Politecnico di Torino (logo)

Corradini, Giulia

Infrastrutture territoriali intelligenti in un metro quadro di città.

Rel. Roberto Pagani. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura, 2012

Abstract:

La città contemporanea è oggi il luogo privilegiato della crescita di una comunità, sia nei paesi emergenti sia in quelli sviluppati. L'esponenziale aumento della popolazione nei centri urbani pone in particolare rilievo il tema dello spazio pubblico, componente urbana che concorre in modo determinante alla capacità di generare benessere sociale (culturale, economico, fisico, ambientale...) e quindi competitivita.

La ricerca parte dall'osservazione degli elementi che compongono, servono, disegnano, occupano lo spazio pubblico urbano, con l'obiettivo di ripensare quei "microspazi" in esso presenti, di un metro quadro o poco più. Si tratta spesso di luoghi trascurati che non sono più in grado di rispondere alle esigenze dei cittadini di oggi. La tecnologia dell'informazione e comunicazione contribuisce, inoltre, ad offrire nuovi strumenti e servizi a molti oggetti presenti nello spazio pubblico (la panchina, la cabina telefonica, il parchimetro, la pensilina dell'autobus...). L'ICT da l'intelligenza a queste componenti di arredo urbano, le rende innovative e potrà migliorare la qualità della vita del cittadino.

A livello europeo il progetto Smart Cities vuole portare innovazione alla città sperimentando soluzioni, sistemi, tecnologie per migliorarne la vivibilità, partendo dalla consapevolezza del cittadino, che contribuisce ad ogni processo.

Lo sviluppo di una riflessione sul concetto di metro quadro intelligente prende le mosse dall'osservazione e constatazione di quanto questo possa contribuire a qualificare gli spazi pubblici della città. Deve garantire le risposte alle attese dei diversi segmenti della società urbana, attraverso prodotti innovativi di arredo.Tra gli oggetti di arredo urbano che meglio si prestano alla applicazione dell'intelligenza diffusa, quello che forse è maggiormente diffuso, utilizzato e potenzialmente qualificante nella vita di una città è il metro quadro occupato dalla pensilina.

Relatori: Roberto Pagani
Soggetti: A Architettura > AO Progettazione
A Architettura > AQ Spazi funzionali dell'abitazione
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/2962
Capitoli:

La città contemporanea

spazio pubblico

le infrastrutture e le reti

l'arredo urbano

cittadino e i nuovi paradigmi della sostenibilità

Ricerca strategica

il progetto Smart Cities

Torino Smart City

i bandi MIUR

schedatura:

casi studio e tendenze

nuove tecnologie

Concept: il metro quadro intelligente

inquadramento: contesto e criticità

strategie

utenti, bisogni e variabili

II Design delle idee

la pensilina intelligente

Bibliografia e sitografia

Bibliografia:

LA CITTA' CONTEMPORANEA

AUDIT COMMISSION, Locai quality oflife indicators - supporting local communities to become sustainable (Fonte: http://www.audit-

comtnission.gov.uk/nationalstudies/localgov/Pages/localqualitvoflifeindicators.aspx. consultazione ottobre 2012)

A. B. BELGIOJOSO, L'arredo urbano e la città, in: A. MARINO, Architettura degli esterni, note e progetti sullo spazio pubblico nella città meridionale, Cangemi editrice, Napoli, 1991, p. 29

CARTA DI LIPSIA sulle città europee sostenibili, Estratto dal Cdr 163/2007 EN-COM/SAB/lc, Lipsia, Maggio 2007, p.4

Claudia CASSATELLA, Francesca BAGLIANI, Creare Paesaggi-III Edizione, Paesaggi indecisi, Alinea Editrice, Firenze, 2007, p. 38

Gilles CLEMENT, Manifesto del Terzo Paesaggio, Quodlibet editore, Macerata, 2004, pp. 10-11

Gilles CLEMENT, Manifesto del Terzo Paesaggio, Quodlibet editore. Macerata, 2004, pp. 53-56

