Politecnico di Torino (logo)

Mondino, Chiara

Progetti e strategie territoriali nel Saluzzese.

Rel. Giuseppe Dematteis, Agata Spaziante. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura (progettazione urbana e territoriale), 2008

Abstract:

Scelta del tema e obiettivi

La ricerca si sviluppa dalla volontà di indagare una porzione di territorio di cui sono interessata avendola conosciuta "da vicino", ma che ho voluto osservare, per affrontare parte del lavoro, ponendomi anche da un punto di vista più distaccato.

Tare presa! esame è identificabile come "Saluzzese" che ha come centro principale il Comune di Saluzzo e comprende le Valli Po, Bronda e Infernotto, la Valle Varate e i comuni della fascia pedemontana e di pianura corrispondente delimitazione "ufficiale- assunta come riferimento è data dal Quadro di Riferimento Strutturale del Piano Territoriale Regionale, che ha suddiviso il territorio regionale in 33 "Ambiti Integrati Territoriali", tra cui l'ambito del Saluzzese.

obiettivo della ricerca è quello di indagare l'esistenza di presupposi, per la costruzione o il rafforzamento del Saluzzese come sistema locale territoriale (SLoT), in cui gli attori locali sappiano confrontarsi per organizzare autonomamente il progetto so di sviluppo sostenibile, valorizzando le specificità territoriale, che caratterizzanorareaecomportandosicomeunattorecollettivotemtonale.

inoltre la ricerca intende fornire gli elementi per la definizione di uno scenario condiviso del territorio, attraverso la definizione di linee strategiche di sviluppo.

1.2 Organizzazione della ricerca

Nella prima parte si è voluto delineare un quadro di riferimento generale, in cui innanzitutto viene definito un quadro teorico relativo al tema dello sviluppo locale, quindi vengono indicati gli obiettivi e le strategie emergenti dalla pianificale territoriale, a livello regionale, provinciale e sovracomunale; infine viene definito ambito di indagine, considerando le diverse suddivisioni del territorio regionale effettuate ai diversi livelli di pianificazione.

Nella seconda parte è stata sviluppata l'analisi della progettualità, m cui dopo 1 presentazione della metodologia di indagine, è stato raccolto un inventano dei sgotti potenzialmente territorializzanti, osservando in particolare i soggetti coinvolti S progettualità, le reti locali ed extralocali di relazioni e di soggetti e le risorse

delineato un quadro territoriale, partendo da un'indagine esterna, di tipo statistico-oggettivo, del patrimonio ambientale e culturale delle risorse umane, del sistema insediativo ed infrastrutturale e delle attività economiche.

Nella parte successiva viene presentato il confronto tra l'analisi della progettualità e l'analisi oggettiva; sono stati considerati i punti di forza e di debolezza del territorio, emergenti dalla situazione in essere, poi rapportati con gli elementi rilevanti della

situazione in progetto, per definire coerenze ed incongruenze tra le due immagini del sono state sviluppate le considerazioni conclusive, osservando gli elementi che possono portare alla definizione di un sistema locale territoriale del Saluzzese e delineando le linee strategiche per lo sviluppo del territorio preso in esame.

Relatori: Giuseppe Dematteis, Agata Spaziante
Soggetti: U Urbanistica > UN Storia dell'Urbanistica
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GG Piemonte
U Urbanistica > UB Architettura del Paesaggio
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura (progettazione urbana e territoriale)
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1213
Capitoli:

1. INTRODUZIONE

5

1.1 SCELTA DEL TEMA E OBIETTIVI

1.2 ORGANIZZAZIONE DELLA RICERCA

2. QUADRO DI RIFERIMENTO GENERALE 7

7

2 1 LO SVILUPPO LOCALE: QUADRO TEORICO

2 1 1 Dalla deterritorializzazione fordista alla riaffermazione del locale

2.1.2 11 territorio come componente dell'azione strategica dell'azione a livello

locale

2.1.3 II modello dei Sistemi Locali Territoriali

2.1.4 Cosa si intende per sviluppo locale

2.1.5 Strumenti e politiche per la progettazione alivello locale

2.1.6 Lo sviluppo locale nelle aree marginali

2.2 OBIETTIVI E STRATEGIE DELLA PIANIFICAZIONE TERRITORIALE 21

2.2.1 II livello regionale della pianificazione

2.2.2 II livello provinciale della pianificazione

2.2.3 II livello sovr acomunale della pianificazione

2.3 INDIVIDUAZIONE DELL'AMBITO DI INTERVENTO

2.3.1 II quadrante sud occidentale del Piemonte

232 Sistemi locali subregionali e aree marginali

' ' 84

2.3.3 II Gai Tradizione Terre Occitane

2.3.4L 'Ambito Integrato Territoriale del Saluzzese

88

3. ANALISI DELLA PROGETTUALITÀ

88

3.1 LA METODOLOGIA

3.1.1 Criteri di selezione dei progetti

, 3.1.2 Tipologie di progetti

3.2 SCHEDATURA DEI PROGETTI

3.2.1 1 progetti selezionati

3.2.2 Griglia di lettura della progettualità

3.3 IL TERRITORIO CHE EMERGE DALL'ANALISI

3.3.1 Analisi dei progetti

3.3.2 Analisi dei soggetti coinvolti nella progettualità

3.3.3 Analisi delle reti locali

3.3.4 Analisi delle risorse territoriali

4. QUADRO TERRITORIALE: STATO, DINAMICHE, CRITICITÀ DEL

4.1 IL CONTESTO TERRITORIALE

4.2 IL PATRIMONIO AMBIENTALE E CULTURALE

4,2.1 La componente fisico naturale

4,2.2 II patrimonio culturale, storico, artistico

4.3 LE RISORSE UMANE

431 Caratteristiche demografiche 150

4.3.2 L'istruzione

4 4 L'ORGANIZZAZIONE FUNZIONALE DEL TERRITORIO 152

44 I II sistema insediativo 153

442 li.sistema infrastrutturale 157

4.5 LE ATTIVITÀ ECONOMICHE 14 5

III sistema dell'agricoltura e dell'allevamento 158

4.5.2 Le produzioni tipiche 163

4 5 311 sistema industriale 172

4.5.4 II settore terziario

5. CONFRONTO TRA PRATICHE TERRITORIALI IN ESSERE ED IN

PROGETTO: COERENZE ED INCONGRUENZE 184

184

5.1 PATRIMONIO AMBIENTALE E NATURALE

5 2 PATRIMONIO CULTURALE MATERIALE E IMMATERIALE E PATRIMONIO 186

PAESAGGISTICO

53 DEMOGRAFIA, FORMAZIONE, INSEDIAMENTI 189

5.4INFRASTRUTTURE 190

5.5 ENERGIA

5 6 AGRICOLTURA, ALLEVAMENTO, PRODUZIONI TIPICHE 192

5.7 INDUSTRIA, ARTIGIANATO 194

5.8 TURISMO 107

6. CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

6 1 PRECONDIZIONI E LIMITI PER IL RICONOSCIMENTO DEL SALUZZESE COME SISTEMA 197

LOCALE TERRITORIALE

6.2 LINEE STRATEGICHE DI INTERVENTO PER LO SVILUPPO DEL SALUZZESE 198

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI 200

Bibliografia:

Bagliam M., Periamo P. (2003), .��� ^li territorii e solita orientale,

IRES Piemonte, Torino.

Becattini G.. Sforzi P. (a cura di) (2002), U.oni snilo sviilo locale, Rosenberg &

Sellier, Torino. .

BonoraP.(acuradi)(2001),5/or^^7,Baskerville,Bologna.

c.sosimoD.(a^adi)(2000),.^-----'F--^^^^ j

Cremaschi M. (2002, "Studi urbani e sviluppo de, territorio". Ar^odi s.di ^ani

e regionali, 75, pp. 5-25.

Oc Rita G.. Bonomi A. (1998), Manifesto per lo ^po locale. Dall^one di

comunità ai Patti r.rrtonW, Bollati Boringhien, Tonno.

