieri, ritenuto sito ideale sia per la posizione centrale sia per il contesto decorso e monumentale, comportando così la demolizione.

La finalità dello studio è quella di conoscere sulla traccia della storia passata la città attuale, ponendo particolare attenzione su un edificio che fu un indiscusso simbolo dell'Asti ottocentesca e della sua fiorente economia.

Relatori: Annalisa Dameri
Soggetti: A Architettura > AS Storia dell'Architettura
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GG Piemonte
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/6032
Capitoli:

INDICE

0.Introduzione

I.PARTE PRIMA

1.CAPITOLO 1 - Situazione socio-economica nell'astigiano

1.1.La città e i luoghi del commercio nella prima metà dell'Ottocento

1.2.L'economia di Asti e circondario

1.3.La cinta daziaria ottocentesca

2.CAPITOLO 2- La progettazione urbana nel corso dell'Ottocento

2.1.I piani della prima metà del XIX secolo

2.2.II Consiglio d'Ornato di Asti (1833-1942): Formazione e regolamento

2.3.I piani regolatori della seconda metà del XIX secolo

II.PARTE SECONDA

3.CAPITOLO 3 - Trasformazioni da Piazza d'Armi a Piazza Alfieri

3.1.La "fase preparatoria"

3.2.Piazza d'Armi nei primi decenni del secolo

3.3.II Piano dell'ing. Berutto (1840)

3.4.La realizzazione del fronte di levante

3.5.II lato di ponente

4.CAPITOLO 4 - Ali piemontesi

4.1.Gli spazi del commercio e le relative strutture nel corso dei secoli

4.2.Caratteri tipologici comuni nelle ali in Piemonte

5.CAPITOLO 5 - L'Ala di piazza Alfieri

5.1.La costruzione (1841-1845)

5.2.Gli usi e le proposte di trasformazione

5.3.II declino e la demolizione dell'Ala (1934)

6.CAPITOLO 6- Le architetture tutt'ora esistenti erette sul sedime dell'Ala

6.1.La Casa Littoria (1934)

6.2.II Palazzo della Provincia (1960)

7.BIBLIOGRAFIA

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA

Giulio DI COSSATO, Note statistiche sul circondario d'Asti, 1826-1896, Tipografia G. Brignolo, Asti, 1897.

Pietro GORGOLINI, La rivoluzione fascista, Silvestrelli e Cappelletto Editori, Torino, 1923.

Opera Nazionale Dopolavoro, L'attività dell'Opera Nazionale Dopolavoro fino al 31 dicembre 1929, Opera Nazionale Dopolavoro, Roma, 1930.

Armando MELIS, Concorso per la Casa Littoria in Asti, in Architettura Italiana, S. Lattes & C. EDITORI, Torino, Aprile 1934.

Mario PANICONI, Concorso per la Casa Littoria di Asti: progetti Aloisio, Fagnoni, [...], in "Architettura", Milano, P. 111-124, n. 4 aprile 1934.

Cesare CATTANEO, Giovanni e Giuseppe, dialoghi di architettura, Libreria Artistica Salto, Milano, 1941.

Col. Amelio DUPONT, Realizzazioni fasciste nella vita pubblica italiana, Tipografia del Senato, MCMXLVIII-X, 1948.

Federico FRIGERIO, Il Duomo di Como e il Broletto, Tipografia C. Nani, Como, 1950.

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA E AGRICOLTURA DI ASTI, Il prodotto netto dell'agricoltura astigiana negli anni 1938-1949-1950, Scuola tipografica Michelerio, Asti, 1952.

Lodovico VERGANO, Asti, Scuola Tipografica San Giuseppe, Asti, 1960.

Leonardo BENEVOLO, Le origini dell'urbanistica moderna, Laterza, Bari, 1963.

Alfredo BIANCO, Asti ai tempi della rivoluzione e dell'impero, Istituto Salesiano per le arti grafiche di Colle Don Bosco, Asti, 1964.

