Politecnico di Torino (logo)

Barale, Michele Francesco

L'Ospedale dei Cappuccini sulla Collina di Sant'Ana a Lisbona : nuovi spazi per la città antica.

Rel. Silvia Malcovati, Sérgio Barreiros Proença. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura per il progetto sostenibile, 2015

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

Introduzione

La ricerca progettuale nasce dal desiderio di approfondire la relazione tra il costruito urbano consolidato e lo spazio pubblico in opposizione o in giustapposizione allo spazio privato. Dei numerosi interventi che pongono questo tema come obiettivo primario, di particolare rilievo risultano essere i progetti realizzati nel centro storico di Lisbona che fanno coesistere gli interventi nella città antica con i processi partecipativi, in una compenetrazione di spazi pubblici e privati tali da contribuire al miglioramento di questa parte di città.

Nello spettro delle vicende lisboete legate alla città antica, la Collina di Sant’Ana gioca un ruolo fondamentale e di primaria importanza a livello non solo locale, ma cittadino e nazionale: il progetto di disattivazione degli ospedali nasce infatti dalla volontà dello Stato portoghese di ridurre la spesa pubblica per il settore della Sanità. Dal punto di vista urbano, questo comporta la chiusura del sistema storico degli ospedali della città, collocati sulla collina di Sant’Ana e legati tra loro da relazioni radicate profondamente in questo luogo. A rendere più complesso il quadro, i progetti di fattibilità per i nuovi interventi sulle strutture ospedaliere furono presentati mesi prima che la municipalità redigesse le sue indicazioni strategiche con un piano di intervento per la Collina. L’intervento della cittadinanza fu decisivo nel bloccare l’iter burocratico già avviato per poter ridiscutere i progetti e aprire così un dibattito tutt’ora in corso: tra i temi fondamentali posti in primo piano, l’annullamento dell’identità spaziale della collina.

Si presentano in questo modo le premesse per tentare un approccio che, partendo dal riconoscimento accurato dell’identità morfologica del luogo, consenta di tracciarne un’interpretazione coerente tale da attivare la rigenerazione della città dal suo tessuto proprio.

Base fondante di tale approccio è una lettura di tipo analitico e comparativo dello sviluppo morfologico della porzione di città interessata: questo processo metodologico si inserisce sulla scia delle ricerche condotte dal Forma Urbis Lab della Facoltà di Architettura dell’Università Tecnica di Lisbona, coordinato dal prof. Carlos Dias Coelho. Il metodo consente di analizzare, a partire da fonti cartografiche, il tessuto urbano per risalire alle relazioni che il tracciato instaura con gli aggregati di edifici, configurati come isolato. Comparando tale lettura con analisi condotte su carte topografiche storiche, è possibile determinare come lo sviluppo dello spazio privato abbia influito sullo spazio pubblico, e viceversa, vale a dire le relazioni che costituiscono l’identità intrinseca del luogo.

L’individuazione di tali relazioni ha consentito in prima battuta di determinare l’area di intervento, e in un secondo momento di elaborare un progetto coerente.

Tale lavoro tuttavia avrebbe perso di significato senza recarsi in loco per rilevare quanto la cartografia non riporta: i due mesi trascorsi a Lisbona nell’estate 2014 hanno permesso sia un costante rapporto con l’area d’interesse, sia un confronto diretto di verifica dell’analisi condotta col gruppo di ricerca Forma Urbis Lab.

Il percorso costruito all’interno della presente tesi si muove per livelli, non per parti: le analisi sono state condotte ad una scala differente tra di loro avendo come sistema di riferimento la Collina di Sant’Ana. Ciascuna anache determina l’identità dell’arterebbe una separazione stagna tra i diversi pianpossibilità diconsidera lo sviluppo dello spazio urbanottuate cercano di rendere evidenti gli sviluppi plani dinami elementi diffusi che, relazionandosi tra io pubblico.

Il secondo livello scende alla scale polndi con le loro decisioni influenzano lo svii importanti flussi sulla collina legati all’ecssuto urbano della Collina: lo studio parte da un approfondimento bibliografico per quantcarte topografiche della Città rilevate e carte copre all’incirca la durata zio pubblico e privato; il lavoro prende in esame sia il tracciato stradale, sia lo sviluppo architettonico particolare. Questo processo consente di individuare anche le direttrici fondamentali di sviluppo dell’area e gli elementi puntuali che, con la loro presenza, hanno caratterizzato fortemente la formazione dell’identità della Collina: si tratta dei monasteri e delle strutture ospedaliere, le seconde sorte in continuità territoriale con le prime.

