Politecnico di Torino (logo)

Milan, Simone

Residenze reali nel distretto di caccia di Valdieri in Valle Gesso (1864-1943).

Rel. Costanza Roggero, Elena Gianasso. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio, 2014

Abstract:

mancante

Relatori: Costanza Roggero, Elena Gianasso
Soggetti: A Architettura > AS Storia dell'Architettura
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GG Piemonte
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/3872
Capitoli:

INDICE:

1. CULTURA E ARCHITETTURA ALPINA NELL’OTTOCENTO PIEMONTESE

1.1. L’«invenzione» della montagna tra Sette e Ottocento

1.1.1 La «riscoperta» delle Alpi Marittime

1.2. Architettura per la montagna nell’Ottocento

1.2.1. Il modello dello «chalet suisse»: il caso del Piemonte

1.2.1.1. Origine, diffusione, forme e materiali

1.2.1.2. Esempi piemontesi e valdostani

1.2. Il concetto di Eclettismo

1.3.1. Espressioni dell’Eclettismo in Piemonte

1.3.2. Residenze sabaude nella Provincia di Cuneo tra Otto e Novecento

1.3.2.1. Il castello reale dì Racconigi (1831-1946)

1.3.2.2. Il castello reale di Pollenzo (1831-1946)

1.3.2.3. Il castello reale di Valcasotto (1837-1881)

2. LE CACCE REALI DI MONTAGNA IN PIEMONTE E IN VALLE D’AOSTA, DA VITTORIO EMANUELE II A VITTORIO EMANUELE III: 1850-1913

2.1. Origine, sviluppo e tecniche delle cacce reali di montagna

2.2. Personale e gestione delle cacce reali

2.3.1 Distretti per le cacce reali di montagna in Piemonte: 1856-1946

2.3.1.1 Distretti di caccia di Aosta e di Ceresole: nascita ed espansione: 1856-1922

2.3.1.1. Le strade e i sentieri di caccia

2.3.1.2. Gli accampamenti e le case reali di caccia

2.3.1.3. Note sul castello di Sarre

2.3.2. Il Distretto di caccia di Valdieri: territorio, nascita ed espansione: 1856-1946

2.3.2.1. Le terme dì Valdieri tra Settecento e Ottocento

2.3.2.2. Il nuovo stabilimento delle terme di Valdieri

3. RESIDENZE REALI IN VALLE GESSO: 1864-1943

3.1. Le palazzine reali di Sant’Anna di Valdieri: 1864-1943

3.1.1 La frazione Sant’Anna di Valdieri

3.1.2. La palazzina reale

3.1.2.1 La costruzione della palazzina reale (1864-1865)

3.1.2.2 La decorazione e l’aspetto degli ambienti interni (1865-1879)

3.1.2.3 Lavori straordinari alla palazzina reale (1882-1943)

3.1.3. La «Palazzina Principi» (1865-1943)

3.1.4. La «Palazzina Corte Nobile» (1865-1943)

3.1.5. Il padiglione sala da pranzo e la cappella delle palazzine reali (1913-1943)

3.1.6. I fabbricati di servizio (1868-1943)

3.2. La palazzina reale di San Giacomo di Entracque: 1868-1943

3.2.1. La costruzione della palazzina reale (1868-1870)

3.2.2. La decorazione e l’aspetto degli ambienti interni (1868-1879)

3.2.3. Lavori straordinari alla palazzina di San Giacomo (1885-1943)

3.2.4. La «Caserma Principessa Elena» (1896-1943)

3.3. Le reali case di caccia del Valasco e del Chiot della Sella: 1868-1943

3.3.1. La reale casa di caccia del Valasco (1868-1943)

3.3.1.1. Cantieri al Valasco per le truppe alpine (1882-1943)

3.3.2. Le reali case di caccia del Chiot della Sella e i «casotti di ricovero» (1875-1943)

ALLEGATI:

-Elenco del personale dell’Ufficio tecnico della Real Casa di Torino e del Patrimonio Privato (1864-1922)

-Cronologia delle fasi costruttive

-Le denominazioni storiche

-Le denominazioni storiche dei fabbricati di Sant’Anna di Valdieri

-Le denominazioni storiche dei locali della palazzina reale di Sant’Anna di Valdieri

-Regesto archivistico e schedatura delle fonti documentarie

-Regesto archivistico dei fondi consultati

-Indice delle Schede

-Archivio di Stato di Torino. Fondo Casa di Sua Maestà

-Fototeca del Centro Documentazione del Museo Nazionale della Montagna

-Biblioteca Reale di Torino

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA:

-Jean-Jacques Rousseau, Julie ou la Nouvelle Héloise, Amsterdam, Marc-Miche e le sue acque, Torino, Tipografia ScolastBrook-Shepherd, Lo zio77.

-Maria Luisa Turchetti G von Haller, 19.

-ISABELLA ricci, PerequaII, in Carlo Ca d. 133-152.