Oematteis G. (1994). ^sibilila e limiti dello sviluppo locale', S^po locale, 1, 1.

pp. 10-30. (2005) "II territorio nello sviluppo locale. Il contributo del modello

Dematteis G. (2005), 11 tern Territorialità, sviluppo locale,

SLoT" in Dematteis G-, Governa F. (a cura m),

sostenibilità: il modello SloT, Franco Angeli, Milano.

Donolo C. (2007). Sostenere lo sviluppo. Ragioni e sperante oltre la crescita. Bruno

Mondatori, Milano.

Ferrerò G. (a cura di) (2004), Votare ipro^i complessi, L'Artistica, Savigliano.

Govema P., Pasqui G. (2007), "Lo sviluppo locale m territori fragili". Uralica,

133,pp. 115-125.

LanzaniA.(acuradi)(2005),"Territorilenti",r.mtorfo,34.

Magnaghi A. (1998), // territorio degli abitanti. Franco Angeli, Milano.

Magnaghi A. (2000), II progetto locale. Bollati Boringhieri, Torino.

Pasqui G. (2005a), Territori: progettare lo sviluppo, Carocci, Roma.

Pasqui G. (2005b), Progetto, governo, società. Ripensare le politiche territoriali,

Franco Angeli, Milano.

Rossignolo C./Simonetta Imarisio C. (a cura di) (2003), SloT auademo 3. Una

geografia dei luoghi per lo sviluppo locale, Baskerville, Bologna.

Sommella R. (a cura di) (2005), SloT quaderno 2. Riflessioni metodologiche,

Baskerville, Bologna.

Storper M. (1997). "Le economie locali come beni relazionali". Sviluppo Locale, IV, 5,

pp.5-42.

Viestì G. (2000), "Politiche economiche e sviluppo locale: alcune riflessioni". Sviluppo

Locale, VII, 14, pp. 55-81.

Vinci I. (2005a), "Sviluppo locale e nuova programmazione del territorio", in

Dematteis G., Govcma F. (a cura di), Territorialità, sviluppo locale, sostenuta:

modello Sto T, Franco Angeli, Milano.

Vinci I. (2005b), 11 radicamento territoriale dei sistemi locali. Franco Angeli, Milano.

Rivista Sviluppo Locale, Rosenberg & Sellier, Torino.

Documenti, piani e programmi

Legambiente.-Confcommercio (2001), Piccola Grande Italia: la disomogenea vitalità

dei piccoli comuni con meno di 2.000 abitanti. Roma.

Regione Piemonte, Assessorato Politiche Territoriali (2005), Per un nuovo piano

territoriale regionale: documento programmatico, Torino.

Regione Piemonte, Assessorato Politiche Territoriali (2007), Piano territoriale

regionale: quadro di riferimento strutturale, Torino.

Regione Piemonte, Assessorato Politiche Territoriali (2007), Piano paesaggistico

Regionale, inquadramento strutturale. Tonno.

Regione Piemonte, Assessorato Politiche Territoriali (2007), Valutarne Ambientale

Strategica: specificarne dei contenuti del rapporto ambientale per ti Piano

Territoriale e il. Piano Paesaggistico, Torino.

Regione Piemonte, Assessorato al Turismo, Dirczione Turismo, Sport, Parchi, Settore

Organizzazione Turistica (2000), Piano triennale degli interventi 2000-2002, Tonno.

Regione Piemonte, Assessorato al Turismo, Dirczione Turismo, Sport, Parchi, Settore

Organizzazione Turistica (2004), Piano annuale degli interventi 2004, Tonno.

Regione Piemonte. Settore Trasporti (2004), Terzo Piano Regionale dei Trasporti e

delle Comunicazioni, Torino.

Regione Piemonte, Comitato per lo sviluppo rurale (2007), Programma di sviluppo

rurale, PSR 2007-2013, Torino.

Regione Piemonte, Dirczione Pianificazione delle Risorse loriche (2007), Piano di

Tutela delle Acque , Relazione di Sintesi, Torino.

Regione Piemonte (2000), Documento di Programmazione per l'Attività Estrattiva,

Torino. .

Regione Piemonte (2005), Documento Strategico Preliminare Regionale 2007-2013,

Torino.

Regione Piemonte, (2006), Proposta di Piano Socio-Sanitario Regionale 2006-2010,

Torino.

