Politecnico di Torino (logo)

Cirillo, Dora

Una fabbrica "a beneficio dei poveri infermi". L'Ospedale Maggiore Sant'Andrea di Vercelli tra Medioevo ed Età Moderna.

Rel. Patrizia Chierici. Politecnico di Torino, NON SPECIFICATO, 2005

Abstract:

Hospitale Ecclesie nove Sancii Andree de Vercellis, fondato dal cardinale Guala Bicchieri nel 1223, si inseriva in un quadro ospedaliero cittadino caratterizzato da molteplici iniziative caritative. Tuttavia, già dalla fine del XIII secolo, l'istituto assunse un ruolo di coordinamento nella gestione dell'assistenza e della beneficenza in città, che conservò anche nei secoli successivi, riuscendo a superare il periodo di crisi che, nell'area padana, coinvolse le strutture ospedaliere tradizionali nel corso del XIV secolo.

In una realtà assistenziale complessa ed eterogenea, a partire dalla prima metà del Quattrocento, emerse un fenomeno caratterizzato da due momenti complementari che non sempre andarono di pari passo: l'inizio del processo di laicizzazione degli ospedali fino ad allora controllate prevalentemente dall'autorità ecclesiastica, e il tentativo di «centralizzazione» dell'assistenza che prese l'avvio con l'istituzione degli «Ospedali Maggiori», nati dall'unificazione di diversi nosocomi in un unico ente. In particolare l'amministrazione dell'Ospedale Maggiore di Sant'Andrea a Vercelli, che aveva progressivamente incorporato altre fondazioni cittadine, divenne definitivamente laica nel 1555, quando il papa Paolo IV liberò l'ospedale da ogni vincolo di beneficio ecclesiastico e lo concesse in perpetuum alla città. Alla riforma seguì prontamente la costruzione di nuovo grande fabbricato che, secondo un modello già ampiamente codificato in area lombarda grazie al progetto del Filarete per l'Ospedale Maggiore di Milano, adottava il moderno e celebrato impianto a croce. L'ospedale di Vercelli, dunque, rappresenta un caso isolato e del tutto eccezionale nelle terre sabaude, dove, nonostante l'unificazione degli ospedali, i poveri infermi furono per lungo tempo ospitati negli spazi di impianto medievale e anche quando, a partire dalla fine del XVII secolo (in seguito alla costruzione dell'ospedale San Giovanni di Torino), i criteri

progettuali basati sull'organizzazione razionale degli spazi e delle funzioni si affermarono, gli ingenti costi di costruzione e la particolare configurazione dei lotti disponibili, nella maggior parte dei casi portarono ad adottare soluzioni più semplificate rispetto allo schema cruciforme.

Relatori: Patrizia Chierici
Parole chiave: ospedale - ospedale - vercelli - medioevo - eta' moderna - poveri
Soggetti: A Architettura > AG Edifici e attrezzature per la sanità e l'assistenza
A Architettura > AS Storia dell'Architettura
Corso di laurea: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/555
Capitoli:

CAPITOLO 1. La riforma assistenziale nel XV secolo in area padana.

1.1 La costruzione degli «Ospedali Maggiori».

CAPITOLO 2. L'architettura ospedaliera nello Stato Sabaudo dal XVI al XVIII secolo.

CAPITOLO 3. L'Ospedale Maggiore di Sant'Andrea a Vercelli.

3.1 La fondazione e gli ampliamenti del nucleo antico.

3.1.1 Vercelli nel XIII secolo.

3.1.2 «Hospitale ecclesie nove Sancti Andree de Vercellis».

3.1.3 L'edificio originario: il «Palazzo Dugentesco».

3.1.4 Gli interventi strutturali descritti dai «Capitoli d'impresa» del 1461.

3.2 Le nuove infermerie.

3.2.1 Vercelli nei secoli XV e XVI.

3.2.2 Le «Costituzioni» del 1564 e la nuova fabbrica.

3.2.3 Il «Palazzo Dugentesco» tra XVI e XVII secolo.

3.2.4 L'ospedale delle donne.

3.2.5 Il progetto di Ignazio Mazzone e la realizzazione dei «cameroni» per gli incurabili.

3.2.6 Il progetto architettonico e urbanistico di Benedetto Alfieri.

3.2.8 La realizzazione del braccio di levante e della nuova corsia delle donne

3.3 Gli sviluppi ottocenteschi e le demolizioni delle grandi infermerie.

Bibliografia

Allegati

Bibliografia:

P. Alda, L'ospedale maggiore di Vercelli. Le sue finanze e i suoi piani d'ingrandimento, Tip. Guglielmoni, Vercelli 1863.

