Politecnico di Torino (logo)

Castiati, Silvia

Un programma territoriale integrato di Asti: uno strumento per una nuova fase di sviluppo.

Rel. Fabio Minucci. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale, 2008

Abstract:

"La Pianificazione Territoriale e 10 strumento principale per sottrarre l'ambiente al saccheggio prodotto dal "libero gioco" delle forze di mercato. Alia logica quantitativa della accumulazione di case, essa oppone la logica qualitativa della loro "disposizione", che consiste nel dare alle cose una forma ordinata (informarle) e armoniosa. Non si tratta, soltanto, di porre limiti e vincoli. Ma di inventare nuovi modelli spazio-temporali, che producano spazio (fa dove la civiltà quantitativa della congestione lo distrugge), che producano tempo (fa dove la civiltà quantitativa della congestione lo dissipa) e che producano valore aggiunto estetico" (G. Ruffolo, 1986).

La presente tesi si propone di analizzare i primi passi "strategici" della città di

Asti nella pianificazione territoriale.

Attraverso politiche, progetti condivisi, partecipazione di soggetti locali e "volontà di riscoprirsi", si avvia per Asti una nuova fase -ancora agli albori- sotto il profilo economico, sociale, architettonico ed ambientale, facendosi riscoprire come fiorente territorio nel contesto regionale.

Un progetto della città condiviso dalle Comunità Collinari del Nord astigiano, che si prefigge obiettivi di medio-Lungo periodo orientati verso lo sviluppo sostenibile e le vocazioni territoriali più sedimentate nel tempo. Queste ultime rappresentano un punta di partenza imprescindibile per ottenere un valore aggiunto territoriale.

A cominciare dal vino e tutta la sua filiera, da sempre, simbolo di un sistema locale che, più volte, si e fatto riconoscere a livello interazionale per i suoi prodotti gastronomici di qualità.

Asti: città che possiede tutti i caratteri di vivibili di un paese, che della metropoli non probabilmente mai le caratteristiche, ma che si vuole far riconoscere per spirito di iniziativa, per voglia di Occupare una posizione di rilievo locale, sovra locale ed internazionale senza modificare il suo status di piccola real piemontese.

Rinnovo e Riqualificazione, Innovazione e Tradizione, Produttivi di nicchia e Ricerca: questi obiettivi persegue Asti per il prossimo futuro, connubi di elementi diversificati che coesistono in una medesima real. Attraverso progetti, non "sulla città" ma "della città", Asti si rimodella per andare ad occupare nuovamente la posizione di rilievo che le apparteneva negli anni passati e che, pian piano, ha perduto a causa di uno staIlo dell'economia e

dell'imprenditorialità vissute in maniera passiva. In questa fase di "buoni propositi" di sviluppo futuro si inserisce il ragionamento urbanistico strategico: azioni innovative che investono tutto su una progettuali attiva, condivisa e a tutto tondo, occupandosi, cioè, di ogni elemento critico che insiste sulla città: dalla sicurezza all'ambiente, dalla promozione territoriale alla realizzazione di servizi a sostegno delle piccole e medie imprese e di quelle che stanno facendo capolino sul mercato.

Come si delineerà la "Asti" di domani e come sta affrontando oggi questa sua metamorfosi?

Mettere in gioco risorse, sia umane che economiche, mirare ad una progettualità condivisa e ad un partenariato sia pubblico che privato, guardare al contesto - a ciò che ruota intorno alla città- e fare in modo che si crei un trait d'unione tra il capoluogo ed i territori limitrofi che con esso partecipano ad un'idea di evoluzione

volgendo tutti lo sguardo verso obiettivi comuni.

Le colline come importante patrimonio, gli edifici storici come testimonianza di un passato che e ancora inserito nel presente, i prodotti gastronomici ed il vino come elementi di qualità da esportare: questo e L'astigiano. Territorio da riscoprire, da rivalutare, vivere e da conoscere.

