Politecnico di Torino (logo)

Alongi, Barbara

Sviluppo urbano sostenibile : megaeventi : Saragozza 2008-Milano 2015.

Rel. Agata Spaziante, Riccardo Roscelli. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura (progettazione urbana e territoriale), 2009

Abstract:

La città contemporanea è inserita all'interno di uno scenario mondiale sempre più influenzato dal fenomeno della globalizzazione e caratterizzato da una crescente competizione urbana internazionale. In questo modo le città promuovono consistenti trasformazioni dei propri assetti fisici, economici e sociali, nonché della propria immagine. Si tratta di cambiamenti, che impongono capacità di programmazione, pianificazione e progettazione, nonché ingenti investimenti economici. La ricerca si concentra sulla celebrazione di grandi eventi ai quali vengono associati i megaprogetti di architetti appartenenti allo star System internazionale.

La recente proliferazione di tali occasioni straordinarie di trasformazione urbana ha reso più evidente le questioni della sostenibilità nello sviluppo. Sebbene questi interventi vengano promossi all'insegna degli obiettivi del miglioramento della qualità urbana e ambientale e dello sviluppo economico e sociale, in molti casi gli esiti disattendono le aspettative. Sovente, le esigenze di mercato travalicano gli interessi locali per cui gli obiettivi della sostenibilità ambientale e sociale, corrono il pericolo di rimanere un semplice pretesto.

Alle affermazioni culturali sui principi tuttavia non corrispondono azioni concrete, che, anzi, spesso si traducono in grandi progetti di trasformazione urbana all'insegna di una sostenibilità solo presunta: una prassi sempre più frequente anche nell'ambito dei grandi eventi, la cui rilevanza nello sviluppo delle città è probabilmente cresciuta in modo esponenziale a partire dagli anni '90 del XX secolo. Attraverso l'interpretazione e la valutazione di alcuni casi studio, appartenenti al contesto territoriale italiano e spagnolo, gli eventi sono esaminati dal punto di vista dell'impatto sull'ecosistema e sulla collettività locali. L'obiettivo è quello di contribuire alla riflessione disciplinare sulla qualità delle trasformazioni urbane eseguite in condizioni di straordinarietà; qualità che viene intesa come capacità di produrre uno sviluppo non temporaneo, ma durevole, sullo sfondo dei principi della sostenibilità ambientale e sociale. In particolare la ricerca si propone di:

- Sperimentare un metodo analitico per una valutazione della sostenibilità ambientale e sociale delle trasformazioni urbane prodotte dai grandi eventi ed evidenziare le esternalità positive e negative ridotte all'interno dei casi studio;

- Riflettere sulle possibilità dei grandi eventi di rappresentare un'occasione per promuovere modelli di sviluppo urbano sostenibile;

- Trasferire tali ragionamenti sul caso milanese attraverso lo svolgimento di una valutazionepreventiva sui programmi della città per l'Expo 2015.

Sotto l'aspetto metodologico si individuano alcuni criteri interpretativi partendo da un'analisi critica della letteratura sui grandi eventi nel tentativo di codificare i principali suggerimenti teorici sulla promozione della sostenibilità ambientale e sociale nelle città sedi di eventi. La valutazione dei casi consente di individuare le esternalità positive e quelle negative ridotte dai grandi eventi nei termini di sostenibilità ambientale e sociale delle città ospiti. Ad obiettivi e ad azioni prevalentemente coerenti tra loro e rispetto ai principi della sostenibilità urbana, spesso corrispondono esiti critici. Un'osservazione che invita a pensare non tanto alla tipologia di intervento (cose da fare), quanto piuttosto alle loro modalità di attuazione (come farlo). Da un primo esame della bibliografia disponibile si comprende come, gli strumenti necessari siano già conosciuti, mentre più incerte appaiono le loro condizioni di utilizzo. E, in questo senso, quale migliore occasione di sperimentazione di quella offerta da Expo Milano 2015, dove ancora una volta la sostenibilità ambientale e sociale sembra essere frequentemente proposta come un semplice slogan per legittimare i progetti da realizzare?

A seguito dell'individuazione delle esternalità positive e negative, si propone uno "scenario guida" alternativo, costruito sulla base della conoscenza e dell'esperienza. Un quadro utopico che consente la precisazione di alcuni suggerimenti operativi per un possibile miglioramento degli attuali programmi del capoluogo lombardo in vista dell'evento e per la fase post evento.