G. Albini, Città e ospedali nella Lombardia medievale, Bologna 1993. A. Bellini, Benedetto Alfieri, Milano 1978.

R. Bettica-Giovannini, La medicina vercellese nel medioevo e nel rinascimento, Tip. Cav. Giovanni Capella, Ciriè 1964.

R. BETTICA Giovannini, L'ospedale S. Andrea di Vercelli nel medioevo e nel rinascimento. Sommario Storico, in Annali dell'ospedale Maria Vittoria di Torino, voi. LVII, n. 11-12, Novembre - Dicembre 1965.

R. BORDONE, Lungo il cammino. L'accoglienza e l'ospitalità medievale. Presentazione, Atti del Convegno (Torino, 16 ottobre 1996), in Le Vie del Medioevo, Celid, Torino 1998.

C. Brayda, L. Coli, D. Sesia, Ingegneri e architetti del Sei e Settecento in Piemonte, in Atti e rassegna tecnica della Società degli ingegneri e architetti in Torino, Stamperia Artistica Nazionale, anno XVII, Torino marzo 1963.

R. BRUNELLI, L. CATTANEO, Il Monastero di San Pietro Martire dal 1573 al secolo XIX, in M. Cassetti (a cura di) Vercelli dal medioevo all'Ottocento, Atti del Convegno (Vercelli 24-25 maggio 1991), Gallo Arti Grafiche, Vercelli 1998.

P. CARPEGGIANI, Congruenze e parallelismi nell 'architettura lombarda della seconda metà del '400: il Filarete e Luca Fancelli, in Arte Lombarda, nn. 38-39, 1973.

P. CARPEGGIANI, i Gonzaga e l'arte: la corte, la città, il territorio (1444-1616), in Mantova e i Gonzaga nella civiltà del Rinascimento, Atti del Convegno 1974, Mantova 1978.

G. CARPIGNANO, Aspetti dell'architettura del Settecento in Piemonte: l'architetto Barberis, tesi di laurea, facoltà di Lettere e Filosofia, Università degli Studi di Torino, a.a. 1976-1977.

M. Cassetti, M.T. FRATINI (a cura di), Aspetti dì storia della città di Vercelli nel secolo XVI. Mostra documentaria, Tip. Gallo, Vercelli 1985.

M. Cassetti (a cura di), Aspetti urbanistici della città di Vercelli nei secoli XVIII e XIX. Mostra iconografica, Tip. Gallo, Vercelli 1990.

M. Cassetti (a cura di), L'abbazia e l'ospedale S. Andrea di Vercelli nel secolo XIII. Mostra documentaria, Tipografia Besso Marcello, Vercelli 1982.

M. Cassetti, Storia e architettura di antichi conventi, monasteri e abbazie della città di Vercelli, ASV, Vercelli 1976.

P. Chierici, Le fabbriche «a beneficio dei poveri infermi». Architettura, funzione, immagine allo scadere dell'Antico Regime, in E. Dellapiana, P. M. Furlan, M. Galloni (a cura di), I luoghi delle cure in Piemonte. Medicina e architettura tre medioevo ed età contemporanea, Celid, Torino 2004.

E. Chiodi, L'architettura assistenziale settecentesca nello Stato sabaudo: il Piemonte meridionale, tesi di laurea, Politecnico di Torino, facoltà di Architettura, rel. P. Chierici, a.a. 1999-2000.

R. Comba (a cura di), Storia di Torino. Il basso Medioevo e la prima età moderna (1280-1536), vol. II, Giulio Einaudi, Torino 1997.

G. Donna d'Oldenico, Origini e aspetti dell'assistenza ospedaliera in Piemonte, Estratto dagli Atti del primo congresso italiano di storia ospitaliere (Reggio Emilia, 14-17 giugno 1956).

A.F. DUBOIN, Raccolta per ordine di materie delle leggi... emanate negli stati di terra/erma fino all'8 dicembre 1798 dai sovrani della real casa di Savoia, Stamperie diverse, Torino 1836, tomo XII, vol. XIV.