-Nirvana Cerato, Militari sul cooni, inee. Motoi,dio e di Valdieri, in Rosanna Bossaglivol. I, Bergamo,uovo Istituto Italiano d’arti gGli ingo, in Rinaldo Comba, Mario Cordero, Paola Sme. Momenti di storia e di alpinismo, Cuneo, L’ArcierFortezze sulle emonte, Cuneo, L’Arciere, 1989.

-FrancCinquecento e Seicento (1520-1690), Torino, Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltcietà degli ingegneri e degli architetti di Torino, 1991.

-Cesare DE Seta, L’Italia del Grand Tour da Montaigne a Goethe, Napoli, Electa, 1992.

-Marc Boyer, Il turismo dal Grand Tour ai viaggi organizzati, Torino, Universale Electa, 1997.

-Enrico Castelnuovo (a cura di), Le Alpi gotiche. L’alta montagna sullo sfondo del revival medioevale, atti del convegno, Torino, 26-27 settembre 1997, Torino, Museo Nazionale della Montagna, 1998.

-Antonio De Rossi, La costruzione delle Alpi Sud-occidentali, in Antonio De Rossi, Lorenzo Mamino, Daniele De Regis, Le terre alte, architettura, luoghi, paesaggi delle Alpi Sud-occidentali, Cuneo, L’Arciere Blu, 1998, pp. 9-37.

-Thomas Dormandy, The white death: a history of tuberculosis, London, Rio Grande: The Hambledon press, 1999.

-Micaela Viglino Da vico, Claudia Bonardi Tomesani, Città munite, fortezze, castelli nel tardo Seicento. La raccolta di disegni “militari” di Michel Angelo Morello, Roma, Istituto italiano dei castelli, 2001.

-Guido Zucconi, La città dell’Ottocento, Roma, Laterza, 2001.

-Alessandra Demichelis, Ai confini del regno, Vivere a Entracque tra Ottocento e Novecento, Peveragno, Blu Edizioni, 2002.

-Charlotte Zeepvat, The Camera and thè Tsars. A Romanov family album, Thrupp, Stroud, Sutton Publishing Limited, 2004.

-Antonio De Rossi, Architettura alpina moderna in Piemonte e Valle d'Aosta, Torino, Allemandi, 2005.

-Pier Luigi Bassignana, Quintino Sella. Tecnico, politico, sportivo, Torino, Edizioni del Capricorno, 2006.

-Horace-Bénédicte de Saussure, La scoperta del Monte Bianco: dai Voyages dans Ies Alpes, Torino, Vivalda, 2012.

-Jean-Jacques Rousseau, Julie ou la Nouvelle Héloïse, Amsterdam, Marc-Michel Rey, 1761.

-Peter Frederick Robinson, Robinson ’s designs for ornamentai villas, London, Henry G. Bohn, 1836.

-Luigi Boniforti, Il Lago Maggiore e i suoi dintorni, Milano, Brigola, 1870.

-Pierre Chabat, Chalet, ad vocem, in Dictionnaire des termes employés dans la construction, vol. I, Paris, V.A. Morel, 1875, p. 89.

-Emile Littre, Marcel Devic, Chalet, ad vocem, in Dictionnaire de la langue française, vol. I, Paris, Hachette, 1883, p. 134.

-Ferrovia Ivrea-Aosta, Direzione Tecnica Governativa d'Ivrea, Album-ricordo della inaugurazione della linea, effettuata il 4 luglio 1886, Torino, Casanova, 1886.

Carlo Ratti, Guida per il villeggiante e l’alpinista nelle Valli di Lanzo, Torino, F. Casanova, 1904.

-Adolfo Frizzi, La villa Musy a Fobello dell’Ing. Arch. C. Gilodi, Torino, Società Editrice Politecnica, 1906.

-Giuseppe Giacosa, Castelli Valdostani e Canavesani, Torino, Piemonte in bSir Jeffry Wyatville: architect to the king,2.

-Jacques Gubler, Nationalisme et Internationalism75.

-Maria Grazia Cerri, Daniela Biancolini Fearedo dAallecchi, 1981.

-Carlo Moriondo, Torino 1911, la favolosa Esposizione, Torino, Daniela Piazza, 1981.

-Mila Leva Pistoi, Laura Palmucci Quaglino, Le terme di Vinadio e di Valdieri, in Rosanna Bossaglia, Stile e struttura delle città termali, vol. I, Bergamo, Nuovo Istituto Italiano d’arti grafiche, 1984, pp. 247-59.

-Antonello Vincenti, Giuseppe Pacciarotti, Pino Spinelli, Ville della provincia di Novara: Piemonte 1, Milano, Rusconi, 1988.

-Alexander Viova, The wooden architecture of Russia: houhames and Hudson, 1989.

-Linda Aimone, Carlo Olmo (a c1-emandi, 1990.

-Francesco Bonamico, L’ione dello spacia (a cura di), Torino città di loisir, viali parchi e giardini tra Otto e Novecento, Torino, Archivio Storico, 1996, pp. 281-308.

-Cristina Cuneo, L’architettura per il tempo libero, in Vera Comoli, Rosanna Roccia (a cura di), Torino città di loisir, viali, parchi e giardini tra 'Otto e Novecento, Torino, Archivio Storico, 1996, pp. 308-322.