Relatori: Agata Spaziante, Riccardo Roscelli
Soggetti: G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GD Estero
U Urbanistica > UK Pianificazione urbana
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura (progettazione urbana e territoriale)
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1763
Capitoli:

1. INTRODUZIONE

1.1 Verso una definizione di Megaeventi

1.2 Tipologie di eventi

1.2.1 Le Expò

1.3I megaeventi e le loro fasi: una cronistoria comune

2. l GRANDI EVENTI E IL TERRITORIO

2.1 Interazione con i sistemi urbani

2.2 Lo spazio degli eventi: città o territori?

2.3 Ruolo dei megaeventi nelle dinamiche di competizione territoriale

2.4 Dinamiche attuali: nuove definizioni e nuove classificazioni

2.5 La competizione urbana internazionale nell'epoca della globalizzazione

2.6 I grandi eventi: i benefici e le criticità

2.7 Ricadute dei grandi eventi sulla sostenibilità ambientale e sociale delle città ospiti

2.8 Linee di indirizzo per lo sviluppo urbano sostenibile

3. INTRODUZIONE AL CASO STUDIO

3.1 La scelta del caso studio

3.2 I sottotemi dell'indagine e i criteri di interpretazione

4. LA LETTURA TRASVERSALE DEL CASO

4.1 Gli eventi svolti nel caso preso in esame

4.2 Gli strumenti utilizzati

4.2.1 Gli attori coinvolti e interessati

4.2.2 I caratteri insediativi

4.2.3 Le soluzioni progettuali

4.2.4 Le strategie e le azioni per la fase post evento

4.2.5 Il trend di sviluppo economico

5. LA VALUTAZONE DEL CASO

5.1 La valutazione degli impatti indotti: esternante positive e negative

5.2 La valutazione della sostenibilità ambientale e sociale del caso studio

6. DEDUZIONI E SUGGERIMENTI DI CARATTERE GENERALE

6.1 Una verifica dei livelli di sostenibilità ambientale e sociale indotti dai grandi eventi nelle città ospiti

6.2 Una riflessione sulle condizioni operative dei grandi eventi per la sostenibilità ambientale e sociale delle città ospiti

7. UN'APPLICAZIONE ALL'AREA MILANESE IN VISTA DELL'EXPO 2015

7.1 II progetto per l'Expo 2015 tra elementi di forza e punti di debolezza

7.2 Spunti di riflessione per una reale trasformazione sostenibile di Milano attraverso l'Expo 2015

8. CONCLUSIONI

BIBLIOGRAFIA DI RIFERIMENTO

SITOGRAFIA DI RIFERIMENTO

Bibliografia:

Ambiente Italia, Ecosistema Urbano 2005, Legambiente 2005

Amendola G., La città postmoderna. Magie e paure della metropoli contemporanea, Editori Laterza, Roma 2003

Bagnasco A., La città come società e il lavoro delle scienze sociali, in Bagnasco A., (a cura di), La città dopo Ford. Bollati Boringhieri, Torino 1990

Bauman Z., Fiducia e paura nella città, Bruno Mondadori, Milano 2005

Benevolo L, Le origini dell'urbanistica moderna, Laterza, Bari Roma 1963

Bertuglia S.C., La città e le sue scienze, Angeli, Milano 1997

Bianchetti C, Abitare la città contemporanea, Skira, Milano 2003

Bobbio R.,Lazzeroni C, Torino 2006. Una mappa dei conflitti territoriali, in Dansero E., Segre A. (a cura di), Il territorio dei grandi eventi. Riflessioni e ricerche guardando a Torino 2006, numero monografico del Bollettino della Società Geografica Italiana, serie XII, volume VI, fascicolo 4, ottobre -dicembre 2002

Bonino M., Comotti F., Saragozza a sei mesi dall'Expo 2008, in II Giornale dell'Architettura n.57 del 2007

Bottero M., L'eredità di un grande evento. Monitoraggio territoriale ex post delle Olimpiadi di Torino 2006, Celid, Torino 2005

Brunetta G., Valutazione ambientale strategica e grandi eventi. Riflessioni a partire dall'esperienza di Torino 2006, in Dansero E., Segre A., (a cura di), Il territorio dei grandi eventi. Riflessioni e ricerche guardando a Torino 2006, numero monografico del "Bollettino della Società Geografica Italiana", serie XII, volume VI, fascicolo 4, ottobre - dicembre 2002