COMMISSIONE EUROPEA, COM(2010) 245 definitivo/2, Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni - Un'agenda digitale europea, Bruxelles, 26 agosto 2010, pp. 3-7 (fonte:http://eurlex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=COM:2010:0245:FIN:IT:PDF. consultazione ottobre 2012)

Richard FLORIDA, Where the brains are going?, 19 gennaio 2011 (Fonte: http://www.creativeclass.com. consultazione settembre 2012)

GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA, Supplemento ordinario n. 194/L alla GAZZETTA UFFICIALE, Serie generale - n. 245, DECRETO-LEGGE 18 ottobre 2012, n. 179 (consultazione ottobre 2012, fonte: http://www.gazzettaufficiale.it/moduli/DL 181012 179.pdf )

HELSINKI CITY URBAN FACTS OFFICE, Web Pubications, The Core Indicators jorSustainable Development in Helsinki (Fonte:

http://www.hel2.fi/tietokeskus/iulkaisut/pdf/02 02 15 kestava kehitvs.pdf. consultazione ottobre 2012)

IL SOLE 24 ORE, Qualità della vita 2011,

(Fonte: http://www.ilsole24ore.com/speciali/qvita 2011/home.shtml, consultazione ottobre 2012)

Luca M0LINARI, Progetto Street Furniture- Premio Lissone Design 2011, Comunicato stampa, Salone del mobile 2012, Milano, 17 aprile 2012, pp. 3-4

A. NERI, L'arredo urbano: funzione sociale e tutela dell'individuo, in "Arredo & Città", anno 10 n°2, Forlì-Cesena, 1997, p. 2

C.TERZI, Perché l'arredo urbano, in "Arredo urbano", IN/ASA, n°l, Cap. I: Che cosa è l'arredo urbano?, Roma, 1981, p. 47

UNITED NATIONS DEPARTMENT of Economie and Social Affairs / Population Division, World Urbanization Prospect: 2011 Revision (Fonte: http://esa.un.org/unpd/wup/index.htm. consultazione settembre 2012)

UNITED NATIONS DEPARTMENT of Economie and Social Affairs / Population Division, World Urbanization Prospect: 2011 Revision, p. 26

F.VESCOVO, Arredo urbano e fruizione dello spazio costruito", in "Arredo urbano", IN/ASA, n°l, Roma, 1981, p. 65

William H. WHYTE, The Social Life ofSmall Urban Spaces, Editore Project for Public Spaces, New York, prima edizione 1980, p. 19

WORLD ECONOMIC FORUM, Global Competitiveness Report 2011-2012, pp. 3-9 (Fonte:http://www.weforum.org/. consultazione ottobre 2012)

Paolo ZOCCHI, Internet: la democrazia possibile, come vincere la sfida del digital devide, Edizioni Guerini e Associati, Milano, 2003, p. 108

Juan Carlos DE MARTIN, La sfida delle città intelligenti, La Stampa, Torino 9/3/2012

Carlo M. Cipolla, Allegro ma non troppo - Le leggi fondamentali della stupidità umana, Edizioni Il Mulino, 1988

Roberto PAGANI, L'urbe diventa smart, Qua/Energia - bimestrale di Legambiente: Rinnovabili ed efficienza, aprile-maggio 2012, anno IX, numero 2, pp. 75-78

European Smart Cities, The Smart City Model (Fonte: http://smart-cities.eu/model.html. consultazione ottobre 2012)

IBM, Building a Smarter Planet; 9 in a series -Smarter lessons from smarter cities, 2011 (Fonte: http://www.articlel3.com/A13 ContentList.asp?strAction=GetPublication&PNID=1569. consultazione ottobre 2012)

PON Ricerca e Competitivita, Bando Smart Cities and Communities and Social Innovation (Fonte: http://www.ponrec.it/bandi/smartcities communities socialinnovation/. consultazione novembre 2012)

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)