Politecnico di Torino (logo)

Cerruti, Irene and Grimaldi, Silvia

UNA CASA PER TUTTI: UNITA' MINIMA A PERMANENZA TEMPORANEA: indagine metodologica sulle forme dell'abitare flessibile: il progetto Shift House e la verifica prestazionale del modulo abitativo.

Rel. Massimo Camasso, Chiara Aghemo. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura, 2009

Abstract:

Introduzione

In relazione alla portata delle trasformazioni socio-culturali in atto e a partire dal concetto di "casa", oggi non necessariamente assimilabile alla sua forma tradizionale di dimora stabile e permanente, l'unità abitativa contemporanea può diventare un oggetto architettonico "temporaneo", emblema delle dinamiche neonomadiche e della flessibilità caratterizzante l'epoca in cui viviamo. Come suggerisce Roberto Bologna "la progettazione dello spazio abitativo diventa anche progettazione della precarietà; pone la questione del riconoscimento della molteplicità dell'abitare e delle consequenziali diverse interazioni che lo spazio è in grado di instaurare con gli elementi con cui si relaziona. Prefabbricazione, modularità, leggerezza, trasportabilità, flessibilità diventano allora le parole chiave di un nuovo stile di vita, quello dell'abitare temporaneo, le cui diverse modalità di realizzazione sono rappresentate dalla casa container, la casa prefabbricata, o i sistemi modulari di costruzione".

Questa tesi si propone di dare risposta agli scenari delineati dal bando di concorso "Casa per tutti" indetto dalla Triennale di Milano e finalizzato alla selezione di una serie di progetti di moduli abitabili, capaci di offrire una soluzione possibile alle emergenze abitative delle aree metropolitane e delle aree colpite da calamità improvvise. Attraverso tutti quegli esempi progettuali, prototipi e sperimentazioni, che con fini e metodologie spesso notevolmente differenti, si sono susseguiti dagli anni '60 ad oggi, si è cercato di restituire la mutevolezza e l'instabilità caratterizzanti certi contesti. Pure provocazioni artistiche, ripari costituiti da materiali poveri e riciclati o spazi minimi tecnologicamente attrezzati, che sebbene apparentemente distanti tra loro e dalle tipologie architettoniche più tradizionali, riflettono il bisogno di ridisegnare nuovi modi di abitare nelle città del XXI secolo. "E' il caso delle architetture espositive, delle installazioni temporanee, [ ..] delle case destinate a categorie sociali o lavorative "instabili" o "nomadiche", delle case per vacanze concepite anche in risposta a forme di turismo sostenibile. E' il caso, notevole e - purtroppo - sempre più ricorrente, delle abitazioni per l'emergenza conseguente al verificarsi di eventi disastrosi naturali o antropici". La metodologia di indagine, delineatasi grazie a strumenti di analisi creati con l'intento di comprendere il tema oggetto di studio, è stata fondamentale al fine di inquadrare l'ambito della trattazione. Declinando i requisiti caratterizzanti la contemporanea tendenza di architetture mobili, flessibili e effimere, la fase di analisi induttiva si è conclusa e concretizzata nella proposta di un modulo abitativo minimo a permanenza temporanea, la Shift House, capace di sostituire per tempi limitati la sede definitiva dell'abitazione, assumendo la funzione di "casa ponte". Il momento progettuale è stato risolto cercando di coniugare diversi aspetti, da quelli compositivi a quelli strutturali e tecnologici, giungendo all'analisi prestazionale dell'oggetto architettonico stesso. L'approccio ai diversi ambiti affrontati nel corso della trattazione, infatti, ha permesso di indagare, attraverso visioni e suggestioni tipologiche, il tema della casa per tutti, proponendo, come sostiene Cherubino Gambardella, di "dotare le scene metropolitane di una quota di flessibilità abitativa, attraverso riconfigurazioni minimali del territorio ". Emerge dunque, in questo lavoro, la declinazione della casa temporanea inserita in una cornice più strutturata e pianificata: è infatti possibile immaginare un reale sviluppo di questi sistemi aggregativi dando vita a insediamenti stabili ad uso temporaneo, pronti ad accogliere soggetti con esigenze diverse ma capaci di vivere a stretto contatto. Suddetto studio ha aperto, con uno sguardo teso alla multidisciplinarietà architettonica, ambiti complessi, quali quelli sociologici, storici, tecnici e artistici, stimolando opportunità di approfondimenti futuri sul tema dell'abitare temporaneo, mobile e flessibile.

