Politecnico di Torino (logo)

Soffiotto, Alba

La dicotomia nella conservazione del moderno : il caso studio di Hofstade nella provincia del Brabante Fiammingo in Belgio.

Rel. Carla Bartolozzi, Sven Sterken. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio, 2014

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

INTRODUZIONE:

Il lavoro esposto nelle prossime pagine, è frutto di una ricerca a 360°, la quale non focalizza l'attenzione solo e unicamente su un campo di analisi, ma prendendo in esame l'oggetto di studio, ne svolge una panoramica completa, da più punti di vista: architettonico, storico, urbano e territoriale, descrittivo, tecnologico, materico e analitico, sulla base della letteratura, conservativo e infine progettuale.

Il Movimento Moderno in Belgio, rappresenta non solo una corrente architettonica, ma anche un nuovo e differente approccio identitario per la nazione, che ne ha segnato e, per la prima volta nella storia, ne ha inquadrato i caratteri fondamentali e i segni particolari. Il Movimento attualmente, possiede un'alta rilevanza nella vita di tutti i giorni dello Stato, che passati ottant'anni, deve però ritrovarne una collocazione sul territorio, a maggioranza di tali beni, sia per mancanza di volontà politica, sia per mancanza di fondi, costituisce oggi in Belgio il patrimonio "congelato" del paese, vincolato architettonicamente e su cui è impossibile intervenire.

In questo panorama di indecisione e impossibilità economica, quasi come un gioiello incastonato nel territorio, il Dominio di Hofstade.

Parco totalmente di stampo moderno, è uno dei pochi interventi alla macro scala, che per quanto modificati nel tempo, risultano oggi ancora "vivi".

Nel contesto, si inserisce perfettamente l'Open Air Swimming Pool di Hofstade, simbolo degli anni '30 e della ricerca sperimentale che ne ha caratterizzato il campo architettonico. Tutt'ora allo stato di abbandono, è definita dalla stessa Do.Co.Mo.Mo. Belgio"at risk"e necessita oggi di un intervento nell'immediato che gli restituisca dignità e definizione.

La tesi si articola in undici capitoli, i quali portano alla luce l'oggetto in esame leggendolo da differenti angolature, per ampliarne la conoscenza.

Una prima parte è redatta al fine di fornire un chiaro punto di partenza che faccia comprendere l'oggetto in analisi e che introduca la tematica. Esso ripercorre brevemente ciò che è stato il Movimento Moderno durante la prima metà del Novecento in Belgio, inserendolo a sua volta nel panorama nord europeo, che fortemente ne ha influenzato i caratteri, le argomentazioni e i dibattiti. Questa analisi viene svolta sulla base della letteratura storica sulla corrente moderna, che ne ripercorre i momenti salienti, riletta da un personale punto di vista critico al fine di creare un preciso framework in qui si posiziona il Dominio di Hofstade e il complesso modernista della piscina di Charles Van Nueten.

Dopo aver inquadrato il panorama storico in cui il sito ha visto la sua nascita, la tesi sposta l'attenzione più nel dettaglio sull'analisi evolutiva dell'oggetto e dell'intero parco di Hofstade, che ne costituisce il contesto. Questo capitolo affronta la storia del Dominio dalla sua formazione e nascita fino ai più recenti piani strategici e architettonici, che hanno creato il prodotto oggi visibile. Il capitolo verrà chiaramente sviluppato sulla base di letteratura, informazioni reperite negli archivi belga e avute dai singoli studi che sono stati interessati nello svolgimento della riprogettazione. In questa sezione, per ovvi motivi, poche sono le rielaborazioni personali a causa dell'oggettività delle informazioni che devono essere fornite. L'interpretazione personale risulta legata solamente alle mappe rieditate e a singole informazioni.

La stessa metodologia di analisi è stata inevitabilmente impiegata nel terzo capitolo, che inquadra l'oggetto da un nuovo punto di vista paesaggistico ed urbano. Le informazioni in questo caso sono state reperite in differenti modi tra cui la consultazione di organi belga preposti allo studio del territorio, quali l'AGIV e numerosi database, colmandoli con informazioni derivanti da analisi già svolte per i piani strategici dai singoli studi privati.

Con la quarta sezione, l'approccio diventa più descrittivo, la volontà del capitolo è quella di fornire architettonicamente e con alcuni dettagli storici più nello specifico, la descrizione e l'analisi dell'intero Dominio, che si lega all'inquadramento storico fornito. Questa analisi è frutto di una riflessione personale unita a notizie storiche reperite, che ha il compito di inquadrare gli oggetti per i loro caratteri architettonici e il loro inserimento all'interno del parco.