Sigfried GIEDION, Enrica e Mario LABO' (a cura di), Spazio, tempo architettura, Hoeply, Milano, 1965.

Enrico Edoardo BOCCHINO, Gli Statuto Revarum Civitatis Ast del 1377, Tesi di Laurea, Università degli studi di Torino, Corso di studi in materie letterarie, Rei. Nada Patrone, A.A. 1971-72.

Vera COMOLI, Studi di storia dell'urbanistica in Piemonte: Asti, in "Studi Piemontesi", voi. I, Torino, 1972.

Roberto GABETTI, Carlo OLMO, Elena TAMAGNO, Contributi alla formazione di una storia dell'edilizia in Piemonte nei secoli XIX e XX, parte I, Bottega D'Erasmo, Torino, 1974.

Luciano BOSIA, Evoluzione del tessuto urbanistico di Asti dal 1860 al 1975, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Rei. Vigliazzo e Re, A.A. 1974-75.

Istituto di Architettura Tecnica del Politecnico di Torino, Augusto CAVALLARI MURAT (direttore responsabile), Tessuti urbani in Alba: risultato della ricerca con contributo del Consiglio nazionale delle ricerche, Alba, Città di Alba, 1975.

CITTA' DI ASTI. DIPARTIMENTO ASSETTO TERRITORIALE, Centro storico di Asti: sintesi problematica delle indagini preliminari, Asti, Comune di Asti, 1975.

AA.VV., Centro storico di Asti: sintesi problematica delle indagini preliminari, Asti, 1976. AA.VV., Arte e cultura ad Asti attraverso i secoli, Istituto San Paolo di Torino, Torino, 1977. Noemi GABRIELLI, Arte e cultura ad Asti attraverso i secoli, Istituto bancario San Paolo, Torino, 1977.

V.MALFATTO, P.ROGNA, Asti nella storia delle sue vie, Savigliano, STAMPA 77, 1979. Venanzio MALFATTO, Vecchia Asti, immagini di un tempo, ed. Agami, Asti, 1980.

Luciano RE, Tipo edilizio e presenza urbana delle ali del mercato nel Piemonte sudoccidentale, in Comune di Cuneo - Regione Piemonte, Radiografia di un territorio - Beni culturali a Cuneo e nel Cuneese, (coord. M. CORDERO), Cuneo, 1980.

CITTA' DI ASTI. ASSESSORATO PER LA CULTURA, Asti, progetto e costruzione della città - 1848/1918, ed. L'arciere, Cuneo, 1981.

COMUNE DI ASTI. ASSESSORATO PER LA CULTURA, Alessandro BOANO (a cura di) Architettura e Colore. Asti ieri e oggi, Asti, Cassa di Risparmio, 1981.

Camillo SITTE, R. DELLA TORRE (traduzione), L'arte di costruire le città. L'urbanistica secondo i suoi fondamenti artistici, Vienna 1889, Jaca Book, Milano 1981.

Eugène VIOLLET-LE-DUC, Adriana Maria COLOMBINI MANTOVANI (traduzione a cura di) L'architettura ragionata, Jaca Book, Milano, 1981.

Fabio POGGI, Atti della commissione d'Ornato di Asti tra Ottocento e Novecento, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Rel., A.A. 1981-82.

Franco ODDONE, Materiali per la storia urbana di Asti (Atti della commissione d'Ornato 1920-1935), Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Rel. Comoli Mandracci, A.A. 1982-83.

Gianpaolo TORINO, Asti: normativa e costruzione della città fra Otto e Novecento, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Rei. Lupo, A.A. 1982-83.

Gadi VOGHERA LUZZATTO, Una finestra sul Ghetto. Stefano Incisa e gli Ebrei di Asti, Roma, Carducci, 1983.

Rosangela VERRUA, Atti della commissione d'Ornato di Asti tra 800 e 900:1834-1880, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Rel. Comoli Mandracci, A.A. 1982- 83.

