Politecnico di Torino (logo)

Scicchitano, Enzo Romano

Lo spazio collettivo come generatore del rinnovo urbano: l'esperienza dell'area di Santa Caterina a Barcellona : lettura critica e progetto.

Rel. Franco Lattes. Politecnico di Torino, Corso di laurea in Architettura, 2009

Abstract:

(...) "A Barcellona la strada è la città. Nella città la prima cosa sono le strade e le piazze, mentre solo successivamente vengono gli edifici e le vie. Lo spazio pubblico definisce la qualità della città, essendo espressione della qualità della vita della sua gente e dei gradi di civismo dei suoi abitanti". Allan Jacobs - "The Streets of the Cities"

Con queste parole Allan Jacobs offre un quadro generale di analisi di realtà urbane descritte attraverso la qualità - funzionale e sociale, estetica e culturale - simbolica e moderna - delle loro strade, includendo nelle prime cinque analizzate due luoghi barcellonesi, le Ramblas e Paseo de Gràcia. Cosa questa molto significativa per una città come Barcellona che negli anni Sessanta, a causa di erronee politiche urbanistiche, ha rischiato di veder cancellati luoghi oggi considerati patrimonio nazionale.

Per fortuna la cittadinanza si oppose fermamente e grazie alle nuove direttrici imposte negli anni Ottanta (anni in cui la città ricevette numerosi premi per le sue politiche d'intervento sullo spazio publico e per le sue scelte di pianificazione strategica) si ebbe un ritorno alla cultura di Cerdà, l'urbanista che, con la sua maglia reticolare, privilegiava il sistema degli spazi pubblici quale strategia per "fare città sulla città" e difendeva il differente ruolo della strada urbana rispetto al suo semplice valore connettivo.

Barcellona è divenuta nel tempo un qualcosa di ben più profondo che una semplice moda, anche se non è del tutto corretto considerarla un "modello" applicabile ad altre realtà. Ogni città è originale e deve scommettere sulla propria diversità, verificando, eventualmente, se i medesimi teoremi siano applicabili e producano gli stessi risultati in contesti differenti da quello originale.

Oggi, il cosiddetto "modello Barcellona", che grandi influenze ebbe nello scenario internazionale, viene messo in discussione. La notevole qualificazione dell'offerta urbana incrementò l'attrattività della città, crebbero a dismisura i prezzi del suolo e della residenza con conseguente espulsione della popolazione più giovane e l'urbanistica civica e ridistributiva, alla base del modello, fu soppiantata dall'urbanistica degli affari e dei promotori privati.

Alessandro Scarnato scrive: " la sensazione generale è quella di un centro dove le profonde trasformazioni fisiche e sociali hanno finito per assemblare una "vetrina per turisti" in cui l'architettura come generatrice di valori umani gioca in realtà un ruolo ormai marginale".

Vi sono evidenti sintomi che la forza della promozione privata, insieme alla debolezza di un progetto pubblico complessivo, stiano distruggendo tale modello. Ci si trova di fronte ad una pianificazione che frammenta il territorio, i quartieri popolari vengono trattati ognuno separatamente dall'altro, la qualità degli interventi attuali non sempre garantisce risultati soddisfacenti.

Questo ordinamento superficiale, piegato all'architettura degli "oggetti singolari", è l'aspetto di una nuova segregazione sociale; di una discontinuità diffusa del tessuto che non rispetta i valori urbani ereditati dalla nostra esperienza storica. In questo senso, le trasformazioni degli ultimi venticinque anni hanno solo proposto un modo di modificare la città basato sulla disomogeneità stilistica, soprattutto nei confronti di un centro storico che prima il clamoroso successo urbanistico e immobiiare dell' Eixample di Cerdà e più recentemente il grande evento delle Olimpiadi del 1992 avevano relegato in secondo piano.

È infatti da una lettura di tale premesse, preceduta dall'opportunità di vivere un'esperienza personale nella città di Barcellona in qualità di studente grazie al progetto Socrates, che nasce l'intenzione di approfondire uno studio che cerca di inserirsi proprio all'interno del dibattito ormai diffuso che coinvolge molti esperti tra critici, urbanisti e progettisti su come la città storica sia divenuta il risultato e l'immagine di una Barcellona fittizia e svuotata delle proprie radici.