Relatori: Massimo Camasso, Chiara Aghemo
Soggetti: A Architettura > AH Edifici e attrezzature per l'abitazione
A Architettura > AQ Spazi funzionali dell'abitazione
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1515
Capitoli:

1.LA CASA MOBILE: RICERCA PER NUOVE FORME E MODI DI ABITARE

1.1casa per tutti

1.2 L'evoluzione dell'abitare temporaneo

- L'archetipo della casa mobile: la capanna

- Le esperienze della modernità

2.METODOLOGIA D'INDAGINE

2.1 Analisi e strumenti di analisi

- Le schede degli esempi progettuali

- Glossario schedatura

2.1.2 Classificazione e confronto

- Tabelle

- Analisi cronologica

- Glossario classificazione e confronto

2.1.3 Indagine delle caratteristiche e collegamenti

- Schemi a ruota

2.2 Conclusioni della fase di indagine metodologica

3 IL PROGETTO SHIFT HOUSE

3.1 Dalla metodologia di indagine al concorso: "Casa per tutti"

3.1.1 Il bando di concorso

3.2 Le motivazioni compositive

3.3 Le peculiarità del modulo

3.3.1 La flessibilità spaziale fra interno e esterno

3.3.2 Il comportamento stagionale

3.4 Il cinematismo del modulo

3.4.1 I movimenti e le posizioni

3.4.2 I pesi ciel modulo e i sistemi di spostamento

3.5 Vivere lo spazio minimo

3.5.1 Abitare in 18 metri quadri

3.5.2 Le varianti spaziali del modulo

3.6 Gli elementi portanti e di involucro: struttura e montaggio

3.6.1 La struttura portante metallica

- Dimensionamento degli elementi strutturali

- La soluzione angolare ad incastro

3.6.2 La base telescopica

3.6.3 I pannelli con le cornici

3.6.4 Gli infissi: stabili e mobili

3.6.5 Il montaggio degli elementi in stabilimento e in sito

3.6.6 Analisi dei costi

3.7 Aggregazione urbana

3.7.1 Scelta e analisi dell'area di progetto

- Criteri riferiti all'ambiente naturale

- Criteri riferiti alle modificazioni antropiche

- Criteri urbanistici

3.7.2 Il progetto di riqualificazione urbana

- Agricivismo

- Individuazione dei tracciati storico-urbani

- Carattere dei moduli e il disegno dei lotti

- Ipotesi insediativa

4. ANALISI ILLUMINOTECNICA E TERMICA DEL MODULO ABITATIVO

4.1 Ambiente, sostenibilità, edilizia

4.1.1 Consumi energetici mondiali

- Il "quadro europeo: verso il risparmio energetico

- ll quadro italiano

4.1.2 La sostenibilità ambientale in edilizia

- Strategie e tecnologie per la progettazione di edifici a basso consumo energetico

