Politecnico di Torino (logo)

Vercelli, Giulia

O apito em novo tom = Il fischio in un nuovo tono : proposta di riqualificazione del complesso industriale dell’antica "Companhia Fiação e Tecelagem São Pedro.

Rel. Chiara Lucia Maria Occelli, Regina Andrade Tirello. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio, 2014

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

La presente tesi è il risultato di una fruttuosa esperienza internazionale svoltasi presso l'Università di Campiñas, Brasile, per il raggiungimento della doppia laurea.

La prima parte del lavoro è stata svolta a quattro mani dalle studentesse Giulia Vercelli (Politecnico di Torino) e Helena Gatti (Unicamp). La dimensione fisica dell'oggetto di studio, la notevole quantità di materiale da rilevare, le scarse ricerche esistenti ed il grande interesse delle autrici per il patrimonio industriale, hanno fatto in modo che questo sodalizio di lavoro risultasse necessario ma anche spontaneo.

Gli studi effettuati congiuntamente hanno fatto si che per la prima parte di questa tesi si arrivasse ad un'unica direttrice di preservazione e ad un'unica proposta di intervento.

Poiché si tratta di una tesi che coinvolge studenti di due paesi (Brasile e Italia) in cui la parte iniziale contiene premesse comuni e la fase di progetto vero e proprio è stata successivamente elaborata individualmente, si è pensato di proporre un bando di concorso come tentativo di giustificare e rendere ancora più interessante questa collaborazione.

CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA RIQUALIFICAZIONE DELLA FABBRICA SÀO PEDRO A ITU Oggetto del bando:

Il Comune di Itu (stato di Sào Paulo), in collaborazione con il CONDEPHAAT (Consiglio di Difesa del Patrimonio Storico Archeologico, Artistico e Turistico) e l'IPHAN (Istituto del Patrimonio Storico e Artistico), bandisce un Concorso di progettazione per il restauro e la riqualificazione dell'antica Fabbrica Sào Pedro.

L'idea del concorso deriva dalla delicata situazione in cui versa il patrimonio architettonico di Itu. La città è ricca di storia e architettura ma le politiche comunali hanno per molti anni rivolto l'attenzione alla crescita economica della città lasciando in secondo piano la tutela dei beni.

Si propone la rifunzionalizzazione dell'antica Fabbrica Sào Pedro come un grande contenitore di varie attività che ospiti il maggior numero di usi possibili. Questa sarà aperta ai cittadini, attiverà lo spazio pubblico circostante e si relazionerà con gli altri beni del centro storico. Si tratta di un'architettura di grande valore per la città di Itu, sia dal punto di vista della memoria del lavoro che della tipologia architettonica industriale.

Il concorso ha come finalità l'individuazione di un progetto per la riqualificazione del complesso industriale e il suo reinserimento all'interno del contesto urbano.

Il programma del progetto dovrà ospitare funzioni miste compatibili con la struttura preesistente. Si richiede che tutti gli eventi e le attività riattivino lo spazio pubblico circostante e creino connessioni urbane con il centro storico.

Spetta ai concorrenti generare il programma più adatto per il suo corretto funzionamento.

Interventi ammissibili:

Si richiede un riutilizzo generale dell'intero complesso in cui i nuovi flussi e percorsi seguano e mettano in evidenza quello che era l'antico iter fabbrile di persone e merci.

Non sono ammessi progetti che violino la compatibilità d'uso e non rispettino i vincoli municipali sulla struttura fabbrile. Qualunque intervento di rimozione dovrà essere giustificato da analisi approfondite.

Relatori: Chiara Lucia Maria Occelli, Regina Andrade Tirello
Soggetti: A Architettura > AK Edifici e attrezzature per l'industria
R Restauro > RA Restauro Artchitettonico
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/3876
Capitoli:

1. INTRODUZIONE

2. IL CONTESTO

2.1 "Lei a quale famiglia appartiene?"

