Politecnico di Torino (logo)

Tota, Fabio

Torino : riqualificazione dell'area Filadelfia e recupero dello storico stadio.

Rel. Paolo Mellano. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura, 2011

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

Lo Stadio Filadelfia di Torino, può essere considerato, senza esagerare, uno dei simboli del capoluogo piemontese. Sul suo campo si ricordano le prodezze del Grande Torino, la squadra di calcio del Torino che negli anni quaranta del secolo scorso fu pluricampione d'Italia e i cui giocatori furono la colonna portante della Nazionale italiana. Il Grande Torino viene anche ricordato per il suo tragico epilogo. Il 4 maggio 1949, nella sciagura aerea nota come Tragedia di Superga, perì l'intera squadra.

Il Campo Filadelfia, il cui vero nome era Stadio Torino, ormai in disuso, prende il soprannome dalla via sulla quale è edificato, ed ha ospitato per oltre un trentennio le partite casalinghe del Torino Calcio. Al Filadelfia vennero compiute dal Grande Torino imprese sportive rimaste nella leggenda calcistica; tra queste, la squadra rimase imbattuta per sei anni, 100 gare consecutive, dal 17 gennaio 1943 alla Tragedia di Superga, compreso il famoso 10-0 sull'Alessandria, tuttora un record per una gara di serie A.

L'area dello Stadio Filadelfia vive però ormai da troppi decenni, una contrapposizione troppo forte con il suo passato. Infatti dopo aver rappresentato nel lontano 1926 una delle prime spinte insediative in un contesto per lo più rurale e non ancora toccato dagli insediamenti residenziali cittadini, oggi, a distanza di circa 85 anni, si trova a vivere una situazione completamente ribaltata poiché quella stessa area rappresenta l'unica porzione di vuoto urbano in un contesto ormai saturo e molto ben delineato nel tempo.

Un'area quanto mai appetibile dal punto di vista residenziale e commerciale, una vera tentazione che a partire dal secondo dopoguerra vede nascere numerose proposte di recupero dello stadio, fortemente segnato dalle incursioni aeree del 1943, in alcune delle quali si avvertono inquietanti ipotesi di sfruttamento speculativo.

Il PRGC del 1959 prima e le successive Varianti dopo, tendono a proteggere tale area per tutelare i valori storici in essa contenuti, ma non arrestano il degrado che invade il campo e minaccia fortemente la stabilità delle gradinate e della tribuna alle quali poco serviranno gli scarsi interventi di restauro, candidando lo storico complesso alla demolizione pressoché totale avvenuta nel 1998. Le problematiche più gravi si vengono però a palesare nel momento in cui tale vuoto urbano viene a coincidere con una situazione di ulteriore degrado e abbandono, costretto in un recinto precario di lamiere che non ne permettono né l'attraversamento fisico e nemmeno il godimento visivo di quel poco che del Filadelfia rimane. Lo Stadio Filadelfia è stato per decenni, dal 1926 fino agli anni '90, il simbolo di quella parte di città che infatti veniva e viene tutt'ora chiamata ancora "Zona/Quartiere Filadelfia" dai suoi abitanti e dai torinesi in generale, nonostante, in realtà il vero nome del quartiere sia Lingotto.

La particolarità di questo stadio sta infatti nel suo forte radicamento con il territorio, la città e soprattutto il quartiere.

In Italia, per gli insediamenti sportivi la tendenza è tradizionalmente quella di costruire gli stadi di calcio in zone periferiche della città, con il fine di non congestionare il traffico cittadino, avendo la possibilità così di creare ampie zone di parcheggi pertinenziali e soprattutto tenere lontano dal nucleo centrale residenziale, quello che genericamente viene considerato più un disturbo, ovvero la presenza concentrata di tifosi per assistere ad una partita di calcio, che un momento di festa e divertimento. Il Filadelfia venne costruito infatti con i medesimi criteri nel lontano 1926 ma ebbe esattamente l'effetto opposto appena dopo un solo decennio, infatti, invece che restare un punto isolato ai margini della città, divenne un grandissimo traino per il suo sviluppo, attirando a sé numerose attività di spiccata vocazione commerciale , servizi pubblici e ospedalieri in modo particolare, fino ad arrivare inevitabilmente all'edilizia residenziale, che già nel 1930 affermava un significativo intervento di edilizia economica e popolare. Lo stadio divenne quindi un punto centrale del nuovo quartiere che andava formandosi, quasi una piazza attorno alla quale si stava diffondendo un nuovo strato di vita sociale, là dove fino a pochi anni prima esistevano solo strade sterrate, campi coltivati e isolate cascine.