4.2 La normativa sul risparmio energetico

4.2.1 Normativa europea e nazionale

4.2.2 La normativa a scala locale (Regione Piemonte)

4.2.3 La Legge Finanziaria del 2007

4.2.4 L'allegato energetico-ambientale al Regolamento Edilizio della città di Torino

4.3 I materiali

4.3.1 L'involucro opaco

- Le soluzioni adottate

4.3.2 Schede tecniche dei materiali

4.3.3 L'involucro trasparente

- Scelta del telaio dell'infisso

- Scelta del tipo di vetro

4.4 Analisi illuminotecnica dei modulo abitativo

4.4.1 L'illuminazione naturale

- Calcolo manuale

- Verifiche di progetto da software Ecotect

4.4.2 L'illuminazione artificiale

- Calcolo manuale con scelte degli apparecchi

- Verifiche di progetto da software Dialux

4.5 Analisi termica del modulo abitativo

4.5.1 Bilancio dei flussi termici invernali e estivi

- Ipotesi relative alla procedura di calcolo

4.5.2 Calcolo del fabbisogno di energia termica di un edificio nel periodo invernale

4.5.3 Calcolo del fabbisogno di energia termica di un edificio nel periodo estivo

4.5.4 Costruire CasaClima

- Calcolo da software CasaClima e confronto con il metodo manuale

4.6 Le energie rinnovabili

4.6.1 Produzione di acqua calda sanitaria: i collettori solari

Dimensionamento dell'impianto solare termico

4.6.2 Stima dei consumi annui dì energia elettrica

4.6.3 Produzione di energia elettrica: il fotovoltaico

Dimensionamento dell'impianto fotovoltaico

4.6.4 Calcolo della potenza termica da installare per il riscaldamento

- Sistema di riscaldamento

4.7 G1i impianti di ventilazione e per il recupero idrico

4.7.1 La ventilazione meccanica controllata

4.7.2 Recupero e smaltimento delle acque

Elaborati di Progetto

Conclusioni

Bibliografia

Sitografia

Ringraziamenti

Bibliografia:

Capitolo 1 e 2

- AAVV (a cura di Emanuele Palazzo), Abitare e costruire in emergenza : tecnologie per l'adeguamento; dell'habitat provvisorio , Sala, Pescara, 2003

- AAVV, Le Garzantine, Architettura, Garzanti, Milano,1996

AAW, Catalogo della mostra Archigram, Paris: Centre Pompidou, 1994

Carmine Ameno, Giovanni Canavesio, Materiali per l'edilizia, S.E.I. Torino, 1999

-Assemblea Generale delle Nazioni Unite, Rapporto Brundtland, Tokyo, 1987

- Zygmunt Bauman, Vite di scarto, Laterza, Roma, 2007

- Roberto Bologna, La reversibilità del costruire : l'abitazione transitoria in una prospettiva sostenibile, Maggioli, Rimini, 2002

- Luigi Castiglioni, Scevola Mariotti, Il vocabolario della lingua latina, Loescher, Treccani Editore, Roma, 1970

- Luigi Cavallari, Abitare la temporaneità, l'architettura della casa e della città, Dottorato di ricerca in progettazione architettonica, L'EPOS, Palermo, 2003

- Le Corbusier, Vers une architecture, Paris, Edition Cres, 1923 (trad.it. a cura di P. Cerri e P. Nicolin, Verso una architettura di Le Corbusier, Longanesi, Milano, 1989)

- Luigi Cosenza, Storia dell'abitazione, Vangelista Editore, 1974

- Giacomo Devoto, Gian Carlo Oli, Vocabolario della lingua italiana 2008, Le Monnier Editore, 2008

- Franco Donato, Abitazioni per I' emergenza: ricerca per un sistema residenziale trasferibile, Veutro eci , fr,1,r 19R

- Massimo F oti, Tecnologie povere per l'emergenza, AGAT, Torino, 1999

- Alberto Galassetti, Abitar viaggiando: la dimensione nascosta della mobilità, Edizioni Plein Air, Roma, 2002

- Cherubino Gambardella, La casa mobile: nomadismo e residenza dall'architettura al disegno industriale, Electa, Napoli, 1995

- Corrado Latina, Sistemi abitativi per insediamenti provvisori, BE-MA, Roma, 1988

- Henry George Liddel, Robert Scott, Dizionario illustrato Greco-Italiano, Edizione Italiana Le Monnier, Firenze, 1982

- Paolo Martegani, Spazio minimo; indagine metodologica sull'habitat più ridotto, Bulzoni editore, Roma, 1974

- Paul Oliver, Encyclopedia of vernacular architetture of the world, Cambridge University Press, Cambridge,1997

