Politecnico di Torino (logo)

Barvato, Romina Carla

Trasformazione delle città portuali: caso studio di Buenos Aires.

Rel. Mario Fadda. Politecnico di Torino, Corso di laurea in Architettura, 2007

Abstract:

Definire ancora "in via di sviluppo" nazioni come la Cina, l'India ed alcune città del Sudamerica non e più adeguato alla nuova condizione in essere.

La chiara rilevanza strategica globale aumentata notevolmente negli ultimi dieci anni, ha contribuito a superare questa barriera.

Pur non essendo più adatta la definizione "in via di sviluppo", quanto meno "sviluppato". Abbiamo pertanto davanti un insieme di aree, paesi, città che si trovano in una "via di mezzo", prive di una parola che Ii possa definire.

Questa crescita ha permesso a ciascuno dichiara di diventare competitivi con il resto del mondo. Tuttavia, I'obiettivo di questa tesi, non sarà parlare della crescita economica, tecnologica, socia le che ha portato tali nazioni e città a svolgere gli attuali ruoli, ma delle conseguenze di questa crescita sui territorio.

L'elaborazione di questa tesi si concentrerà sulle città che, grazie alla chiara localizzazione, hanno sviluppato un forte legame con la chiara geografia, come appunto le città portuali.

Attraverso un confronto su alcuni casi (in paesi "sviluppati" e "in via di sviluppo"), approfondirò come caso di studio, la città di Buenos Aires.

L'obiettivo sarà capire alcuni concetti base che influenzano questa situazione: localizzazione, flussi e relazioni con le città vicine, scala, territorio, storia, risorse naturali e artificiali, con I'obiettivo di ottenere una sensibilità urbana capace di comprendere I'esistente e il suo intorno, che ci permetteranno una corretta analisi sulla situazione attuale e futura della città.

LA FORMA DELLE CITTA.

... "Ogni città ha la sua geografia, le sue relazioni vitali prossime e lontane. La sua topografia, su cui vengono realizzati gli investimenti umani. Le condizioni climatiche che interessano particolarmente I'habitat umano. Sua forma, vuol dire il suo carattere fondamentale (plastico e sentimentale) che dovrebbe dirigere le iniziative creative dei costruttori delle città"...

Le Corbusier, "Oeuvre Complete III 1934-1938", Les Editions, Gisberger, Zurich, 1935.

Nell'evoluzione urbana certi condizionamenti fisici sono caratteristici delle sviluppo delle città, tra i più rilevanti si trova il posizionamento, non soltanto a livello geografico, ma anche a livello strategico verso la sua regione e il mondo.

Non meno importanti sono le attività, le risorse, le eredita fisiche, le lotte per mantenere e trarre profitto dalle posizioni geografiche, e lo stesso legame tra questi fattori che, nella loro globalità permetteranno I'organizzazione delle spazio urbano.

Oltre a considerare la città come uno dei massimi artifici attribuibili interamente all'uomo, dovremmo considerarla nel suo rapporto permanente con il luogo, in modo da capire che sono i processi congiunti di trasformazione dovuti alle azioni dell'uomo e della natura a dar conto dell'evoluzione urbana della città.

Esistono anche altri fattori non materialmente osservabili, ma non per questo trascurabili,' che hanno avuto indubbiamente peso nell'evoluzione della città: come si è sognata, le modifiche nel trascorso della sua evoluzione, le frustrazioni rimaste, le leggende, gli orgogli, la vergogna, le credenze, il profondo, il popolare, tutti elementi fortemente radicati nell'immaginario urbano che formano parte delle aspirazioni future.

L'evoluzione urbana di una città condivide con i propri abitanti le grandezze e le sconfitte di tutti gli interventi che hanno determinato la sua forma.

Da evidenziare che, non sono soltanto i grandi interventi quelli che definiscono la forma urbana. Qualunque scala d'intervento che permetta di descrivere con brevi idee schematiche operazioni concrete, può svolgere un ruolo decisivo nelle decisioni basiche di un futuro piano regolatore.

Esempio di questo, sono le proposte fatte da Le Corbusier per le città di Buenos Aires e Rio de Janeiro, in cui, pur non essendosi risolte le urgenze nei primi intenti e avendo trascurato aspetti riferiti all'applicabilità del progetto fu sufficiente una semplice bozza, che ancora oggi continua a sedurre architetti e urbanisti.

L'insieme di tutti questi elementi da origine alla forma della città. Influenzata anche dal fattore tempo, considerando gli accelerati ritmi evolutivi che riescono a modificare in continuo la pianificazione della vita urbana in sintonia con le nuove esigenze.

La globalizzazione obbliga architetti ed urbanisti ad analizzare il modo di incidere positivamente sulla qualità della vita, attraverso la ricostruzione delle spazio urbano e la definizione di nuovi luoghi per ospitare la vita sociale.