Il Torino FootBall Club nel lontano 1926, si impegnava infatti, nel contesto della costruzione dello stadio, a rispettare i tracciati di alcune strade minori, che sarebbero poi diventate successivamente, via Tunisi, via Filadelfia e via Spano, contribuendo anche ad una loro migliore delineazione, collaborando con la municipalità nella realizzazione dei marciapiedi e della stessa sede stradale. Alcuni anni dopo inoltre, attraverso la fondazione della Società Campo Civile Torino per la gestione sia della squadra, sia dell'impianto polifunzionale, il Torino FootBall Club si impegnava a lasciare gli ampi spazi verdi circostanti, i campi di calcio e da tennis secondari, compresa una palestra, ad uso gratuito durante la settimana e se non utilizzati dai propri giocatori tesserati, agli abitanti del quartiere, specificando appunto nel suo Statuto, come tale attività non dovesse fornire alcun lucro per la Società, ma fosse un servizio gratuito da fornire agli abitanti del quartiere.

Diventa quindi quasi immediata la percezione di come questo luogo potè rappresentare per Torino molto più che un semplice spazio per le partite di calcio, ma fu considerato da subito un simbolo, amato anche da chi non parteggiava per il Toro, ma che sentiva proprio, perché poteva viverlo fruendo gli spazi e soprattutto perché il piazzale antistante la tribuna centrale dello Stadio Filadelfia, divenne la vera e propria "piazza" del quartiere Filadelfia, il luogo dove giovani, anziani e bambini si ritrovavano per discutere e giocare; il luogo dove ogni tifoso poteva incontrare senza impedimenti i propri beniamini calcistici una volta terminati gli allenamenti. Ed è proprio per questo valore, innanzitutto sociale e ovviamente sportivo, che consideriamo di importanza fondamentale il ripristino di questo luogo sacro per la sua storia e ricco di fascino, che ormai da troppi anni è stato strappato dai cuori e dalle mani dei tifosi e che, nonostante tutto, continuano ininterrottamente e amorevolmente a prendersi cura di quei pochi monconi superstiti, quasi a simboleggiare la resistenza e la passione ancora forte e presente tra gli abitanti del quartiere. Gli stessi abitanti che con tenacia hanno difeso i valori che tale luogo ha saputo conquistare e conservare nel tempo, che non si sono demoralizzati in seguito alla perdita della loro piazza, del loro punto centrale, ritrovo di quartiere. Oggi il Filadelfia è sostanzialmente un recinto di lamiere che il Comune di Torino, per motivi di sicurezza, provvede a realizzare e a ripristinare ogni qualvolta che i tifosi, sentendosi privati di un bene della collettività sportiva e cittadina, lacerano per rivendicare il diritto di affermare un senso di appartenenza, violando i divieti e commettendo dei reati.

La Variante n.59 al PRGC del 2003 considera l'area del vecchio stadio un importante tassello della trasformazione urbana e messi da parte gli aspetti di tutela e rispetto storico di cui l'area aveva goduto per molti decenni, la candida ad uno sfruttamento residenziale e commerciale, come tante altre zone della città, prive però di quella storia che non è una storia qualsiasi.

La sinergia tra tifosi e abitanti del quartiere ha prodotto un forte coinvolgimento cittadino che ha convinto gli amministratori civici a trovare nuove risposte urbanistiche per dare la risposta più giusta all'area su cui ancora si avverte la presenza del tempio del calcio italiano, il luogo nel quale il Grande Torino divenne mitologia nazionale, inimitabile ed ineguagliabile.

Tra storia e attualità non è più possibile segnare una linea di demarcazione, poiché con l'istituzione della FONDAZIONE STADIO FILADELFIA si è aperta una nuova possibilità.

