Politecnico di Torino (logo)

Carabotti , Laura

Le fortificazioni e la città di Cisternino: temi di storia urbana e problemi di restauro.

Rel. Cristina Cuneo, Monica Naretto . Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio, 2013

Abstract:

È sempre interessante studiare le dinamiche di nascita e trasformazione di un centro urbano, ma spesso approcciarsi ad un caso studio che sia interessante e soprattutto povero di informazioni a riguardo, non è cosa facile: ormai quasi tutte le città italiane posseggono una bibliografia riguardante la propria storia e anche alle cittadine più piccole, sono stati dedicati libri o articoli su riviste locali, riguardo la loro storia. Ma sono proprio queste piccole città, i cosiddetti borghi, che abbondano di pubblicazioni sulle dinamiche sociali, sugli eventi, ma ancor di più sui personaggi illustri, piuttosto che sulle vicende urbane; è come se la città e la sua descrizione fossero degli elementi di background poco interessanti, o comunque dati per scontati.

Il mio argomento di studio rientra proprio in questa casistica: Cisternino, in provincia di Brindisi, è stato insignito del titolo di “Borgo più bello d’Italia” nel 2001, conta circa 13.000 abitanti, è apprezzato per la sua architettura a per la sua particolarità naturalistica, ma nessuno si è mai interessato a dedicargli uno studio sulla trasformazione urbana. Tanti studiosi locali e non, si sono cimentati nella ricostruzione della storia cittadina, ma, come detto prima, l’aspetto urbanistico era quasi lasciato a contorno di storie di battaglie e successioni nobiliari e clericali.

L’obbiettivo che quindi voglio raggiungere con questo elaborato, è la ricostruzione della storia urbana della città di Cisternino, soffermandomi sulle mura cittadine (oggi non più percepibili e di cui non è stato condotto alcuno studio), cercando di dare anche un supporto grafico che renda tangibile l’immagine della trasformazione cittadina dal XIV secolo ad oggi. Ma il mio studio non si limiterà ad una ricostruzione dell’originale nucleo urbano, bensì vi saranno delle proposte per la conservazione di quest’ultimo; infatti, grazie alle conoscenze acquisite con lo studio della consistenza urbana ed architettonica, verranno redatte degli indirizzi per la conservazione, prendendo come esempi di studio due edifici completamente diversi, ma rappresentativi della cultura architettonica locale.

Relatori: Cristina Cuneo, Monica Naretto
Soggetti: G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GF Italia
R Restauro > RC Restauro urbano
U Urbanistica > UN Storia dell'Urbanistica
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/3387
Capitoli:

1_ LE ORIGINI DI CISTERNINO, DALL’ANTICHITÀ ALL’ETÀ NORMANN

1.1_ ANTICHITÀ

1,2_ ETÀ GRECA E ROMANA

1.3_ MEDIOEVO

2_l NORMANNI IN MERIDIONE

3_ IL CASO DI CISTERNINO

3.1_LA CONQUISTA NORMANNA

3.2JL PERIODO ANGIOINO

3.3JL PERIODO ARAGONESE

3.4_L’OCCUPAZIONE VENEZIANA

3.5JL DOMINIO SPAGNOLO

3.6_ALTRE DOMINAZIONI

3.7_DAI CATASTI ONCIARI AGLI ATLANTI: UN’ANALISI DEI DATI DEMOGRAFICI....

4_l CENTRI ECONOMICI, DI POTERE E DI CULTO: I PALAZZI E LE CHIESE

4.1_PALAZZI NOBILIARI

4.2_PALAZZI DEL POTERE

4.3_LE CHIESE

5_SPAZI PUBBLICI CITTADINI: ANALISI DEL NON EDIFICATO

5.1_PORTE E ARCHI: ACCESSI E PASSAGGI

5.2_ I LUOGHI DEL COMMERCIO

5.3_ LE PIAZZE

6_LE MURA DI CISTERNINO

7_LA CONOSCENZA DELLA CONSISTENZA DEL TESSUTO URBANO INTRAMURARIO

7.1 J MATERIALI

7.2_SISTEMI COSTRUTTIVI

7.3_ PATOLOGIE E CRITICITÀ

7.4_ELEMENTI IDENTITARI

8_OBBIETTIVI DI TUTELA

8.1_STRUMENTI VIGENTI

8.2_ IL COMPARTO D’INTERESSE

9_STRUMENTI DI INDIRIZZO PER LA CONSERVAZIONE ....

9.1_STRUTTURE MURARIE

9.1a_PARTICOLARI COSTRUTTIVI DELLE MURATURE.

9.2_ VOLTE

9.2a_CAMPI DI APPLICAZIONE DELLE VOLTE

9.3_STRUTTURE DI COPERTURA

9.4_PAVIMENTAZIONI ,

9.5JNFISSI

9.5a_TIPOLOGIE E APPLICAZIONI DEGLI INFISSI

9.6JNTONACI E FINITURE

9.7_SCALE ESTERNE

9.8_BALCONI

9.9_ESEMPI

9.9a_TORRE GRANDE

9.9b_ABITAZIONE IN VIA CELLINI 25

1()_ELENCO DI “BUONE PRATICHE”

CONCLUSIONI

APPENDICE A:

APPENDICE B:

INDICE DELLE TAVOLE

GLOSSARIO

BIBLIOGRAFIA

SITOGRAFIA

Bibliografia:

PIETRO NAPOLI SIGNORELLI, Vicende della cultura nelle due Sicilia, ossia storia ragionata della loro legislazione e polizia, delle lettere, del commercio, delle arti, e degli spettacoli delle colonie straniere insino a voi, Napoli, presso Vincenzo Flauto 1784.