Il terzo livello, infine, approfondisce la scala progettuale urbana e architettonica: l’area dell’Ospedale dei Cappuccini viene letta attraverso il suo sviluppo conseguente all’estinzione degli ordini religiosi che ne ha determinato le funzioni successive. Facendo riferimento a temi progettuali portoghesi ad esso assimilabili, il progetto tenta di restituire una maggiore fruizione dello spazio pubblico all’interno dell’area privata dei Cappuccini, coerentemente con le richieste avanzate dalle analisi SWOT realizzate dalla città e con le carenze che l’area evidenzia. Il progetto definisce lo sviluppo di due assi vettori all’interno dell’area, uno dei quali è stato analizzato in modo più approfondito, andando a definire, a scala architettonica, gli spazi interni, privati, della struttura

Relatori: Silvia Malcovati, Sérgio Barreiros Proença
Soggetti: A Architettura > AF Edifici e attrezzature per il tempo libero, le attività sociali, lo sport
A Architettura > AH Edifici e attrezzature per l'abitazione
A Architettura > AO Progettazione
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GD Estero
U Urbanistica > UN Storia dell'Urbanistica
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura per il progetto sostenibile
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/3891
Capitoli:

INDICE

Introduzione

Livello 1 | La Città di Lisbona

01 | Città, spazi e tempo. Periodizzazione e Cronologia ragionata

Il periodo romano

Il periodo arabo (719-1147)

La dinastia dei Borgogna (1147-1385)

La dinastia degli Avis (1385-1580)

La breve dominazione spagnola (1581-1640)

Lo sviluppo moderno (1640-1754)

Il grande terremoto e la ricostruzione

L’industrializzazione e l’espansione verso Nord

Il Novecento modernista e i suoi piani regolatori

La Città contemporanea

Cronologia essenziale

Livello 2 | La Collina di Sant’Ana

02 | Lo stato di fatto. Complessità urbane

Cronache urbane: il nuovo ospedale di Todos os Santos

Cronache urbane: il progetto per la Collina di Sant’Ana

Il Documento Estrategico da Colina de Santana (dicembre 2013)

I Pedido de Informação Prévia (Luglio 2013)

03 | La Collina fino al 1853

I primi sviluppi

L’urbanizzazione della seconda metà del XVI secolo: bairros, freguesias e monasteri

Il XVIII secolo: fasti europei e palazzi nobiliari

Il Terremoto del 1755 e la ricostruzione

04 | La Collina attraverso le carte topografiche

Il metodo di analisi: la lettura del tessuto urbano

L’analisi del tessuto urbano attraverso le carte topografiche

L’analisi del tracciato: il rapporto tra spazio pubblico e privato

L’analisi dell’edificato: sviluppi distributivi

Conventi e ospedale della Collina di Sant’Ana

Livello 3 | L’Ospedale dei Cappuccini

05 | Le Architetture

Cronologia essenziale

06 | Pedido de Informação Prévia. Inês Lobo Arquitectos

07 | Il progetto

Il Piano delle Demolizioni

Il Masterplan

Le funzioni

La residenza universitaria

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA

• Leonardo RAMONDETTI, Chelas Lisboa. Cinque esplorazioni, tesi di laurea magistrale, rel. Angelo Sampieri, Torino 2014, Politecnico di Torino

• AA.VV., Guia da Arquitetura de Lisboa. Lisbon architectural Guide. 1948-2013, Lisbona 2013, A+A Books

• Maria Helena BARREIROS, “Unidades de habitação” antes da letra: da radicalidade do projecto pombalino, in Ricardo CARVALHO, Filipa RAMALHETE, Habitar pensar investigar fazer: Colóquio internacional, Departamento de arquitectura, Universidade autónoma de Lisboa, Centro de estudos de arquitectura, cidade e território, 2011/2012, Lisbona 2013, pp. 111-126

• BELÉM LIMA ARQUITECTOS, TRAÇOS NA PAISAGEM, Loteamento Miguel Bombarda. Pedido de Informação Prévia, Lisboa luglio 2013