Oscar BO, Le emergenze della struttura commerciale nella Asti storica, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Rel. Ronchetta, A.A. 1983-84.

Luciano RE, Maria Grazia VINARDI, Spazi e architettura della Comunità nella tradizione urbana piemontese, in "Cronache Economiche", n. 4, 1984.

Maria Gabriella TORTOGLIO, Asti: lo sviluppo urbano della prima area industriale fra Otto e Novecento, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Rel. Lupo, A.A. 1984-85.

Venanzio MALFATTO, Asti racconta..., Editrice "Basegrafica" Cuneo, Cuneo, 1986. Leonardo BENEVOLO, Storia della città, Bari, Laterza, 1986.

Nikolaus PEVSNER, Storia e caratteri degli edifici, Fratelli Palombi Editore, Roma, 1986.

Ada PEYROT, Il Piemonte nei secoli. Asti e l'astigiano. Vedute e piante dal XIV al XIX secolo, Tipografia Torinese Editrice, Torino, 1987.

V. MALFATTO, P. RAVIOLA, Asti: testimonianze di ieri, ed. Basegrafica, Cuneo, 1988.

E. ANGELINO, E. BESTENTE, L. LAJOLO, La strana fabbrica: origini e primi sviluppi della Vetreria di Asti, 1903-1906, L'Arciere, Cuneo, 1988.

Giovanni BUTRICO, Asti, Progetto e costruzione della città - 1918-1940, Arti grafiche TSG, Asti, 1989.

Paola CAVALLOTTI, Problemi e aspetti dell'economia astigiana nella seconda metà dell'Ottocento, Tesi di Laurea, Università degli studi di Torino, Facoltà di Lettere e Filosofia, Rel. Narciso, A.A. 1989-90.

La provincia di Asti tra cronaca e storia, 1935-1990: cronaca di Asti e provincia dal 1935 al 1985, Amministrazione Provinciale, Asti, 1990.

Filippo BALLA, Asti, piazza Campo del Palio: proposte di sistemazione, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Rei. Tamagno, A.A. 1991-92.

AA.VV., MINISTERO DEI BENI CULTURALI E AMBIENTALI. SOPRINTENDENZA PER I PIANI AMBIENTALI E ARCHITETTONICI DEL PIEMONTE, Politecnico di Torino, Le ali del mercato in provincia di Cuneo, Bra, 1992.

Micaela VIGLINO DAVICO, L'assetto urbanistico di Asti nel XVIII secolo, in Mirella MACERA (a cura di), Benedetto Alfieri. L'opera astigiana, Torino, Lindau, 1992.

Marta FRANZOSO, Storia urbanistica di Asti tra Settecento e Ottocento, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Rel. Comoli Mandracci, A.A. 1992-93.

Gianluigi TRINCHERÒ, Analisi di un piano: il caso di Asti, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Rei. Mazza, 1992-93.

V.MALFATTO, P.RAVIOLA, Asti itinerari della memoria, ed. Agami, Cuneo, 1993.

Cristina NEGRI, Notizie storiche e documentarie sulla chiesa di San Secondo di Asti, Università di Torino, Facoltà di Lettere, Rei. Renato Bordone, A.A. 1993-1994.

CITTÀ DI BRA. ASSESSORATO ALLA CULTURA, Edoardo MOSCA, Gli antichi Statuti di Bra: 1461, Ed. l'Artistica, Savigliano, 1994.

Stefano ARMOSINO, La casa del popolo ad Asti: un modello e un interprete fra tecnica e tecnologia, te si di laurea, Politecnico di Torino, Rei. Anna Maria Zorgno, A.A. 1995-96. Marta FRANZOSO, La formazione di piazza Alfieri, in "Il Platano, rivista di cultura astigiana", Asti, 1996.

Carla GIOVANNINI, Risanare la città: l'utopia igienista di fine Ottocento, FrancoAngeli, Milano, 1996.

Paolo OLLINO, Asti: normativa e costruzione della città tra Ottocento e Novecento, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Rel. Lupo, A.A. 1996-97.