Lo stesso approccio, utilizzato nella lettura degli edifici dell'area, è stato impiegato nel quinto capitolo, con il medesimo modus operandi, per la lettura degli elementi che compongono in particolare il sito di progetto. Le immagini, i disegni e le fotografie di questi ultimi due capitoli, sono prodotti personali (salvo le foto storiche) ricercate attraverso archivi e con il supporto dei database informatici della Provincia del Brabante Fiammingo.

A partire dal sesto capitolo, l'attenzione è concentrata, nel dettaglio, sui caratteri del complesso, sia dal punto di vista architettonico, che da quello tecnologico. Esso si focalizza sui tratti specifici dell'oggetto in esame, attraverso una rilettura personale. Per ovvi motivi pratici, la lettura è svolta solamente sull'edificio di maggior pregio del complesso, a titolo esemplificativo (tale analisi è infatti applicabile a tutti gli edifici del sito coevi ad esso).

Coi capitoli successivi, l'analisi entra maggiormente nello specifico. Nel settimo e nell'ottavo capitolo sono fornite quindi l'analisi materica e quella delle alterazioni e dei degradi. Esse servono a comprendere le attuali condizioni in cui il sito verte, per pianificare poi gli approcci futuri.

Nell'ottica quindi di un intervento, prima della redazione di ipotesi progettuali, è stata necessaria un'ulteriore ricerca sulla base della letteratura. Era infatti fondamentale, comprendere quali siano le politiche e il pensiero attuali in merito agli interventi e alla Conservazione del Moderno. Quali approcci sono tutt'ora impiegati in Europa, quali cono considerati"moralmente"giusti, quale ruolo riveste la Conservazione del Patrimonio di tale periodo nel panorama architettonico conservativo, e in qual misura. Con tale capitolo, la volontà era quella di comprendere attraverso quali applicazioni e di che entità, il progetto di restauro della piscina di Hofstade, avrebbe dovuto essere realizzato, e quanto la pratica conservativa del moderno a livello teorico sia effettivamente applicabile al caso studio.

Alla luce di ciò quindi sono stati stilati, due differenti progetti, che seguendo due linee architettoniche distanti fra loro, hanno portato alla luce le problematiche e la questione moderna nel sito più nel dettaglio.

Relatori: Carla Bartolozzi, Sven Sterken
Soggetti: A Architettura > AO Progettazione
A Architettura > AS Storia dell'Architettura
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/3861
Capitoli:

INDICE:

Elenco delle sigle e delle fonti consultate

Premessa

Introduzione generale

Ringraziamenti

1. Movimento Moderno, Belgio, Ciam

1.1 Introduzione

1.2 Dall'Art Nouveau agli anni '40 in Belgio

1.3 Conclusioni

1.4 Bibilografia

1.5 Sitografia

2. Storia del Dominio di Hofstade

2.1 Introduzione

2.2 La formazione dei laghi e il nuovo paesaggio

2.3 Il primo turismo

2.4 La chiusura dei laghi e il dibattito

2.5 La Commissione dei Laghi

2.6 Concorso e masterplan di Gelders Gebroeders un de Gendt

2.7 Ministero della Salute Pubblica: la riprogettazione di Hofstade di Bourgeois

2.8 Il dominio nel Dopoguerra: Movimento Moderno Ufficiale

2.9 Swimming pool: dal 1939 al 1978

2.10 Il piano strategico di Stramien (1998)

2.11 Atelier De Bondt e protezione del Patrimonio (2001)

2.12 Masterplan Antea Group (2012-...)

2.12.1 Cluster 1: Sport e benessere

2.12.2 Cluster 2: Spiaggia e Sportimonium

2.12.3 Cluster 3: Avventura e sport

2.13 Riassunto delle fasi evolutive

2.14 Conclusioni

2.15 Bibliografia

2.16 Sitografia

3. Analisi paesaggistica e urbana

3.1 Introduzione

3.2 Macro livello: il Distretto di Zemst

3.2.1 Diamante delle Fiandre

3.2.2 La comunità di Zemst e le regioni geografiche

3.2.3 Struttura spaziale

3.2.4 Il territorio di Zemst

3.2.5 Topografia

3.2.6 Idrografia

3.2.7 Struttura naturale del paesaggio

3.2.8 Struttura agraria

3.2.9 Foreste

3.2.10 Flora e fauna

3.2.11 Infrastrutture

3.2.12 Costruito

3.2.13 Attrattive storiche della città 3.2.14- Popolazione

3.3 Meso struttura: il comune di Zemst

3.3.1 Elementi naturali

3.3.2 Funzioni

3.3.3 Sviluppo

3.3.4 Costruito e residenziale

3.3.5 Ricreazione

3.3.6 Lavoro e altri funzioni

3.3.7 Infrastrutture

3.3.8 Gewestplan (Piano Regionale)

3.4 Micro struttura: Hofstade

3.4.1 Gewestplan (Piano regionale)

3.4.2 Elementi naturali

3.4.3 Atlante dei sentieri

3.4.4 Destinazione d'uso del suolo

3.4.5 Funzioni

3.4.6 Sviluppo

3.4.7 Patrimonio protetto

3.5 Conclusioni

3.6 Bibliografìa

3.7 Sitografia

4. Descrizioni edifici del Dominio

4.1 Introduzione

4.2 Beach House

4.3 Boat House

4.4 Ingresso Principale

4.5 Zomerlust

4.6 Palazzetto del pattinaggio

4.7 Ostello della gioventù

4.8 Swimming stadium

4.9 Altri edifici del dominio:

4.9.1 I vecchi campi d a tennis

4.9.2 Hangar per le attività velistiche

4.10 Edifici esterni al dominio

4.10.1 Piscina al coperto

4.10.2 Stazione di Hofstade

4.10.3 Progetto per il quartiere residenziale

4.11 Conclusioni

4.12 Bibliografia

4.13 Sitografia

5. Descrizioni sito di progetto

5.1 Introduzione

5.2 Contesto storico, generale, tipologico

5.3 Il precedente piano per l'area sud del dominio

5.4 Le tre fasi evolutive della piscina all'aperto

5.5 Edificio caffetteria

5.6 Spogliatoi della caffetteria

5.7 Casa del custode

5.8 Spogliatoi del complesso

5.9 Stazione di pulizia delle acque

5.10 Piccoli spogliatoi

5.11 Piscina

5.12 Conclusioni

5.13 Bibliografia

5.14 Sitografia

6. Analisi architettonica e tecnologica

6.1 Introduzione

6.2 Impianto strutturale

6.3 Distribuzione e funzioni

6.4 Accessi e percorsi

6.5 Interventi posteriori alla costruzione

6.6 Rilievi tecnologici e costruttivi dello stato di fatto e abaco degli elementi

6.6.1 I muri esterni

6.6.2 I muri interni

6.6.3 Solette a pavimento

6.6.4 Solette di copertura

6.6.5 Serramenti e tamponamenti

6.7 Conclusioni

6.8 Bibliografìa

7. Analisi dei materiali

7.1 Introduzione

7.2 Tabella del simboli grafici abbinati ai materiali del complesso

7.3 Mappatura del materiali impiegati esternamente al complesso della caffetteria

7.4 Schede dei materiali impiegati esternamente al complesso

7.4.1 Calcestruzzo armato

7.4.2 Finitura in malta cementizia

7.4.3 Mattoni in laterizio

7.4.4 Rivestimento in klinker ceramico giallo

7.4.5 Bordatura in klinker ceramico nero

7.4.6 Battiscopa in klinker ceramico nero

7.4.7 Telai metallici in acciaio verniciato di bianco

7.4.8 Pluviali e lattonerie in metallo galvanizzato

7.4.9 Coperture in zinco ossidato

7.4.10 Pavimentazioni esterne in cemento

7.5 Schede dei materiali impiegati nei locali interni

7.5.1 Piastrelle smaltate negli elevati interni