-Vera Comoli, Françoise Very, Vilma Fasoli (a cura di), Le Alpi: storia e prospettive di un territorio di frontiera, Torino, Celid, 1997.

-Costanza Roggero Bardelli, Letteratura e architettura in vai di Lanzo, in Vera Comoli, Françoise Very, Vilma Fasoli (a cura di), Le Alpi: storia e prospettive di un territorio di frontiera, Torino, Celid, 1997, pp. 491-503.

-Maria Grazia Mennea, Manutenzioni, restauri e nuovi progetti dell’architetto Emilio Stramucci al Palazzo Reale di Torino e alla Real Palazzina di Margherita di Savoia a Gressoney, tesi di laurea, relatore prof.ssa Maria Grazia Vinardi, Politecnico di Torino Facoltà di Architettura, aa. 1997-1998.

-Amedeo di Savoia Aosta (a cura di), Picchi piccozze e Altezze Reali, Ricordi Alpini, Torino, Edizione Museo Nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi”, 1998.

-Paola Chiaramonte, La rete di centrali idroelettriche della Valle d’Aosta (1914-195]). ipotesi di conservazione della centrale di Issolaz (arch. Giovanni Muzio), tesi di laurea, relatore prof. Luciano Re, Chiara Occelli, Politecnico di Torino Facoltà di Architettura, aa. 2000-2001.

-LUIGI Ballatore, Storia delle ferrovie in Piemonte, Torino, Il Punto, 2002.

-Aldo Audisio, Pierangelo Cavanna (a cura di), L’archivio fotografico del Museo Nazionale della Montagna, Novara, De Agostini, 2003.

-UGO Carughi, Ermanno Guida, Alfredo Cottrau 1839-1898. L'architettura del ferro nell'Italia delle grandi trasformazioni, Napoli, Electa, 2003.

-Umberto Levra, Rosanna Roccia (a cura di), Le esposizioni torinesi 1805-1911: specchio del progresso e macchina del consenso, Torino, Archivio Storico, 2003.

-Bettina Altendorf, Die russischen Sänger des Königs und die Kolonie Alexandrowka in Potsdam, Berlin, Hendrik Bäßler, 2004.

-Antonio De Rossi, Architettura alpina moderna in Piemonte e Valle d'Aosta, Torino, Allemandi, 2005.

-Francesco Bonamico, Fortuna e diffusione in Piemonte dello chalet svizzero e del cottage inglese, in «Bollettino della Società piemontese di archeologia e belle arti», n.s. LVII-LVIII (2006-2007), pp. 245-261.

-Michel Vernes, Le chalet infidèle ou les dérives d’une architecture vertueuse et de son paysage de réve, in «Revue d’histoire du XIXe siècle», XXXII (2006/1), pp. 111-136.

-Grüsse aus Gressoney. Dai pionieri della fotografìa alle cartoline d’epoca, Gressoney, Edizioni Guindani, 2007.

-Enrico Moncalvo, Uno stile internazionale tra Otto e Novecento, in Enrico Moncalvo, Antonio De rossi (a cura di), Cultura architettonica in ambito alpino, Torino, Celid, 2011, pp. 27-60.

-LUCA Molinari (a cura di), Piero Portaluppi: linea errante nell ’architettura del Novecento, Milano, Skira, 2003.

-Valentina Perucca, Verso l’architettura termale contemporanea: il complesso termale Fons Salutis in Saint-Vincent: storia, analisi e ricostr prof. Guido Montanari, Andrea Bruno, Politecnico di Torino Facoltà di Architettura, aa. 2012-2013.

-FRANCA CERESA (a cura di), Bardonecchia: la nascita di un nuovo borgo: il sogno, 1905-923, Torino, 2013.

-Roberto Gabetti, Eclettismo, ad vocem, in Paolo Portoghesi, Dizionario Enciclopedico di Architettura e Urbanistica, vol. II, Roma, Istituto Editoriale Romano, 1968, pp. 211-226. Giovanni Brino, Franco ROSSO, La casa dell’architetto Alessandro Antonelli in Torino, estratto da «Atti e rassegna tecnica della Società degli ingegneri e degli architetti in Torino», n.s. 26, n. 5/6, 7/8 (1972).

-Andreina Griseri, Roberto Gabetti, Architettura dell’Eclettismo. Un saggio su G.B. Schellino, Torino, Giulio Einaudi, 1973.

-Luigi Mallè, Le arti figurative in Piemonte. Dal secolo XVII al secolo XIX, Torino, F. Casanova, 1973.

-Mostra Pelagio P6.

-Henry Russel Hitchcock, L’aritettura dell'Ottocento e del Novecento, Torino, Einaudi, 1977.

-Fulvio Conti, Gian Maria Tabarelli, Castelli del Piemonte, vol. II, Novara, De Agostini, 1978.

-Han VOSS, Neunzehntes Jahrhundert, Frankfurt am Main, Umschau Verlag, 1979.

-Robin Middleton, David Watking, Architettura dell’Ottocento, Milano, Electa, 1980.