- Massimo Perriccioli, La temporaneità oltre l'emergenza: strategie insediative per l'abitare temporaneo, Kappa, Roma, 2005

- Michele Platania, Abitazioni istantanee: un sistema abitativo per l'emergenza, DiTAC, Pescara, 1999

- Michele Platania, Carmine Falasca, Architetture ad assetto variabile: modelli evolutivi per l'habitat provvisorio, Alinea editrice, Firenze, 2000'

- Bruno Zevi, Storia dell'architettura moderna, Edizioni di Comunità, Torino, 2001

Capitolo 3

AAVV,Progetto Corona Verde: pianificazione strategica e governance, Politecnico di Torino, Torino, 2004

Biagio Furiozzi, Claudio Messina, Leonardo Paolini (a cura di), Prontuario per il calcolo degli elementi strutturali, Le Monnier, Firenze, 1977

Richard Ingersoll, Barbara Fucci, Monica Sessatelli (a cura di), "Agricoltura urbana, dagli orti spontanei all'Agricivismo per la riqualificazione paesaggio urbano", Quaderni sul paesaggio, Regione Emilia Romagna, 2007

Alfredo Mela, Maria Carmen Belloni, Luca Davico, Sociologia dell'ambiente, Carocci, Roma, 1998

Ernst Neufert, Enciclopedia pratica per progettare e costruire : manuale a uso di progettisti, costruttori, docenti e studenti (trad.it. a cura di Adriana Baglioni, Arie Gottfried), Hoepli, Milano, 1999

Julius Panero, Spazi a misura d' uomo: manuale delle misure utili alla progettazione, BE-MA Milano, 1986

Luigi Pera, Tecnica dell'architettura tipologia strutturale, Ed. Goliardica, Pisa, 1974

Capitolo 4

- Chiara Aghemo, Cristina Azzolino, Illuminazione natruale: metodi ed esempi di calcolo, Celid, Torino, 1995

-Attilio Carotti, Domenico Madè, La Casa Passiva in Italia, teoria e progetto di una casa passiva in tecnologia tradizionale, Roakwodi Milano, 2006

- Gianni Forcolini, Illuminazione d'interni, Hoepli, Milano, 1988

- Gianni Forcolini, Lighting: lampade, apparecchi, impianti. Progettazione per ambienti interni ed esterni, Hoepli, Milano, 2004

- Gianni Forcolini, Luce per la casa. Soluzioni di lighting design per interni, Hoepli, Milano, 2007

- Anna Magrini, Daniela Ena, Tecnologie solari attive e passive: collettori solari e pannelli fotovoltaici, integrazioni artchitsttonIo1*, Energia) e agevolazioni, EPC libri, Roma, 2007

- Giovanna Mottura, Alessandra Pennisi, Progetti di luce: luce naturale, luce artificiale, ambienti interni ed esterni, Maggioli editotr, gelo di Romagna RN, 2005

- Donatella Ravizza, Progettare con la luce, Francoangeli editore, Milano, 2001

- Carlo Amedeo Reyneri, Isolanti e guaine in bioedilizia, Edicom edizioni, Gorizia, 2003

- Uwe Wienke, Manuale di Bioedilizia, Dei edizioni, Roma, 2000

BIBLIOGRAFIA PIRIODICI

Frank o Ghery, Dall'Austria: design per il disastro, in Domus n.578, 1978

Roberto Bologna, Abitare la temporaneità, in Costruire in laterizio n.126, 2008

Maria Bottero, R Buckminster Fuller your private sky, in Abitare n.400, 2000

Giovanni Brino, Il mito della mobile home, in Casabella n.403, 1975

Michele Calzavarra, Emergenza, in Abitare n.431, 2003

Paul Henri David, Maisons mobile, Architecture Modulaire, in Technique et Architecture n.299, 1974

Wolfang Doring,Cellule monoscocca e doppia scocca, adattabili a delle strutture spaziali, in L'Architecture d'aujourd'hui n.148, 1970