• FÓRUM CIDADANIA LX, Loteamentos em curso para os antigos Hospitais Civis de Lisboa, Lisbona 12 luglio 2013

• Maria CALADO, Henriques-Mateus, Clara MENDES, Lisboa. Vista do Ceu, Lisboa 2013, Argumentum

• CML, Colina de Santana. Documento Estratégico de Intervenção, Lisboa dicembre 2013

• FORMA URBIS LAB, Os Elementos Urbanos, collana Cadernos de Morfologia Urbana. Estudos da cidade portuguesa, vol. 1, Lisbona 2013, Argumentum

• INÊS LOBO ARQUITECTOS, Colina de Santana. Projecto urbano, Lisboa gennaio 2013

• INÊS LOBO ARQUITECTOS, Hospital de Santo António dos Capuchos. Pedido de Informação Prévia, Lisboa luglio 2013

• INÊS LOBO ARQUITECTOS, Hospital de Santa Marta. Pedido de Informação Prévia, Lisboa luglio 2013

• TERESA NUNES DA PONTE ARQUITECTURA, Hospital de São José. Lisboa. Pedido de Informação Prévia, Lisboa luglio 2013

• Ana Sofia VALENTE DE CAMPOS, Os conventos sempre se (Re)converteram. Projecto de Intervenção e Reconversão de Usos do Convento de Santa Marta, Lisboa novembre 2013, Tese do mestrado, UTL – Faculdade de Arquitetura, rel. José Aguiar

• Catarina CAMARINHAS e studenti, O património da medicina e da saúde em Lisboa. A Colina de Sant’Ana, Lisboa gennaio 2011, Facoltà di Architettura UTL

• Bruno PELUCCA, Progetto e rinnovo urbano nella città contemporanea: il caso del Portogallo, tesi di dottorato, Firenze 2010, Università di Firenze

• Sara PEZZINI, Riabilitazione Urbana a Lisbona: il caso del quartiere “Mouraria”, tesi di laurea magistrale, rel. Antonello Boatti, Milano 2010, Politecnico di Milano

• Rita Luis SAMPAIO da NÓVOA, Casa de São Lazaro de Lisboa. Contirbutos para uma historia das atitudes faces à doença (sec. XIV-XV), Lisbona agosto 2010, tesi do mestrado, Universidade Nova de Lisboa, rel. Maria de Lurdes Rosa

• José Augusto FRANÇA, Lisboa. História fÍsica e moral, Lisbona 2009, Livros Horizonte

• Simona BORLA, Aline DE MOURA NUNES, Il Bairro Alto a Lisbona: un’esperienza pilota di valorizzazione culturale, rel. M. A. Giusti, Torino 2007, Politecnico di Torino

• Maria Elena MARCHIONATTI, Il mercato immobiliare in Portogallo e a Lisbona: la questione del realojamento tra fattibilità economica e sostenibilità sociale, rel. Ferruccio Zorzi, Luca Davico, a.a. 2006/2007

• Ana Sofia ALVES COUTINHO, Conventos reconvertidos em hospitais: desafectação ou reabilitação? O Hospital de S. José, Lisboa luglio 2005, Tese do mestrado, UTL – Faculdade de Arquitetura, rel. Maria Calado Alburqueque Gomes

• Inês MORAIS VIEGAS, Alexandre ARMÉNIO TOJAL, Atlas da Carta Topográfica de Lisboa sob a direcção de Filipe Folque: 1856 – 1858, Lisboa 2000, Scarpa Impressores

• José Luis de MATOS, Lisboa Islamica, Lisbona 1999, Istituto Camões

• Simona PALAZIOL, Le politiche territoriali in Portogallo: pianificazione e sviluppo a Lisbona, tesi di laurea magistrale, rel. Riccardo Bedrone, Torino 1998, Politecnico di Torino

• José Augusto FRANÇA, Lisboa. Urbanismo e Arquitectura, Lisboa 1997, Horizonte

• Manuel FERREIRA DA SILVA, Os conventos também se convertem, Lisboa 1995, Edições ASA

• Paulo PEREIRA, Ana Cristina LEITE, Hospital Real de Todos-os-Santos 500 anos. Séculos XV a XVIII. Catálogo, Lisboa 1993, Museu Rafael Bordalo Pinheiro