GIUSEPPE MARIA ALIFANO, Istorica descrizione del Regno di Napoli diviso in dodici province, Napoli, presso Vincenzo Manfredi, 1795

EDWARD ALLEN, Cisternino in Puglia, in “l’architettura cronache e storie”, n.146, Dicembre 1967, pp. 544-549

EDWARD ALLEN, Pietre di Puglia, Dolmen, trulli e insediamenti rupestri, Mario Adda Editore, Bari , 1979

QUIRICO PUNZI, La valle d’Itria, L’habitat e l’uomo nelle vicende storiche, all’interno di Locorotondo, rivista di economia, agricoltura e documentazione, Anno VI, n.17, Dicembre 1991

FRANCESCO GIOVANNETTI a cura di, Manuale del recupero Città di Castello, Edizioni Dei Roma del Genio Civile, Roma, 1992

VITO MITRANO, Origine, fondazione e vicende di Locorotondo, all’interno di Locorotondo, rivista di economia, agricoltura e documentazione, Anno IX, n.10, Gennaio 1994

BRUNO ZEVI, Controstoria dell’architettura in Italia, dialetti architettonico, Roma, Newton & Compton, 1996

FRANCESCO GIOVANNETTI a cura di, Manuale di recupero del comune di Roma, Edizioni Dei Roma del Genio Civile, Roma, 1997

G. MATTINECCHIA, Q. PUNZI, La torre Normanno-Sveva di Cisternino, vicende storiche e di recupero, Brindisi, Ragione Tipografia, 1998

ANTONINO GIUFFRÈ a cura di, Sicurezza e conservazione dei centri storici. Il caso di Ortigia, Editori Laterza, Bari, 1999

PASQUALE MONTANARO, Sull’origine e sviluppo dell’insediamento urbano di Locorotondo, all’interno di Locorotondo, rivista di economia, agricoltura e documentazione, Anno XII, n.13, Agosto 2000

ANDREA BOERI, Pietre naturali nelle costruzioni, Hoepli, Milano, 2000

ENZO FILOMENA, L’armerista di Cisternino attraverso la storia feudale, ecclesiastica e civile, dal periodo normanno al 1806, Regione puglia CRSEC BRYI9, Fasano, 2001

RAFFAELE SEMERARO, Quesiti sulla Chiesa Madre di S. Nicola a Cisternino e sulla riscoperta della chiesa antecedente, all’interno di Locorotondo, rivista di economia, agricoltura e documentazione, Anno XIV, n.17, Luglio 2002

GIUSEPPE SCELLINI, I Normanni nel meridione, le analisi storiche di Amato Guglielmo e Malaterra, Roma, novae millenium romae, 2003

• RAFFAELE SEMERARO, Lettura dell’immagine di un paese:Cisternino alla fine del settecento in un quadro di Barnaba Zizzi, all’interno di Locorotondo, rivista di economia, agricoltura e documentazione, Anno XV, n.19, Agosto 2003

• RAFFAELE SEMERARO, La facciata della chiesa Matrice di Cisternino crollo e rifacimento, all’interno di Locorotondo, rivista di economia, agricoltura e documentazione, Anno XVII, n.24, Dicembre 2005

• RENZO CHIOVELLI, Tecniche costruttive murarie medievali, La Tuscia, storia della tecnica edilizia e restauro dei monumenti, L’erma di Bretshneider, Roma 2007

• B. PAOLO TORESELLO STEFANO S. MUSSO, Tecniche di restauro architettonico, Utet, Torino, 2010

• JACQUES LE GOFF, La città medievale, storia pocket, Giunti, Firenze 2011

• A cura di C.D. FONSECA, V. SIVIO, Studi in onore di Giosuè Musca, Università degli studi di Bari, edizioni Dedalo.

• SAVERIO OSTUNI, Libro rosso comunale, 1463-1749, edizioni Vivere in, Monopoli, s.d

SITOGRAFIA

-http://www.sit.puglia.it/portal/sit_cittadino/Piani/PUTTp;jsessionid=D7B49F734A8A6A90A8592A0B4 7661604.node1

-http://www.sit.puglia.it/portal/sit_pianificazione/Documenti/Piano+Paesaggistico+-+PUTTp

-http://www.comune.cisternino.br.it/index.php/urbanistica/prg

-http://www.affaritaliani.it/puglia/apulia-marble-awards-2013-le-pietre-di-puglia-in-architettura.html

-http://www.laprotezionecivile.com/Archivio/dir_articoli/200712031639070.Corso%20di%20costruzioni%20%20Edifici%20in%20murat-ura.pdf

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)