7.5.2 Piastrelle smaltate per le pavimentazioni interne

7.5.3 Piastrelle in cemento

7.5.4 Controsoffitti con telaio in legno

7.5.5 Infissi in legno

7.5.6 Infissi in alluminio verniciato di rosso

7.6 Conclusioni

7.7 Bibliografia

8. Indagine Alterazioni e Degradi

8.1 Introduzione

8.2 Metodologia utilizzata Norma UNI 11182-2006 premesse

8.3 Tabella dei simboli grafici abbinati ad alterazioni e degradi

8.4 Mappature dei degradi degli alzati esterni al complesso della caffetteria

8.5 Analisi dei degradi degli alzati esterni al complesso

8.5.1 Alterazione Cromatica

8.5.2 Apposizione Materiale Incompatibile

8.5.3 Colatura

8.5.4 Colonizzazione Biologica

8.5.5 Corrosione degli elementi metallici

8.5.6 Deformazione

8.5.7 Disgregazione

8.5.8 Distacco

8.5.9 Efflorescenza

8.5.10 Erosione

8.5.11 Fessurazione

8.5.12 Fronte di risalita

8.5.13 Graffito Vandalico

8.5.14 Lacuna

8.5.15 Macchia

8.5.16 Mancanza

8.5.17 Marcescenza

8.5.18 Patina

8.5.19 Patina Biologica

8.5.20 Presenza d vegetazione

8.6 Analisi dei degradi degli alzati dei locali interni al complesso

8.6.1 Caffetteria e ingresso principale

8.6.2 Spogliatoi della caffetteria

8.6.3 Casa del custode

8.7 Conclusioni

8.8 Bibliografia

8.9 Sitografia

9. La Conservazione del Moderno 208

9.1 Introduzione

9.2 La questione della tutela del Moderno ieri e oggi

9.3 I caratteri che identificano il Moderno e la sua conservazione

9.4 Precetti nella Conservazione del Movimento Moderno

9.5 Conclusioni

9.6 Bibliografia

10. Interventi conservativi

10.1 Introduzione

10.2 Tabella dei simboli grafici abbinati al crono programma degli interventi conservativi

10.3 Cronoprogramma degli interventi sugli alzati esterni del complesso della caffetteria

10.4 Cronoprogramma dei lavori

10.5 Conclusioni

10.6 Bibliografìa

11. Direttive progettuali

11.1 Introduzione

11.2 Scenario uno: il piano strategico Antea Group

11.3 Scenario uno: «Het Spa, il centro benessere»

11.4 Scenario due: «Het Theater, il teatro»

11.5 Analisi della fattibilità dello sceario 1 e dello scenario 2

11.5.1 Fattibilità scenario 1 : Bathhouse

11.5.2 Fattibilità scenario 2: Teatro

11.5.3 Risultati analisi fattibilità

11.6 Analisi degli scenari sui parametri forniti dalla letteratura

11.7 Conclusioni e valutazione finale

11.8 Bibliografia

Conclusioni generali

Appendice 1: Biografie

A.1 - Architetto: Charles van Nueten

A.1.1 - Opere

A.1.2 - Viaggi

A.1.3 - Pubblicazioni

A.1.4- Archivi

A.2- Architetto: Victor Bourgeois

A.2.1 - Opere

A.2.2 - Pubblicazioni

A.2.3 - Archivi

A.3 - Architetto: Maxime Wijnants

A.4 -Architetto: Felix Milan

A.5 -Bibliografia

A.6 - Sitografia

Appendice 2 : Tavole di prgetto

-Tav.1: Stato di fatto: area di progetto

-Tav.2: Stato di fatto: sito di progetto

-Tav.3: Stato di fatto: rilievo caffetteria

-Tav.4: Stato di fatto: Analisi materica, degradi e interventi

-Tav.5: Progetto: I due scenari

Bibliografi a e sitografia generale

Bibliografia:

BIBLIOGRAFIA:

-Antea Group, "Masterplan Bloso-Centrum HofstadeZemst", 2012 (183).

-Atelier De Bondt, "Masterplan voor de aanleg van de buitenomgeving van het Bloso Domein te Hofstade", 2001.

-Bradbury Malcom, "Modernism 1890-1930", MacFarlane James editor, Harmonds worth, penguin books, 1983.

-Cherry Martin, "listing twentieth-century buildings: present situation. Listing on new frontiers" in Modern Matters, Principles and practice in conserving recent architecture, proceedings of the conference held in London, 31 October 1 November, edited by Susan Macdonald.

-Couture Francine, Vanlaethem France, "Conservation de l'art contemporain et de L'architecture Moderne:, L'autenticité en question", in Collection Cahiers de l'iNSTITUT DU PATRIMONIE DE L'uqam.

-Denef Roger Paesmans Greta, Wijnant Jo, "HetBoloso Domein in Hofstade een uniek recreatieproject uit het interbellum", in Monumeten en Landschappen, 200 (40-61).

-Docomomo, Documentation fiche swimming stadium by Charles Van Nueten, 2003.

-Do.co.mo.mo, "Modern Movement Heritage" edited by Allen Cunningham, preface Robert Maxwell.

-Dott Ing. Brenchich Antonio, Diseg Dip. Ing. Strutturale e Geotecnica “Le origini del cemento armato: breve rassegna storica".