Relatori: Paolo Mellano
Soggetti: A Architettura > AF Edifici e attrezzature per il tempo libero, le attività sociali, lo sport
R Restauro > RA Restauro Artchitettonico
U Urbanistica > UK Pianificazione urbana
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/2299
Capitoli:

introduzione

1 Storia dello Stadio Filadelfia

1.1 Gli albori

1.2 Nasce il Filadelfia

1.3 Il contesto territoriale

1.4 Risposta ad una domanda sempre più' forte

1.5 Lo Stadio Mussolini

1.6 Originalità del Filadelfia

1.7 Le ferite belliche del Filadelfia

1.8 Il progetto di recupero

1.9 Il Filadelfia e gli strumenti urbanistici

1.10 Statuto della fondazione Stadio Filadelfia

2 Relazione di progetto

Bibliografia

Bibliografia:

Testi

Abriani Alberto (1978), Edilizia ed edilizia popolare nello sviluppo urbano di Torino 1919-1941, in Città di Torino, Assessorato per la Cultura- Musei Civici, Catalogo mostra Torino tra le due guerre. Ages Arti Grafiche, Torino

Bassignana Pier Luigi (2003), Torino sotto le bombe nei rapporti inediti dell 'aviazione alleata, Edizioni Capricorno, Torino

Capra Pierluigi (2003), Torino città di primati, Edizioni Graphot, Torino

Dipirano A., Jansen M. (2004), L'architettura del '900 in Piemonte. Comunicazioni multimediali dell'architettura, Torino

Gabetti Roberto, Olmo Carlo (1976), Cultura e professione dell'architetto, in Torino 1920-1936, Società e cultura tra sviluppo industriale e capitalismo, Ed. Progetto, Torino

Giaccaria P. (1990), Campi da gioco e stadi a Torino, in Azzurri 1990, Roma

Gribaudi Rossi (1970), Casine e ville della pianura torinese, Torino

Levi G. (1985), Cultura e associazioni operaie in Piemonte. 1890-1975, Milano

Magnaghi Agostino, Monge Mariolina, Re Luciano (1982), Guida all'architettura moderna, Lindau, Torino

Musso O. (2010), Miro Gamba in Progetto-Cultura-Società. La scuola politecnica torinese e i suoi allievi, Torino

Nervi Pier Luigi (1935), Considerazioni tecniche e costruttive sulle gradinate e pensiline per stadi, in Architettura XIV

Ossola Francesco, Tavella Renato (1994), Il romanzo del Grande Torino, Newton & Compton Editori, Roma

Ossola Francesco, Tavella Renato (1995), Breve storia del Torino Calcio, Newton & Compton Editori, Roma

Ossola Francesco (2000), Cuore Toro. Vocabolario illustrato della lingua granata, Limina, Arezzo

Ossola Francesco, Miliari Giampaolo (2005), Un secolo di Toro. Tra leggenda e Storia. Cento anni di vita granata, Il Punto, Torino

Signorelli Bruno (1976), Le modifiche della città, in Torino 1920-1936. Società e cultura tra sviluppo industriale e capitalismo, Edizione Progetto, Torino

Sistri Augusto (2005), Spazi, luoghi, architetture, in Torino e lo sport, Archivio Storico della Città di Torino, Mondovì

Toma Sauro (1988), Vecchio cuore granata, Graphot Editrice, Torino

Ussello Oberdan Alfredo (1996), Filadelfia, la fossa dei leonì. Cinquant 'anni di Toro. Vita, gol, pensieri e sogni di un ex Balon Boys, Graphot Editrice, Torino

Articoli Riviste e Quotidiani

Benigno Aurelio (2005), Gli ex del Toro pronti a comprare il Filadelfìa, La Stampa, Torino, 3 febbraio, p.33

Bo Marco, Boffo Guido (1998), Comune, picconate al Fila, Tuttosport, Torino, 1 aprile, p.14

Borghesian Luciano (1999), Nuovo Filadelfìa come lo stadio dell'Arsenal, La Stampa, Torino, 17 ottobre, p.33

Costa Andrea (2004), Il progetto del Filadelfia all'esame della Soprintendenza, Il Giornale del Piemonte, 12 settembre, p.l

Crosetti Maurizio (1995), Il Toro vende mattoni. Per far rinascere il Filadelfia, La Repubblica, Torino, 28 maggio, p.8

