Politecnico di Torino (logo)

Lusso, Marcello

Riqualificazione urbana a Torino della piazza d'Armi e delle presenze qualificanti per un nuovo riassetto della città.

Rel. Agostino Magnaghi. Politecnico di Torino, Corso di laurea in Architettura, 2004

Abstract:

La tesi da me svolta è iniziata subito con un titolo ambizioso che è rimasto identico nel corso evolutivo del progetto "Riqualificazione urbana a Torino della piazza d'Armi e delle presenze qualificanti per un nuovo riassetto della città".

L'indagine del sito è partita a larga scala, in quanto, come potete immaginare, la dimensione della sola Piazza è notevole (800 x 400 m circa), esaminando l'urbanizzazione esistente intomo alla piazza, quartiere Santa Rita e all'Ospedale Militare Riberi.

Per riqualificazione di preesistenze qualificanti si intende proprio l'Ospedale Militare Riberi, costruito nei primi del novecento, da destinarsi ad importante e lussuosa struttura ricettiva alberghiera.

Il lavoro non è stato facile visto che il compito è stato di occuparsi sia di architettura del costruito e del costruendo sia di architettura del verde.

Per questo nel capitolo II ho aperto un'ampia digressione sul progetto del parco pubblico, dalla sua nascita alla sua evoluzione fino ai giorni nostri.

Ho analizzato la trasformazione di Torino, partendo da cosa prevede il Piano Strategico attuale che il piano delle Olimpiadi invernali del 2006.

È da questi due ambiziosi progetti che mi è venuto in mente, di proporre una struttura alberghiera nell'ospedale militare, considerando anche la vicina collocazione ai siti olimpici , alla linea ferroviaria e agli accessi viarii della tangenziale.

Lo spunto è venuto anche dal concorso indetto per le olimpiadi del 2006.

La struttura dell'ospedale militare sarà rinnovata per poter ospitare durante l'evento olimpico circa mille operatori dei mass-media.

Sommario.

Il mio intervento mette in relazione l'ospedale con la piazza ed il quartiere Santa Rita.

L'abbattimento della recinzione muraria permette di ottenere nuovi spazi per il quartiere e l'utilizzzione di alcune palazzine abbandonate da destinarsi a strutture di pubblica utilità.

Questo progetto potrebbe dare una nuova vitalità al quartiere e fonti di ricchezza dal punto di vista di nuovi spazi commerciali grazie al collocamento di una struttura ricettiva di queste dimensioni.

È stato fonte di ispirazione l'Imperiai Hotel a Tokio costruito da Wright,che oggi purtroppo non esiste più, che aveva una composizione architettonica e degli elementi decorativi totalmente differenti dal contesto.

Così si presenta anche l'Ospedale miltare Riberi con una forma totalmente avulsa(a ferro di cavallo) dal contesto e con il corridoio vetrato intemo che distribuisce gli accessi alle palazzine con decorazioni che ricordano

l'architettura coloniale.

Relatori: Agostino Magnaghi
Parole chiave: riqualificazione - Piazza D'Armi - Torino
Soggetti: U Urbanistica > UC Giardini
U Urbanistica > UF Parchi
Corso di laurea: Corso di laurea in Architettura
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/252
Capitoli:

Capitolo I

1.1 Torino che cambia.

1.2 Il Piano Strategico della città

1.3 Il Piano Strategico e le Olimpiadi Invernali del 2006.

Capitolo II. I parchi urbani e la città.

2.1 Il progetto del parco

2.2 La nascita del parco pubblico.

2.3 Il movimento moderno.

2.4 Il tempo del paesaggio.

2.5 Sulla riqualificazione urbana.

2.5.1 Raffigurazioni d'epoca di giardini in ville italiane.

Capitolo III. La Piazza d'Armi: le potenzialità del parco per la città.

3.1 La Piazza d'Armi oggi: lo stato di fatto.

3.2 Il Palahockey.

3.3 Arata Isozaki e lo studio di riqualificazione di una parte della piazza.

Capitolo IV L'Ospedale Militare Riberi.

4.1 Cenni sull'ospedale militare.

4.1.1 Reportage fotografico del complesso ospedaliere.

4.2 L'ospedale militare e il quartiere.

Capitolo V II Progetto

5.1 Il progetto per l'intera Piazza d'Armi.

5.2 La rifunzionalizzazione dell'ospedale militare: ipotesi di una struttura alberghiera.

5.2.1 Descrizione del progetto dell'albergo.

5.3 L'area militare per una nuova vite del quartiere.

Conclusioni.

Indice delle immagini.