Dopo una prima analisi dello scenario generale che attualmente presenta il contesto urbano del centro storico, la mia attenzione si è rivolta ad uno dei quartieri, quello del settore orientale della città vecchia, che maggiormente soffre il lento procedere di un'operazione cominciata nel 2000 con il rinnovamento del mercato di Santa Caterina da parte dello studio EMBT e tutt'oggi in fase di completamento, dagli sviluppi futuri incerti e inserita in un rione in cui tutte le precedenti proposte avevano innescato proteste e scontri violenti accompagnati da una situazione urbanistica ed edilizia oggettivamente degradata.

Sulla base quindi delle direttive indicate all'interno dapprima del PERI (Plan Espacial de Reforma Interior) di Santa Caterina approvato definitivamente nel 1985 dopo un lungo processo e poi del PICA (Plan Integrai del Casco Antiguo), approvato nel 2004 che fornisce i criteri e le strategie d'intervento, la mia intenzione è quella di realizzare una proposta concreta e personale di progetto urbano generale dell'area, cercando di affrontare le problematiche di un contesto di non facile interpretazione e tentando di operare attraverso un linguaggio che favorisca uno scenario differente e alternativo.

Un lavoro che comprenda e rispetti il tessuto compatto preesistente ed utilizzi come matrici i medesimi schemi della città storica, basata sulle strade, le piazze, gli spazi collettivi; che fornisca il distretto di dotazioni di servizio collettive funzionali alle esigenze di quartiere, favorisca elementi di cucitura con le aree circostanti oltre che ad un auspicabile ritorno dello spazio pubblico ad ruolo centrale in qualità di generatore del rinnovo urbano.

Relatori: Franco Lattes
Soggetti: U Urbanistica > UK Pianificazione urbana
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GD Estero
U Urbanistica > UN Storia dell'Urbanistica
Corso di laurea: Corso di laurea in Architettura
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1671
Capitoli:

CAP 1.GLI ANTECEDENTI DELLO SPAZIO PUBBLICO

1.1.IULIA AUGUSTA BARCINO: IL PASSATO ROMANO DI BARCELLONA

1.2.I CARATTERI DELLA BARCELLONA MEDIEVALE: LA CIUDAD CONDAL

CAP 2.LA TRASFORMAZIONE DI CIUTAT VELLA (CITTÀ VECCHIA)

2.1.IL PROCESSO DI TRASFORMAZIONE IN CINQUE PERIODI (1842-2000)

2.2.IL PROCESSO DI PIANIFICAZIONE. LE DIFFERENTI IDEE DELLA RIFORMA URBANISTICA (1859-1985)

CAP 3.L'ESPERIENZA RECENTE - LA CHIAVE DEI PERI (PLANOS ESPECIALES DE RIFORMA INTERIOR)

3.1.GLI INTERVENTI DI RIABILITAZIONE

3.2.INTERVENTI SULLO SPAZIO PUBBLICO (IL SETTORE ORIENTALE)

CAP 4.LA COMPLESSITÀ FUNZIONALE DI CIUTAT VELLA

4.1.LE VARIABILI URBANISTICHE RILEVANTI 4.2.LE DENSITÀ 4.3.LE ALTRE VARIABILI URBANISTICHE 4.4 AREE DI TENSIONE URBANISTICA

CAP 5.ESTRATTI DEL PROGRAMMA EDILIZIO MUNICIPALE E NORMATIVA DEL PIANO INTEGRALE DEL CENTRO STORICO

5.1.DELIMITAZIONE DELL'AMBITO DI PROGETTO DEL QUARTIERE DI SANTA CATERINA E SANT PERE 5.2.DESCRIZIONE DELLA SITUAZIONE URBANISTICA E SOCIOECONOMICA

5.3.PROPOSTA D'INTERVENTO. MEMORIA GENERALE DEL PROGETTO ESTRATTI DALLE AZIONI CHE COMPONGONO IL PROGETTO URBANIZZAZIONE DELL'AREA DI POU DE LA FIGUERA

CAP 6.LA PROPOSTA DI PROGETTO

6.1.PRESENTAZIONE DEL PROGETTO E DELIMITAZIONE DELL'AMBITO

BIBLIOGRAFIA

Bibliografia:

AREA, "Critical Barcelona", Gennaio-Febbraio 2007 (XVIII), n. 90, pp.4-73.