Giacchino Claudio (1999), Filadelfia, braccio di ferro, La Stampa, Torino, 21 aprile, p.31

Giacchino Claudio (1999), Il nuovo Filadelfia parte solo a parole, La Stampa, Torino, 1 maggio, p.35

Giacchino Claudio (1999), Ancora un piccolo giallo sul nuovo Filadelfia, La Stampa, Torino, 3 maggio, p.23

Giacchino Claudio (1999), Torino ricorda i suoi invincibili, La Stampa, Torino, 4 maggio, p.35

Ientile Rosalba (1997), Lo stadio Filadelfia a Torino: un'opera da salvare, Ananke, Firenze, n. 17/18, pp. 167-176

Lupo Maurizio (1997), Filadelfia, il via a luglio, La Stampa, Torino, 29 aprile, p.38

Melis De Villa Armando (1933), Lo Stadio Mussolini a Torino, in L'Architettura Italiana, settembre

Minucci Elena (2004), In dirittura d'arrivo il nuovo Filadelfia, La Stampa, Torino, 25 aprile, p.43

Odennino Gianluca (2008), Statuto Filadelfia pace tifosi-Comune, La Stampa, Torino, 23 gennaio, p.67

Odennino Gianluca (2011), Toro, su Olimpico e Filadelfia una partita che vale 70 milioni, La Stampa, Torino, 12 gennaio

Odennino Gianluca (2011), Toro-Filadelfia, è l'ora buona, La Stampa, Torino, 18 febbraio

Odennino Gianluca (2011), Filadelfia, il patto è fatto. Diciotto mesi per i fondi, La Stampa, Torino, 29 marzo

Paglia Guido J. (1985),Spalti vuoti nel glorioso Filadelfia, La Stampa, Torino, 10 marzo, p.23

Paviolo Giampiero (1989), Filadelfia a pezzi, salviamolo, La Stampa, Torino, 9 marzo, p.23

Rosso Michela (1999), Laboratorio di novità, in Storia di Torino. Le grandi sfide del novecento. Supplemento a Specchio dei Tempi, Torino, 3° vol., 27 febbraio

Sangiorgio Giuseppe (2001), Filadelfia, rinvio a dopo le elezioni, La Stampa, Torino, 29 marzo, p.37

Sonetto Marco (2007), In Comune si torna a parlare di Filadelfia, Tuttosport, Torino, 30 novembre, p.12

Taglieri Marina (1997), Il nuovo Filadelfia sarà così, La Repubblica, Torino, 20 maggio, p.32

Tonelli G. (1926), Inaugurato il nuovo campo del Torino, La Stampa, Torino, 18 ottobre

Tesi

Boggia Elena (2007), L'art deco a Torino: Vittorio Eugenio Ballatore di Rosana. Tesi di laurea, rel. Dameri Annalisa, Politecnico di Torino, seconda Facoltà di Architettura

Ferrero Valentina, Rosaria Rosalba Ribaldo (1999), Torino: il Motovelodromo (1920) e lo Stadio Filadelfia (1926): analisi storica dei problemi urbani ed edilizi. Tesi di laurea, rel. Giovanni Maria Lupo, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura

Gaveglio Andrea, Mellina Gottardo Fabio (1997), Progetto di riqualificazione fisico-funzionale dello stadio Filadelfia e degli spazi ad esso connessi, Tesi di laurea, rel. Piergiorgio Tosoni, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura

Lamberti Deborah, Scalise Antonio (1995), Stadio Filadelfia 1926-1996. Analisi di un dissesto. Tesi di Laurea rel. Ientile R., Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura

Lazzarotto Marco (2007), Il patrimonio storico-sportivo della città di Torino. Tesi di laurea, rel. Gron Silvia, Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura

Riferimenti di archivio

1907

ASCT; Denominazione di vie, corsi e piazze della

città, in «Atti municipali di Torino», C.C., 12 aprile 1907,

verbale n. XVIII, § 10, pp. 1-2.

1926

AECT, Tribune-gradinate. Richiesta della Società

Civile Campo Torino, vie Filadelfia, Tunisi, Giordano Bruno, I

cat., a. 1926, n. prat. 132.

1928

AECT, Bassa costruzione. Richiesta della società Campo

Torino, via Filadelfia, I cat., a. 1928, n. pratica. 684.