Gianfranco MONACA, Asti: San Secondo dei mercanti. Un contributo per la mitologia della città, SE.DI.CO., Asti, 1997.

Angelo PICHIERRI, Città stato: economia e politica del modello anseatico, Ed. Marsilio, Venezia, 1997.

Paola MARCHESE, L'opera dell'architetto Valessina ad Asti, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Rei. Dalla Costa, A.A. 1997/98.

C. PORRINO, A. SCAGLIONE, La Vetreria Operaia Federale di Asti: tecnologie per il progetto di recupero, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Rel. Zorgno Trisciuoglio, A.A. 1997-98.

V. MALFATTO, E. DOANO, Asti com'era: immagini di ieri, Arignano: Grafica Chierese, 2000.

P. PORTOGHESI, F. MANGIONE, A. SOFFITTA (a cura di), L'architettura delle Case del Fascio, catalogo della mostra, Alinea editrice, Firenze, 2000.

Guido ZUCCONI, La città dell'Ottocento, Bari, Gius. Laterza & Figli, 2001.

Silvia Maria MAI, Origine e trasformazione dell'attuale piazza Alfieri ad Asti, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, Rei. Lupo, A.A. 2001-02.

Nessun "buco" in Piazza Alfieri. Parte prima, in "La nuova provincia", 28-08-2002.

Flavio MANGIONE, Le case del Fascio in Italia e nelle terre d'oltremare, Ministero per i beni e le attività culturali, Roma, 2003.

Claudia BONARDI, La torre, la piazza, il mercato. Luoghi del potere nei borghi nuovi del basso Medioevo, CISIM, Cuneo, 2003.

Giusi MAINARDI (a cura di), Il vino piemontese nell'Ottocento, Edizioni dell'Orso, Alessandria, 2004.

Alessandro CUTELLI, Niccolo Gabiani tra promozione delle memorie civiche e trasformazioni urbanistiche della città di Asti, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Scuola di Specializzazione, Rei. Comoli Mandracci, A.A. 2005-06.

Paolo PORTOGHESI, Flavio MANGIONE e Andrea SOFFITTA (a cura di), L'architettura delle case del fascio: catalogo della mostra "Le case del fascio in Italia e nelle Terre d'Oltremare", Alinea, Firenze, 2006.

Marco ROMANO, Città e bellezza tra libertà e vincolo, in "AL", maggio 2006.

Giorgio GARZINO, I mercati di Savigliano - L'ala di Piazza Nuova, Allemandi & C., Torino, 2007.

Alessandra RIVETTI, Asti contemporanea. Dalla memoria delle assenze alla valorizzazione dell'ex Casa Littoria, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura II, Rel. Bartolozzi, A.A. 2007-08.

Paolo NICOLOSO, Mussolini architetto: propaganda e paesaggio urbano nell'Italia fascista, Einaudi, Torino, 2008.

Donatella CALABI, Storia dell'urbanistica europea, Bruno Mondadori S.p.A., 2008.

Marco ROMANO, La città come opera d'arte, Einaudi, Torino, 2008.

Giovanni CERRATO, 1908-2008 Way-Assauto un secolo di lavoro in Asti, Fondazione Giovanni Goria, Asti, 2008.

Sara GAIOTTO, Maria Cristina LOGLISCI, La Way-Assauto di Asti: un progetto per la riconversione di un'area industriale nel centro abitato, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino Rei. Tosoni e Gagliardi, A.A. 2008-2009.

Silvano MONTALDO (a cura di), BANCA C.R.ASTI, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Il Risorgimento nell'Astigiano nel Monferrato e nelle Langhe, Ages Arti Grafiche, Torino, 2010 Alfredo RIZZO, Le zone urbane di trasformazione: il caso dell'ex-area "Way-Assauto" di Asti, Tesi di Laurea, Politecnico di Torino, Rel. Mellano e Bianco, A.A. 2011-2012.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)