Relatori: Fabio Minucci
Soggetti: P Personaggi > PA Architetti
A Architettura > AP Rilievo architettonico
A Architettura > AO Progettazione
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GG Piemonte
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1195
Capitoli:

Sommario

PARTE PRIMA

LA PIANIFICAZ10NE STRATEGICA: PRESENTE E FUTURO

Capitolo 1

Considerazioni generali sulla Pianificazione Strategica

1. Obiettivi del governo strategico del territorio

2. La Pianificazione Strategica

2.1 Il contesto in cui nasce

2.2 Caratteristiche

2.3 Quali rapporti con la pianificazione urbanistica....

2.4 Elementi di criticità

Capitolo 2

Il Programma Territoriale Integrato

1. Orizzonte elemento

2. La politica regionale europea e i fondi strutturali

3. Dal Programma Integrato di Sviluppo Locale al Programma Territoriale

Integrato: le differenze

PARTE SECONDA

caso studio LA CITTA' DI ASTI

Capitolo 3

Brevi cenni sulla storia di Asti e della sua provincia

1. testimonianze di ieri e di oggi

2. Come viene percepita la città oggi: analisi della situazione attuale

3. Asti e le politiche di rilancio

Capitolo 4

Il Piano Strategico della città

Capitolo 5

Il Bando regionale "Programmi territoriali integrati" 2006-2007

1. Orientamenti regionali riferiti al bando e iter di formazione

2. Politiche decisionali tra le amministrazioni

Capitolo VI

Analisi e contenuti del Programma Territoriale Integrato astigiano

1. II contesto territoriale

2. L'idea guida

3. Dall'idea guida agli scenari futuri

4. Gli obiettivi di sviluppo: tre macro scenari

4.1 II rilancio del territorio astigiano

4.2 La valorizzazione delle economie locali

4.3 La valorizzazione dei saperi del territorio

5. Progetti-Azioni del programma6

PARTE TERZA

Capitolo VII

Scenari e prospettive future

Bibliografia

Bibliografia:

~ AA.VV. (2005), La Provincia di Asti. Arte, storia, tradizioni, società ed enogastronomia di un territorio unico, San Giorgio Editrice, Genova

~ Martinelli F. (2005), La pianificazione strategica in Italia e in Europa. Metodologie ed esiti a confronto, Franco Angeli, Milano

~ Minucci F. (2005), L'evoluzione del governo del territorio e dell'ambiente: dalla logica dei comandi alle logiche condivise, Utet, Torino

~ Gastaldi F., Fedeli V. (a cura di)(2004), Pratiche strategiche di pianificazione, Franco Angeli, Milano

~ Spaziante A., Pugliese T. (a cura di)(2003), Pianificazione strategica per le città: riflessioni dalle pratiche, Franco Angeli, Milano

Documenti

~ Comune di Asti, Programma Territoriale Integrato di Asti, luglio 2007

~ Quadro Strategico Nazionale per la politica regionale di sviluppo 2007-2013,

giugno 2007

~ Regione Piemonte, Piano Territoriale Regionale, luglio 2007

~ Regione Piemonte, Proposta di Programma Operativo Regionale, febbraio 2007

~ Regione Piemonte, Quaderno Preparatorio per il Quadro Strategico Regionale, gennaio 2007

~ Regione Piemonte, Quaderno di Riferimento per il Piano Territoriale della Regione Piemonte, dicembre 2006

~ Regione Piemonte, Documento di Programmazione Strategico-Operativa, dicembre 2006

~ Regione Piemonte, Documento Strategico Preliminare Regionale, ottobre 2005

Sitografia

Enti Locali

» Comune di Asti h »

Comuni di Asti in rete h

www.comune.asti.it/

www.comuninrete.at.it

Comunita Collinari dell'astigiano

http:/ /www.Drovincia.asti.itlwwwcomuni/index.html

» Provincia di Asti L » Regione Piemonte

Piani e Documenti

» Contratti di Quartiere di Asti

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)