1930

ASCT, Nuovo Stadium - costruzione - conferimento dell'incarico dello studio all'ing. Arch. Ballatore di Rosana Vittorio Emanuele, in «Atti municipali di Torino», D.P., 4 gennaio 1930, verbale n. 1, § 20.

1932

AECT, Gradinata-tribuna, richiesta della società Civile Campo Torino, via Filadelfia, I cat., a. 1932, n. prat. 431.

1945

AECT, Società Civile Campo Torino. Cemento armato. Via Filadelfia 40, c.a., n. 17c, a. 1945.

1960

AECT, Società Civile Campo Torino. Sistemazione gabinetti spogliatoi gradinate. Via Filadeflia 40, a. 1960, cat. II. N. 180C.

1973

AECT, La SPA Torino Calcio chiede l'autorizzazione per erigere un capannone a carattere provvisorio ad uso palestra, accessoria agl'impianti sportivi posti in via Filadelfia n. 40, 29 agosto 1973, prot. N. 885/73 Soc, contenuto nella cartella «Capannone uso palestra», richiesta della Soc. Torino Calcio, via Filadelfia n. 40,1 cat, a. 1973, n. prat. 885.

AECT, Autorizzazione della Comm. Igien. Edilizia a costruire il capannone provvisorio ad uso palestra, via Filadelfia n. 40, 18 ottobre 1973, prot. 857, contenuto nella cartella «Capannone

uso palestra», richiesta della Soc. Torino Calcio, via Filadelfia n. 40,1 cat., a. 1973, n. prat. 885.

1980

Soprintendenza per i beni ambientali e architettonici del Piemonte, Campo sportivo in Torino, via Filadelfia ang. Via G. Bruno 122, ORDINANZA di: 1) accurata verifica, da parte di un professionista diplomato condizione statica e grado di conservazione delle strutture del suddetto Campo sportivo. 2) Rimozione di tutte le parti instabili e pericolanti del medesimo, 21 febbraio 1985, prot. IE XV/1/6 n. 4/F/85. Soprintendenza per i beni ambientali e architettonici del Piemonte, Stabile in Torino, via Filadelfia ang. via G. Bruno 122. ORDINANZA di: 1) accurata verifica, da parte di un professionista diplomato condizione statica e grado di conservazione delle strutture del suddetto Campo sportivo. 2) rimozione di tutte le parti instabili e pericolanti del medesimo, 29 marzo 1985, prot. IE XV/1 n. 4/F/85.

1986

AECT, Lorenzo Rigetti, in qualità di Presidente della Società Civile Campo Torino SRL, inoltra domanda al fine di ottenere il rilascio di concessione edilizia relativo al lavoro di ristrutturazione dello Stadio Filadelfia sito in Torino, via Filadelfia angolo via Giordano Bruno n. 122, 18 dicembre 1986, prot. n. 87/01/112,contenuto nella cartella «Ristrutturazione Stadio Filadelfia», richiesta della Società Civile Campo Torino, via Filadelfia/via Giordano Bruno 122,1 cat, a. 1987, n. prat. 87-01-00112.

AECT, Tecnogest progetti. Progetto di ristrutturazione dello Stadio Filadelfia in Torino. Relazione tecnica, 17 dicembre 1986, prot. n. 87/01/112, contenuto nella cartella «Ristrutturazione Stadio Filadelfia», richiesta della Società Civile Campo Torino, via Filadelfia/via Giordano Bruno 122, I

cat, a. 1987, n. prat. 87-01-00112.

1987

Soprintendenza per i beni architettonici e ambientali del Piemonte, Torino - Stadio Filadelfia, via Filadelfia ang. via Giordano Bruno 122 ordinanza, 4 marzo 1987, prot. IE XV/1 n. 4/F/85.

1991 AECT, Richiesta concessione edilizia per il recupero funzionale ed il restauro dello Stadio Filadelfia - Foresteria, 13 novembre 1991, prot. n. 91/10/5041, contenuto nella cartella «Foresteria», richiesta dalla Società Torino Calcio, via Filadelfia n. 38,1 cat, a. 1991, n. prat. 91/01/5041.