2.2 Itu oggi

2.2.1 Educazione

2.2.2 Trasporti

2.2.3 Economia

2.2.4 Turismo

2.2.5 Sport e tempo libero. I nuovi progetti

3. ITU E LA SUA VOCAZIONE PER IL PATRIMONIO

3.1 La crescita urbana intorno al centro storico

3.2 Linea del tempo: città e patrimonio

3.3 Il centro storico

3.4 La preservazione del patrimonio architettonico

3.5 L'attuazione del CONDEPHAAT

3.6 PAC - Città Storiche

3.7 Il vincolo municipale sulla "Companhia Fiação e Tecelgem São Pedro"

3.8 Il vincolo municipale sulla "Vila Operaria" della Fabbrica São Pedro

4. CENNI STORICI SULLA CITTÀ DI ITU

4.1 Da villaggio a municipio

4.2 Il nuovo prodotto: il cotone

4.3 Il pionierismo della Fabbrica São Luiz

4.4 L'incentivo alla localizzazione di industrie in città e "...la São Pedro nasce con mentalità del XX secolo"

5. LA "SÀO PEDRO" E IL FISCHIO COME NUOVO SIMBOLO DI SCANSIONE DELTEMPO

5.1 La storia e le installazioni dell'antica Fabbrica

5.2 La Fabbrica e gli operai

5.3 Intervista con il sig. Benedito Caldas, ex operaio della Sào Pedro. I contorni fisici e sociali di una fabbrica

5.4 Gli effetti della concorrenza internazionale

5.5 La vita che continua

6 ARGOMENTAZIONE CRITICA ETEORICA

6.1 Il Restauro Critico

6.2 Il Patrimonio Industriale

6.3 Patrimonio e Città

6.4 Patrimonio e Sostenibilità

7. METODOLOGIA E RICONOSCIMENTO. IL COMPLESSO ARCHITETTONICO INDUSTRIALE E IL SUO CONTESTO

7.1 Metodologia di riconoscimento degli edifìci preesistenti

7.2 Riconoscimento dell'intorno

7.2.1 L'inserimento urbano del complesso dell'antica Fabbrica

7.2.2 Il villaggio operaio

7.2.2.1 Stato di conservazione delle case

7.2.2.2 La pianta tipo

7.3 Documentazione e valutazione degli edifici della Fabbrica

7.3.1 Rilievo fotografico: il fuori

7.3.2 Rilievo fotografico: il dentro

7.4 Studio della cronologia architettonica

7.5 Il processo produttivo

7.6 Valutazione degli edifici del complesso architettonico. I blocchi

7.7 Rilievo metrico e disegno di facciata

7.7.1 Il complesso

7.7.2 I blocchi

7.7.3 Strutture di copertura

8. LEGISLAZIONE

9. PROGETTI DI RIFERIMENTO

9.1 SESC Pompéia. San Paolo, Brasile

9.2 Il Matadero Municipal di Madrid

9.3 Can Batlló. Barcellona, Spagna

9.4 Red Bull Music Academy. Matadero, Madrid

9.5 Cittadellarte, Fondazione Pistoletto. Biella, Italia

9.6 Gunpowder Mill. Waltham Abbey, Regno Unito

10. PROPOSTA DI INTERVENTO

10.1 L'incrocio delle scale architettoniche

10.2 I flussi attuali della città di Itu e la loro interferenza nell'esperienza urbana

10.2.1. Cambiare abitudini

10.3 Domande e relazioni urbane identificate

10.3.1. Sfida progettuale: integrare e promuovere una migliore gestione da parte dei cittadini di

un altro "pezzo di città"

10.4 La proposta

10.4.1 Il recupero dell'importanza urbano-sociale del complessoo industriale della Fabbrica Sào Pedro

10.4.2 Direttrici di progetto

10.4.3 Il suolo

10.4.3.1. Gli spazi aperti: il chiostro e i terrazzamenti

10.4.3.2. Circolazione interna e permeabilità

10.4.4 Rilettura tipologica delle architetture

10.4.4.1. Il recinto: limitazione o risorsa progettuale?

10.4.5 Le nuove funzioni

10.4.6 Direttrici di intervento

10.4.6.1. Conservazione delle caratteristiche fabbrili e architettoniche marcanti

10.4.6.2. Demolizioni

10.4.6.3. Materiali

11. BIBLIOGRAFIA

Bibliografia:

-CARBONARA, Giovanni. Restauro dei monumenti: guida agli elaborati grafici. Napoli: Liguori, 1990.

-CARBONARA, Giovanni. Brandi e a restauraçào arquitetônica hoje. Designio, 2006, n. 6, p. 35-47.

-CARBONARA, Giovanni. Restauro architettonico, principi e metodo. Roma: M.E. Architectural Book and Review, 2012.

-CHOAY, Françoise. A alegoría do patrimònio. Sao Paulo: Editora UNESP, 2001.

-Cidadela da Liberdade: Lina Bo Bardi e o Sec Pompéia I Organizaçâo de André Vainer e Marcelo Ferraz. Sao Paulo, 2013.

-DOUET, James. Industrial Heritage Re-tooled. The TICCIH guide to Industriai Héritage Conservation. Linconshire, UK, 2012.

-HUDSON, Kenneth. Industrial Archeology: an introduction. London: Baker, 1966.

-KUHL, Beatriz Mugayar. Preservaçào do Patrimònio Arquitetònico da Industrializaçào, Problemas Teó ricos de Restauro. Sâo Paulo, Atelié Editorial, 2008.

