Politecnico di Torino (logo)

Barella, Enrica

Progetto di tutela integrata del sistema territoriale di Sant'Antonio di Ranverso in provincia di Torino.

Rel. Piergiorgio Tosoni, Barbara Drusi. Politecnico di Torino, NON SPECIFICATO, 2006

Abstract:

Il progetto elaborato in questo lavoro di tesi nasce e si sviluppa da una serie di considerazioni e fatti avvenuti recentemente, e persegue l'obiettivo di conservare e valorizzare il gruppo di fabbricati rurali appartenenti ai complesso monumentale di Sant'Antonio di Ranverso, per un futuro sviluppo economico e culturale dell'intera struttura.

L'approccio iniziale è stato quello di pensare ad un progetto realizzabile, per cui è stato fondamentale evidenziare i fatti che hanno modificato e scosso lo storico Ordine Mauriziano e le proprietà ad esso appartenenti.

Nei tempo la gestione del patrimonio dell'Ordine Mauriziano ha denunciato una serie di problemi, che hanno portato al commissariamento in data 19/09/2002 dell'Ente da parte del Governo, al fine di una sistemazione della situazione pendente. Con D.L. n. 277 del 19/11/2004 viene istituita la "Fondazione Ordine Mauriziano", successivamente convcrtito in Legge n. 4 del 21/01/2005, in seguito alla quale i beni immobiliari e mobiliari dell'Ente, sono trasferiti alla predetta Fondazione, con lo scopo di realizzare il "patrimonio" per l'azzeramento dei debiti accumulati nel tempo, anche mediante la dismissione dei beni del suddetto. L'unico velleitario vincolo posto dalla legge prevede intorno alla precettoria una fascia di rispetto di inalienabilità di 100 metri a partire dal limite esterno del Concentrico: nemmeno la metà dello spazio che separa la chiesa dalla strada statale. Con un'asta pubblica, tenutasi nella sede della Fondazione Ordine Mauriziano, tutto il terreno a oggi alienabile nell'area di Ranverso è stato venduto. Questa grande operazione di dismissione del patrimonio immobiliare dell'antico ordine costituzionalmente riconosciuto, ha toccato l'area di pregio naturalistico e di interesse storico turistico della precettoria antoniana, ha assegnato all'unica società aggiudicataria, un patrimonio vincolato ad uso agricolo e agrituristico.

Con questo lavoro di tesi ci si prefigge l'obiettivo di dare un suggerimento per il recupero delle strutture, rispettando la tipologia originaria dei fabbricati.

La tesi è strutturata in modo da analizzare nella prima parte l'evoluzione storica del complesso e dell'Ordine Mauriziano, con un inquadramento storico-geografico, una descrizione dei possedimenti e dei beni attraverso i documenti d'archivio.

Nella seconda parte sono stati esaminati i materiali da costruzione, lo stato di conservazione e di degrado del complesso.

Nella terza parte, si è ipotizzato di realizzare una struttura polifunzionale con l'integrazione di più attività concatenate tra loro; tra queste è previsto un centro per l'allevamento degli asini, con relativo punto vendita del latte di asina e di prodotti cosmetici da esso derivati, un centro per l'onoterapia, e per finire un ostello di accoglienza e una sala espositiva con documentazione relativa alla precettoria antoniana e alla via Francigena. Il progetto si pone l'obiettivo di ottenere una struttura che s'inserisca completamente nel contesto, salvaguardando il complesso edificato senza stravolgerlo, mantenendone quelle caratteristiche di "ruralità" che lo hanno caratterizzato nel tempo.

Relatori: Piergiorgio Tosoni, Barbara Drusi
Parole chiave: tutela paesaggistica - Ranverso - Sant'Antonio
Soggetti: A Architettura > AS Storia dell'Architettura
R Restauro > RA Restauro Artchitettonico
Corso di laurea: NON SPECIFICATO
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/449
Capitoli:

INTRODUZIONE 1

CAPITOLO I Analisi storica del complesso di Sant'Antonio di Ranverso

1.1 Inquadramento storico-geografico 4

1.2 La storia della precettoria di Sant'Antonio di Ranverso

1.2.1 La via Francigena in Valle di Susa 8

1.2.2 Gli Ordini Cavaliereschi:

- le origini dei Santi Maurizio e Lazzaro 11

1.2.3 L'Ordine degli Antoniani:

- orìgini dell'Ordine 14

- separazione dall'Ordine Benedettino 17

- il declino e l'unione all'Ordine di Malta 21

- le prime fondazioni ospedaliere Antoniane 24

- il culto di Sant'Antonio 27

- i simboli Antoniani 28

1.2.4 Gli hospitales in Piemonte 31

1.2.5 II complesso di Sant'Antonio di Ranverso 33

1.3 Descrizione dei possedimenti di Sant'Antonio di Ranverso 36

1.4 Lettura storica del paesaggio agrario attraverso i catasti

storici e i documenti d'archivio 37

1.5 Descrizione dei beni contenuti nel Cabreo figurato del 1720 44

1.6 Descrizione quantitativo per coltura dei fondi contenuti

nel Tipo Planimetrico del 1841 56

1.7 Descrizione dei beni dell'Ordine Mauriziano

contenuti nel Sommanone del Catasto Rabbini (1859-62) 58

1.8 Descrizione dei beni dell'Ordine Mauriziano contenuti

nel Registro delle Partite del Catasto Terreni (1998) 64

CAPITOLO II

I materiali da costruzione utilizzati negli edifici rurali

2.1 Lo spazio costruito e la cultura materiale 70

2.2 I materiali impiegati nell'edilizia rurale storica 74

2.3 Stato di conservazione del complesso e sue pertinenze 82

2.4 Degrado e conservazione 93

2.5 Gli interventi 104

CAPITOLO III

Ipotesi di recupero dei fabbricati rurali del complesso di Sant'Antonio di Ranverso