• Baltazar MATOS CAEIRO, Os conventos de Lisboa, Sacavém 1989, Distri Editora

• Fortunato de ALMEIDA, História da Igreja em Portugal, 1967

• Camara Municipal de Lisboa, Plano Director 1967, Lisbona 1967

• José CURRY DA CAMARA CABRAL, O Hospital Real de S. José e Annexos. Desde 7 de janeiro de 1901 até 5 de outubro de 1910, Lisboa 1915, Typographia “A Editora Limitada”

• Augusto VIEIRA DA SILVA, Noticia Historica sobre o Levantamento da Planta Topographica de Lisboa, Lisboa 1914, Typographia do Commercio

• Souvenir de Lisboa. O Asylo de mendicidade, circa 1900

SITOGRAFIA

• Gabinete dos Estudos Olisiponenses, http://geo.cm-lisboa.pt (marzo 2014)

• Historia da Cidade de Lisboa, http://www.lisboa-cidade.com/lx/index99pt.asp?pa=ptihist.htm (marzo 2014)

• Lisboa Romana, http://www.pedrosilva.4sql.net/site/index.php (marzo 2014)

• Geologia Augusta, www.paleolisboa.com (marzo 2014)

CARTOGRAFIA

2011 - Ortofoto pianta

• CML, Planta da Cidade de Lisboa, scala 1:1000, Lisbona 2007

• 2006 - Ortofoto pianta

• 2003 - Ortofoto pianta

• 2001 - Ortofoto pianta

• 1987 - Fotografia storica

• 1967 - Fotografia storica

• CML, Carta Topográfica da Cidade de Lisboa, scala 1:1000, Lisbona 1959

• 1958 - Fotografia storica

• SILVA PINTO, Carta Topográfica da Cidade de Lisboa, scala 1:1000, Lisbona 1911

• Filipe FOLQUE, Carta Topográfica da Cidade de Lisboa, scala 1:1000, Lisbona 1856-58

ARTICOLI DI GIORNALE

• Maria João BABO, Marlene CARRIÇO, Futuro hospital de Lisboa sem resposta para todos os doentes, Jornal de Negócios, 28 luglio 2014, http://www.am-lisboa.pt/101000/1/000566,072014/index.htm

• Bruno SIMÕES, António Costa: novo hospital vai “criar nova centralidade na zona oriental” de Lisboa, Jornal de Negocios, 27 febbraio 2014, http://www.jornaldenegocios.pt

• Bruno SIMÕES, Projectos para a Colina de Santana são “desastrosos” e um “atentado à cultura”, diz historiador, Jornal de Negocios, 11 febbraio 2014, http://www.jornaldenegocios.pt

• Bruno SIMÕES, Projectos para a Colina de Santana em Lisboa estão suspensos, Jornal de Negocios, 4 febbraio 2014, http://www.jornaldenegocios.pt

• Bruno SIMÕES, Novo hospital de Lisboa só deve começar a funcionar em 2020, Jornal de Negocios, 27 gennaio 2014, http://www.jornaldenegocios.pt

• Romana BORJA-SANTOS, Governo avança com novo concurso para hospital de Lisboa que prevê poupar 166 milhões, Público, 24 ottobre 2013, http://www.publico.pt/sociedade/noticia/governo-avanca-com-novo-concurso-para-hospital-de-lisboa-que-preve-poupar-166-milhoes-1610182

• LUSA e PÚBLICO, Requalificação do antigo Hospital do Desterro vai custar um milhão de euros, Público, 28 maggio 2013, http://www.publico.pt/local/noticia/requalificacao-do-antigo-hospital-do-desterro-vai-custar-um-milhao-de-euros-1595753

• Miguel MÚRIAS MAURITTI, Hospital de Todos-os-Santos vai avançar!, Jornal medico, 8 ottobre 2012, http://www.jornalmedico.pt/2012/10/08/luz-verde-da-troika/

• Teresa VALE, Carlos GOMES, Convento de Santo António dos Capuchos, 1994. Aggiornamento realizzato da Luisa CORTESÃO, 2003. http://www.monumentos.pt/Site/APP_PagesUser/SIPA.aspx?id=3024

Nota alle Immagini:

Tutte le foto presenti all'interno del documento, dove non diversamente indicato, sono state scattate dall'autore della tesi nei mesi di luglio e agosto 2014 e liberamente editate.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)