-FOD Economie, "AD Statistiek en Economiche informative, Uw Gemeente in cijfers:Zemst", Economie, 2013 (18).

Franceschi S., Germani L., "Il degrado dei materiali nell'edilizia - Cause e valutazione delle patologie".

-Gemeente Zemst, "Gemeentelijk Ruimtelijk, Structuurplan Zemst", 1997 (145) -Gemeente Zemst, "Mobiliteitsplan Zemst”, herzienning (2008-2010) 2011 (54).

-Gemeente Zemst, "Mobiliteitsplan Zemst, herzienning (2008-2010)" Bijlage 2011 (15).

-Gideon Sigfried, A decade of new architecture (3), 1999 -Glass Gareth, Büenfeld Nick, "Reinforced concrete: principles of its deterioration and repair" in Modern Matters, Principles and practice in conserving recent architecture, proceedings of the conference held in London, 31 October 1 November, edited by Susan Macdonald.

-ICOMOS, "International Charter for the Conservation and Restoration of Monuments and Sites"

(Carta di Venezia), Venice, 1966.

-ICOMOS, "Charter of the Conservation of places of cultural significance" ( Carta di Burra), Australia, 1981.

-Instituut voor natuurbehoud (INBO) “Biologische Waarderingskaart: verklärende teskst bij kaartbladen 23", Brussel Instituut voor natuurhoud, 2000 (75-105).

-Johnson Peter, "Metal windows:technology and options for repair" in Modern Matters, Principles and practice in conserving recent architecture, proceedings of the conference held in London, 31 October 1 November, edited by Susan Macdonald.

-Jokihleto J., "The Debate on the authenticity" ICCROM Newsletter, 1955 K

-Kon stanze Sylva,'The garden city idea in the Cl AM discourseon urbanism: a path to comprehensive planning, Institute for the History andTheory of Architecture", Swiss Federal Institute of Technology (ETH), Zurich, Switzerland, 2012.

-Matteoni Dario collaborazione Gregotti Vittorio, "Architettura in Belgio dal 1920 al 1940, Architecture in Belgium 1920-1940", da Problemi di architettura dell'ambiente, Rivista Trimestrale, anno X, 34/2, Bologna, giugno 1988 -Macdonald Susan, "Reconciling authenticity and repair in the conservation of modem architecture"in Modern Matters, Principles and practice in conserving recent architecture, proceedings of the conference held in London, 31 October 1 November, edited by Susan Macdonald

-Macdonald Susan, "Preserving post war heritage, the care and conservation of mid-twentieth-century architecture" edited by Susan Macdonald, U. K., 2001 -MinisteredelaSantépubliqueetdelaFamille, Le Domaine de l'Etatà Hofstade 1939-1959, Brussel,, 1959.

-Montaner Clara Villalba , Roels Daphne, Taseva Sanja and Vanoverberghe Delphine, "Outdoor swimming pool, Bloso Domain Hofstade in Zemst, Integrated Project Work III", 2013 (323)

-Mumford EThe rse on Urbanism 1928-1960", Mambridge, 20-Murray G.Phillips, "Representininuseums and Halls of F iuito" documento fornito duraero del primo anno di Laurea Magistrale -Norma UNI 11182-2006, "Beni culturali - Materiali Lapidei naturali e artificiali, Descrizione della forma di alterazione - Termini e definizioni", 2006

-Provincie Vlaams Brabant Mobiliteitsplan Zemst, Beleidsplan: Zemst bereikbaar en niet overspoeld, 2013 (54).

-ProvincieVlaamsBrabant,"Sfrucfuurp/on,sfrucfuurp/onn/ngZemsf",December 1997(180)

-Provincie Vlaams Brabant, "V/e plannen de toekomst, Ruimtelijk structuurplan, kaartenbundel", 2013 (63).

-Provincie Vlaams Brabant, "We plannen de toekomst, Ruimtelijk structuurplan, samenvatting", 2013 (32).

-Provincie Vlaams Brabant,"Ruimtelijk uitveringsplan, permanent wonen op campings en weekend verbijven in de region kampenhout- boortmeerbeek", 2007, (71).

-Pullar-Strecker Peter, "Corrosion-demage concrete: praticai assessment, protection and repair" in Modern Matters, Principles and practice in conserving recent architecture, proceedings of the conference held in London, 31 October 1 November, edited by Susan Macdonald-Spaak Paul,"Exposition retrospective, Victor Bourgeois: architecture 1922-1952", Archives d'architecture moderne 4, Bruxelles Arts et technique, 1971 (64).