3.1 Potenzialità di riuso e inquadramento dell'intervento

complessivo 116

3.2 Fase progettuale: proposte, destinazioni d'uso 118

CONCLUSIONI 123

ALLEGATI 124

BIBLIOGRAFIA 150

Bibliografia:

Agostini S., Architettura rurale: la via del recupero, Milano 1999.

Agostini S., Classificazione delle cascine del Parco Agricolo Sud Milano, Milano 2000.

Amoroso G, Materiali e tecniche nel restauro, ed. Flaccovio, Palermo 1996.

Arborio Mella E., Dell'Abbazia e chiesa di Sant'Antonio di Ranverso, sta in "Atti della società Piemontese di Archeologia e Belle Arti", Vol. 1,1975.

Bacco P., Cenni storici su Avigliana e Susa, Vol. II, Susa 1883.

Brayda R., Sant'Antonio di Ranverso (Valle di Susa), omaggio agli allievi del primo corso della scuola d'Applicazione degli Ingegneri, Tipografia Roux &. C, Torino 1894.

Brayda R., Ricordo di una passeggiata artistica a Sant'Antonio di Ranverso (Valle di Susa), Litografia f.lli Doyen, Torino 1887.

Bertea C, Nigra C, Sant'Antonio di Ranverso ed Avigliana: una passeggiata artistica, Ajani e Canale, Torino 1923.

Bertea C, Gli affreschi di Giacomo Jaquerio nella chiesa dell'abbazia di Sani 'Antonio di Ranverso, Paravia, Torino 1914.

Bianco A., Gallo G., Capitoli di storia Mauriziana, Torino 1995. Brandi C, Teoria del recupero edilìzio, Torino 1989.

Carbonara G., Trattato di restauro architettonico, Utet, Torino 1996. Chiaudano M, La strada romana delle Gallie, Torino 1939. Cibrario L., Descrizione storica degli ordini religiosi, Torino 1845.

Comba R., Sergi G., Piemonte meridionale e viabilità alpina: note sugli scambi commerciali con la Provenza dal XIII al XV secolo, sta in: "Provence historique", XXVII, 1977.

Contorni G., Erre come restauro: terminologia degli interventi sul patrimonio architettonico, Alinea, Firenze 1993.

Dalla Costa M, Il progetto di restauro per la conservazione del costruito, Celid, Torino 2000.

D'Atti M., Cinti F., Guida alla via Francigena, Terre di Mezzo, Acqui Terme (AL) 2004

Feiffer C, Il progetto di conservazione, Milano 1997.

Feiffer C, La conservazione delle superfici intonacate, il metodo e le tecniche, Skira, Milano 2000.

Giaccaglia G., Sant'Antonio di Ranverso, Gribaudo, Cavallermaggiore 1990.

Gritella G., Il colore del gotico, i restauri della Precettoria di Sant'Antonio di Ranverso, artistica piemontese, Savigliano (CN) 2001.

Montagni C, Materiali per il restauro, Utet, Torino 2000.

Pizzi E., La facciata: diagnosi del degrado e interventi di ripristino, ed. Maggioli, S. Marino 2000.

Palmucci Quaglino L., Cascine a Torino, continuità ed innovazione, Firenze 1996.

Regione Piemonte, Il recupero degli edifici rurali nella provincia di Asti, Asti 2000.

Ruffino I., Le origini della Precettoria Antoniana di Ranverso (Torino), sta in: "Bollettino Storico Subalpino", Torino 1952.

Ruffino L, Studi sulle Precettorie Antoniane Piemontesi: Sant'Antonio di Ranverso nel secolo XIII, sta in "Bollettino Storico Subalpino", Deputazione Italiana di Storia Patria, Torino 1956.

Sergi G., Potere e territorio lungo la strada di Francia Da Chambèry a Torino fra X e XIII secolo, Torino 1981.

Sergi G. Monasteri sulle strade de! potere, Fase I Torino 1986.

TESI DI LAUREA

Androne E., Audisio C, Azzolini V., Ipotesi di trasformazione di preesistenze architettoniche ed ambientali a Sant'Antonio di Ranverso. Ipotesi di restauro, rel. Piergiorgio Tosoni, Vilma Fasoli, Torino, luglio 1999.

Rossato M., Proposta di recupero e valorizzazione del sistema abbaziale di Sant'Antonio di Ranverso e delle pertinenze agricole contestuali, rel. Roberto Chiabrando, correi. Barbara Drusi e Amedeo Reyneri, Torino, 2002-03.

SITI INTERNET:

http://www.asinomania.com

http://www.lattediasina.it

http://www.medicavalli.com

http://www. unasinoperamico.it

http://www.agraria.org

http://www.psicologiaoggi.it

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)