Politecnico di Torino (logo)

Ferrando, Cecilia

Parigi, hôtel Biron : residenza, patrimonio, museo.

Rel. Edoardo Piccoli. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura costruzione citta', 2015

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

Premessa

Nati come lussuose dimore in città, gli hôtel particulier costituiscono una realtà architettonica prettamente parigina. Oggi a Parigi rimangono più di 400 hôtel particulier. Al contrario di come si potrebbe essere indotti a pensare, la Rivoluzione Francese non si accanisce nella distruzione degli hôtel storici della capitale, per quanto simboli dell'aristocrazia nell'Ancien Regime; ciò nonostante, la rottura col passato è evidente: nella maggior parte dei casi gli hôtel perdono la funzione originaria di dimora di lusso e nuove funzioni si installano nei loro spazi, garantendone (in modo più o meno conservativo) la continuità fisica. In molti casi, gli ex hôtel particulier ospitano funzioni amministrative e politiche: ministeri, ambasciate, residenze presidenziali, banche, tribunali. In una minoranza dei casi, gli hôtel mantengono una funzione di residenza privata, ma, anche in questo caso, raramente si tratta di una residenza appartenente a una unica famiglia, come in origine. Infine, molti hôtel particulier sono oggi musei.

L'integrazione tra la nuova funzione museale e l’hôtel particulier si declina in sfumature diverse: in alcuni casi, l'hôtel è sfruttato come semplice contenitore, intervenendo in modo drastico sugli spazi; in altri casi, il percorso del museo si sposa con il discorso distributivo originario, la cui lettura diventa anch'essa, in una certa misura, contenuto museale.

Dal confronto di una selezione di casi, emerge con chiarezza una dimensione intermedia tra la casa e il museo: quella del collezionismo privato. Molti degli hôtel particulier che oggi hanno la funzione di museo furono in passato maison de collectionneur. In altri casi, gli hôtel hanno storie più complesse, che passano attraverso rifunzionalizzazioni meno lineari: è di grande interesse studiare come l'uso degli spazi sia cambiato nel tempo e quali circostanze storiche e politiche abbiano portato alla scelta di una riconversione come museo.

Tra i numerosi casi parigini di hôtel particulier trasformati e adattati nel tempo, quello dell'hôtel Biron, oggi museo Rodin, è senza dubbio uno dei più belli e dei più complessi e affascinanti.

Costruito nella prima metà del XVIII secolo per Abraham Peyrenc de Moras, l'hôtel è da subito considerato uno dei più belli di Parigi. Passato di mano in mano nel corso del XVIII secolo, l'hôtel vanta ricchissime decorazioni interne e un vasto giardino. All'inizio del XIX secolo si passa dal lusso all'austerità: l'edificio e i suoi annessi vengono venduti dalla vedova Charost alla congregazione religiosa delle Dames du Sacré- Cœur, cambiando drasticamente funzione e aspetto. Con la legge del 1904 sulla separazione Stato-Chiesa, le Dames devono lasciare rue de Varenne: in attesa della liquidazione dei beni delle religiose, le stanze sono affittate a un variegato gruppo di artisti e intellettuali, tra cui, a partire dal 1908, Auguste Rodin.

Da quel momento la vita dell'artista sarà legata all'hôtel Biron, suo atelier e in un certo senso anche casa: lo scultore ama questa architettura e il suo giardino al punto da decidere, per scongiurarne l'annunciata demolizione, di donare tutte le sue collezioni allo Stato alla condizione che l'ex hôtel particulier diventi il museo Rodin.

Dopo complesse vicende politiche, nel 1919 la volontà di Rodin si concretizza. A un secolo dalla morte dell'artista, il museo Rodin è oggi oggetto di un'importante campagna di restauro e rinnovamento dell'impianto museografico. All'alba del secondo secolo di vita del museo, questa tesi propone uno sguardo critico sulle trasformazioni del prestigioso hôtel Biron e sull'adattività della nuova funzione nell'involucro.

Nel caso del museo Rodin, il passaggio da dimora ad atelier d'artista, e infine a museo è graduale e ricco di sfaccettature: senza imporre modifiche sostanziali all'architettura, il percorso museale sfrutta, e allo stesso tempo valorizza, le caratteristiche intrinseche dell'hotel: l'hotel particulier e l'atelier d'artista convivono armoniosamente integrati nella nuova funzione.