Barbara Ducotè, Quando lo spazio si sposta, case mobili, in Abitare n.433, 2003

Francesco Gallanti, Moduli di emergenza in Cile, in Abitare n.421, 2002

Sean Godsell, casa d�emergenza 2001, in Casabella n.719, 2004

Angela Hareiter, Abitazioni mobili ed estensibili, in L'Architecture d'aujourd'hui n.148, 1970

Kisho N. Kurokowa, Capsula sperimentale di soccorso, in Technique et Architecture n.299, 1974

Kisho N. Kurokavwa, Equipaggiamento mobile, in Technique et Architecture n.299, 1974

- Lisa Nicholson, Alabama: Architettura per l'emergenza, in Casabella n.668, 1999

- Renzo Piano, Prototipo per abitazioni di soccorso, in L'Architecture d'aujourd'hui n.21 9, 1982

- Giordano Tironi, Resistere al caos, un colloquio con Tadao Ando, in "Casabella" n.555, 1989

- G.U.P. sotto la direzione di Yoshita Utida, Vari studi, in L'Architecture d'aujourd'hui n.148, 1970

- John D. Vredevoogd, Spazio abitativo modulare estendibile e modulare, in L'Architecture d'aujourd'hui n.148, 1970

- Cannatà & Fernandes: modulos auto-suficientes, in A+U Architecture and Urbanism n. 4(439), 2007

- Casa in scatola, in Abiare n. 445, 2004

- Living box, in Arca n.217, 2006

- Special issue. Micro-architectures, in Architecture d'aujourdjui n. 328, 2000 Jun

- Special issue. Mikroarchitektur, in Detail:n. 12, 2004

BIBLIOGRAFIA TESI

Daniela Cardace, Quaglino Elisabetta, Dall' esperienza di autocostruzione ad Arcosanti alla progettazione di un modulo abitativo, rel. Nuccia Comoglio Maritano, correl. Chiara Aghemo, Torino, luglio 2008

Simona Cogliolo, Case temporanee : le condizioni dell'abitare tra emergenza e contemporaneità, rel. Nuccia Comoglio Maritano, Torino, dicembre 2007

Silvia Dellora, Matteo Mentigassa Fare, Diogene : microarchitettura nomade polifunzionale autocostruibile, rel. Guido Laganà, correl. Ugo Li Puma, Torino, dicembre 2006

Gianluca Gallo, Maurizio Gioda, Sulle sponde del Sangone : il recupero dell'area Firsat a Moncalieri, rei. Massimo Camasso, Torino, settembre 2008

Giulia Giordano, Un info point per Torino e non solo, rei. Piergiorgio Tosoni, Nuccia Comoglio Maritano, Torino, dicembre 2008

SITOGRAFIA

http://www.agenziacasaclima.it

http://architetturareversibile.blogspot.com http://www.architectureforhumanity.org

http://www.autocostruzione.net

http://www.casapassiva.com

http://www.ciutatsocasionals.net/homepage.htm

http://www.comune.torino. it/geoportale/prg/tavole.htm http://www.convertiblecity.cle http://www.designboom.com/cart_sheitèr.html

http: //www. edilportale. com/ http://www.edilportale.com/livingbox/eng/livingbox.htm http://europaconcorsi.com/ http://www.fabiofeminofantascience.org/RETROFUTURE http://www.federlegno. it

http://www.iaacbiog.com/AAC2007-finalists/

http://www.ld3. it/index htm l http-/!moco loco com/

http: //www moma org/i nteractives/exhi bitio ns/2005/safe/safe html http://www.shedworking.co.uk/2OO8_O1_O1_archive.html http://www.triennale.it

http://www. triennale.it/triennale/sito_html/munacasapertutti/home. html http://www. under-construction.it/

http://www.wikipedia.it

http://www.arcelormittalconstructionnederland.nl/

http://www.bituver.it/

http://www.celenit.it/

http://www.consolar.de/it/

http://www.datahoiz.com/it/

http://www.erco.com/

http://www.ikea.com/it/

http://www..saint-gobain.it/

http://sanyo,com/

http://www.sidelsrl.it/

http://www.t-race.com/L_IT/index.php

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)