Politecnico di Torino (logo)

Eusebi, Andrea and Longo , Dimitri and Frascarolo, Luca

Slumscrape.

Rel. Paolo Mellano. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura costruzione citta', Corso di laurea magistrale in Architettura per il progetto sostenibile, 2014

Abstract:

Lo scopo della nostra tesi magistrale è stato quello di riqualificare un lungo tratto di Messina che percorre un asse orientato da Nord a Sud che presenta peculiarità urbanistiche e insediative, frutto di avvenimenti storici che hanno caratterizzato la città negli ultimi cento anni.

Messina, città che sorge sulle acque in cui è localizzato il mito di Scilla e Cariddi, è stata per molti secoli una nobile capitale commerciale, grazie alla sua centralità geografica e al suo porto divenne la città più ricca del Regno di Sicilia. La forma di una città è caratterizzata da differenti livelli che si sovrappongo e si relazionano tra di loro e l’architettura è l’insieme dei segni tangibili che la storia costruisce, ma se oggi camminiamo per le vie del centro di Messina non concepiamo nulla del glorioso passato. La città nel 1908 è stata rasa al suolo da un terremoto che oltre ad uccidere 8.000 persone ha cancellato completamente la storia. Probabilmente si potrebbe riuscire a vivere senza architettura, ma sicuramente senza di essa una cosa non si può fare: ricordare. I cittadini messinesi hanno perso la loro città e il loro passato trasformandola in una città senza anima. Nel corso del '900 la città è stata prima rasa al suolo dal terremoto e successivamente è stata ricostruita con gravi errori progettuali accompagnati da una serie di sciacallaggi da parte di investitori privati. I cittadini terremotati persero tutte le ricchezze di cui disponevano tra cui una casa, uno dei beni più preziosi, iniziando così a vagare per decenni nelle mani di speculatori sino a trovare una collocazione abitativa in baracche. La città oggi è puntellata in tutta la sua superficie di baraccopoli in cui vivono circa 13.000 persone, rendendola, in alcuni suoi scorci, simile ad una città del Terzo Mondo.

Il punto di partenza della nostra tesi è stato quello di studiare le baraccopoli più popolate del mondo, analizzandole da un punto di vista storico e attraverso alcuni parametri che delineano la realtà di uno slum: la presenza o assenza di servizi, la qualità insediativa, la densità della popolazione, il livello di inclusione sociale ecc., successivamente il raggio della nostra ricerca si è ristretto per analizzare gli slums europei mediante la stessa metodologia di ricerca.

La formulazione in grafici di questi parametri ci ha permesso di approfondire il tema della realtà informale, analizzandola con un metodo oggettivo e dandoci quindi una visione molto più ampia del problema.

La nostra ricerca si è successivamente spostata su Messina, che abbiamo scelto tra i vari esempi principalmente perchè è un caso italiano, ma anche perchè ricopre secondo noi, all’interno dell’ insieme degli slums europei, una posizione

di primaria importanza, sia per il numero di abitanti, sia per le vicende storiche e poche persone hanno affrontato il problema da un punto di vista analitico e progettuale. La fase di ricerca su Messina è iniziata con un sopralluogo in loco in cui abbiamo raccolto dati ufficiali sulla popolazione baraccata, intervistato persone che occupano funzioni differenti all’interno della città e visitato queste realtà così distanti dal concetto di civiltà. Quest'ultima è stata sicuramente l'esperienza più importante del nostro lavoro in quanto abbiamo vissuto in prima persona la tragicità della situazione parlando con gli abitanti che vivono in questi luoghi da tre generazioni e attraversando a piedi le strette vie che percorrono le baraccopoli.

La parte finale della nostra tesi è costituita dalla stesura di una proposta progettuale che

oltre a risolvere architettonicamente i quartieri baraccati risolve contemporaneamente altri due problemi che abbiamo notato all’interno della città di Messina durante la nostra visita, ovvero l’assenza del verde e dello spazio pubblico. Il nostro progetto si pone lo scopo di ricollegare le aree dei quartieri baraccati alla città attraverso la creazione di nuovi assi pedonali e viari. Questo macrotema è stato poi suddiviso in tre temi principali: il tema dello spazio pubblico coperto, lo spazio pubblico coperto e il tema residenziale. Siamo assolutamente convinti che la nostra tesi progettuale non risolverà definitivamente i problemi che affliggono Messina, ma è sicuramente una matrice su cui dei progetti futuri potranno aggrapparsi per continuare ad espanderlo schema del nostro lavoro su tutta la città.