Per distinguere i diversi approcci possibili nell'integrazione del contenuto nel contenitore e i differenti gradi di compatibilità, un confronto con altri casi mette in luce l'importanza di conservare, nella transizione da residenza a museo, il carattere distributivo degli hotel, essenza stessa di queste architetture e strumento museografico in potenza.

Relatori: Edoardo Piccoli
Soggetti: R Restauro > RA Restauro Artchitettonico
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura costruzione citta'
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/4281
Capitoli:

Premessa

I. Gli hôtel particulier di Parigi: da residenze a musei

I.1 La nascita dell'interesse scientifico per gli hôtel particulier

I.2 Dalla Rivoluzione alla conscience patrimoniale

I.3 II caso della tutela e riqualificazione del Marais

I.4 La tutela e il riuso degli hôtel particulier

I.5 Gli hôtel, le collezioni, i musei

I.6 Topografia degli hôtel particulier parigini

II. L'hôtel Biron: dimora, casa d'artista, museo

II.1 II committente: Abraham Peyrenc de Moras

II.2 L'hôtel Biron in Blondel

II.3 La duchessa del Maine

II.4 II maresciallo de Biron

II.5 Le Dames du Sacré-Coeur

II.6 Rodin all'hôtel Biron

II.7 L'atelier, la casa, le collezioni

II.8 La salvaguardia dell'hôtel

II.9 August Rodin e l'esposizione delle sculture

II.10 Léonce Bénédite, primo museografo di Rodin

II.11 I progetti per l'ampliamento del museo, 1919-20

II.12 "Toujours s'étendre": il concorso del 1987

II.13 2005: l'intervento di Pierre-Louis Faloci

II.14 2012-2015: il restauro

III. Da hôtel particulier a museo: una questione di distribuzione

III.1 Tentato dialogo: il caso dell'hôtel Salé

III.2 Puro contenitore: il caso dell'hôtel de Saint-Aignan

III.3 Continuità: il museo Nissim de Camondo

III.4 II museo Rodin all'hôtel Biron: un esempio di dialogo e integrazioni

Conclusioni

Appendici

A. Che cos'è un hôtel particulier

B. Gli spazi deW'hôtelparticulier

C. Collezioni e collezionismo

D. Gli hôtel-musée di Parigi

E. Le decorazioni lignee dell'hôtel Biron

F. Biografia di Auguste Rodin

G. Rapport préalable à la restauration (2010): lo stato di fatto dell'hôtel Biron prima del restauro

Bibliografia

Documenti annessi

L'hôtel Biron nel XVIII secolo

Le Dames all'hôtel Biron

Demolire l'hôtel Biron?

Rodin all'hôtel Biron

Il Pavillon de l'Alma

Le demolizioni

Il museo di Benedite

I progetti del 1919-20

II rilievo del 1959

I progetti del concorso del 1987

L'intervento di Pierre-Louis Faloci

2014: museogratìa provvisoria

2015: il cantiere

L'hôtel Salé, oggi museo Picasso

L'hôtel de Saint-Aignan, oggi Musée d'art et d'histoire du Judaïsme

La casa-museo Nissim de Camondo

Hôtel Biron: schemi distributivi

Bibliografia:

GLI HOTEL PARTICULIER

Generale

Eugène Emmanuel VIOLLET-LE-DUC, Dictionnaire raisonné de l'architecture française duXIe au XVIe siècle, tomo 6, voce "hôtel", Editore B. Bance, Parigi, 1854-1868

Jean-Pierre BABELON, Demeures Parisiennes sous Henri IV et Louis XIII, Hazan, Paris, 1991 (prima edizione 1965)

Michel GALLET, Stately Mansions. Eighteenth Century Paris Architecture, Londra, 1972

Jean Marie PÉROUSE DE MONTCLOS, Le guide du Patrimoine, Parigi, Hachette, 1995

AAVV, Du palais au palace : des grands hôtels de voyageurs à Paris au XIXe siècle, Paris, Musée Carnavalet, 1998