Regione Piemonte, (2007), Documento di programmazione economica e finanziaria

regionale 2007-2009, Torino.

Provincia di Cuneo (2004), Piano Territoriale Provinciale: relazione illustrativa,

Cuneo.

Provincia di Cuneo (2004), Piano Territoriale Provinciale, matrice ambientale:

rapporto illustrativo. Cuneo.

Comune di Saluzzo, Comuni di Lagnasco, Manta, Scamafìgi, Comunità Montana Valle

Maira, Comunità Montana Valli Po, Bronda e Infernotto, Comunità Montana Valle

Varaita, Parco .Fluviale del Po cuneese (2007), Programma Territoriale Integrato:

relazione illustrativa.

Comune di Saluzzo, Comuni di Lagnasco, Manta, Scamafìgi, Comunità Montana Valle

Maira, Comunità Montana Valli Po, Bronda e Infernotto, Comunità Montana Valle

Varaita, Parco Fluviale del. Po cuneese (2007), Programma Territoriale Integrato:

planimetrie.

Comune di Saluzzo, Comuni di Lagnasco, Manta, Scamafìgi, Comunità Montana Valle

Maira, Comunità Montana Valli Po, Bronda e Infernotto, Comunità Montana Valle

Varaita, Parco Fluviale del Po cuneese (2007), Programma Territoriale Integrato:

dossier di candidatura.

Siti Internet

www.comune.saluzzo.cn.it

www.irer.it/pisl/pisl/prodotti/convegnieseminari/convegno_risorse_sviluppo_locale

www.obiettivo2.regione.lombardia.it

www.provincia.cuneo.it

www.re-set.it"

www.regione.piemonte.it

www.sviluppolocale.formez.it

www.tradizioneterreoccitane.com

www.comune.saluzzo.cn.it

www.marcovaldo.it

www.parcodelpocn.it

www.provincia.cuneo.it

www.tradizioneterreoccitane.com

www.vallipo.cn.it

www.vallevaraita.cn.it

www.wi-pie.org

� Capitolo 4

Documenti, piani e programmi provincia di Cuneo, Settore Lavoro (2005), Atlante socio.economico della provincia di Cuneo.

Agenzia Regionale per gli insediamenti montani (2008), Insediarsi in Valle Varaita.

scheda informativa.

Comune di Saluzzo, Comuni di Lagnasco, Manta, Scamafìgi, Comunità Montana Valle

Maira, Comunità Montana Valli Po, Bronda e Infernotto, Comunità Montana Valle

Varaita, Parco Fluviale del Po cuneese (2007), Programma Territoriale Integrato:

relazione illustrativa.

Comune di Saluzzo, Comuni di Lagnasco, Manta, Scarnafigi, Comunità Montana Valle

Maira, Comunità Montana Valli Po, Bronda e Infernotto, Comunità Montana Valle

Varaita, Parco Fluviale del Po cuneese (2007), Programma Territoriale Integrato:

planimetrie.

Facciotto P. (a cura di) (1999), Valle Po, Bronda, Infernotto: Piano di sviluppo socio-

economico 1999-2004.

IPLA S.p.a. (per conto della Regione Piemonte) (2007), I boschi del Piemonte,

conoscenze e indirizzi gestionaliy Torino.

ISTAT (2001), Censimento della Popolazione e delle Abitazioni.

IRES Piemonte (2001), I Nuovi distretti industriali, IRES Piemonte, Torino.

IRES Piemonte (2006), Relazione annuale sulla situazione economica, sociale e

territoriale del Piemonte, IRES Piemonte, Torino.

IRES Piemonte (2006), Quaderno di ricerca n.112. Programmazione integrata e

sviluppo rurale in Piemonte, IRES Piemonte, Torino.

Regione Piemonte, Assessorato Politiche Territoriali (2007), Piano paesaggistico

Regionale, inquadramento strutturale, Torino.

Siti Internet

www.comune.saluzzo.cn.it

www.ires.piemonte.it

www.istat.it

www.montagna.piemonte.it

www.provincia.cuneo.it

www.regione.piemonte.it/stat/bdde

www.vallipo.cn.it

www.vallevaraita.cn.it

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)