Politecnico di Torino (logo)

Favale, Andrea

Un progetto per Heidelberg : nuove residenze nell’area dell’Army Krankenhaus di Rohrbach.

Rel. Silvia Malcovati, Orio De Paoli. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura per il progetto sostenibile, 2015

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

Il tema della rigenerazione degli insediamenti periferici è diventato, soprattutto nell'ultima decade, di fondamentale importanza nell'ambito della riqualificazione delle città europee. Ogni sistema urbano genera i suoi personali sistemi suburbani che, per mancanza di una corretta pianificazione o per rispondere velocemente all'emergenza abitativa del dopoguerra, risultano spesso degradati, di scarsa qualità, monofunzionali e tecnologicamente inefficienti.

L'obiettivo di questi interventi è dunque quello di ridare, o meglio dare, identità a questi contesti, attraverso la riconnessione con la città e un nuovo re-mix sociale e funzionale.

L'abitazione è un altro tema centrale sul quale intervenire. Le esigenze, che in passato avevano guidato la realizzazione dei vari complessi residenziali oggi sono cambiate. Con l'emergere di nuovi nuclei familiari nascono nuove classi d'utenza, alle quali è necessario dare una risposta.

Si propone il caso studio della città di Heidelberg, e in particolar modo dell'area dell'Army Krankenhaus del quartiere di Rohrbach. Partendo da un'approfondita analisi a livello urbano si sono andate a definire le strategie da intraprendere per ridare qualità alla zona, riconnettendola alla città, ai servizi e alle aree verdi circostanti .

Nella strategie progettuale, cercheremo di collegarci all'assetto preimpostato della città, basandoci sulla centuriazione romana, ma soprattutto cercheremo di riqualificare gli edifici di rilievo architettonico e storico, cambiando la loro funzione e introducendone di nuovi, basati sulla mixitè funzionale e sociale su cui ogni progetto di riqualificazione

Relatori: Silvia Malcovati, Orio De Paoli
Soggetti: A Architettura > AH Edifici e attrezzature per l'abitazione
A Architettura > AO Progettazione
R Restauro > RC Restauro urbano
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura per il progetto sostenibile
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/4506
Capitoli:

INTRODUZIONE

1 HEIDELBERG

1.1 STORIA

PERIODO CELTICO

PERIODO ROMANO

MEDIOEVO

ETÀ MODERNA

'800 E PRIMO '900

NAZISMO E SECONDA GUERRA MONDIALE

DOPO IL SECONDO CONFLITTO MONDIALE

1.2 SVILUPPO URBANO

1.3 LA CENTURIONE ROMANA

2 ROURBACU

STORIA DI ROURBACU

US ARMY HOSPITAL_ANALISI

LA MOBILITÀ

I SERVIZI

AREE VERDI

EDIFICATO

ALTEZZA DELL’ EDIFICATO

2.3 GLI EDIFICI ESISTENTI

EDIFICIO 3607

EDIFICIO 3609

EDIFICIO 3613_A

EDIFICIO 3613_B

EDIFICIO 3613_C

EDIFICIO 3613_D

EDIFICIO 3613_

EDIFICIO 3616

EDIFICIO 3617 _A

EDIFICIO 3617_B

EDIFICIO 3618

EDIFICIO 3619

3 IL PROGETTO

3.1 STRATEGIE PROGETTUALI

3.2 IL MASTERPLAN

3.3 L'UTENZA

LA FAMIGLIA

I GIOVANI IN FAMIGLIA

GLI ANZIANI

STRANIERI

3.4 LE TIPOLOGIE ABITATIVE

3.51 PROSPETTI

4 TECNOLOGIA COSTRUTTIVA

CONCLUSIONI

BIBLIOGRAFIA

Bibliografia:

Aymonio C.,(1977), Lo studio dei fenomeni urbani, Roma Officina Edizioni

Barosio M, (2009), L'impronta industriale : analisi della forma urbana e progetto di trasformazione delle aree produttive dismesse, Milano, Agnelli

Blesa J., Gimenez A.,(2008), Multy-family housing, Editore Pencil, Valencia

De Quincy Q,(1992), Dizionario storico dell'Architettura, Venezia, Marsilio

Farina M. (2009) a cura di, Studi sulla casa urbana: sperimentazioni e temi di progetto, Editore Gongenni, Roma

Godfrey Elizabeth, (2015) , Heidelberg: Its Princes and Its Palaces, Forgotten Books

Monzonis C., Gimenez A., (2006), Collesting Housing, Editore Pencil, Alboraya(Valencia)

Moretti Giampiero, (2002), Heidelberg romantica. Romanticismo tedesco e nichilismo europeo, Guida

Muratori S., (1960), Studi per un'operante storia urbana di Venezia, Roma, Istituto Poligrafico

Rossi A. (1966), L'Architettura della città

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)