Politecnico di Torino (logo)

Ariolfo, Ilaria

Progettare con l'acqua : dalla proposta di concorso H2Ousing a Intelliglass.

Rel. Michele Bonino, Liliana Bazzanella, Fernando del Ama Gonzalo, Miguel Hermanns. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura (costruzione), 2009

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

L'efficienza energetica viene comunemente ricercata e ottenuta attraverso la progettazione della casa passiva, piuttosto che con l'inserimento di elementi attivi che possono consentire il raggiungimento del tanto sperato risparmio energetico. La mia risposta in merito propende sicuramente verso queste nuove tecnologie e deriva da una summa di esperienze che mi hanno portato non solo a conoscere una possibile soluzione ma hanno caratterizzato la mia formazione universitaria.

[...]

L'idea di creare nuove soluzioni tecniche per ottenere un migliore confort dell'ambiente non è nuovo, ma bisogna dire che si è rivelato interessante trovarsi in Spagna nel 2008 vista la concomitanza con l'Expo internazionale di Saragozza, che aveva come tema proprio l'acqua. Infatti, i corsi prima citati ed altre discipline hanno sfruttato questa occasione per stimolare una ricerca sui diversi modi di usare questa risorsa non solo attraverso la tecnica del risparmio.

L'argomento sicuramente attuale si presentava quindi come uno spunto interessante per una ricerca di tesi. Attraverso una serie di contatti, sempre con il professore spagnolo, e scambi di informazioni tra le varie università, si è prefigurata l'occasione di partecipare ad un concorso per studenti che aveva come tema centrale l'efficienza energetica dell'acqua. Il bando venne indetto dalla Scuola Superiore di Arte e Architettura dell'Università Europea di Madrid in collaborazione con l'impresa immobiliare Iberdrola nel maggio del 2008. Il titolo della competizione era "ECOLOGICO...?S.O.S.tenible" ed era aperta a studenti e giovani architetti abilitati da non più di cinque anni. La richiesta principale, oltre all'inserimento dell'acqua come elemento caratterizzante e innovatore della costruzione, prevedeva la progettazione di un isolato residenziale vicino a Siviglia. In questo caso la sfida appariva da subito chiara: l'acqua doveva essere il "materiale" che permettesse di contrastare il clima caldo della regione in questione. Per poter affrontare questo tema mi è sembrato doveroso fare una ricerca sull'uso dell'acqua in architettura.

La riflessione è cominciata da un punto di vista generale sul come questo elemento abbia caratterizzato le costruzioni di diverse epoche. Il discorso sottolinea alcune peculiarità di questo liquido, tra cui la sua caratteristica di essere trasparente e poter costruire anche una connotazione artistico suggestiva dello spazio edificato. Inoltre ho preso in considerazione i tetti giardino che hanno come funzione principale l'isolamento dell'edificio, ma che allo stesso tempo consentono un buon assorbimento e riciclo, come le coperture verdi. Questi elementi consentono una filtrazione delle acque piovane e sono accomunabili a canali verdi di raccolta e a sistemi di depurazione con piscine naturali, che consentono anche il raffrescamento evaporativo. Tutti questi sistemi però sono tipici di un clima che presenta una periodicità sistematica di piogge. La ricerca proseguì in una direzione concentrandosi sulla proprietà dell'acqua di assorbire calore e poter raffrescare quegli ambienti caratterizzati da un clima caldo. Sono emersi una serie di esempi riguardanti questa capacità del "materiale" che ne consente l'applicazione su alcune componenti dell'involucro costruito: una copertura d'acqua o meglio una cascata d'acqua in facciata sono elementi che consentono un buon isolamento dall'ambiente esterno e soprattutto una protezione dal calore causato dalla radiazione solare. [...]

La ricerca spingeva ormai verso un sistema che consentisse di ottenere le stesse proprietà sopra elencate e attraverso il Professor Fernando del Ama sono venuta a conoscenza di Intelliglass: impresa che ha messo a punto un pannello attivo trasparente con acqua che circola tra due vetri.

La tecnologia dei pannelli radianti non era poi così nuova ma la possibilità di usare il vetro combinato con l'acqua, puro elemento tecnico ma pur sempre caratteristico, era un buon punto di partenza per la progettazione. In questo modo il sistema segue il principio dell'applicazione di cascate d'acqua in facciata, ma totalmente diverso nel risultato poiché si presenta totalmente trasparente.