Jean-Pierre BABELON, "Le passage du corps d'hôtel simple au corps double", XVIle siècle, n°i62,1989, pp. 7-16

Alexandre GADY, Les hôtels particuliers de Paris : du Moyen Age à la Belle Epoque, Parigramme, Paris, 2008

Hervé GRANDSART, Jean-François LASNIER, Valérie BOUGAULT, L'hôtel particulier: une ambition parisienne, Volume 189 di Dossier de l'art, Faton, 2011

Piante, prospetti e sezioni storici

Jean MAROT, Recueil des plans, profils et élévations des plusieurs palais, chasteaux, églises, sépultures, grotes et hostels bâtis dans Paris et aux environs par les meilleurs architectes du royaume desseignez, mesurés et gravez par Jean Marot, s.l., prima del 1659

Jean MARIETTE, L'architecture française, ou recueil des plans, élévations, coupes et profiles des maisons royales, Parigi, 1738

Jacques-François BLONDEL, Architecture françoise, ou Recueil des plans, élévations, coupes et profils des églises, maisons royales, palais, hôtels & édifices les plus considérables de Paris, Parigi, Charles-Antoine Jombert, 1752-1756

Jean-Charles KRAFFT, Plans, coupes, élévations des plus belles maisons et des hôtels construits à Paris et dans les environs, Parigi, Ed. de Clousier, 1770-1800

Distribuzione

Louis SAVOT, L'architecturefrançoise des bastimens particulies, Parigi, 1624

Jacques-François BLONDEL, De la distribution des maisons de plaisance et de la décoration en général, Parigi, 1737-1738

Jacques-François BLONDEL, Cours d'Architecture, ouTraité de la Décoration, Distribution & Construction des Bâtiments, 1771

Nicolas LE CAMUS DE MÉZIÈRES, Le génie de l'architecture, ou L'analogie de cet art avec nos sensations, Parigi, 1780

Julien GUADET, Éléments et théorie de l'architecture, Parigi, Librairie de la construction moderne, 1901 Jacques LUCAN, Composition, non-composition: architecture et théories, XIXe-XXe siècles, EPFL Presse, 2009

Tutela e riuso

Victor HUGO, Notre-Dame de Paris, Parigi, 1831

Victor HUGO, "Guerre aux démolisseurs", Revue des Deux Mondes, 1832

Georges BONNEFONS, Les Hôtels historiques de Paris, Parigi, Victor Lecou Libraire, 1852

Louis Léon Théodore GOSSELIN "G. Lenotre" (a cura di), Le Vieux Paris, souvenirs et vieilles demeures, Parigi, Ch. Eggimann Éditeur, 1911-13

AAVV, Le Marais, mythe et réalité, Parigi, Picard per la Caisse Nationale des Monuments Historiques ed des Sites, 1987

Stella CASIELLO (a cura di), La cultura del restauro. Teorie efondatori, Venezia, Marsilio, 1996

Philippe SIMON, Architectures transformées, réhabilitations et reconversions à Paris, Parigi, Éditions du Pavillon de l'Arsenal, 1997

Alexandre GADY, Le Marais, guide historique et archiectural, Parigi, Le passage, 2002

Ruth FIORI, L'invention du Vieux Paris - naissance d'une conscience patrimoniale dans la capitale, Parigi, Mardaga, 2012

I MUSEI

Generale

Pierre SALMON, De la collection au musée, 1953

Nikolaus PEVSNER, A history of building types, Princeton University Press, 1976

Dominique POULOT, Musée, nation, patrimoine (1789-1815), Parigi, Gallimard, 1997

Béatrice DE ANDIA, Les musées parisiens - Histoire, architecture et décor, Action Artistique de la Ville de Paris, Parigi, 2004

Dominique POULOT, Une histoire des musées en France, Parigi, La Découverte, 2005

Distribuzione, sintassi spaziale, dispositivo museale

Giorgio AGAMBEN, Qu'est-ce qu'un dispositif?, Parigi, Payot & Rivages, 2007

Sophia PSARRA, Architecture and Narrative The Structure of Space and Cultural Meaning, Routledge, 2008

François MAIRESSE, Cécilia HURLEY, "Éléments d'expologie: matériaux pour une théorie du dispositif muséal", MediaTropes eJournal, Vol. III n°2, 2012