Questo obiettivo costituisce una scommessa forte per il compromesso etico dell'esercizio delle discipline nate per contribuire positivamente alla vita degli uomini

Relatori: Mario Fadda
Soggetti: A Architettura > AN Opere di ingegneria civile, trasporti, comunicazioni
A Architettura > AO Progettazione
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GE Geografia
U Urbanistica > UN Storia dell'Urbanistica
G Geografia, Antropologia e Luoghi geografici > GD Estero
Corso di laurea: Corso di laurea in Architettura
URI: http://webthesis.biblio.polito.it/id/eprint/1071
Capitoli:

. ARGOMENTO DELLA TESI .

. LA FORMA DELLE CITTA .

. TRASFORMAZIONE DELLE CITTA PORTUALI .

. MARYLAND BALTIMORA. . HONG KONG I KOWLOON.

. VALPARAISO I BARON.

. BUENOS AIRES CASO DI STUDIO.

. DALLA FONDAZIONE AL VIRREINATO.

. DAL VIRREINATO ALL'UNITA NAZIONALE.

. DALL'UNIONE NAZIONALE ALLA REGINA DEL PLATA.

. DALLA REGINA DEL PLATA ALLA BUENOS AIRES DI OGGI

. BUENOS AIRES DI OGGI, SULLA RIBIERA DEL RIO DE LA PLATA.

. STATO DI FATTO DELL' AREA CENTRALE.

. TRASFORMAZIONI DI BUENOS AIRES, SULLA RIBIERA DEL RIo DE LA PLATA'

. IPOTESI DELL'INTERVENTO .

. STATO DI PROGETTO DELL'AREA CENTRALE: AUTOSTRADA COSTIERA. TAVOLA STATO DI PROGETTO . AREA CENTRALE.

. STATO DI PROGETTO DELL'AREA CENTRALE: PARCO PUBBUCO DELLA RISERVA ECOLOGICA.

TAVOLA STATO DI PROGETTO. AREA CENTRALE.

. STATO DI PROGETTO DELL' AREA SUD: SANTA MARIA DEL PLATA' TAVOLA STATO DI PROGETTO . AREA SUD.

. CONCLUSIONI FINALI DELL'INTERVENTO.

Bibliografia:

. LIBRI ED ALTRE PUBBLICAZIONI.

. AAW .

.1990.

. ESTUDIOS SOBRE URBANISMO IBEROAMERICANO. SIGLOS XYI, SEVILLA, JUNTA DE ANDALUCIA 1991.

. PUERTO MADEROC:ONCURSO NACIONAL DE IDEASISOCIEOAD CENTRAL DE ARQUITECTOS, BUENOS AIRES 1992.

. DICCIONARIO HISTORICO DE ARQUITECTURA, HABITAT Y URBANISMO, PROYECTO EDITORIAL, BUENOS AIRES 1994 .

. CAMBIO DE USO DE GRANDES ESPACIO URBANOS, BUENOS AIRES, PROGRAMA MAPA MAPI, BUENOS AIRES 1998.

. CONTRIBUCION A UN DIAGNOSTICO DEL TRANSPORTE EN EL AREA METROPOLITANA DE BUENOS AIRES, ISU FADU UBA, BUENOS AIRES 1999 .

. CONFERENCIA INTERNACIONAL, LA CULTURA ARQUITECTONICA HACIA 1900, BUENOS AIRES

. ARCHIVIO GRAFICO DE LA NACION BUENOS AIRESARQUIS 1994.

. LA TRANSFORMACION DE LA CIUDAD PUERTO MADERO, UNIVERSIDAD DE PALERMO, CP67, BUENOS AIRES 1995.

. ESCENARIOS FUTUROS, UNIVERSIDAD DE PALERMO, CP67, BUENOS AIRES'

. ARRESE ALVARO 1995.

. ESPACIOS PUBUCOS DE BUENOS AIRES EN LOS ESPACIOS PUBUCOS, REFLEXIONES FADU UBA, BUENOS AIRES 1997.

. CIUDAD Y PAISAJE EN AMERICA LATINA. EL VIAJE DE LE CORBUSIER DE 1929, IN CPAU, BUENOS AIRES 2000 .

. BUENOS AIRES Y LA RIBERA DEL PLATA. UNA HISTORIA POR ACORDAR VOCACIONES, SOPORTES Y PROYECTOS, REVISTA DE ARQUITECTURA, SCA, BUENOS AIRES

. Los IMAGINARIOS SOCIALES, MEMORIAS Y ESPERANZAS COLECTIVAS, NUEVA VISION, BUENOS AIRES .

. BECERRA GOLDSTEIN RAUL 1997.

. LA CIUDAD DE BUENOS AIRES TUVO UN RIO EN REAUDAD, MAP BA 2, BUENOS AIRES .

