Politecnico di Torino (logo)

Cane, Anselmo Alvise

Miami Civic Center : progettazione di un centro plurifunzionale nella città di Miami.

Rel. Roberto Apostolo, Alezio Rivotti. Politecnico di Torino, Corso di laurea in Architettura, 2012

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

[..mancante]

RIASSUNTO DEGLI OBIETTIVI DEL CONCORSO

L'area sotto posta a progettazione è denominata Bayside Marketplace: il progettista è chiamato a ricostruire l'intera zona con in più due lotti esterni. Obiettivo principale è la creazione di una piazza pubblica in stile italiano, che abbia però anche delle zone di riparo dal sole. Questa piazza deve diventare il nuovo simbolo della città, uno spazio quindi di alto valore simbolico in cui l'amministrazione della città deve trovare massima esposizione. La piazza deve funzionare da luogo di aggregazione e deve essere un richiamo per la popolazione turista. Deve essere un luogo chiuso ma al tempo stesso aperto nei confronti di Miami, la gente vi deve poter accedere sia di giorno che di notte e lo deve poter fare in piena sicurezza.

Le scale da adottare sono due: una monumentale e l'altra a misura d'uomo. Da ogni punto della piazza deve poter essere visibile l'oceano ed è altamente consigliato l'uso del vetro negli edifici da progettare Nella piazza vi devono essere le seguenti funzioni:

LA CITY HALL 15.000 metri quadri. All'interno della City Hall ci dovrà essere:

- Citizen' Hall: 4000 mq di spazio libero a completa disposizione della cittadinanza per organizzarci convegni, fiere, cerimonie, eccetera. Deve essere alto 30 metri

- Auditorium: 500 mq

- Sala Stampa: 500 mq

- Info Point: 500 mq

- Sala del Consiglio: 500 mq

- Biblioteca pubblica: 1500 mq

- Centro per le arti dello Spettacolo: 2500 mq

- Uffici pubblici: 4000 mq

-

CATTEDRALE CATTOLICA

Deve essere posta su una piazza rialzata (ATRIUM di 3000 metri quadri). Il tempio principale deve essere di 5000 mq e deve essere presente una cappella di 1000 mq per le celebrazioni feriali, più una parrocchia di 500 mq

MUSEO DELL'ARCHITETTURA CONTEMPORANEA 5000 mq. Deve essere posto nei pressi del Miami College e deve avere un Book Shop

RISTORANTI

8000 mq divisi in 20 ristoranti di 400 mq l'uno

BOUTIQUE

8000 mq divisi in 40 negozi da 200 mq l'uno. Le boutique, che devono essere tutte di alta moda, devono essere poste tutte al pian terreno e devono essere fatte a doppia altezza

RESIDENZE

La parte residenziale sarà composta da 40 loft di lusso da 500 mq l'uno e da 30 alloggi da 150 mq l'uno per professionisti under 40.

Relatori: Roberto Apostolo, Alezio Rivotti
Soggetti: A Architettura > AO Progettazione
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GD Estero
Corso di laurea: Corso di laurea in Architettura
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/2749
Capitoli:

INDICE

1. RELAZIONE DEL MIO VIAGGIO NELLA CITTA'

1.1 OBIETTIVI DEL VIAGGIO: MIAMI NON E' MIAMI BEACH

1.1.2 MIAMI TRA REALTA' E LUOGO COMUNE

1.2 SCENDENDO DALL'AEREO: LA PRIMA IDEA DELLA CITTÀ

1.3 UNO SGUARDO DA URBANISTA

1.4 TIRANDO LE SOMME

2. MIAMI: STORIA E GEOGRAFIA DELLA CITTA'

2.1 BREVI CENNI STORICI

2.2 I PRINCIPALI QUARTIERI CITTADINI

3. IL BANDO DI CONCORSO

4. RELAZIONE DI PROGETTO

4.1 RIASSUNTO DEGLI OBIETTIVI DEL CONCORSO

4.2 IL SITO

4.3 IL PROGETTO

4.3.1 Acquisizione del linguaggio architettonico di Richard Meier

4.3.2 Il Progetto: dal Concept al Modulo

4.3.3 City Hall

4.3.4 Cattedrale Cattolica

4.3.5 Museo d'Architettura Contemporanea

4.3.6 Galleria Commerciale

4.3.7 Torre Residenziale

4.3.8 Piazza Principale e Passerelle di Collegamento

5. APPROFONDIMENTO TECNOLOGICO: TECNICA COSTRUTTIVA A

5.1 PICCOLO GLOSSARIO

5.2 COS'È' LA COSTRUZIONE STRATIFICATA A SECCO

5.2.1 Brevi Cenni Storici

5.2.2 Definizione della Tecnologia

5.3 LA TECNOLOGIA

5.3.1 L'involucro Esterno

5.3.2 Strutture

5.3.3 L'involucro Interno

5.4 IL MIAMI CMC CENTER E LA COSTRUZIONE A SECCO

5.4.1 Obbiettivi Tecnologici del Civic Center

5.4.2 Realizzazione

Bibliografia:

• Silvio Cassare, Richard Meier, opere recenti, Milano, Skira Editore, 2004

• Kenneth Frempton, Richard Meier, Milano, Electa 2003

• Massimo Vignelli, Richard Meier: The Getty Center, Tolentino, Poltrona Frau 1998

• Claudia Conforti, Marzia Marandola, Richard Meier, Milano, Motta 2009

• www.richardmeier.com

• Pietro Antonio Vanoncini, Marco Imperadori, Costruzione stratificata a secco, Rimini, Maggioli, 1998

• Adam Karlin, Miami e le Keys, Lonely Planet, EDT 2009

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)