[...] La generazione di volumi intorno a tre vuoti principali ha rappresentato la definizione di spazi comuni di relazione, Che allo stesso tempo al loro interno racchiudono anche zone di pertinenza privata. I moduli che compongono l'intero sistema nascono dalla contrapposizione chiara di due zone della casa: quella living intesa come spazio aperto e caratterizzata dalla presenza di ampie vetrate, mentre quella delle camere più chiusa e contraddistinta in facciata da una parete opaca. L'unità abitativa ha quindi al suo interno questa dualità tra una parte eterea e una solida. La prima consente una permeabilità della luce all'interno di uno spazio libero, che il privato potrà configurarsi come meglio crede. L'utilizzo di queste facciate vetrate risulta l'elemento innovativo del progetto soprattutto se inserito in un luogo come Siviglia. L'eccessivo calore estivo viene risolto attraverso l'uso di doppi vetri con acqua che ovviano ai problema di surriscaldamento interno. Inoltre per quanto riguarda la situazione invernale favorisce l'isolamento con l'esterno e consente un possibile accumulo di calore grazie ad una circolazione più statica del fluido all'interno dell'intercapedine.

Il vetro/acqua diventa caratteristica fondante nella composizione della facciata e nella definizione degli spazi. Dopo uno studio sulle sue possibili applicazioni ci è sembrato doveroso dedicargli una tavola A1 per spiegare il suo inserimento nel progetto, infatti in questa descrizione grafica compaiono schemi di funzionamento ed esemplificazioni di alcune tipologie di vetri che può supportare, evidenziando la funzione dell'acqua come elemento tecnico indispensabile per l'innovazione di un semplice serramento. [...]

Relatori: Michele Bonino, Liliana Bazzanella, Fernando del Ama Gonzalo, Miguel Hermanns
Soggetti: A Architettura > AD Bioarchitettura
A Architettura > AO Progettazione
T Tecnica e tecnologia delle costruzioni > TC Protezione degli edifici
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura (costruzione)
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1635
Capitoli:

INTRODUZIONE

1. Il punto di partenza: il concorso "Ecológico-S.O.S.tenible", Madrid maggio 2008

1.1. L'area di progetto vicino Siviglia e le richieste generali

1.2. Le tematiche del concorso

1.3. Le proposte presentate

2. La partecipazione al concorso: la proposta "H2Ousing"

2.1. Il progetto presentato

2.2. L'unità abitativa e l'acqua

2.3. Considerazioni sul progetto

3. L'acqua e l'architettura

3.1. L'acqua come materiale

3.2. L'acqua in copertura o in facciata

3.3. Le proprietà dell'acqua

4. Intelliglass; un'esperienza di laboratorio

4.1. La tecnologia e l'impresa che la produce

4.2. Descrizione del brevetto

4.2.1. Il problema della pressione idrostatica

4.2.2. Il metodo di costruzione del brevetto

4.3. Analisi dei progetti seguiti con l'impresa

4.3.1. L'ufficio e showroom Intelliglass, Ventorro del Cano (Madrid)

4.3.2. I dipartimenti di Ingegneria Aeronautica, Università Politecnica di Madrid

4.3.3. I cubi del parco di Peralveche, Comunità di Madrid

4.3.4. Il centro civico "Los Fresnos", Torrejón de Ardoz (Madrid)

4.3.5. La copertura di una veranda, Valdemoro (Madrid)

4.4. Considerazioni sugli sviluppi della ricerca

4.5. Scheda valutativa e comparativa tra il sistema Saint-Gobain e quello Intelliglass

5. Ripensando la proposta di concorso "H2Ousing"

5.1. Il progetto "H2Ousing"

5.2. Radiaglass: involucro e partizione interna

5.3. La nuova distribuzione degli spazi interni

ALLEGATI

1. Bando di concorso

2. Relazione generale del progetto "H2Ousing"

3. Tavole di concorso

4. Prime pubblicazioni Intelliglass

5. Brevetto Intelliglass

6. Brevetto Pilkington

7. Riassunto generale dei brevetti analizzati

8. Approfondimenti tecnici sull'ufficio/showroom Intelliglass, Ventorro del Cano (Madrid)

9. Approfondimenti tecnici sui dipartimenti di Ingegneria, Università Politecnica di Madrid

10. Schede tecniche sui cubi del parco di Peralveche, Comunità di Madrid

11. stima dei costi per il progetto "Los Fresnos", Torrejón de Ardoz (Madrid)

12. Schema tecnica del sistema di copertura di una veranda, Valdemoro (Madrid)

BIBLIOGRAFIA

TAVOLE

Il progetto "H2Ousing"

Bibliografia:

MONOGRAFIE

Incerti, Guido; Ricchi, Daria; Simpson, Deane; Diller+Scofidio (+ Renfro): architetture in dissolvenza: opere e progetti; Skira; Milano; 2007.

Murphy, Diana; Diller, Elisabeth; Scofidio, Ricardo; Blur: the making of nothing: Diller + Scofidio; Abrams; New York; 2002.