. BORJA JORDI .

. CIUDADANIA Y ESPACIO PUBUCO, CENTRE DE CULTURE CONTEMPORANIA, BARCELONA.

. BORJES JORGE L. .

. FUNDACION MITOLOGICA DE BUENOS AIRES, BUENOS AIRES .

. FERVOR DE BUENOS AIRES, EMECE, BUENOS AIRES .

. CHOMSKY NAON .

. LA SOCIEDAD GLOBAL, UBERANTE, BUENOS AIRES, 1996 .

. DE PAULA ALBERTO.

. ESTUDIOS SOBRE URBANISMO IBEROAMERICANO, SEVILLA .

. DIRECCION DEL PLAN REGULADOR DE LA CIUDAD DE BUENOS AIRES. .1998.

. DESCRIPCION SINTETICA DEL PLAN REGULADOR, DURRURTY, BUENOS AIRES.

. DISTRIBUCION DE LA POBLACION Y USOS DEL SUELO, DURRURTY, BUENOS AIRES.

. GOBIERNO DE LA CIUDAD DE BUENOS AIRES.

. PLAN URBANO AMBIENTAL. ELEMENTOS DE DIAGNOSTICO, BUENOS AIRES .

. CODIGO DE PLANEAMIENTO URBANO.TOMOS I Y n, BUENOS AIRES.

. PROGRAMA DE REHABIUTACION ZONA SUR, DIAGNOSTICO SOCIAL Y AMBIENTAL, BUENOS AIRES .

. INSTITUTO DE ESTUDIOS HISTORICOS .

. GOBIERNO DE LA CIUDAD DE BUENOS AIRES, BUENOS AIRES.

. MONTANER JOSEP M. .

. LA MODERNIDAD SUPERADA. ARQUITECTURA, ARTE Y PENSAMIENTO DEL SIGLO XX, G.G., MEXICO MONTEYS XAVIER.

. LA GRAN MAQUINA LA CIUDAD DE LE CORBUSIER, EDICIONES DEL SERBAL, BARCELONA.

. MORALES SOLA IGNASI 1996.

. LA ARQUITECTURA DE LAS CIUDADES .

. PUERTO DE BUENOS AIRES.

. EL UDERAZGO SE AFIANZA, EN PUERTA PUERTO 35, LA PLATA, BUENOS AIRES.

. RADIOGRAFIA PORTUARIA, EN PUERTA PUERTO 36, LA PLATA, BUENOS AIRES.

. LA TRADICION D EUNA CIUDAD, EN PUERTA PUERTO 36, LA PLATA, BUENOS AIRES .

. OLIMA JUAN SALVEMOS EL RIO DE LA PLATA, BUENOS AIRES .

. ROMERO JOSE L.

. LATINOAMERICA. LAs CIUDADES E LAS IDEAS. SIGLO XXI, BUENOS AIRES .

. SARMIENTO DOMINGO F. 1845

. CLASICOS ARGENTINOS", EDICIONES ESTRADA, BUENOS AIRES .

. SASSEN SASKIA

. EL COMPLEJO URBANO DE UNA ECONOMIA GLOBAL.

. SUAREZ ODILIA

. LA AUTONOMIA DE LA CIUDAD DE BUENOS AIRES, SICYT, FADU UBA, BUENOS AIRES

. CICLOS DE REFLEXIONES SOBRE BUENOS AIRES, SOCIEDAD CENTRAL DE ARQUITECTOS,BUENOS AIRES

. PLANEAMIENTO DE CIUDAD, CONTEXTOS FADU UBA, BUENOS AIRES .

. TAFFURI MANFREDO Y DALCO FRANCESCO.

. ARQUITETTURA CONTEMPORANEA, ELECTA, MILANO.

. ZAGO MANRIQUE.

. BUENOS AIRES DESDE EL AIRE. MANRIQUE ZAGO EDICIONES, BUENOS AIRES .

Tavole:

. TAVOLA STATO DI FATTO. PANORAMA GENERALE USO DEL SUOLO

. TAVOLA STATO DI FATTO. PANORAMA GENERALE. SISTEMA FLUSSI

. TAVOLA STATO DI FATTO . AREA CENTRALE. USO SUOLO

. TAVOLA STATO DI FATTO . AREA CENTRALE. SISTEMA FLUSSI.

. STATO DI FATTO DELL' AREA NORD.

. TAVOLA STATO DI FATTO . AREA NORD. USO SUOLO

. TAVOLA STATO DI FATTO. AREA NORD. SISTEMA FLUSSI.

. STATO DI FATTO DELL' AREA SUD

. TAVOLA STATO DI FATTO . AREA SUD. USO SUOLO .

. TAVOLA STATO 01 FATTO . AREA SUO. SISTEMA FLUSSI .

Modifica (riservato agli operatori) Modifica (riservato agli operatori)