-Maria Grazia Cerri, Daniela Biancolini Fea, Liliana Pittarello (a cura di), Alfredo d'Andrade: tutela e restauro, Firenze, Vallecchi, 1981.

-Carlo Moriondo, Torino 1911, la favolosa Esposizione, Torino, Daniela Piazza, 1981.

-Gabriel Davioud architecte (1824-1881), Mairies annexes des XVI et XIX arrondissements, 1981-1982, Paris, Délégation à l'action artistique, 1981.

-Alberto Stefano Massaia, Esempi di architettura dell ’Eclettismo: le esposizioni di Torino del 1884, 1898, 1911, in «Studi Piemontesi», XVIII (novembre 1989), pp. 489-505.

-Franco Rosso, Alessandro Antonelli: 1798-1888, Milano, Electa, 1989.

-Rossana Bossaglia, Ezio Godoli, Marco Rosei (a cura di), Torino 1902: le arti decorative internazionali del nuovo secolo, Milano, Fabbri, 1994.

-Alberto Stefano Massaia, Architetti dell’Eclettismo a Torino fra Otto e Novecento: la pleiade dei minori, in «Studi Piemontesi», XXIV (marzo 1995), pp. 11-62.

-Luciano Patetta, L’architettura dell ’Eclettismo. Fonti, teorie, modelli, 1750-1900, Milano, Città Studi, 1995.

-Paolo Scarzella (a cura di), Torino nell'Ottocento e nel Novecento: ampliamenti e trasformazioni entro la cerchia dei corsi napoleonici, Torino, Celid, 1995.

-Francesco Bonamico, L’arredo della Città elemento di qualificazione dello spazio pubblico, in Vera Comoli, Rosanna Roccia (a cura di), Torino città di loisir, viali, parchi e giardini tra ’Otto e Novecento, Torino, Archivio Storico, 1996, pp. 281-308.

-Cristina Cuneo, L’architettura per il tempo libero, in Vera Comoli, Rosanna Roccia (a cura di), Torino città di loisir, viali, parchi e giardini tra ’Otto e Novecento, Torino, Archivio Storico, 1996, pp. 308-322.

-Elena Dellapiana, Ernesto Melano, un architetto esperto in cose medievali tra neoclassico e neogotico, in «Studi Piemontesi», XVI (1997), pp. 391-400.

-Maria Grazia Mennea, Manutenzioni, restauri e nuovi progetti dell’architetto Emilio Stramucci al Palazzo Reale di Torino e alla Reai Palazzina di Margherita di Savoia a Gressoney, tesi di laurea, relatore prof.ssa Maria Grazia Vinardi, Politecnico di Torino Facoltà di Architettura, aa. 1997-1998.

-Elena Dellapiana, Giuseppe Talucchi architetto: la cultura del classicismo civile negli stati sardi restaurati, Torino, Celid, 1999.

-Elena Gianasso, Per una biografia di Giovami Angelo Reycend, in «Studi Piemontesi», XXIX (novembre 2000), pp. 583-595.

-Mila Leva Pistoi, Maddalena Piovesana, Borgo Nuovo: un quartiere torinese tra storia e vita quotidiana, Torino, Celid, 2000.

-Guido ZUCCONI, La città dell ’Ottocento, Roma, Laterza, 2001.

-Luigi Ballatore, Storia delle ferrovie in Piemonte, Torino, Il Punto, 2002

-Leonardo Benevolo, Storia dell'architettura moderna, Roma, Laterza, 2002.

-Angia Sassi Perto anni di storia della città, Torino, dizioni del Capricorno, 2002.

-Francesco Sabatini, Vittorio Coletti, eclettico, ad vocem, in II Sabatini Coletti. Dizionario della Lingua Italiana, Milano, Rizzoli Larousse, 2002, p. 834.

-Annalisa Dameri, La piazza dello Statuto a Torino, in Loretta Mozzoni, Stefano Santini (a cura di), Il disegno e l’architettura della città eclettica, Napoli, Liguori, 2004, pp. 459-486.

Laura Antonietta Guar.dama.gna, Augusto Sistri (a cura di), Fondo Ferdinando Bonsignore: inventario, Torino, Archivio Storico, 2004.

-Giovanni Donato, Omaggio al Quattrocento: dai fondi D'Andrade, Brayda, Vacchetta, Torino, Borgo Medievale, 2006.

-Loretta Mozzoni, Stefano Santini (a cura di), Architettura dell ’Eclettismo. La dimensione mondiale, Napoli, Liguori, 2006.

-Costanza Roggero Bardelli, Monumenti e città nella Torino risorgimentale, in Loretta Mozzoni, Stefano Santini (aporto con le arti, Napoli, Liguori, 2008, pp. 335-390.

-Giuseppe Casale, Guida al Real Castello e Parco di Racconigi, Savigliano, Tipografia Racca e Bressa, 1873.

-Giò Ponti, Una stanza da bagno nel Castello di Racconigi, in «Domus», III n. 36 (dicembre 1930), pp. 34-41.

-Maria Delfina Carra (a cura di), Andar per castelli. Da Cuneo tutto intorno, Torino, Milvia, 1974.

-Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici del Piemonte (a cura di), Racconigi. Il Castello, il Parco, il territorio, Quaderno n° 1, Racconigi, Edizioni Clerici, 1985-1986.

-Giuliana Brugnelli Biraghi, Gian Giorgio Massara, Maria Luisa Moncassoli TlBONE, Antiche Regge per moderni musei. Itinerari delle residenze sabaude, Torino, Teca, 1988.

-Vittorio Defabiani, Racconigi, Castello, in Costanza Roggero Bardelli, Maria Grazia Vinardi, Vittorio Defabiani, Ville sabaude, Milano, Rusconi, 1990, pp. 368-409.

-Maria Grazia Vinardi, Pollenzo, Castello, in Costanza Roggero Bardelli, Maria Grazia Vinardi, Vittorio Defabiani, Ville sabaude, Milano, Rusconi, 1990, pp. 478-499.

-Bruno Cilento, Mirella Macera, Il Reai Castello di Racconigi. La Collezione Sindonica e la Cappella Reale, Torino, Celid, 1998.

-Roberto Antonetto, Gabriele Capello Moncalvo, ebanista di due Re, Torino, Allemandi, 2004.

-Giuseppe Carità (a cura di), Pollenzo: una città romana per una real villeggiatura romantica, Savigliano, L’Artistica, 2004.

-Laura Antonietta Guardamagna, Augusto Sistri (a cura di), Fondo Ferdinando Monsignore: inventario, Torino, Archivio Storico, 2004.

-Giovanni Donato, Omaggio al Quattrocento: dai fondi D'Andrade, Brayda, Vacchetta, Torino, Borgo Medievale, 2006.

-Loretta Mozzoni, Stefano Santini (a cura di), Architettura dell ’Eclettismo. La dimensione mondiale, Napoli, Liguori, 2006.

-Costanza Roggero Bardelli, Monumenti e città nella Torino risorgimentale, in Loretta Mozzoni, Stefano Santini (a cura di), Architettura dell’eclettismo, il rapporto con le arti, Napoli, Liguori, 2008, pp. 335-390.

-Giuseppe Casale, Guida al Reai Castello e Parco di Racconigi, Savigliano, Tipografia H Racca e Bressa, 1873.

-GIÒ PONTI, Una stanza da bagno nel Castello di Racconigi, in «Domus», III n. 36 (dicembre 1930), pp. 34-41.

-Maria Delfina Carra (a cura di), Andar per castelli. Da Cuneo tutto intorno, Torino, Milvia, 1974.

-Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici del Piemonte (a cura di), Racconigi. Il Castello, il Parco, il territorio, Quaderno n.^1, Racconigi, Edizioni Clerici, 1985-1986.

-Giuliana Brugnelli Biraghi, Gian Giorgio Massara, Maria Luisa Moncassoli I TIBONE, Antiche Regge per moderni musei. Itinerari delle residenze sabaude, Torino, Teca, I 1988.

-Vittorio Defabiani, Racconigi, Castello, in Costanza Roggero Bardelli, Maria Grazia Vinardi, Vittorio Defabiani, Ville sabaude, Milano, Rusconi, 1990, pp. 368-409.

-Maria Grazia Vinardi, Pollenzo, Castello, in Costanza Roggero Bardelli, Maria Grazia Vinardi, Vittorio Defabiani, Ville sabaud pp. 478-499.

-Bruno Cilento, Mirella Macera, Il Reai Castello di Racconigi. La Collezione Sindonica e la Cappella Reale, Torino, Celid, 1998.

-Roberto Antonetto, Gabriele Capello Moncalvo, ebanista di due Re, Torino, Allemandi, I 2004.

-Giuseppe Carità (a cura di), Pollenzo: una città romana per una reai villeggiatura romantica, Savigliano, L’Artistica, 2004.

-Mirella Macera (a cura di), Un giardino per Josephine. Paesaggi di una Principessa del Settecento, Racconigi, Edizioni Terre dei Savoia, 2007.

-Giuseppe Carità (a cura di), Il Castello di Pollenzo, in Costanza Roggero, Alberto.

-VANELLI (a cura di), Le residenze sabaude, Torino, Allemandi, 2009, pp. 307-314.

-Maria Grazia Cerri (a cura di), La Certosa di Casotto, in Costanza Roggero, Alberto VANELLI (a cura di), Le residenze sabaude, Torino, Allemandi, 2009, pp. 315-331.

-Mirella Macera (a cura di), Il Castello di Racconigi, in Costanza Roggero, Alberto VANELLI (a cura di), Le reso, Allemandi, 2009, pp. 251-274.

-Silvia Beltramo, Il cantiere di Carlo Sada alla Certosa di Casotto: la trasformazione in Regia Tenuta di Caccia (1847-1856), in Maurizio Volpiano (a cura di), Il cantiere storico, organizzazione, mestieri, tecniche costruttive, Savigliano, LArtistica, 2012, pp. 305-316. Mauro Minola, Residenze minori di Casa Savoia, luoghi di villeggiatura, vicende e personaggi legati alle dimore, Sant’Ambrogio di Torino, Susalibri, 2012.