Davies, Colin; British Pavilion Seville Exposition 1992, Nicholas Grimshaw and Partners; Phaidon Press; Londra; 1992.

Pearman, Hugh; Equilibrium : the work of Nicholas Grimshaw and patners; Phaidon; Londra; 2000.

Amery, Colin (a cura di); Architecture, industry and innovation: the early work of Nicholas Grimshaw and Partners; Phaidon; Londra; 1995.

Dal Co, Francesco (a cura di); Tadao Ando : 1969-1994; Electa; Milano; 2008.

Furuyama, Masao (a cura di); Tadao Ando, 1941: la geometria dello spazio umano; Taschen; Londra; 2007.

Dall'Olio, Lorenzo (a cura di); Tadao Ando: antinomie senza contrasto; Pubblicazioni Testo e immagine; Roma; 2002.

ALTRI TESTI

Mazzotta, Alessandro; L' acqua: materia per l'immagine del paesaggio costruito: indicazioni manualistiche tra sostenibilità e "sensibilità"; Alinea; Firenze; 2007.

Luschi, Cecilia Maria Roberta; Dialogo fra l'acqua e l'architettura; Alinea, Firenze; 2005.

AA.VV.; Acqua, sistemi e dispositivi per il risparmio e il riuso; Edicom; Monfalcone (Gorizia); 2002.

Tarasp, Buvetta; Per un'architettura dell'acqua; Tararà, copyr; Verbania; 2000.

Trevisiol, Erich R.; Parancola, Stefano; L' acqua salvata: utilizzo integrato in una prospettiva biourbanistica; Edicom; Monfalcone (Gorizia); 1997.

Cherubini, Roberto; La linea d' acqua: il margine d' acqua, la forma dell' acqua nell' architettura; IN ASA; Roma; 1990.

Restany, Pierre; Zevi, Bruno; SITE: architecture as art; St. Martin's, copyr; New York; 1980. Moroncini, B. (a cura di); L' acqua: come il fluido segna il costruito, Napoli, Liguori, 1990. Malpica Cuello, A.; La Alhambra, ciudad palatina nazarì, Malaga, Editorial Sarrià, 2007.

Mirada, Angel (a cura di); Arquitectura y clima en Andalucia; Consejeria de Obras Pùblicas y trasportes, Direcciòn General de Arquitectura y Viviendas; Sevilla; 2007.

Mercé, José M.; La arquitecutura en el ciclo natural del agua; ed. Mairea; Madrid; 2005.

Dreiseitl, Herbert; New waterscapes, planning, building, designing with water; ed Birkhauser, Basilea, 2000.

Toy, Maggie; Architecture and water; Academy; Londra; 1994.

Moore, Charles; Water and architecture; Thames and Hudson; Londra; 1994.

Wylson, Anthony; Aquatecture: architecture and water; Architectural Press, Londra, 1986.

Lohrer, Axel; Basics designing with water; Birkhauser; Basilea; 2008.

Nicolino, Walter; Dwp: Digital Water Pavilion at Zaragoza's Milla Digital and Expo 2008; Electa; Milano; 2008.

Lodari, Renata; Giardini di lago in Europa: paesaggi culturali disegnati dall'acqua; Grafica Ferriere; Buttigliera Alta; 2006.

Lloyd Jones, David; Tadao, Ando; Atlante di bioarchitettura; UTET; Torino; 2002.

Dreiseitl, Herbert; Grau, Dieter; New waterscapes: planning, building and designing with water;Birkhauser, Basilea; 2005.

Incerti, Guido; Ricchi, Daria; Simpson, Deane; Diller+Scofidio (+ Renfro): architetture in dissolvenza: opere e progetti; Skira; Milano; 2007.

Murphy, Diana; Diller, Elisabeth; Scofidio, Ricardo; Blur: the making of nothing: Diller + Scofidio; Abrams; New York; 2002.

Gamiz Gordo, Antonio (a cura di); AIhambra de Granada reales aicazares de Sevilla: dibujos; Colegio oficial de arquitectos de Andalucia occidental; Siviglia; 1994.

Trevelyan, Raleigh; Shades of the AIhambra; Secker and Warburg; Londra; 1984.

TESI

Biondi, Elena; Quando l'architettura nasce da una goccia d'acqua[Risorsa elettronica]: le strutture blob; (relatori) Invernizzi,Stefano; Lucat,Maurizio. Facoltà di Architettura, Politecnico di Torino, Settembre 2006.

D'Angelo, Elisa; Gai, Veronica; Tecnologie per il recupero dell'acqua piovana: caso studio in Etiopia; (relatore) Peretti, Gabriella; Mattone, Roberto. Facoltà di architettura, Politecnico di Torino, Dicembre 2004.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)