Politecnico di Torino (logo)

Bugim Ruel Vergnano, Carolina

Un secolo di trasformazioni urbanistiche ad Asti: analisi storico-critica ed indagini sul tessuto degli spazi pubblici (1815-1915).

Rel. Mauro Volpiano, Giuseppe Roccasalva. Politecnico di Torino, Corso di laurea specialistica in Architettura (restauro e valorizzazione), 2007

Questa è la versione più aggiornata di questo documento.

Abstract:

Questo elaborato tratta delle evoluzioni del tessuto urbano della città di Asti, tracciando una lettura diacronica degli aspetti morfologici in ogni periodo. Questo studio inizia nel 1815 e, nel corso di un secolo, analizza i processi storici che concernono le trasformazioni del tessuto urbano.

Partendo dall'identificazione delle proprietà rilevanti del tessuto viario, attraverso la ricerca di documenti e fonti storiografiche e iconografiche di Asti in periodi strategici del suo sviluppo, viene analizzata la sua configurazione spaziale con l'utilizzo della metodologia space syntax. Con questa analisi si intende ottenere una maggiore comprensione delle dinamiche di centralità urbana e del loro rapporto con il centro storico propriamente detto e, infine, stabilire un collegamento tra queste proprietà e la permeabilità del sistema urbano. Questo studio analizza anche come si comportano morfologicamente gli spazi pubblici e verifica come l'apertura di nuovi spazi, oppure gli ampliamenti e le rettificazioni, si riflettono nella struttura urbana complessiva. Sono importanti elementi di indagine: le piazze, le vie, gli isolati e la cinta muraria. Attraverso il confronto dell'analisi space syntax con la ricerca storica, viene dimostrato come la configurazione degli spazi pubblici è cambiata e come questo fatto influisca sull'utilizzo del suolo. La maggior parte degli spazi più integrati del sistema rimangono gli stessi durante il periodo studiato e tendono ad attrarre edifici istituzionali, commerciali e residenze di pregio. Inoltre, con l'espansione della città verso le aree fuori dalle mura e con la costruzione di nuove arterie di collegamento al tessuto metropolitano, la griglia urbana diventa più accessibile e leggibile. Si cerca, infatti, di contribuire al riconoscimento della natura storico-morfologica di Asti nel periodo tra Ottocento e inizio del Novecento, come un possibile strumento per la salvaguardia del suo patrimonio urbano.

Relatori: Mauro Volpiano, Giuseppe Roccasalva
Soggetti: A Architettura > AS Storia dell'Architettura
U Urbanistica > UN Storia dell'Urbanistica
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GG Piemonte
Corso di laurea: Corso di laurea specialistica in Architettura (restauro e valorizzazione)
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1123
Capitoli:

SINTESI

ABSTRACT

RESUMO

CAPITOLO I-

Introduzione

CAPITOLO II -

Metodologia di analisi: La Sintassi Spaziale per l'interpretazione delle città storiche Space Syntax

II. 1 - La configurazione dello spazio .

11.2 - La descrizione dell'unità spaziale

11.3 - Le misure sintattiche

11.4 - Applicazioni della Sintassi Spaziale

11.5 - Obbiettivi dell'applicazione della metodologia sul caso di Asti.21

CAPITOLO III -

La città italiana nell'Ottocento - Nota bibliografica

CAPITOLO IV -

Gli anni della Restaurazione

IV. 1 - Le trasformazioni urbane in età napoleonica

IV.2 - I primi programmi urbanistici dopo il Governo francese

IV.3 - Analisi dello spazio pubblico tra il 1814eil 1839

CAPITOLO V-

Piani, progetti ed interventi (1840 - 1900)

V.l - Le trasformazioni urbane tra 1840- 1900

V.l.l -II Piano Regolatore Berutto (1840

V. 1.2 - La Ferrovia Torino - Genova

V.1.3-II Piano Regolatore d'Ornato (1849

V. 1.4 - II Piano Regolatore dei caseggiati e contrade ( 1851

V. 1.5 - Sviluppo edilizio ed urbano nella seconda metà del XIX secolo

V.2 - Analisi dello spazio pubblico tra il 1840 e il 1900: una sintesi critica dei primi piani urbanistici

CAPITOLO VI-

Piani, progetti ed interventi (1900-1915

VI.l - Le trasformazioni urbane tra 1900 - 1915

VI. 1.1 - La prima ipotesi di Piano Regolatore e di Ingrandimento ( 1900

VI. 1.2 - Le trasformazioni urbane attraverso le opere pubbliche

VI.1.3 - La seconda ipotesi di Piano Regolatore (1906

VI. 1.4 - La gestione del Piano Regolatore del 1906

VI.2 - Analisi dello spazio pubblico tra il 1900 e il 1915

CAPITOLO VII -

Conclusione

APPARATI

1-Bibliografia

2 - Regesto sintetico delle fonti archivistiche

Bibliografia:

M.B.M. de Arruda Campos, Urban Public Spaces: A study ofthe relation between spallai configuration and use patterns, PhD Thesis in Architecture, University of London, London 2000.

BARBARA BAINO, Asti: la nuova stazione ferroviaria ed il suo contesto urbano, Tesi di Laurea presso il Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, rei. Giacomo Donato, 1998.

LUCIANO BOSSIA, Evoluzione del tessuto urbanistico di Asti dal 1860 al 1975, Tesi di Laurea presso il Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, rei. Maurizio Vogliazzo, a.a. 1974-1975.

GIOVANNI BUTRICO (a cura di), Asti: progetto e costruzione della città, 1918 - 1940, Comune di Asti, Asti 1988.