Relatori: Paolo Mellano
Soggetti: A Architettura > AH Edifici e attrezzature per l'abitazione
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GF Italia
U Urbanistica > UK Pianificazione urbana
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura costruzione citta', Corso di laurea magistrale in Architettura per il progetto sostenibile
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/3622
Capitoli:

Introduzione

DEFINIZIONE DI SLUM

CAPITOLO 01

WORLD BIGGEST SLUM

AREE INFORMALI NEL MONDO

- Mexico City

- Mumbai

- Rio de Janeiro

- Karachi

- Nairobi

CAPITOLO 02

EUROPEAN BIGGEST SLUM

AREE INFORMALI IN EUROPA

- Madrid

- Bucarest

- Lisbona

- Jaiwick

CAPITOLO 03

WORLD BEST PRACTICE

WORLD BEST PRACTICE

- Kibera as a city

- Johannesburg

- Documenting Informalities

- Incremental Housing Strategy

- Rocinha

CAPITOLO 04

MESSINA

INTRODUZIONE

- Introduzione

- Messina

- Tipologia urbana

- Strumenti della ricostruzione

- Ricostruzione di Messina

- Tipologia Edilizia

- Trasformazione Informale

MESSINA MAP PROJECT

Messina Map project Quartieri Informali Standard Urbanistici Qualità Insediativa

QUARTIERI BARACCATI

Mappa quartieri baraccati

Centro Città

Fondo Fucile

Mangia Lupi

Mare Grosso

Rione Taormina

Annunziata

Giostra Ritiro

Camaro Bisconte

INTERNI DELLE BARACCHE

Mare Grosso Rione Taormina Giostra Ritiro

CAPITOLO 05

FONDAMENTA DEL PROGETTO

ABSTRACT

- “Quale futuro per Messina?”

STATO DI FATTO

- Assenza di verde urbano

- Viabilità: mancanza di servizi

INTERVISTE

- Metodo

- Intervista a Renato Accorinti (sindaco di Messina)

- Intervista a Carmelo Celona (Direttore presso il Dipartimento di Edilizia Privata del Comune di Messina)

- Intervista a Luigi detto “0’Assessore”( baraccato di Fondo Fucile)

- Intervista a Concetta (baraccata Maregrosso)

- Intervista a Cettina (baraccata Maregrosso)

CONCLUSIONI

CAPITOLO 06 PROPOSTA PROGETTUALE

MASTERPLAN

Obiettivi

Masterplan

PARCO DELLA FERROVIA

Abstract

Accessibilità e percorsi Schema Funzionale Vegetazione

CENTRO ENOGASTRONOMICO

Abstract

Progetto

ISOLATO RESIDENZIALE

Abstract

Progetto

ELABORATI

Bibliografia:

AYALA RUBI0 A. (a cura di), Actitudes y pautss de comportsmiento de la población gitana de la Comunidad de Madrid en relación 3 su salud, Msdrid, A.D.I., 2008

BALESTRA F., G0RANS0NN S., Urbsn Nouveau, in “Lotus”,n. 143, 2014 CALDULL0 F., Architettura e città: scritti su Messins, Roms, officins, 2010

CALDULL0 F., Il memorisle alle vittime dei terremotati di Messina e Reggio Cslsbris, Roms, officina, 2008

CARDOSO A., PERISTA H., A cidade esquecida. Pobreza em bairros degrsdsdos de Lisboa, in “Sociologia - problemas e practicas” n. 15, 1994

CONNOLLY P., The case of Mexico City, Mexico, in UN-HABITAT, The Challenge of Slums - Global Report on Human Sett- lements, Londra, Earthscan, 2003