-KÜHL, Beatriz Mugayar. Algumas questóes relativas ao patrimonio industrial e à sua preservaçào. Artigo disponível em: http://www.labjor.unicamp.br/patrimonio/materia.php?id=i65, acesso em abril de 2014.

-LANDIRILAR, Pedro Miguel Etxenike. In: I Jomadas sobre la Proteción y Revalorización del Patrimonio Industrial. Bilbao, deciembre 1982. Departamiento de Cultura del Gobierno Vasco.

-MARTINS,Sarah Viliod. Projeto para a reabilitaçâo da histórica Usina Monte Alegre de Piracicaba, SP: Centro UMA- Trabalho de Conclusáo de Curso. Faculdade de Engenharia Civil, Arquitetura e Urbanismo da Unicamp . Campiñas, 2012.

-MENEGUELLO Cristina. Patrimônio industrial como tema de pesquisa, Anais do I Seminàrio Internacional Historia do Tempo Presente, Florianopolis, 2011.

-MENEZES, UlpianoToledo de Bezerra. A cidade como bem cultural. Áreas envoltórias e outros di lemas, equívocos e alcance da preservaçào do patrimonio ambiental urbano. In: Patrimonio: atualizan do o debate. Sâo Paulo, 2006.

-NARDY. Francisco Filho. Fábrica de Tecidos São Luiz: a Primeira Fábrica de Tecidos a vapor fundada em São Paulo. Sâo Paulo. Revista dosTribunais, 1949.

-OLIVEIRA, Carolina Fidalgo de. Sustentabilidade nas cidades - preservaçào dos Centros Históricos. Artigo disponível em: http://www.vitruvius.com.br/revistas/read/arquitextos/11.125/3569. Consultado em abril de 2014.

-PACE, Sergio, la scena vuota. Progetti di conoscenza del patrimonio industriale di età contemporanea. In: Progettare per il patrimonio industriale, 2008.

-PREITE, Massimo, La Reutilización del Patrimonio Minero em la Toscana. Universidad de Florencia.

-RUFINONI, Manoela Rossinetti. Tese de doutorado: Preservaçào e Restauro Urbano. Teoria e pràtica de intervençào em sitios industriáis de interesse cultural. Sâo Paulo, 2009.

-RUFINONI, Manoela Rossinetti. Preservação do Patrimònio Industriai na cidade de São Paulo. Disserta ção (Mestrado em Arquitetura e Urbanismo) - Universidade de São Paulo, São Paulo, 2004.

-SFEIR, Maira. Pràticas do cotidiano: Restauro e requalificação das fabricas de Sorocaba. Trabalho de Conclusão de Curso. Faculdade de Engenharia Civil, Arquiteura e Urbanismo da Unicamp.Campiñas,2009

-SILVEIRA e FRANCISCO, Edgard e Luis Roberto de. Itu, quatro séculos de comércio. Itu, 2010.

-THIESEN, Beatriz Valladão. Arqueología industrial ou arqueología da industrialização? Mais que uma questão de abrangência. Artigo disponível em: http://www.labjor.unicamp.br/patrimonio/materia. php?id=i6i, acesso em abril de 2014.

-TIRELLO Regina A., SFEIR Maira, BARROS Maira C. e MARTINS Sarah V., Projetos de reabilitação de conjuntos industriais históricos em centros urbanos paulistas: usos possíveis na contra corrente dos "centros culturáis", ¡n: Arqui Memoria 4, 2013.

-TOSCANO, João Walter. Itu, Centro Histórico: estudospara preservação, dissertação de mestrado, prof. orientador Sanovicz Abrahao, Sao Paulo 1981.

-Um monumento industrial em el paisaje urbano de Madrid: la actuación de Atocha. I Jornadas sobre la Proteción y Revalorización del Patrimonio Industrial. Bilbao, 1982. Departamento de Cultura del Gobierno Vasco.

-Código de Posturas da Cámara Municipal de Ytu-1907/1908

-Carta de Veneza 1964

-Carta de NizhnyTagil 2003

-Revista Campo e Cidade. Edigáo no.32, agosto/setembro 2004, Urna fábrica de Historias.

-Folder comemorativo dos 70 anos da Companhia Fiação e TecelagemSão Pedro.

SITOGRAFIA:

-www.cidades.ibge.gov.br

-www.quebecnet.com.br/en/logistica.html

-www.estacoesferroviarias.com.br/i/itu.htm

-www.vidaemmovimentoitu.com.br/mapa.

-www.parquelinear.com.br/

-www.saopaulo.sp.gov.br

-www.prazeresdeitu.wordpress.com/

-www.estacoesferroviarias.com.br/i/itu.htm

-www.quebecnet.com.br/en/logistica.html

-www.vidaemmovimentoitu.com.br/mapa.

-www.archdaily.com

-www.temporiuso.org

-www.bancatempo.it

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)