Collegi Oficial d'Arquitectes de Catalunya, "Habitatge assequible i qualitat de vida a Barcelona: 2004-2010", Ajuntament de Barcelona, Barcelona, 2007.

Banks, P., "L'estructura Urbana de Barcelona 714-1300: Historia de Barcelona. La formació de la Barcelona Medieval". Enciclopedia Catalana, Ajuntament de Barcelona, Barcelona, 2007.

2007

Cabrera i Massanes, P., "Ciutat Vella de Barcelona: memoria de un proceso urbano", Barcelona, 2007.

2004

Busquets, J., "Barcelona: la reconstrucción urbanistica de una ciudad compacta", Ediciones Del Serbai, Barcelona, 2004.

Busquets, J., [et. al.], "El centro histórico de Barcelona: un pasado con futuro", Ajuntament de Barcelona, 2003.

Van Heeren, S., "La remodelación de Barcelona. Un anàlisis critico del modelo Barcelona", Barcelona: Veins en Defensa de la Barcelona Vella, 2002.

"Barcelona Espacio Pùblico", Ajuntament de Barceiona, Barceiona, 1993.

Catàleg del Patrimoni Arquitectònic histórico-artistic de la Ciutat de Barcelona", Ajuntament de Barcelona, 1987.

Bohigas, O., "Reconstrucció de Barcelona", Edicions 62, Barceiona, 1985.

Gimeno, J., "Urbanismo romano en Hispania Barcino", Consejo Superior de Investigaciones Cientìficas, Madrid, 1983.

Duran, A., "Barcelona i la seva historia: la formació d'una gran ciutat", vol. 3, Edicions Curial, Barcelona, 1973.

"Barcelona: Breu història de la Ciutat", Ajuntament de Barcelona, Barcelona, 1970.

Estrada, J., "Vìas y poblamiento romanos en el territorio del area metropolitana de Barcelona", Comision de Urbanismo de Barcelona, Comision Tècnica de Revisiòn del Plan Comarcal de 1953, Barcelona, 1969.

Pallores, F., "Las excavaciones en la Plaza de San Miguel y la topografia romana de Barcino", Cuadernos de Arquologìa e Historia de la Ciudad, num. 13, Museu d'Historia de la Ciutat, Barcelona, 1969.

Battle, C., "Barcelona a mediados del sigio XIV", Cuadernos de Arqueologìa e Historia de la Ciudad, Num. 3, Barcelona, 1962.

Pi, A., "Barcelona Antigua y Moderna: descripciòn e historia de esta ciudad desde su fundaciòn hasta nuestros dìas", 2 vol., Ediciones T. Gorchers, Barcelona, 1954.

Duran, A., "El Barrio Gòtico de Barcelona", Ed. Aymà, Barcelona, 1952.

http://www.triptyque.com/colombia/menucolombia.html

http://www.bcn.cat/habitatge/welcome.shtml

http ://www. ub. es/geocrit/b3 w-629 .htm

http://www.grec.com/fototeca/cerca.htm

http://upcommons.upc.edu/pfc/handle/2099.1/6662

http://www.sitiosolar.com/Nuevo%20CTE.htm

http://www.alisonbrooksarchitects.com/

http://www.dezeen.com/2008/04/09/strata-hotel-by-plasma-studio/

http://www.greenroofblocks.com/

http ://greenroof.es

http://www.greenroofs.com/projects

http://www.zinco-cubiertas-ecologicas.es/tipos.html

http://www.vicom-cubiertasecologicas.com/

http://www.arquitectuba.com.ar/detalles-constructivos/cubiertasa-iardinadas/

http://www.taller-arquitectura.com/blog/

http://patmol.blogspot.es/1181988600/

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)