Camagni R., Lo sviluppo urbano sostenibile: le ragioni e i fondamenti di un programma di ricerca, in Camagni R.,(a cura di), Economia e Pianificazione della città sostenibile, Società Editrice il Mulino, Bologna 1996

Camagni R., L'Unione Europea e le città: linee guida per l'area metropolitana milanese, in Territorio n. 42 del 2007

Camagni R., (a cura di), Economia e pianificazione della città sostenibile, Società Editrice il Mulino, Bologna 1996

Ceccarelli P., La sindrome del grande evento, in Giornale dell'Architettura, n. 26, febbraio 2005

Clark G., Local development benefit from staging global events, OECD, 2005

Comitato di Candidatura Expo, Nutrire il pianeta, energia per la vita. Proposta di candidatura della città di Milano a ospitare l'esposizione universale del 2015, Milano 2007

Cremaschi M., Piccinato G. (a cura di), Città e grandi eventi, di Urbanistica Dossier, n.18 del 1998

Dansero E., Nessun (e)vento è favorevole se non si sa dove andare, Urbanistica Informazioni, dossier a cura di SACCOMANI S., n. 179, 2001

De Leonardis D., Grandi eventi e politiche ambientali: l'eredità ambientale di Torino 2006, paper 2006

De Magistris A., Considerazioni sull'impatto socioeconomico e territoriale dei Giochi del 2006, Secondo rapporto triennale IRES Piemonte, Torino 2004

Dell'Osso R., Expo: da Londra 1851 a Shangai 2010, verso Milano 2015, Maggioli Editore, Milano 2008

Dell'Osso R., Expo2008Saragozza, Maggioli Editore, Milano 2008

Deda P., Sostenibilità dello sviluppo e forma urbana: alcune considerazioni'in Camagni R. (a cura di), Economia e pianificazione della città sostentile, Società Editrice il Mulino, Bologna 1996

Demarcacion de Zaragoza del Colegio Oficional de Arquitectos de Aragòn, Z Arquitectura. Ciudad expuesta (unos), n. 5-6 del 2007, A

Demarcacion de Zaragoza del Colegio Oficional de Arquitectos de Aragòn, Z Arquitectura. Ciudad expuesta (dos), n. 7-8 del 2007, B

Demarcacion de Zaragoza del Colegio Oficional de Arquitectos de Aragòn, Z Arquitectura. Ciudad expuesta (tres), n. 9 del 2008

Deda P., Sostenibilità dello sviluppo e forma urbana: alcune considerazioni'in Camagni R. (a cura di), Economia e pianificazione della città sostenibile, Società Editrice il Mulino, Bologna 1996

Dematteis G., Indovina F., I futuri della città - tesi a confronto, Franco Angeli, Milano 1999

Dematteis G., Progetto implicito, Franco Angeli, Milano 1995

Dematteis G., Il marketing urbano: cooperare per competere, in ave G. Corsico F., ( a cura di ), Marketing urbano in Europa: Conferenza internazionale - Marketing urbano, Torino Incontra, Torino 1994

Dematteis G., Governa F.,(a cura di), Territorialità, sviluppo locale, sostenibilità: il modello SLoT, Edizioni Franco Angeli, Milano 2005

Diappi L, Campeol L, (a cura di), Sostenibilità urbana. Dai principi ai metodi di analisi. Forma urbana, energia e ambiente, Paravia Bruno Mondadori Editori, Torino 2000

Di Vita S., Milano verso l'expo 2015, in Territorio, n.46 del 2008

Erba V., Milano, Forum Expo2015, in Territorio, n.47 del 2008

Erba V., Opportunità e rischi di un grande evento, in Territorio, n.46 del 2008

Ferrari S., Event Marketing: i grandi eventi e gli eventi speciali come strumenti di marketing, CEDAM, Padova 2004

Ferrero G., (a cura di), Valutare i programmi complessi, L'artistica Editrice, Savigliano 2004

Furrer P., Giochi olimpici sostenibili: utopia o realtà?, in Dansero E., Segra A. ( a cura di), II territorio dei grandi eventi. Riflessioni e ricerche guardando a Torino 2006, numero monografico del "Bollettino della Società geografica Italiana", serie XII, volume VI, fascicolo 4, ottobre - dicembre 2002