-Proudon Theodore H. M., Faia, "Preservation of Modern Architecture"

- Reichlin Bruno e Grignolo Roberta," Enciclopedia critica per il restauro e il riuso dell'architettura del XXsecolo", Mendrisio, 2013.

-Saint Andrew, "Philosophical principles of Modern Conservation" in Modern Matters, Principles and practice in conserving recent architecture, procee dings of the conference held in London, 31 October 1 November, edited by Susan Macdonald.

-"Sociaal-culture le geschiedenis van het Bloso-domein in Hofstade: heemkuning thema geuit door meerdere sprekers in het Bloso SportHotel te Hofstade-Zemst op 30 sept. 2001", in De Semptse Spieghel Historiael, 2001 (40).

-Steinmann Martin, trascrizione della III Conferenza CIAM, "C/am, Dokumente 1928-1939, herausgegeben. Internationale Kongresse fur Neues Bauen, Congrès Internationaux d'Architecture Moderne", Birkhauser Verlag Basel und Stuttgart, 1979.

-Stramien Office, "Bloso-Domein Hofstade, structuurplanning, beslissende stap naar vernieuwing", 1998 (122).

-Stramien, "Bloso Domein Hofstade, Structuurplanning", 1998 (125).

-Trascrizione da Internationalen Kongresses fur Neues Bauden, Le Congres Internationaux d'Architecture Moderne "Rationelle Bebauungsweisen 1931", Kraus Reprint, Nendeln, 1979.

-Van Wassenhove Stephan, "La grande pitié d'Hofstade, Antwerp, Master Thesis", 1986(156).

SITOGRAFIA:

-https://inven taris.onroerenderfgoed. be/dibe/relict/200108

-http://www.vlaanderen.be/nl/pubHcaties/detail/m-amp-l-monumenten landschappen-en-archeologie-jaargang-27-nummer-1

-http://www.erfgoedcelmechelen.be/productphp?prodid=383&lang=NL&catid =41

-http://www.erfgoedcelmechelen.be/newsphp?newsno=5348ilang=NL&catid=l 9

-http://architectuur.kuleuven.be/

-http://sofei-vandenaemet.skynetblogs.be/hofstade/

-http://www.brabantsekouters. be/

-http://www.bloso.be/Centra/Hofstade/Pages/Home.aspx

-http://www.zemst.be

-http://www.europeana.eu/portal/search.html?query=HOFSTADE&rows=24

-http://www.brabantsekouters.be/index.asp

-http://www.vlaamsbrabant.be/info/zoeken.jsp?q=HOFSTADE&search=Zoek,

-http://www.backintime.be/Domaine-Hofstade-Domein/

-https://www. fìickr. com/search/?q-HOFSTA DE

-http://search.arch.be/en/zoeken-naar-archieven/zoekresultaat/index/index/

form/archieven/zoekterm/hofstade/15/04/20 1 4

-http://www.erfgoedplus.be/zoeken?categorie=vrij&zoekterm=HOFSTADE,

-http://www.vlaamsbrabant.be/info/zoeken.jsp?q=hofstade&search=Zoek,

-https://download.agiv.be/

-http://www.erfgoedcelmechelen.be/search.php?searchword=hofstade&sl=ZO EKEN

-https://inventaris.onroerenderfgoed.be/dibe/relict/200108

-http://sofei-vandenaemet.skynetblogs.be/hofstade/

-http://www.erfgoedplus.be/zoeken?categorie=vrii&zoekterm=hofstade,

-http://www.sportimonium.be/het-museum/

-http://www.europeana.eu/portaearch.html?query=hofstade&rows=24

-http://www.abandonedplaygrounds.com/?ofstade

-http://backintime.be/Domaine-Hofstade-Domein/

-http://www. braban tsekouters.be/

-http://www.olympic.org/museum/collaborate/olympic-museums-network/olympic-museums/sportimonium

-https://inventaris.onroerenclerfgoed.be/dibe/relict/200108

-http://www.photoplaces.be/locaties/SearchForm?Search=hofstade&action_ results=zoeken,

-http://www.vlaamsbrabant.be/index.jsp

-http://architectuur.kuleuven.be/

-architectureandurbanism.blogspot.it

-http://www.h-net.org/reviews/showpdf.php?id=5674

-https://networks.h-net.org/node/22277/reviews/22736/sansbury-mumford-ciam-discourse-urbanism-1928-1960

-http://www.ory&id=0&itemid-869, 05/09/2014

-http://www.culturalheritage.net/

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)