CLEMENT G.,Manifesto del terzo paesaggio, Parigi, Quodlibet, 2005

CONDE L. P., MAGHALAES S., Favela-Bsirro: riscrivere la storia di Rio, in “Lotus”,n. 143, 2014

CROZAT D., Vie et mort d’ une icon:le bidonville de pedreira de los ungaro(Oeiras-Lisbonne, Portugal), in GUTIERREZ O., La ciudad y el miedo: VII Coloquio de Geogrsffs Urbsns / Obdulia, Madrid, Girona : Universitst, 2005 DAVIS M.,, Il pianeta degli slum, Milano, Feltrinelli Editore, 2006

DICKIE J., Una catastrofe patriottica: 1908 il terremoto di Messina, Roma-Bari, LF Editori Laterza, 2008 ETH STUDIO BASEL, Kibera ss s city, in “Lotus”,n. 143, 2014

FRANCO ALONSO O., Evolución reciente del fenòmeno chabolista: el nuevo chabolismo madrileno, in GUTIERREZ O., La ciudad y el miedo: VII Coloquio de Geografia Urbana / Obdulia, Madrid, Girona : Universitat, 2005

HASAN A., MOHIB M., The case of Ksrschi, Pakistan, in UN-HABITAT, The Challenge of Slums - Global Report on Human Settlements, Londra, EarLAES F., The esse of Rio de Janeiro, in UN-Hal Report on Human Settlements, Londra, Earthscsn, s, in Theoreti Management n. 1, 2009

LYONS M., The story limore & Co Ltd, 2005

MADY C., A Short story on. 120, 20n “Lotus”,n. 143, 2014

MASKINEHn. 120, 2012

MERCATANTE R., Messina dopo il terremoorzì , 2009

MINUTOLI G., Ls ricostruzione postlines, 2012

MITULLAH W., The esse of Nsirobi ,Kenys, inUN HABITAT, Tsl Report on Humsn Settlemen¬ts, Londrs, Esrthscsn, 2003

NEELIMA R., The esse of Mumbsi, Indis, in UN-HABITAT, The Chsllenge of Slums - Globsl Report on Humsn Settlements,

Londrs, Esrthscsn, 2003

RAO V., Slum ss theory, in “Lotus”,n. 143, 2014

RICH P., Johsnnesburg, in “Lotus”,n. 143, 2014

ROYAL UNIVERSITY COLLEGE OF FINE ARTS, Dhsrsvi Documenting Informslities, in “Lotus”,n. 143, 2014

UN-HABITAT, The Challenge of Slums - Globsl Report on Humsn Settlements, Londra, Earthscan, 2003

IPSALE M., L’abbandono del verde pubblico, lalacqua lancia la campagna “Messina città giardino" , in http://www.tem- postretto.it/news/obiettivo-cambio-rotta-abbandono-verde-pubblico-ialacqua-lancia-campagna-messina-citt-giardino.html (consultato in luglio 2014)

PALERMO G., La vecchia Linea di valico dei Peloritani tra passato, presente e ipotesi di riqualificazione, in http://www.a- fs.it/index_file/ferroviedimenticate.htm (consultato in giugno 2014)

SCIALLIS E., Dalle ferrovie dismesse ai parchi sopraelevati, in http://smarter-city.liquida.it/2012/03/13/dalle-ferrovie-di-

smesse-ai-parchi-sopraelevati (consultato in giugno 2014)

www.readingviaduct.org

www.istat.it

www.comuni-italiani.it

http://www.swisslog.com/AutoStore

http://it.wikipedia.org/wiki/Fraxinus

http://www.seminiamoli.it/

http://www.giardinaggio.it/

http://forum.giardinaggio.it/orto-frutteto/162658-consiglio-su-alberi-da-frutto-da-piantare-sicilia.html

http://www.fruttaurbana.org/

http://www.comune.messina.it/verde-bene-comune/

www.messinacittanegata.it/

www.earth.google.com/intl/it/

http://vivirenrivas.info/rivasvaciamadrid

https://www.flickr.com

http://www.dailymail.co.uk

http://www.jaywickescape012/feb/10/essex-jaywick-youth-unemployment-pollardthomasedwards.co.uk/

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)