-SERGIO Manolino (a cura di), Cenni storici sul Castello di Casotto (Residenza sabauda dal 1837 al 1882), Vico forte, Stilgraf, s.d..

-LUCA De Notaris, Per le Alpi Italiane dopo il Congresso tenuto dalla sezione di Torino nell’agosto 1874, in «Bollettino del Club Alpino italiano», X n. 27 (1876), pp. 342-358.

-Luigi Vaccarone, Il Gran Paradiso, in «Bollettino del Club Alpino italiano», X n. 26 (1876), pp. 168-177.

-Giuseppe Corona, Il castello di Sarre. Memorie storiche, Biella, Typographie et Lithographie Joseph Amosso, 1880.

-LUIGI BROGGI, Le residenze di S.M. La Regina Madre d'Italia, Margherita di Savoia, Bergamo, Istituto Italiano d’Arti Grafiche, 1909.

-Natale Aghemo Di Perno, Dello stambecco, Torino, Eredi Botta, 1910.

-Piero Giacosa, Cogne, Ivrea, Viassone, 1925.

-Enrico D. Bona, Paola Costa Calcagno, Castelli della Valle d’Aosta, Novara, Istituto Geografico De Agostini, 1979.

-Gabriele Maschietti, Marina Muti, Pietro Passerin D'Entreves, Serragli e menagerie in Piemonte nell'Ottocento sotto la real casa di Savoia, Torino, Allemandi, 1988.

-Maria Luisa Moncassoli Tibone (a cura di), Venatio Regia, Delizie e Cacce nella Reai Venaria, Torino, Daniela Piazza, 1990.

-Thomas Gergely, Gabriele Gergely, Hermann Prossinagg, Vom Saugarten des Kaisers zum Tiergarten der Wiener, Wien, Bòhlau, 1993.

-PIETRO Passerin d’Entreves, La correspondance étrangère d’Antoine-Frangois Passerin d’Entrèves (1672-1753), in «Bulletin de l’Académie Saint-Anselme», n.s. V (1994), pp. 113-115.

-Philippe Salvadori, La Chasse sous VAncien Régime, Paris, Fayard, 1996.

-Franco Michieli, Il Giro del Gran Paradiso, Torino, Centro Documentazione Alpina, 1997. Laura Agostino, Savoia a Sarre, Aosta, A.V.I. Presse, 1998.

-Amedeo di Savoia Aosta (a cura di), Picchi piccozze e Altezze Reali, Ricordi Alpini, Torino, Edizione Museo Nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi”, 1998.

-Francesco Pernice, L'appartamento di Vittorio Emanuele II, Torino, Celid, 1998.

-Pietro passerin d’entreves (a cura di), Le Chasses royales in Valle d’Aosta (1850-1919), Torino, Allemandi, 2000.

-Pietro Passerin d’Entreves, Francesca Filippi, Castello di Sarre. Le cacce reali, Aosta, Tipografia valdostana, 2002.

-Aldo Audisio, Pierangelo CaVANNA (a cura di), L’archivio fotografico del Museo Nazionale della Montagna, Novara, De Agostini, 2003.

-Viviana Maria Vallet, Il castello di Sarre. Museo e dimora reale, Aosta, Tipografia valdostana, 2003.

-Greg King, The Court of thè Last Tsar, Hoboken, New Jersey, John Wiley & Sons, 2006.

-Roberta Ferraris (a cur: sentieri e luoghi del primo Parco Nazionale italiano, Milano, Touring Club Italiano, 2007.

-Adriano Chabod, Silvia Blanc, La montagna abita a Valsavarenche, Firenze, il Valico, 2008.

-Carla Enrica Spantigati (a cura di), Delle cacce ti dono il sommo impero: restauri per la Sala di Diana alla Venaria Reale, Firenze, Nardini, 2008.

-GIORGIO Marinello, Territorio di caccia: tra rituali di chasse à courre e vénerie royale, in Paola Bianchi, Pietro Passerin d’Entrèves (a cura di), La caccia nello Stato sabaudo, I. Caccia e cultura (secc. XVI-XVIII), Torino, Silvio Zamorani, 2010, pp. 177-192.

-Pietro Passerin d’Entrèves, Il cerimoniale della caccia al cervo, in Paola Bianchi, Andrea Merlotti (a cura di), Le strategie dell’apparenza. Cerimoniali, politica e società alla corte dei Savoia in età moderna, Torino, Silvio Zamorani, 2010, pp. 201-222. -Pietro Passerin d’Entrèves, Dalla vénerie royale alle riserve di montagna. Tecniche e uso dello spazio, in Paolcia nello Stato sabaudo, II. Pratiche e spazi (secc. XVI-XIX), Torino, Silvio Zamorani, 2011, pp. 19-36.

-Anna Maria Pioletti, Spazi e luoghi delle cacce reali, in Paola Bianchi, Pietro Passerin d’Entrèves (a cura di), La caccia nello Stato sabaudo, II. Pratiche e spazi (secc. XVI-XIX), Torino, Silvio Zamorani, 2011, pp. 37-51.

