Politecnico di Torino (logo)

Barbera, Carmelo

La valle della Badiazza a Messina : riscoperta di un percorso di valico tra i monti Peloritani.

Rel. Carla Bartolozzi, Angioletta Voghera. Politecnico di Torino, Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio, 2013

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

Con il passare del tempo avvengono diverse trasformazioni nel territorio di una città: uno spazio inizialmente povero e malfamato può diventare in breve tempo quello ricercato e desiderato, mentre dall'altra parte, luoghi trasformati di recente, con tutte le necessità del tempo, sono spazi privi di anima.

Molte sono le sfaccettature che caratterizzano una città e molti sono i flussi che la vivono: non solo intesi come l'insieme delle persone o della mobilità, ma anche i beni storici, i dati e le informazioni di tutti i tipi. Per conoscere bene un territorio dobbiamo fare innanzitutto un esercizio di osservazione, sforzandoci di capire quali sono i meccanismi di funzionamento che regolano i flussi, concentrandoci sugli ambiti di nostro interesse progettuale e integrando la ricerca allargando il campo d'indagine.

Quello che dobbiamo predisporre è una matrice dinamica che ci permetta di visualizzare la parte di territorio che vorremmo avere, le tipologie dei servizi, le priorità di intervento, quali bisogni e quali desideri.

Il presente studio, corredato da tavole di analisi, è il risultato di ricerche, osservazioni, ma anche sensazioni avute nei luoghi interessati; esse ci consentono di delineare un quadro generale dello stato attuale di una lingua di territorio, sito nella V Circoscrizione del comune di Messina,nominato torrente "Badiazza" dalla presenza dell'omonima chiesa.

La scelta è caduta sulla città di Messina, che, oltre ad essere la mia città natale, quindi particolarmente a cuore, presenta numerose zone di degrado urbano causate dagli eventi tellurici e bellici, che hanno portato a numerose rifondazioni, con l'apporto in molti casi di cittadini di diversa origine e con diverse culture, senza legami forti con la terra, l'ambiente circostante e senza alcun identità collettiva.

Da ciò il disprezzo per ciò che è pubblico, con distruzioni e vandalismi gratuiti, l'occupazione abusiva di terreni demaniali e comunali, di strade, la nascita in modo indiscriminato e senza alcun criterio urbano di baracche, autorimesse, magazzini, depositi, discariche ecc... in ogni area libera disponibile e soprattutto nei greti dei torrenti, senza badare al degrado che si instaura.

Il recupero dei beni paesaggistici-ambientali e culturali, la ricerca del passato storico e delle tradizioni, unitamente ad un'azione di tipo educativa e informativa che deve partire dall'età scolare, possono certamente contribuire a creare le fondamenta per un definitivo e duraturo risanamento.

Il materiale raccolto ci consentirà di progettare un intervento ambizioso capace di dare la possibilità a questa zona di farsi valere non solo come quartiere abitativo, ma anche come spazio da vivere in collettività, con servizi, ricco di spazi di aggregazione e aree verdi.

L'obiettivo è di far apparire sotto nuova luce la realtà territoriale esistente, facendo per un attimo dimenticare il degrado e I' abbandono, ridando prestigio e decoro ad un territorio considerato finora simbolo di emarginazione e spesso inciviltà, che però racchiude al proprio interno un valore storico-architettonico-ambientale di grande rilievo.

Relatori: Carla Bartolozzi, Angioletta Voghera
Soggetti: A Architettura > AS Storia dell'Architettura
R Restauro > RA Restauro Artchitettonico
R Restauro > RC Restauro urbano
U Urbanistica > UA Analisi dei rischi
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in Architettura per il restauro e valorizzazione del patrimonio
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/3374
Capitoli:

INTRODUZIONE

1. INQUADRAMENTO TERRITORIALE

1.2 II comune di Messina

1.1 La valle del Torrente "Badiazza"

2. INQUADRAMENTO STORICO

2.1 Cenni Storici

2.2 La chiesa di S.Maria della Valle detta "Badiazza"

2.2.1 Lo Stile

2.2.2 L'esterno

2.2.3 L'interno

2.2.4 Antonello e la Badiazza

2.3 Un valico tra i Peloritani

2.3.1 II sentiero oggi

3. EVOLUZIONE DEL TERRITORIO

3.1 II sobborgo di S.Leo e la tradizione Leonina

3.2 S.Leo: da sobborgo a nucleo urbano di Messina

3.3 Nell'intorno della Badiazza: Il casale di Scala-Ritiro

4.1 PIANI REGOLATORI: dall'Unità d'italia al XXI secolo

4.1 II Piano Spadaro nel 1869

4.2 II Piano Borzì nel 1911

4.3 II Piano Tekne nel 1978

4.3 I Piani di Risanamento nel 1990

5. STATO DI FATTO

5.1 Inquadramento e accessibilità

5.2 Usi del suolo

5.3 Tipologie Edilizie

5.4 Degrado

5.5 Suddivisione in zone

5.5.1 Zona 1 - Badiazza

5.5.2 Zona 2 - Case rurali

5.5.3 Zona 3 - Villaggio Scala

5.5.4 Zona 4 - Villaggio Ritiro 1

5.5.5 Zona 5 - Villaggio Ritiro 2

6. P.R.G. vigente

6.1 Zona Al

6.2 Zona A3

6.3 Zona B5

6.4 Zona F2

6.5 Zona 13

6.6 P.P.R residenze e servizi ed attrezzature pubbliche

7. PROGETTO: landscape

7.1 Analisi SWOT

7.2 Demolizioni e Permanenze

7.3 Nuova Zonizzazione e Progetto

7.3.1 Viabilità di progetto

7.3.2 Zona 1 - Badiazza

7.3.3 Zona 2-3 - Case rurali e Villaggio Scala

7.3.4 Zona 4-5 - Villaggio Ritiro

7.3.5 Suggestioni a cavallo

Tavole allegate

Tav.l- Inquadramento Territoriale Tav.2- Inquadramento Storico Tav.3- Approfondimento storico

Tav.4-1 piani regolatori: dall'Unità d'Italia al XXI secolo

Tav.5- Dallo Ionio al Tirreno

Tav.6- Sviluppo urbano: dal 1900 ad Oggi

Tav.7- Masterplan stato di Fatto

Tav.8- La valle della Badiazza in tranci e Zona 1

Tav.9- Zone 2-3

Tav.10- Zone 4-5

Tav.ll- P.R.G. e Norme

Tav.12- Analisi SWOT e Zonizzazione

Tav.13- Masterplan di progetto e Viabilità

Tav.14- Zone-progetto 1

Tav.15- Zone-progetto 2 e suggestioni

Bibliografia

Bibliografia:

AA. VV., Messina e dintorni-Guida a cura del Municipio, Messina, 1902.

AA. VV., Messina prima e dopo il disastro, Messina, 1914.

AA. VV., Alla scoperta di memorie lungo il viale Giostra e dintorni, Messina, 1984.

AGNELLO, G., L'architettura civile e religiosa in Sicilia nell'età sveva, Roma, 1961.

BARATTA, M., La catastrofe sismica calabro-messinese, Roma, 1911.

BASILE, F., La chiesa di S.Maria della Valle a Messina: una datazione da rivedere, Catania, 1972.

BELLAFIORE, G., Architettura in Sicilia nelle età islamica e normanna, Palermo,1990.

BOTTARI, S., Monumenti svevi in Sicilia, Palermo, 1950.

BRUNO-CONTI, Messina. Impronte del passato, Messina ,1979.

CALANDRA, E. La chiesa di S.Maria della Valle, detta la Badiazza presso Messina, Messina, 1933.

CAMARDA, S. Vicende ed Uomini, Messina, 1982.

CHILLEMI, F. I casali di Messina-strutture urbane e patrimonio artistico, Edas, Messina, 1995.

CHILLEMI, F., I Borghi di Messina-strutture urbane e patrimonio artistico , Messina, 1994.

DALMASSO-MAURO, Messina: cento anni di baracche, Tesi di laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di architettura, relatrice Adriana Giusti, A.A. 2009/2010.

DI BLASI, A., Leone II, il primo Santo messinese?, in Gazzetta del Sud, Messina, 1988.

FOTI, G., Storia, arte e tradizioni nelle chiese di Messina, Messina, 1983.

GANGI, G., Riqualificazione urbana e partecipazione: il quartiere Giostra nella periferia di Messina, Tesi di laurea, Politecnico di Torino, Facoltà di architettura, relatrice Silvia Saccomani, Piergiorgio Tosoni, A.A. 2001/2002.

RICCOBONO, F., Il terremoto dei terremoti, Messina 1908, Messina, 2007.

RICCOBONO, F., La storia ritrovata, Messina, 1975.

IANNELLI, E., Messina 1908-2008 un terremoto infinito, Palermo, 2008.

IMPALLOMENI, G., Sulle orme della fede in S. Maria della Scala detta Badia zza, Messina, 1986.

LONGO, G., Messina e provincia: guida storico-turistica, Messina, 1936.

PRINCIPATO, N. Il Quartiere "S.Leone" di Messina, guida storico-artistica, Messina, 1989.

PRINCIPATO, N. Badiazza-la chiesa di S. Maria della Scala nella Valle a Messina, Messina, 1991.

PUGLIATTI, T. Antonello da Messina, rigore ed emozione, Palermo, 2008.

SISCI-CHILLEMI-DI BLASI, Il S.Leone: dal sobborgo Saddeo al più popoloso Quartiere messinese, Messina, 1990.

TRAMONTANA, S., Antonello e la sua città, Palermo, 1981.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)