1992

Soprintendenza per i beni ambientali e architettonici del Piemonte, Risposta del Sindaco viste le norme legislative e regolamentari in materia edilizia, 1 ottobre 1992, Prot. Ed. n.

91/01/5041.

Soprintendenza per i beni ambientali e architettonici del Piemonte, Interrogazione parlamentare n. 4-16171 On.le Borghezio - Torino - Stadio Filadelfia, 22 settembre 1993, prot. 11406/MO.

1993

Soprintendenza per i beni ambientali e architettonici del Piemonte, ORDINANZA. Chiusura al pubblico della struttura fino a quando non sarà giudicata agibile dal punto di vista della

sicurezza da parte degli organi competente, 8 ottobre 1993, prot. n. 3632 - IV- 6 - 26/26.

Sopraintendenza per i beni ambientali e architettonici del Piemonte, Rif. Commando P.M. prot n. 6883 del 22 settembre 1993, 12 ottobre 1993, Torino, allegato n. 1.

1994

Soprintendenza per i beni ambientali e architettonici, Stabile in Torino, via Filadelfia ang. via Giordano Bruno 122. ex stadio

Filadelfia. Ordinanza di inagibilità - Chiusura accessi - Posa in opera di protezioni, 27 settembre 1994, prot. IE XV/1 n. 4/F/85.

1997

AECT, Recupero urbanistico ed edilizio dell'area del campo Filadelfia - 1 ° fase - Richiesta di autorizzazione per parziale demolizione di fabbricato, 30 aprile 1997, prot. n. 1/6076, contenuto nella cartella «Demolizione parziale», richiesta della Fondazione Campo Filadelfia, via Filadelfia n. 36,1 cat, a. 1997, n. prat. 1997/01/6076.

AECT, Estratto verbale del 7 maggio 1997. demolizione parziale, 7 maggio 1997, prot. n. 93, contenuto nella cartella «Demolizione parziale», richiesta della Fondazione Campo Filadelfia, via Filadelfia n. 36,1 cat., a. 1997, n. prat. 1997/01/6076.

2002

Deliberazione della Giunta comunale. 18 giugno 2002. Oggetto: Delibera del Consiglio comunale del 17.3.1997 n. 152 (mecc. 9701753/03) esecutiva dal 24.3.97 - Intesa tra la Città di Torino, Juventus FC e Torino Calcio SPA. Approvazione, Città di Torino, 18 giugno 2002, n. mecc. 2002 04607/066.

Deliberazione della Giunta comunale. 18 giugno 2002. Oggetto: Delibera del Consiglio comunale del 17.3.1997 n. 152 (mecc. 9701753/03) esecutiva dal 24.3.97 - Protocollo di intesa tra la Città di Torino, Juventus FC e Torino Calcio SPA. Approvazione, Città di Torino, 18 giugno 2002, n. mecc. 2002 04608/066.

Deliberazione del Consiglio comunale. 18 novembre 2002 (proposta dalla G.C. 25 luglio 2002). Oggetto: variante parziale n. 59 al PRG ai sensi dell'art. 17 comma 7 della LR 56/77 e s.m.i. concernente l'area dell'ex stadio Filadelfia compresa tra le vie Tunisi, Giovanni Spano, Giordano Bruno e Filadelfia. Adozione, Città di Torino, 18 novembre 2002, n. mecc. 2002 06001/009.

Deliberazione della Giunta comunale. 23 dicembre 2002. Oggetto: Deliberazione n.152 del Consiglio comunale del 17 marzo 1997 (mecc. 9701753/03) esecutiva dal 24 marzo 1997 - Protocollo d'intesa fra la Città di Torino e il Torino Calcio SPA - Approvazione, Città di Torino, 23 dicembre 2002, n. mecc. 2002 11897/066.

Deliberazione della Giunta comunale. 28 febbraio 2003. Oggetto: Provvedimento Giunta comunale del 23 dicembre 2002 n. mecc. 2002 11897/66 - Riforma, Città di Torino, 28 febbraio 2003, n. mecc. 2003 01436/066.