Gaja i Diaz F., Grandi eventi, grandi progetti: una scommessa ad alto rischio, in Territorio, n. 46 del 2008

Gibelli M.C., La pianificazione della città sostenibile: alcune riflessioni a partire dai casi di studio, in Camagni R. (a cura di), Economia e pianificazione della città sostenibile, Società Editrice il Mulino, Bologna 1996

Governa F., Il milieu urbano. L'identità territoriale nei processi di sviluppo, Franco Angeli, Milano 1997

Guardasi V, Ground Zero: Grandi eventi e trasformazioni urbane, in Bollettino della società geografica Italiana, Roma 2002

Guala C, Identità, marketing, Grandi Eventi: il caso di Torino 2006), in DETRAGIACHE A.(ed), Dalla città diffusa alla città diramata, Franco Angeli, Milano 2003

Guala C, Per una tipologia dei megaeventi, in Dandero E., Segre A., (a cura di), II territorio dei grandi eventi. Riflessioni e ricerche guardando a Torino 2006, numero monografico del "Bollettino della Società Geografica Italiana", serie XII, volume VI, fascicolo 4, ottobre - dicembre 2002

Guala C, Olimpiadi e Megaeventi, Carocci, Roma 2002, p.18

Guala C, Mega eventi e strategie di citymarketing, presentazione 2007, B

Guala C, Can We Monitor Mega Events ?, forthcoming in TACCHI E. M. (ed.), Susteinability: Development and Environmental Risk, Foxwell&Davies, London 2004

Gibelli M.C., La pianificazione della città sostenibile: alcune riflessioni a partire dai casi studio, in Camagni R. (a cura di), Economia e Pianificazione della città sostenibile, Società Editrice il Mulino, Bologna 1996

Magnaghi A., (a cura di), Il territorio degli abitanti, Dunod, Milano 1998

Magnaghi A., Progetto locale, Bollati Boringhieri, Torino 2000

Monclus F.J, Exposiciones internacionales y urbanismo. El proyecto Expo Zaragoza 2008, Edicion UPC, Barcelona 2006

Montari A., Grandi eventi, Marketing urbano e realizzazione di nuovi spazi turistici, in Bollettino della società geografica italiana, Roma 2004

Morandi C, Uno spazio "confinato" alla ricerca dell'interfaccia col territorio, in Territorio, n. 47 del 2008

Occelli S., (a cura di), Le olimpiadi del 2006: un evento speciale per favorire l'innovazione del sistema Piemonte, IRES, Torino 2000

Olmo C, La città Europea delXXI secolo, Skira, Milano 1999

Pezzi A., Apre l'Expo 2008 a Saragozza, in Il Giornale dell'Architettura, n.63 del 2008

Raffestin C, Immagini e identità territoriali, in Dematteis G., e Ferlaino ( a cura di ) Il mondo e i luoghi: geografie delle identità e del cambiamento, IRES Piemonte, Torino 2003

Roche M., Mega-Event and Modernity, Londra, Routledge 2000

Roscelli R., Misurare nell'incertezza. Valutazoni e trasformazioni territoriali, Celid, Torino 2005

Secchi B., Prima lezione di urbanistica, Laterza, Bari 2000

Secchi B., La città del XXsecolo, Laterza, Bari 2006

Tolomelli C, Grassi S., Controllo strategico e vantazione dell'efficacia delle politiche territoriali in Emilia Romagna: un approccio integrato, in Bollino C.A, Diappi L, (a cura di), Innovazioni metodologiche nelle scienze regionali, Edizione Franco Angeli, Milano 2004

Vanolo A., Per uno sviluppo policentrico dello spazio europeo. Sistemi innovativi territoriali nell'Europa sud - occidentale, Franco Angeli, Milano 2003

Vigna A., Le grandi città cambiano e cercano capitali, in TuttoSoldi - La Stampa, 20 marzo 2006

SITOGRAFIA DI RIFERIMENTO

http://cmisaDD.zaraqoza.es

www.archinform.net

www.bie.paris.org

www.camarazaraqoza.com

www.comune.milano.it

www.elDeriodicodearaqon.com

www.exDozaraqoza2008.es

www.expoarchive.com

www.milanoexDO-2015.com

www.omero.unito.it

www.Drovincia.milano.it

www.reqione.lombardia.it

www.zaraqoza.es

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)