COMUNE DI ASTI: ASSESSORATO PER LA CULTURA, Asti: progetto e costruzione della città, 1848 - 1918, L' Arciere, Cuneo 1981.

MAURIZIO CASSETTI, Guida dell 'Archivio di Stato di Asti, Ministero per i beni culturali e ambientali, Vercelli 1996.

VERA COMOLI MANDRACCI, Appunti sull'evoluzione storico-urbanistica di Asti, in Ricerche preliminari sul centro storico di Asti (a cura del Comune di Asti), Asti 1971.

VERA COMOLI MANDRACCI, Studi di storia dell 'urbanistica in Piemonte: Asti, Centro Studi Piemontesi, Torino 1972.

VERA COMOLI MANDRACCI, Asti: la città come storia urbana, in N. GABRIELLI (a cura di), Arte e cultura ad Asti attraverso i secoli, Amilcare Pizzi Spa, Torino 1977.

ANDREA DA COSTA BRAGA, Morfologia, Transformacao e Co-presenca em centros urbanos: o caso do Centro do Rio de Janeiro/RJ, Dissertacao de Mestrado, orientador: Prof. Dr. Decio Rigatti, Universidade Federai do Rio Grande do Sul, Porto Alegre 2003.

VALERIO CUTINI, Lines and Squares: Towards a confìgurational approach to thè morphology ofopen spaces, in Proceedings ofthe Fourth International Symposium on Space Syntax, UCL, London 2003, pp 49.1 -49.14.

DIPARTIMENTO ASSETTO TERRITORIALE DELLA CITTÀ DI ASTI, Centro Storico di Asti: sintesi problematica delie indagini preliminari, Asti 1976.

LUCAS FIGUEIREDO, Linhas de Continuidade no Sistema Axial, Tesi di Master presso l'Universidade Federai de Fernambuco, Facoltà di Desenvolvimento Urbano, rei. Luiz do Eirado Amorini, Recife 2004.

LUCAS FIGUEIREDO, Luiz AMORIM, Continuity Lines in thè axial System,

in Proceedings of thè Fifth Space Syntax International Symposium, Delft University of Technology, Delft 2005.

NICOLA GASIANI, Asti nei principali suoi ricordi storici, Varesio, Torino 1927, voi. I.

NOEMI GABRIELLI, Arte e Cultura ad Asti Attraverso i Secoli, Istituto Bancario San Paolo di Torino, Torino 1977.

SERAFINO GRASSI, Storia della città di Asti, Forni, Bologna 1972.

JULIENNE HANSON, Order and structure in urban space: a morphological history of thè city of London, PhD thesis, University of London, London 1989.

BILL HILLIER, JULIENNE HANSON, The Social Logic of Space, Cambridge University Press copyr., Cambridge 1984.

BILL HILLIER, Space is thè Machine, Cambridge University Press, Cambridge 1996.

BILL HlLLIER, The art of piace and thè science of space, World Architecture 11/2005 185, Beijing, 2005. (Special Issue on Space Syntax pp 24-34 in Chinese, pp96-102 in English).

BILL HILLIER, SHINICHI IIDA, Networks effects and psychological effects: a theory of urban movement, University College of London, London, 2006.

KAYVAN KARIMI, The Spadai Logic of Organic Cities in Iran and thè United Kingdon, in Proceedings of thè First Space Syntax International Symposium, University College London, London 1997.

CLAUDIA LOUREIRO, Luiz AMORIM, O Mascate, o Bispo, o Juiz e os outros: sabre a genese morfologica do Recife, Revista Brasileira de Estudos Urbanos e Regionais,Recife,n.° 3, pp. 19-38, novembre 2000.

MlRELLA MACERA (a cura di), Benedetto Alfieri - L 'opera astigiana, Lindau s.r.l., Torino 1992.

VENANZIO MALFATTO, Vecchia Asti, immagini di un tempo, II Portichetto, Cuneo 1980.

VENANZIO MALFATTO, Asti nella storia delle sue vie, Ed. Basegrafica, Cuneo 1990.

PAOLO OLLINO, Asti: normativa e costruzione della città fra Otto e Novecento, Tesi di Laurea presso il Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, rei. Giovanni Maria Lupo, 1997.

AMERIGO RESTUCCI (a cura di), Storia dell'architettura italiana -L 'Ottocento, Electa, Milano 2005.

VIRGINIA ROVERO, La città di Asti: L'evoluzione della città attraverso un secolo di pianificazione urbanistica (1840-1940), Tesi di Laurea presso il Politecnico di Torino, Facoltà di Ingegneria, rei. Franco Mellano, Giovanni Cassatela, a.a. 2005-2006.

PAOLO SICA, Storia dell'Urbanistica - L'Ottocento, Laterza, Roma-Bari 1984,vol.II.

Space Syntax Limited, Agorà Cities for people - Technology Platform Report, Project Partners, UK 2004.

Space Syntax Limited, Using Depthmap for visibility graph analysis, AGORÀ WP 6 Workshop, Depthmap tutorial, Malmo 2004.

ALASDAIR TURNER, Depthmap: a program to perform visibility graph analysis, in Proceedings of thè 3rd International Symposium on Space Syntax, Geòrgia Institute of Technology, Geòrgia 2001.

Alasdair Turner et al., From isovists to visibility graphs: a methodology for thè analysis of architectural space, Environment and Planning B: Planning and Design 2001, volume 28, pages 103-121.

GUIDO ZUCCONI, La città contesa, Editoriale Jaca Book SpA, Milano 1989.

GUIDO ZUCCONI, La Città dell'Ottocento, Laterza, Roma-Bari 2001.

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)