Politecnico di Torino (logo)

Defilippi, Marco

Miolino Cordero a Fossano (CN) - Riqualificazione, dialogo con la città e sostenibilità economica.

Rel. Paolo Mellano, Elena Fregonara. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura per il progetto sostenibile, 2015

Abstract:

È possibile fare in modo che i luoghi di una tragedia diventino nuovi spazi vitali per la città?

Questa domanda riassume ciò che questa tesi di laurea si è posta come obiettivo finale, ovvero lo studio di un’architettura che risponda alle nuove esigenze, con la consapevolezza che una città è tale perché frutto di un percorso storico unico, caratteristico, e per questo deve essere conosciuto, rispettato e interpretato al fine di integrare le nuove architetture nelle vecchie forme del contesto urbano.

Come ogni altra forma d’arte, l’architettura ha anche la funzione di tenere viva, nelle persone che la osservano, la memoria di una presenza del passato. La scelta di trattare il Molino Cordero è stata fatta per portare a conoscenza un luogo che è conosciuto dalla gran parte delle persone solo per il triste avvenimento accaduto il 16 luglio 2007, ma che rappresenta anche il simbolo dello sviluppo al di fuori delle mura dell’antica città storica.

Il rapporto tra memoria e architettura è un elemento importante nella trasformazione della città. Il recupero del Molino Cordero non deve avvenire nella totale indipendenza con la realtà circostante anzi, deve partecipare all’assetto della città.

Il progetto ha come obiettivo la riattivazione del dialogo con il territorio esistente. Oggi, la presenza dei ruderi rappresenta una ferita ancora aperta, la quale ha bisogno di un progetto che dia valore al luogo e scelga di rappresentare il passato nel modo corretto ed essere una testimonianza del modo in cui la società ha voluto interpretare vite e storie di un passato portatore di un messaggio patrimonio della collettività.

La memoria è dunque una scelta, perché ricordare significa allo stesso tempo dimenticare.

Il progetto di riqualificazione non deve limitarsi ad essere un monumento della tragedia ma una combinazione dinamica tra la progettazione degli edifici, del paesaggio, degli interni e del recupero.

Un’architettura che abbia una maggiore consapevolezza della problematica ambientale e della sostenibilità, riguardo ai suoi materiali e le sue forme, utilizzando le norme come stimoli, e non come limiti, per andare verso un progetto architettonico ancora migliore.

Tutto questo deve essere fatto però con un senso del passato, da ricordare come radice, struttura, identità capace di trasmettere valori.

Il territorio è parte integrante del progetto e mai elemento accessorio: “la relazione con il sito si materializza soprattutto come un rapporto con la memoria del luogo che deve essere sempre interpretato con l’atto architettonico”. 1 Le scelte architettoniche saranno certo condizionate da vincoli precisi e sarà necessario sfruttare le condizioni date, tenendo conto delle prospettive culturali, sociali e storiche.

Il progetto deve saper rispondere alle esigenze di vita contemporanee senza essere “musealizzato” nei contenuti. Il legame con l’esistente è molto importante perché permette una continuazione naturale dei percorsi e del costruito per permettere la facile fruizione del luogo. Inoltre, si deve prestare attenzione agli spazi naturali ed identificare quelli con maggiore valore per stabilire un corretto posizionamento delle diverse funzioni.

Una riqualificazione che tiene conto del contesto e del territorio in cui si trova deve prevedere una differenziazione dell’intervento, in quanto, le diverse parti di cui si compone, sono contraddistinte da particolari dissimili.

Il progetto porta con sé una speranza e fa sentire l’appartenenza ad un territorio, l’opera di architettura legata al proprio contesto concorre a definire nuovi equilibri ambientali.

Esiste sempre l’incontro tra architettura ed un contesto storico-geografico con il quale si instaura un dialogo, un confronto. Le speranze e le esigenze di un progetto approdano in un sito che a sua volta diviene parte costitutiva dell’opera costruita.

La progettazione architettonica permette di individuare forme, organizzazioni e processi atti alla creazione di spazi in cui l'uomo possa svolgere specifiche funzioni. Questo porterà alla realizzazione di rappresentazioni in differenti formati, bidimensionali e tridimensionali. Questi ultimi costituiscono un ottimo strumento per esporre il lavoro eseguito in quanto di immediata comprensione anche per persone non intenditrici delle metodologie della progettazione e della rappresentazione dell’architettura.