G. C. Faccio, Vercelli antica, Tipografia Gallardi e Ugo, Vercelli 1925. G. C. FACCIO, G. Chicco, F. Vola, Vecchia Vercelli, Vercelli, 1979, vol. I.

G. C. Faccio, Profilo storico della città di Vercelli. Dalle origini al XII secolo, Quaderni dell'Istituto di Belle Arti, n. 13, Vercelli, 1974.

G. Ferraris, L'Ospedale di S. Andrea di Vercelli nel secolo XIII. Religiosità, economia, società, Tip. edizioni Raviolo, Vercelli 2003.

G. Ferraris, Una volata a Vercelli, Gallo Arti Grafiche, Vercelli 2002.

A.M. Finoli, Il Filarete, il Trattato di Architettura, la crociera, in La Ca' Gronda di Milano. L'intervento conservativo sul cortile richiniano, Amilcare Pizzi ed., Milano 1993.

C. D. Fonseca, voce "Bicchieri Guala", in Dizionario Biografico degli Italiani, Roma 1969, vol. X.

P. FOSTER, Per il disegno dell'ospedale di Milano, in Arte Lombarda, nn. 38-39,1973.

M. Frati, Spazi medievali di accoglienza. Ospedali urbani e rurali lungo le strade fra le Alpi e il mare, in E. DELLAPIANA, P. M. Furlan, M. GALLONI (a cura di), / luoghi delle cure in Piemonte. Medicina e architettura tre medioevo ed età contemporanea, Celid, Torino 2004.

D. GALLAVOTTI Cavallero, A. BROGI, Lo Spedale Grande di Siena, La Casa Usher, Firenzel987.

M. C. Gallo-Orsi, I documenti d'archivio, in G. Pantò, G. Molli Boffa (a cura di), Indagine archeologica al «Palazzo Dugentesco», antico ospedale di Sani'Andrea in Vercelli, "Quaderni della Soprintendenza archeologica del Piemonte", Stabilimento grafico Impronta, Torino 1984, n. 3.

G. Gasca Queirazza, Notizie di Piemonte nell'itinerario di un anonimo lombardo del primo Cinquecento, in Studi Piemontesi, n. VI, 1977.

GODIO, L'ospedale Sant'Andrea di Vercelli dalle origini ai primi decenni del XVII secolo, in M. CASSETTI (a cura di) Vercelli dal medioevo all'Ottocento, Atti del Convegno (Vercelli 24-25 maggio 1991), Gallo Arti Grafiche, Vercelli 1998.

L. GRASSI, «... il glorioso albergo de' poveri di Dio sotto Francesco Sforza, duca quarto di Milano...», in La Ca' Granda. Cinque secoli di storia e d'arte dell'Ospedale Maggiore di Milano, Electa, Milano marzo-agosto 1981.

G. GRENDI, Pauperismo e albergo dei poveri nella Genova del Seicento, in Rivista storica italiana, LXXXVII, fasc. IV, 1975.

G. Lampugnani, Sulla vita di G. Bicchieri patrizio vercellese. Cenni storici, Vercelli 1842.

G. Levi, Come Torino soffocò il Piemonte. Mobilità della popolazione e rete urbana nel Piemonte del Sei-Settecento, in G. Levi, Centro e periferia di uno stato assoluto. Tre saggi su Piemonte e Liguria in età moderna, Rosenberg e Sellier, Torino 1985.

E. LUSSO, Alle radici dell'assistenza di età moderna. Ospedali urbani dei secoli XIV e XV nel territorio storico delle diocesi di Torino e di Asti, in E. DELLAPIANA, P. M. Furlan, M. Galloni (a cura di), i luoghi delle cure in Piemonte. Medicina e architettura tre medioevo ed età contemporanea, Celid, Torino 2004.

V. Mandelli, il Comune di Vercelli nel Medioevo, Tip. Guglielmoni, Vercelli 1857.

N. Milani, L'ospedale Sant'Andrea di Vercelli nei secoli XVIII e XIX, in M. Cassetti (a cura di) Vercelli dal medioevo all'Ottocento, Atti del Convegno (Vercelli 24-25 maggio 1991), Gallo Arti Grafiche, Vercelli 1998.

M. MOLLAT, I poveri nel Medioevo, Laterza, Bari 1982.

M. MOMO, D. RONCHETTA BUSSOLATI, L'Ospedale Maggiore di San Giovanni Battista e della città di Torino, Torino 1980.

M. MOMO, D. RONCHETTA BUSSOLATI, L'Ospedale Maggiore di San Giovanni Battista e della città di Torino, in E. Dellapiana, P. M. FURLAN, M. GALLONI (a cura di), / luoghi delle cure in Piemonte. Medicina e architettura tre medioevo ed età contemporanea, Celid, Torino 2004.