-Paola Cordera, Il mutare del gusto a fine Ottocento: ornamento e decorazione nella reggia umbertina, in Giovanna D'Amia, Marina Rosa, Paolo Paleari, Lucia Tenconi (a cura di), Villa Reale di Monza reggia estiva del Regno d'Italia, Viterbo, Betagamma, 2012, pp. 153-164.

-Giuliana Ricci, L’abitare nella seconda metà dell’Ottocento e il ruolo di Achille Majnoni d’Intignano, «architetto del re», in Giovanna DAmia, Marina Rosa, Paolo Paleari, Lucia Tenconi (a cura di), Villa Reale di Monza reggia estiva del Regno d'Italia, Viterbo, Betagamma, 2012, pp. 139-151.

-Nicola Alessi, Mattia Alessi, Parco Nazionale Gran Paradiso: una storia lunga novant'anni, Aosta, Le Château, 2013.

-Pierangelo Gentile, Nelle stanze di Re Vittorio. Un Inventario dagli Archivi del Quirinale, Torino, Centro Studi Piemontesi, 2013.

-Pietro passerin d’entreves (a cura di), Le cacce reali nelle Alpi Marittime, Torino, Blu Edizioni, 2013.

-Marco Cuaz, “Le cacce del re (1850-1913)”, p. 4, http://www.storiavda.it, consultato il 21/09/2014.

Per un riferimento al Distretto di caccia di Valdieri

-Goffredo Casalis, Dizionario geografico, storico, statistico, commerciale degli stati di S.M. il re di Sardegna, vol VI, Torino, G. Maspero librajo e Cassone e Marzorati tipografi, 1833, pp. 343-353.

-Goffredo Casalis, Dizionario geografico, storico, statistico, commerciale degli stati di S.M. il re di Sardegna, vol XXIII, Torino, G. Maspero librajo e Cassone e Marzorati tipografi, 1853, pp. 525-532.

-Giovanni Garelli, Valdieri e le sue acque, Torino, Tipografia Scolastica di Sebastiano Franco, 1855.

-Eugenio Lace, Cenni sulle terme di Valdieri, Torino, Casanova, 1878.

GUSTAVO Strafforello, Provincia di Cuneo, «La patria, geografia d’Italia», voi. IV, Torino, Utet, 1891.

-Bartolomeo Marchisio, Guida alle terme di Valdieri: stazione balnearia e climatica estiva a 1375 metri sul livello del mare, Torino, V. Bona, 1898.

-Cuneo e le sue valli, Torino, Libreria Editrice Giuseppe Salomone, 1908.

-A caccia e a pesca sulle orme dei Re, in «Cuneo Provincia Granda», IV, n. 2 (1955), pp. 35-39.

-Maurizio Ristorto, Valdieri, centro turistico di Valle Gesso, Cuneo, Saste, 1973.

-Giuseppe Bono (a cura di), Sui sentieri del Re. Nella riserva Valdieri-Entracque, Cuneo, L’Arciere, 1980.

-Mila Leva Pistoi, Laura Palmucci Quaglino, Le terme di Vinadio e di Valdieri, in Rosanna Bossaglia, Stile e struttura delle città termali, voi. I, Bergamo, Nuovo Istituto Italiano d’arti grafiche, 1984, pp. 247-59.

-Paola Rivoira, Gli inglesi e le Alpi Marittime tra Otto e Novecento, in Rinaldo Comba, Mario Cordero, Paola Sereno (a cura di), La scoperta dellneo, L’Arciere, 1984, pp. 57-68.

-ITA Salvan (a cura di), Il Piemonte paese per paese, voi. III, Firenze, Bonechi, 1995, pp. 149-152.

-Italo Salvan (a cura di), Il Piemonte paese per paese, voi. VII, Firenze, Bonechi, 1995, pp. 235-236.

-Antonio De rossi, La costruzione delle Alpi Sud-occidentali, in Antonio De Rossi, LORENZO Mamino, Daniele De Regis, Le terre alte, architettura, luoghi, paesaggi delle Alpi Sud-occidentali, Cuneo, L’Arciere Blu, 1998, pp. 9-37.

-Laura Palmucci Quaglino, Le terme di Valdieri e le palazzine reali di caccia, episodi di architettura ottocentesca, in Antonio De Rossi, Lorenzo Mamino, Daniele De Regis, Le terre alte, architettura, luoghi, paesaggi delle Alpi Sud-occidentali, Cuneo, L’Arciere Blu, 1998, pp. 114-117.

-La guida del Parco Alpi Marittime, Peveragno, Blu Edizioni, 2000.

-Alessandra Demichelis, Ai confini del regno, Vivere a Entracque tra Ottocento e Novecento, Peveragno, Blu Edizioni, 2002.

-LUCA Barello, Paolo Mellano (a cura di), La montagna e le acque: progetti per il turismo tdizioni, 2004.

-Annalisa Dameri, La piazza dello Statuto a Torino, in Loretta Mozzoni, Stefano Santini (a cura di), Il disegno e l’architettura della città eclettica, Napoli, Liguori, 2004, pp 459-486.