2003

Deliberazione del Consiglio comunale. 25 giugno 2003 (proposta dalla G.C. 30 maggio 2003). Oggetto: Trasferimento del diritto di superficie sull'area stadio Comunale in capo alla società Torino Calcio SPA. Approvazione, Città di Torino, 25 giugno 2003, n. mecc. 2003 04189/066. Deliberazione del Consiglio comunale. 29 luglio 2003 (proposta dalla G.C. 6 giugno 2003). Oggetto: Vaiante parziale n. 59 al PRG ai sensi dell'ari. 17 comma 7 della LR 56/77 e s.m.i. concernente l'area dell'ex stadio Filadelfia compresa tra le vie Tunisi, Giovanni Spano, Giordano Bruno e Filadelfia -Presa d'atto revoca proposta di deliberazione (mecc. 2003 01436/009) - Riadozione, Città di Torino, 28 luglio 2003, n. mecc. 2003 04276/009. Delibera del Consiglio comunale. 9 dicembre 2003 (proposta della G.C.). oggetto: Variante parziale n. 59 al prg ai sensi dell'ari. 17, comma 7 della LR 56/77 e s.m.i. concernente l'area dell'ex stadio Filadelfia compresa tra le vie Tunisi, Giovanni Spano,

Giordano Bruno e Filadelfia. Approvazione, Città di Torino, 9 dicembre 2003, n. mecc. 2003 09051/009.

2004

Deliberazione del Consiglio comunale. 17 maggio (proposta dalla G.C. 27 aprile 2004). Oggetto: Trasferimento dell'area stadio Filadelfia e dell'area Chinino tra la Città di Torino e il Torino Calcio SPA. Approvazione, Città di Torino, 17 maggio 2004, n. mecc. 2004 03250/008. Provvedimento Circoscrizione, Circoscrizione Amministrativa, 22 novembre 2004, doc. n. 105/2004.

Deliberazione della Giunta comunale. 17 dicembre 2004. Oggetto: Deliberazione Consiglio comunale n. 50 del 17 maggio 2004 (mecc. N. 200403250). Provvedimenti esecutori, Città di Torino, 17 dicembre 2004, n. mecc. 2004 12420/008.

2005

Deliberazione del Consiglio comunale (proposta dalla G.C. 18 gennaio 2005). Oggetto: Circoscrizione 9 - Piano esecutivo convenzionato relativo alle zone urbane di trasformazione ambito «12.29 Filadelfia» e ambito «12.14 Dogana (parte)», localizzate tra le vie Giordano Bruno, Montevideo, Taggia, Filadelfia, Tunisi e Spano - Approvazione, Città di Torino, 18 gennaio 2005, n. mecc. 200500232/009.

2006

Deliberazione della Giunta comunale. 25 maggio 2006. Oggetto: Piano esecutivo convenzionato relativo alle zone urbane di trasformazione ambito "12.29 Filadelfia" e ambito "12.14 dogana (parte)", localizzate tra le vie Giordano Bruno, Montevideo, Taggia, Filadelfia, Tunisi e Spano - Fallimento Torino Calcio S.P.A - Proposta accordo transattivo -approvazione, Città di Torino, 25 maggio 2006, N. mecc. 2006 04272/009.

2007

Delibera del Consiglio Comunale 17 marzo 2008, Variante

parziale n. 158 al PRGC ai sensi dell'art. 17 e. 7 L.56/77 concernente gli ambiti 12.29 Filadelfia, 12.14 Dogana 8parte), 12R Valentino, 16N Podgora. Mecc. 2008 00947/009. Delibera del Consiglio Comunale del 12 novembre 2007, mecc. N. 2007 04626/009.

2008

Deliberazione del Consiglio Comunale 25 febbraio 2008, Costituzione della Fondazione per la ricostruzione e gestione del Filadelfia. Mecc. 2008 00130/010.

2010

Delibera della Giunta Municipale del 12 ottobre 2010. Area ex Filadelfia- Accordo Agenzia delle Entrate-Presa d'atto. Mecc. 2010 05940/131.

2011

Delibera del Consiglio Comunale del 24 febbraio 2011, Conferimento al Patrimonio della costituenda "Fondazione Stadio Filadelfia" del diritto di superficie dell'area dello Stadio Filadelfia. Mecc. 2011 00591/131

Siti Internet

www.archiviotoro.it

www.fondazionestadiofiladelfia.org

www.forzatoro.net

www.lastampa.it

www.wikipedia.it

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)