L'hôtel Biron

Germain BRICE, Description de la ville de Paris et de tout ce qu'elle contient de remarquable, Parigi, 1752

Luc-VincetTHIÉRY, Guide des amateurs et des étrangers voyageurs à Paris, Paris, Thiéry, 1787

Jules-Félix VACQUIER, Ancien Hôtel du Maine et de Biron, en dernier lieu établissement des dames du Sacré-

Coeur, Paris, F. Contet, 1909

André HALLAYS, "L'hôtel Biron", Le Vieux Paris, souvenirs et vieilles demeures, a cura di Louis Léon Théodore GOSSELIN "G. Lenotre", Parigi, Ch. Eggimann Éditeur, 1911-13

Mgr BAUNARD, Histoire de Sainte Madeleine Sophie fondatrice de la Société du Sacré-Cœur de Jésus, Parigi, Librairie J. De Gigord, 1925

Il Museo Rodin

Pour le musée Rodin, Parigi, E. Arrault, 1912

Gustave COQUIOT, Rodin à l'hôtel Biron et à Meudon, Parigi, Ollendorff Éditeur, 1917

Rapport présenté par M. Bénédite à la première séance du Conseil, le 26 mars 1919, Archivi Musée Rodin

Léonce BÉNÉDITE, Guide du Musée Rodin, Parigi, Musée Rodin, 1919 (1926)

Georges GRAPPES, Catalogue du musée Rodin, Parigi, Musée Rodin, 1929 Alain BEAUSIRE, Quand Rodin exposait, Parigi, Éditions du musée Rodin, 1988

Christian PHÉLINE "Hôtel Biron - Concours d'architecture pour l'extension et la modernisation du musée Rodin", Monuments Historiques, 1988, n°16o

Véronique LE HEN, Olivier STALLONI, Léonce Bénédite (1859-1925) - Conservateur du Musée National du Luxembourg et du Musée Rodin, relatori: Roland Schaer, Hélène Pinet, École du Louvre, 1993-4

AAVV, Rodin en 1900. L'exposition de l’Alma, catalogue de l'exposition, Parigi, Musée du Luxembourg, 2001

AAVV, Rodin et l'Italie, Roma, Ed. De Luca, 2001

Marc DUBOIS, "Trasformazione del museo Rodin", Casabella, n°754, aprile 2007 Jean-Loup LEGUAY, Guide de l'hôtel Biron, Paris, Éditions du Musée Rodin, 2010

Benjamin MOUTON, Hôtel Biron - Musée Rodin, Restauration générale, étude préalable, 2010 AAVV, Clemenceau et les artistes modernes, Parigi, Somogy Éditions d'art, 2013

Nathalie BONDIL, Sophie BIASS-FABIANI, Métamorphoses dans l'atelier de Rodin, catalogo dell'esposizione

al Musée des Beaux-Arts Montréal, Montréal, 5 Continents Editions, 2015

L'hôtel Salé - museo Picasso

Jean-Pierre BABELON, "La maison du bourgeois gentilhomme : l'hôtel Salé, 5, ru^de Thorigny, à Paris", La Revue de l'Art, n°68,1985

Bruno FOUCART, "De l'Hôtel Salé au Musée Picasso", La Revue de l'Art, 1985, n°68, p. 44

Yvette PONTOIZEAU, "Musée national Picasso, Hôtel Salé, Paris", L'Architecture d'Aujourd'hui, dicembre 1985, n°242

L'HôteldeJuigné, Parigi, Éditions de "L'Art du Bronze", 5, rue deThorigny, s.d.

L'hôtel de Saint-Aignan - musée d'Art et d'Histoire du Judaïsme

Jean-François CABESTAN, "Reconversion d'hôtels aristocratiques, le cas Saint-Aignan", AMC, n°i02, novembre 1999

L'hôtel Camondo - museo Nissim de Camondo

Pierre ASSOULINE, Le dernier des Camondo, Parigi, Gallimard, 1997

Laure CAZAU BON, Le musée Nissim de Camondo : de la collection au monument, Université de Lyon., relatore: Sophie Papaefthymiou, 2010

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)