Politecnico di Torino (logo)

Burini, Carlo

Piazza di Brasilia: una possibile rivitalizzazione dove l'uomo diviene protagonista dello spazio.

Rel. Silvia Gron, Piergiorgio Tosoni. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura, 2010

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

Riprogettare a Brasilia: una sorta di sfida, una scommessa, un tentativo di inserire del "nuovo" in un contesto non soltanto consolidato ma anche protetto.

Mettere mano a un'area di città iscritta al Patrimonio Mondiale dell'Umanità, esemplare unico nel panorama urbanistico del secolo passato, ha richiesto un certo sforzo di ricerca, concettuale e progettuale. Non è mai stata tanto forte la necessità di inserire correttamente l'opera nel suo contesto come in questo caso: il rispetto di ciò che esiste per la valenza teorica, urbanistica e architettonica è un punto base per ogni progettista che voglia operare a Brasilia, città simbolica e portatrice di significati; è ciò che viene insegnato all'università nei laboratori di progetto, è ciò che i professionisti ricercano costantemente. Il progetto deve seguire una esigenza reale, si deve costituire a partire delle necessità. L'uomo può diventare protagonista dello spazio solo quando quest'ultimo gli viene plasmato, modellato attorno. Anche questo proviene da Le Corbusier: l'architettura di spettacolo dà spettacolo quando coniuga funzionalità e sentimento, e anche quando persegue dei fini che pongono la figura dell'essere umano come primo protagonista assoluto, che poi si concretizzò con la decodificazione del Modulor. Il concetto della meraviglia, dello stupore appare quando l'oggetto architettonico rispondendo a tutte le esigenze che ne legittimano la presenza, va oltre. Come diceva Niemeyer: "era sufficiente risolvere la struttura dell'edificio: dopodiché l'architettura già stava presente". La sorpresa lui la creava dopo. Nei dettagli.

Quando si mette mano in opere tanto importanti, quello a cui si deve guardare è appunto alla preesistenza. Non si deve in nessun modo fare un lavoro di imitazione, ma allo stesso modo non concorrere con le opere costruite. Il lavoro deve essere di rispetto e attualizzazione della tecnica. La sorpresa nasce dal dettaglio e dal sentimento!

Relatori: Silvia Gron, Piergiorgio Tosoni
Soggetti: A Architettura > AO Progettazione
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GD Estero
U Urbanistica > UK Pianificazione urbana
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/2013
Capitoli:

Note ai margini della ricerca

Presentazione del tema di studio

1.0 - Evoluzione dell'architettura brasiliana fino al secondo dopoguerra

1.1 - Anni 1900-1920 1.2 -Anni 1920-1940

2.0 - Le Corbusier e Agache nell'urbanistica di Rio De Janeiro degli anni '30

2.1 - Dall'utopia e dalla concretezza del territorio

2.2 - Dal Palazzo sopra l'Acropoli all'autostrada abitata

2.3 - D.A. Agache e La Corbusier: una disputa più epistemologica che stilistica

2.4 - Progettare Rio De Janeiro

2.5 - Donat-Alfred Agache e il processo di "Rimodellazione"

3.0 - Brasilia: la nascita di una capitale

3.1 - Il progetto di Lucio Costa

3.2 - Le superquadre residenziali

3.3 - Le tre scale urbane e la piazza dei tre poteri

3.4 - Brasilia rivisitata

3.5 - Allegati

4.0 - Telebrasilia, un borgo capitolino tutto particolare

4.1 - Presentazione del locale

4.2 - Una storia per il diritto alla casa

4.3 - Il ruolo dell'IPHAN

5.0 - Cenni sulle piazze

5.1 - I canoni prospettici: la scala della piazza

5.2 - Altezza della piazza, piazze in profondità, piazze in larghezza

5.3 - Piazze irregolari

5.4 - Povertà e banalità: irregolarità dei sistemi moderni

5.5 - La piazza all'interno della città

6.0 - Progetto di riqualificazione della piazza di Brasilia

6.1 - Lo studio dei flussi e nuova viabilità

6.2 - Studio dell'edificio

6.3 - Conclusioni

6.4 - Allegati: Tavole di progetto

Conclusioni

Ringraziamenti

Bibliografia di riferimento

Bibliografia:

(mancante)

Nota alle Immagini:

(mancante)

Tavole:

Tav.1 – Presentazione del locale

Tav.2 – Analisi della piazza

Tav.3 – Intervento su scala urbana. Nuova viabilità

Tav.4 – Progettazione dell'edificio Brasil. Piante

Tav.5 - Progettazione dell'edificio Brasil. Piante

Tav.6 - Progettazione dell'edificio Brasil. Prospetti e sezioni

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)