-David Gros, Gabriele Giustetti, Terme di Valdieri, tesi di laurea, relatore prof. Enrico Moncalvo, prof.ssa Clara Bertolini, Politecnico di Torino Facoltà di Architettura, aa. 2007-2008.

-Associazione Culturale «Vudìer Cuénto», Vudìer cuénto... 2° parte, Il paese, l’acqua soldati, i caduti nelle guerre del Novecento, Cuneo, Tipolitografia Minaglia, 2010.

-Associazione Culturale «Vudìer Cuénto», Vudìer cuénto... 3° parte, Il lavoro, la rk Cuneo, Tipolitografia Minaglia, 2011.

-Lorella Bono, Le cacce reali in Valle Gesso, in Pietro passerin d’entreves (a cura di). Le cacce reali nelle Alpi Marittime, Torino, Blu Edizioni, 2013, pp. 93-138.

-Roberta Rio, Il Regio Distretto di Caccia di Valdieri nelle carte dell 'Archivio di Stato di Torino, in Pietro passerin d’entreves (a cura di), Le cacce reali nelle Alpi Marittime. Torino, Blu Edizioni, 2013, pp. 53-92.

-I Sovrani in Piemonte, la famiglia Reale in Valle Gesso, in «Gazzetta del Popolo», 3 agosto 1907, p. 4.

-I Sovrani in Valle Gesso, in «Gazzetta del Popolo», 6 agosto 1907, p. 4.

-Cuneo e le sue valli, Torino, Libreria Editrice Giuseppe Salomone, 1908.

-Nino Berrini, La villeggiatura della Famiglia Reale, in «La Lettura», XI n. 9 (settembre 1911), pp. 813-821.

-E. Augusto Berta, Dove vivono i Reali d’Italia in agosto, in «Gazzetta del Popolo», 2.’ agosto 1912, p. 3.

-Marziano Bernardi, Nella valle cara ai Sovrani, in «La Stampa», 15 luglio 1931, p. 4. Gaetano di Sales, Sant ’Anna di Valdieri, in «La Stampa della Sera», 12 agosto 1932, p 2.

-Vittorio Bruno, La Famiglia Reale fotografata a Sant’Anna di Valdieri nello scorso agosto, in «L’Illustrazione Italiana», LXI n. 38 (settembre 1934), p. 465.

-A Sant’Anna di Valdieri nell’alpestre asilo dei Sovrani d’Italia, in «Gazzetta del Popolo», 17 agosto 1937, p. 3.

-Breve soggiorno della Regina a Sant’Anna di Valdieri, in «La Stampa», 25 giugno 1939, p. 2.

-G. D. M., Villini dei Savoia chiusi al pubblico e presto demoliti?, in «La Stampa», 23 agosto 1983, p. 9.

-Sergio Costagli, Per il recupero dell ’ex Palazzina Reale di Caccia al Piano del Valasco, tesi di laurea, relatore prof. Giuseppe Varaldo, Politecnico di Torino Facoltà di Architettura, aa. 1985-1986, p. 58.

-Laura Palmucci Quaglino, Le terme di Valdieri e le palazzine reali di caccia, episodi di architettura ottocentesca, in Antonio De Rossi, Lorenzo Mamino, Daniele De Regis, Le terre alte, architettura, luoghi, paesaggi delle Alpi Sud-occidentali, Cuneo, L’Arciere Blu, 1998, pp. 114-117.

-Filippo Costa, Francesco Magliano, Federico Morra, Sulle tracce dei Re cacciatori, in ( Luigi Dematteis, Giacomo Doglio, Renato Maurino, Recupero edilizio e qualità del progetto, Cuneo, 2003, di laurea, relatore prof. Giacomo Donato, Politecnico di Torino Facoltà di Architettura, aa. 1996-1997.

-DINO Ramella, Ritratti Sabaudi, vizi e virtù di Casa Savoia, Peveragno, Ananke, 2008.

-Mauro Minola, Residenze minori di Casa Savoia, luoghi di villeggiatura, vicende e personaggi legati alle dimore, Sant’Ambrogio di Torino, Susalibri, 2012.

-Lorella Bono, Le cacce reali in Valle Gesso, in Pietro passerin d’entreves (a cura di), Le cacce reali nelle Alpi Marittime, Torino, Blu Edizioni, 2013, pp. 93-138.

-Roberta Rio, Il Regio Distretto di Caccia di Valdieri nelle carte dell Archivio di Stato di Torino, in PIETRO PASSERIN d’entreves (a cura di), Le cacce reali nelle Alpi Marittime, Torino, Blu Edizioni, 2013, pp. 53-92.

-ISORA Taglivini (a cura di), L’Italia fine Ottocento, Storia Costumi Tradizioni, Piemonte, voi. VII, Bologna, Edizioni Edison, s.d.

-Vittorio Bersezio, Biografia di Vittorio Emanuele II Re d'Italia, continuata sino alla sua morte, Torino, Unione tipografica editrice, 1878.

-FAUSTO, Il re Vittorio Emanuele nella sua vita intima. Bozzetti di Fausto, Roma, Tipografia Elzeviriana, 1878.

-Amé Gorret, Victor Emanuel sur les Alpes, Torino, Casanova, 1878.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)