Particolare attenzione è stata data anche alla sostenibilità economica del progetto. L’architettura, infatti, deve sviluppare relazioni attente con l’ambito economico, che si riflettono attraverso certe scelte. L’immobile, dovrà essere venduto all’asta e la corretta redazione di un’analisi dei costi e dei ricavi permette di capire le peculiarità dell’investimento, al fine di operare delle scelte tecnologiche adeguate, considerando le ricadute economico-fmanziarie le quali permettono di stabilire appropriati prezzi di vendita in linea con le richieste del mercato. Le varie ipotesi consentono così di ottenere un numero notevole di informazioni e fornire un metodo di valutazione della sostenibilità economica in rapporto al valore stabilito alla proprietà del Molino Cordero.

Relatori: Paolo Mellano, Elena Fregonara
Soggetti: A Architettura > AD Bioarchitettura
A Architettura > AO Progettazione
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura per il progetto sostenibile
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/4087
Capitoli:

INDICE

Introduzione.

1. Cenni storici

1.1. Il Borgo San Giuseppe

1.2. Dal 1900 al 2000

1.3. Ultimi interventi

2. Il Molino Cordero

2.1. Costruzione

2.2. Caratteristiche del Molino

2.3. Interventi e modifiche nel corso degli anni

3. L’esplosione

3.1. La causa e le vittime

3.2. II processo ed il sequestro dell’area

3.3. La sentenza e il dissequestro

3.4. Una ferita ancora aperta

4. Approccio al progetto

4.1. Stato di fatto

- Lotto 1

- Lotto 2

- Lotto 3

- Lotto 4

4.2. Cosa prevede il P.R.G

4.3. Analisi del sito

- Viabilità e parcheggi

- Analisi del costruito

- Esigenze funzionali

5. Il progetto

5.1. Obiettivi del progetto

5.2. Il “NASTRO

5.3. Caratteristiche funzionali, costruttive e tecnologiche

- Tecnologie costruttive

6. Analisi dei costi e dei ricavi (A.C.R.)

6.1. Caratteristiche lotto 7b

- Costo di acquisizione e vendita all’asta

6.3. Prima ipotesi di intervento (primo incanto)

- Determinazione tempistiche d’intervento

- Definizione costi d’investimento

- Definizione piano vendite

- Definizione prezzi di vendita

- Ricavi

- Analisi di sensibilità

6.4. Seconda ipotesi di intervento (secondo incanto)

- Definizione prezzi di vendita

- Ricavi

- Redditività massima a prezzi di mercato

6.5. Terza ipotesi di intervento (terzo incanto)

- Definizione prezzi di vendita

- Ricavi

- Redditività massima a prezzi di mercato

- Estensione del piano vendite

6.6. Gestione

- Primo incanto

- Secondo incanto

- Terzo incanto

6.7. Considerazioni finali

7. Conclusione

8. Bibliografia

9. Ringraziamenti

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA

STORIA

- Autori vari, Fossano dalle origini ai giorni nostri, Biblioteca della fondazione Federico Sacco, Fossano, 1965.

- Doneux Federico Matteo, Sviluppo storico ed urbanistico della città di Fossano, Tesi di laurea specialistica, rei. Bonardi Claudia, Torino, ottobre 1996.

- Gelsomina Spione; Romano Giovanni, Una gloriosa sfida, opere d'arte a Fossano, Saluzzo, Savigliano 1550- 1750, Edizioni Marcovaldo, Fossano Palazzo Tesauro e Museo Diocesiano, Saluzzo Museo Civico Casa Cavassa,Savigliano Ala Polifunzionale, 24 aprile - 13 giugno 2004.

- Gullino Giuseppe; Morra Carlo, Fossano pagine di storia e arte, fondazione cassa di risparmio di Fossano, Cuneo, 1998.

- Oreglia Mario, Fossano centro storico tipologie edilizia abitativa, edizione della cassa di risparmio di Fossano, Fossano, 1980.

ESPLOSIONE

- Ambrogio Silvia, Come evitare la formazione di atmosfere esplosive, Punto Sicuro, numero 3175, Cuneo, 8 ottobre 2013.

- Marmo Luca; Panzavolta Paolo, Analisi sulle cause dell ’esplosione presso il Molino Cordero di Fossano, Chirotti Editore, Pinerolo, 2010.