I. Moretti, voce "Ospedale", in Enciclopedia dell'Arte Medievale, Nuova Arti Grafiche, Milano 1997, vol. VIII. C. Mozzarella Mantova e i Gonzaga dal 1382 al 1707, Utet, Torino 1987.

A.M. Nada Patrone, I. Naso, Le epidemie del tardo medioevo nell'area pedemontana, Stamperia Artistica Nazionale, Torino 1978.

I. NASO, Medici e strutture sanitarie nella società tardo-medievale. Il Piemonte dei secoli XIVe XV, Franco Angeli ed., Milano 1982.

R. Ordano, Origine dell'Università medioevale di Vercelli, Sandro Maria Rosso ed., Biella 1975.

R. ORDANO, Sommario della storia di Vercelli, S.A.V.I.T., Vercelli 1955.

F. PANERO, La città di Vercelli attraverso le crisi politiche e demografiche dei secoli XIV e XV, in G. PANTÒ (a cura di), Il Monastero della Visitazione a Vercelli. Archeologia e storia, ed. dell'Orso, Alessandria 1996.

F. Panero, L'inurbamento delle popolazioni rurali e la politica territoriale e demografica dei comuni piemontesi nei secoli XII e XIII, in R. Comba, I. Naso (a cura di), Demografia e società nell'Italia Medievale, secoli IX-XIV, Cuneo 1994.

G. PANTÒ, Il palazzo e lo scavo, in G. Pantò, G. Molli Boffa (a cura di), Indagine archeologica al «Palazzo Dugentesco», antico ospedale di Sant'Andrea in Vercelli, "Quaderni della Soprintendenza archeologica del Piemonte", Stabilimento grafico Impronta, Torino 1984, n. 3.

G. PANTÒ, Strutture di ospitalità a Vercelli nel Medioevo. Dati archeologici, in Le vie del Medioevo, Atti dei Convegni (Torino, 20 ottobre 1994 e 16 ottobre 1996), Torino 1998.

R. PASTE', Il Cardinale Guala Bicchieri e l'Ospedale di S. Andrea di Vercelli, Premiata Tipografia Gallardi, Vercelli 1935.

Paste', L'abbazia di S. Andrea di Vercelli, Premiata Tipografia Gallardi, Vercelli 1907.

A. Peroni, Residenza signorile e costruzioni pubbliche, in A. PERONI, M.G. OTTOLENGHI, D. Vicini, L. Giordano, Architettura dell'età sforzesca, Istituto bancario San Paolo di Torino, Pavia 1978.

N. PEVSNER (edizione italiana a cura di A. M. Ippolito), Storia e caratteri degli edifici, Fratelli Palombi Editori, Roma 1986.

P. Portinaro, Vercelli negli antichi disegni, Giorgio Tacchini ed., Vercelli 1983.

G. Prato, La vita economica in Piemonte a mezzo il secolo XVIII, Soc. tip. Naz., Torino 1908.

S. Righini Ponticelli, A. DI Silvestro, L'Ospedale dalla seconda metà del Quattrocento all'inizio del Seicento, in La La Ca' Gronda di Milano. L'intervento conservativo sul cortile richiniano, Milano 1993.

F. Rossi Prodi, A. Stocchetti, L'architettura dell'ospedale, Alinea, Firenze 1990.

C. SALETTI, La fabbrica quattrocentesca dell'ospedale San Matteo di Pavia, in Arte Lombarda, anno V, n. 1, 1960.

G. SERGI, Via Francigena, chiesa e poteri, in La Via Francigena. Itinerario Culturale del Consiglio d'Europa, Atti del Seminario (Torino, 20 ottobre 1994) ristampati in Le Vie del Medioevo, Celid, Torino 1998.

R. Stopani, La via Francigena. Una strada europea nell'Italia del Medioevo, Le Lettere, Firenze 1988.

C. TOSCO, Ospedali, strade e architetture, in E. DELLAPIANA, P. M. Furlan, M. Galloni (a cura di), i luoghi delle cure in Piemonte. Medicina e architettura tra medioevo ed età contemporanea, Torino, Celid, 2004.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)