Indice delle Tavole.

Bibliografia:

- A.A.V.V., "Il nodo urbano", ed. l'Arca, Milano, 2003.

- Atti e Rassegna Tecnica, "Torino 2006. La costruzione di un 'olimpiade",

n°2, anno LVI, 2002, voi. 2-3,Torino 2002.

- I. Talmon, "Un grattacielo per Torino", Around Inside, n°l, anno II,

2002.

- C. Montes, " Hotel Hoteis, Architettura e design ", Gribaudo, Cuneo,

2002.

- C. C. L. Hirschfeld, "Theory of garden ari", ed. Linda B. Parschall,

Philadelphia,2001.

- G. Bartoli, ""...per vaghezza e utilità": Lucca, orti e giardini urbani tra

il XVIII e UXIXsecolo", Electa, Milano 2001.

- E. Kluckert, "Giardini d'Europa: dall'antichità ad oggi", Konemann,

Berlino, 2000.

- I. Cortesi, "II parco pubblico. Paesaggi 1985-2000", Federico Motta

Editore, Milano, 2000.

- O. F. Garcia, "La terza Rivoluzione verde: piante trasgeniche,

biotecnologie e agricoltura moderna ", II Sole 24 Ore, Milano, 2000.

- C. Terence, "// libro essenziale del giardino ", Allemandi, Torino, 1999.

- G. Teyssot, "L'architettura dei giardini d'Occidente, dal Rinascimento al

Novecento", Electa, Milano, 1999.

- E. M. Morene, "Hoteis, International Design Porfolios", Rockport

Publishers, Gloucester, Massachusetts, 1998.

- M. Vitta, "International Competition ", L'ARCA, n0 159 anno 1998.

- V. Comoli Mandracci, "Le città nella storia d'Italia, Torino", ed.

Laterza, Bari, 1998.

-F. S. Sardi, "Ricardo Legorreta", Rizzoli, Milano, 1997.

Bibliografìa.

- R. Ruben, "" Physicality" and "Narrative". Thè Urban Park of

^Hargreaves andAssociates", in "Process Architecture", 1996.

- R. Assunto, "II paesaggio e l'estetica ", Novecento, Palermo, 1994.

- F. Fanzini, "Per i piaceri del popolo, l'evoluzione del giardino pubblico

in Europa dalle origini al XXsecolo ", Zanichelli, Bologna, 1993.

- A. Bangert, "Designer Hoteis ", Calmannn & King Ltd, London 1993.

- P. Portoghesi, "La piazza come luogo degli sguardi", Gangemi, Reggio

Calabria, 1990.

- L. Matteoli, G. Peretti, L. Rè, "Torino tra Liberty e Novecento la terza

Piazza d'Armi", FonPiemonte, Quart (Aosta), 1988.

- A. Spim, Thè Poetics o f City and'Nature: Towarrds a New Aesthetics for

Urban Design, in "Landscape Joumal", anno 7, n°2, 1988.

- A. Bermingham, "Landscape Ideology ", Berkeley, 1986.

- L. Puppi, "Le grandi ville italiane". Istituto Geografico De Agostini,

Novara, 1983.

- Soprintendenza ai beni ambientali e architettonici del Piemonte, "II

Liberty a Torino nella schedatura ufficiale della Soprintendenza ai Beni

Ambientali e Architettonici del Piemonte ", Cassa di Risparmio di Torino,

Torino, 1981.

- A. Venier, "II latte, il prato, l'acqua, il mattone", in Lotus, n°30, p.75,

1981.

- J. Morel, "Teorie desjardins ", Pissot, Paris 1776; nuova edizione in fac-

simile, Minkoff, Genere, 1974.

- C. C. L. Hirschfeld, "Teorie der Gartenkunst", Leipzig, 1779-1785;

nuova edizione in fac-. simile, Minkoff, Genere, 1973.

- C. H. Watelet, "Essai sur lesjardins ", Impr. De Prault, Paris 1774; nuova

edizione in fac-simile Minkoff, Geneve, 1972.

Bibliografìa.

- E. Howard, "Thè Garden City of Tomorrow", London 1902, trad. It,

"L'idea della città giardino ", Bologna, 1962.

- M. De Michelis, La rivoluzione verde. Leberecht Migge e la riforma del

giardino nella Germania modernista", Amoldo Mondatori Editori,

Firenze, 1960.

- Le Corbusier, La Charte d'Athenes, 1941, trad. It., La carta d'Atene,

punto n°35, Milano, 1960.

- Le Corbusier, Urbanismo, Cres, Parigi, 1925.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)