- Meinardi dott.ssa Elisabetta Francesca, Sentenza nel procedimento penale contro Cordero Aldo e Cordero Dario, Tribunale ordinario di Cuneo, Cuneo, 2010.

PROGETTO

- Anon., Idee e soluzioni per risparmio energetico, Catalogo 2014, Ziegelwerk Amach, Livorno, 2014.

- Autori vari, FossanOggi, Fossano, novembre 2008.

- Autori vari, Norme tecniche di attuazione comune di Fossano, variante n.10, Fossano, aprile 2014.

- Blandi geom. Tommaso, Perizia tecnica di stima, “Immobiliare San Giuseppe di Cordero Aldo & C. S.a.S. ”, fallimento n. 08/2008, Cuneo, 2008.

- Botta Mario, lectio magistralis Architettura come territorio della memoria, Lecco, 2011 [videoregistrazione].

- Croce Sergio, Teoria e tecnologia delle coperture ad elevate prestazioni, Rockwool, Cesano Boscone (MI), 2013 .

- Di Guida Giuseppe Martino; Gottried Arie; Piantanida Paolo; Villa Valentina, Neufert enciclopedia pratica per progettare e costruire, nona edizione, Hoelpi, Milano, 2013.

- Ronchetta Chiara; Trisciuoglio Marco, Progettare per il patrimonio industriale, Celid, Torino, 2008.

ECONOMIA

- Autori vari, Rapporto immobiliare 2013, il settore residenziale, OMI, 14 maggio 2013.

- Hoesli Martin, Morri Giacomo, Investimento immobiliare: mercato, valutazione, rischio e portafogli, Hoelpi, Milano, 2010.

COMUNE DI FOSSANO

- Ampliamento di accesso carraio esistente e realizzazione di nuovo accesso pedonale in via Paglieri, 3, Pratica edilizia n.39, Fossano, 2000.

- Ampliamento di cabine enei di trasformazione in via Torino, Pratica edilizia n.63, Fossano, 2001.

- Demolizione di tettoia a tiranti, ristrutturazione del vecchio Molino ad uso residenza e sistemazione di quella esistente in via Marene n. 4, Pratica edilizia n.47, Fossano, 1990.

- Edificazione sei celle di stoccaggio a servizio della struttura produttiva esistente sita in via Torino. Costruzione cabina elettrica, via Torino, Pratica edilizia n.32, Fossano, 1988.

- Impianto di distribuzione rimovibile di gasolio ad uso privato via A. Paglieri n.1-3, Fossano, 2006.

- Opere di manutenzione straordinaria dei locali al piano seminterrato e rialzato presso l'industria “Molini F.lli Cordero ” in via Paglieri n.3, Pratica edilizia n.90, Fossano, 1998.

- Realizzazione di autorimessa in via Paglieri n.3, Pratica edilizia n.60, Fossano, 2001.

- Realizzazione di opere abusive con contestuale cambio di destinazione d’uso a direzionale via Marene n.2, Pratica edilizia n.211, Fossano, 2009.

- Sostituzione di tettoia esistente per la realizzazione di tre celle di stoccaggio cruscami, Pratica edilizia n. 150, Fossano, 1998.

ARCHIVIO STORICO DI FOSSANO

- Domande d'ornato, Fossano, 1920 - 1925.

- Piano regolatore, Fossano, 1927 - 1948.

- Piano regolatore generale del comune, documenti vari, Fossano, 1956 —

1957.

- Piano regolatore urbano, voi.523, Fossano.

- Pratica Molini città di Fossano, Fossano, 1928 - 1950.

ARTICOLI

- Ambrogio Luigina, A una settimana dall ’esplosione esce ancora fumo dal Molino Cordero, La Fedeltà, Fossano, 2007.

- Barale Barbara, Lamberti Walter, Molino Cordero, altri aiuti ai famigliari delle vittime, La Stampa, Cuneo, 2008.

- Bosonetto Mario, Correva e urlava in piemontese "aiuto, muoio ”, La Stampa, Cuneo, 2007.

- Bosonetto Mario, I dimenticati dell ’altra Thyssen un anno fa la strage al Molino Cordero di Fossano: 5 morti passati sotto silenzio, i parenti: ’’abbandonati dallo stato ”, La Stampa, Cuneo, 2007.

- Cravero Federica, Quei cinque morti dimenticati nel rogo del mulino di Fossano, La Repubblica, Torino, 2008.

- Lamberti Walter, Non basta un monumento, La Fedeltà, Fossano, 2014.

- Lamberti Walter, Sette anni fa la tragedia del Molino Cordero, La Fedeltà, Fossano, 2014.

- Lamberti Walter, Molino Cordero 6 anni fa la tragedia, La Fedeltà, Fossano, 2013.

- Morra Barbara, Molino Cordero: area dissequestrata ora potrà andare all’asta, La Fedeltà, Fossano, 2014.

- Morra Barbara, Strage del Molino: pena ridotta in appello per Aldo Cordero da 8 a 5 anni, La Fedeltà, Fossano, 2014.

- Morra Barbara, Dissequestrata l’area del Molino potrà essere messa all’asta, La Fedeltà, Fossano, 2014.

- Morra Barbara, Nessuna demolizione prima della vendita dell 'area del Molino, La Fedeltà, Fossano, 2014.

- Morra Barbara, Tragedia del Molino: confermata in appello la condanna per Aldo Cordero, La Stampa, Cuneo, 2014.

- Morra Barbara, "Aldo Cordero va condannato per la tragedia del Molino”, La Stampa, Cuneo, 2014.

- Morra Barbara, Dopo la sentenza d appello Fossano abbatterà il “Molino del dolore”, La Fedeltà, Cuneo, 2014.

- Morra Barbara, A maggio l’appello per il processo Molino Cordero di Fossano, La Stampa, Fossano, 2014.

- Morra Barbara, Quattro mesi per aver rubato cavi elettrici dai Ruderi del Molino Cordero, La Stampa, Cuneo, 2013.

- Morra Barbara, Si metta la parola fine sulla vicenda del Molino di Fossano, La Stampa, Cuneo, 2013.

- Morra Barbara, Sciacallaggio sui resti del Molino, La Stampa, Cuneo,

2012.

- Morra Barbara, Esplosione al Molino condannati i Cordero, La Stampa, Cuneo, 2010.

- Morra Barbara, Molino, dal fallimento i fondi per le vittime, La Stampa, Cuneo, 2010.

- Morra Barbara, Molino, i Cordero saranno giudicati con rito abbreviato, La Stampa, Cuneo, 2009.

- Morra Barbara, Tragedia alla Molino Cordero adesso i morti sono quattro, La Fedeltà, Fossano, 2007.

- Morra Barbara, Sabato scorso la città si è fermata per l'estremo saluto a Mario Ricca, La Fedeltà, Fossano, 2007.

- Morra Barbara, Sventrato il Molino Cordero, un morto e 4 feriti a Fossano, La Stampa, Cuneo, 2007.

- Morra Barbara, Il titolare dell 'azienda: “una disgrazia spaventosa ”, La Stampa, Cuneo, 2007.

- Morra Barbara, Prieri Alberto, Tra le macerie per salvare i 24 dipendenti, La Stampa, Cuneo, 2007.

- Ottolia Andrea, Il Molino Cordero diventi un museo sul lavoro, La Fedeltà, Fossano, 2014.

- Serafini Laura, “Dobbiamo fare di tutto perché non si ripetano più questa tragedie”, La Stampa, Cuneo, 2014.

- Serafini Laura, Molino Cordero, a 5 anni dalla tragedia il ricordo delle vittime, La Stampa, Cuneo, 2012.

- Serafini Laura, Tragedia del Molino Cordero "Fossano chiede giustizia ”, La Stampa, Cuneo, 2013.

- Zancan Niccolò, "I nostri cinque operai morti vittime di serie B per tutti ”, La Repubblica, Torino, 2008.

SITOGRAFIA

- http ://www. agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/documentazione/o mi

- http://www.comune.fossano.cn.it

- http://www.decorus.it/index.html

- http://www.dors.it/

- http://www.immobiliare.it/

- http://www.lafedelta.it

- http://www.lastampa.it

- http://www.mercato-immobiliare.info/piemonte/cuneo/fossano.html

- http://www.puntosicuro.it/

SOFTWARE

- Adobe Photoshop CS8

- Adobe Reader XI

- Autodesk AutoCad 2013

- Google Sketchup pro 8

- Lumion Pro 4.02

- Microsoft office Word 2007

- Microsoft office PowerPoint 2007

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)